Jump to content
PLC Forum


Termico

Nuovo impianto di allarme consigli e suggerimenti

Recommended Posts

Edoardo 007

Ciao Termico,

premesso che io non ho visto la tua casa (magari pubblica una foto dello stabile dove si vede bene la zona che stai coprendo con i sensori esterni), però io ritengo che l'impianto di allarme va fatto a strati, volumetrici o sensore a tenda per esterni (ripeto dipende da come è disposto l'immobile), contatti su ante o tapparelle, contatti sui serramenti, e per ultimo volumetrici interni.

Mi chiedi come mai ti consiglio le telecamere sui volumetrici esterni?

Semplice, quando qualcuno attraversa il volumetrico, hai la prova visiva di cosa è stata la causa di allarme, esempio, gatto che salta, falso allarme (se ben tarati non ne danno), o se appunto intrusione (video verifica).

Ovvio che le puoi mettere anche su pali da tutt'altra parte ma che guardano comunque la casa, il risultato è lo stesso, ma visto che stai passando il corrugato per il sensore esterno, mi è venuto spontaneo consigliarti di metterlo sopra il sensore, poi valuta tu dove metterle.

Puoi metterle anche altrove, ma a mio avviso, anzi secondo quello della stragrande maggioranza, la telecamere si posiziona sul sensore, sia per comodità quando è in fase di predisposizione esterna, sia per la comodità della video verifica.

Io non sono contrario ai sensori a tenda sotto lo stipite, ma se la casa, o il balcone è ampio e può essere gestito da un sensore volumetrico esterno, io preferisco questo appunto per una protezione più ampia e preventiva, il sensore a tenda permette al ladro di accedere al tuo balcone, il volumetrico no!!!

Ti dico solo una cosa, ed è un fatto reale sentito anche al tg, i ladri in una villa importante di un imprenditore della mia zona, una sera si sono introdotti nella sulla villa, infilato una leva sotto la tapparelle, suona appunto il sensore  a tenda (lince), e il proprietario si alza e disinserisce l'impianto ed esce, errore madornale, i ladri lo attendono fuori perchè nascosti in villa, e lo minacciano, fortuna che erano partite le chiamate al fratello che si è precipitato sul posto...

Adesso questo imprenditore, terrorizzato ha messo addirittura delle barriere, e ha fatto fare l'impianto sempre allo stesso installatore, che conoscendo anche lui, mi ha sempre detto che l'aveva consigliato in partenza, ma non le vedeva così importanti. Adesso si!

Vuoi mettere una protezione volumetrica che fa scattare molto prima l'impianto?

Magari spazio permettendo anche a 13/14 mt prima che il ladro si avvicina al perimetro, con video verifica che arriva foto e video al proprietario, e poi magari anche come nel mio impianto che in caso di minaccia disinserisco l'allarme e partono le chiamate e sms a mio cognato che attraverso la tastiera alien/g sente cosa succede in casa e vede anche il live?

Con inim puoi fare tutto questo, buon divertimento.

Posta delle foto se vuoi consigli più dettagliati, magari il tuo balcone ti permette anche di montare degli out spider dt avs che volendo tramite apposita scheda ottieni anche un collegamento su Bus (sempre consigliato dal buon Panter).

Ciao.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Panter

I sensori a tenda verticale che hai previsto, ove installabili, sono la soluzione migliore per balconi (specie se stretti come in questo caso) in quanto puntando verso il basso non vengono influenzati dal sole e non sbordano al di fuori del balcone stesso, e comunque anche idonei per ingressi e finestre a piano terra in proprietà privata. Inoltre funzionano perfettamente. L'installazione può essere fatta con staffa 90° o addirittura sotto al balcone superiore se esistente.

 

Le Telecamere le considererei opzionali dato che (da quello che ho inteso) trattasi di appartamento al terzo piano senza giardino (correggimi se ho capito male), anche se utili se si vuole avere la video-verifica remota in caso di allarme e, nel caso specifico, basterebbero le sole telecamere collegate alla Smartlan/G e collegamento internet senza Nvr o Xvr.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Termico

Ciao Edoardo, se ho compreso bene, la telecamera è sincronizzata con il rilevatore volumetrico, e nell'istante in cui questo rileva la presenza dell’intruso si accende la telecamera e invia la foto o il filmato al proprietario, è esatto? Ora, se io ho dei rilevatori a tenda posizionati a protezione delle finestre e portefinestre che si affacciano sul balcone, e posiziono la telecamera al suo fianco, non è facilmente oscurabile, visto che il rilevatore interviene soltanto al suo attraversamento, oppure anche le telecamere hanno l’antimask. Se leggi il primo post, nella lista materiali è previsto per ogni finestra, il montaggio dei contatti magnetici, inerziali e se montabili (cassonetto permettendo) anche quelli ad asta per tapparelle, più ovviamente i sensori esterni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Termico

Ciao Panter, vorrei soffermarmi su quel "ove installabili, sono la soluzione migliore", infatti li ho previsti per i balconi n°1 e 2 perché installabili, e con la loro staffa a 90° viene un lavoro pulito, ma per il balcone n°3 cosa posso prevedere, visto la sua superficie ridotta. Per quanto riguarda le telecamere, come giustamente dici sono un optional, ma ringrazio Edoardo per lo spunto che mi ha dato, infatti quando passerò i corrugati, prevederne qualcuno in più per le telecamere non mi costa nulla.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
desperado74
On ‎7‎/‎19‎/‎2019 at 9:11 AM, Edoardo 007 said:

 

 ti segnalano se la tapparelle è aperta o chiusa (comodissimo te lo assicuro e comodissimo per la visualizzazione sulla alien G).

 

In che modo? riesce, oltre che a contare gli impulsi, a discriminare se  le aperture del microswitch avvengono in salita o in discesa??

Edited by desperado74

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
9 ore fa, desperado74 scrisse:

In che modo? riesce, oltre che a contare gli impulsi, a discriminare se  le aperture del microswitch avvengono in salita o in discesa??

 

Si parla si sensori ad asta per tapparelle che… evidentemente non conosci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alanford
il 16/7/2019 at 10:00 , marcok625 scrisse:

Ciao Alan, è proprio quello che sto cercando di fare, cioè dare consigli sulla base della mia esperienza.

Mi sono progettato e realizzato l'impianto di allarme perché di tecnici incompetenti in giro ce ne sono a bizzeffe. Ci ho parlato e discusso ma nessuno mi ha dato fiducia, tutti pensano a fare il lavoro con le cose che conoscono bene, guai a chiedergli di cambiare marca di centrale o latro, il programma dell'allarme che usano è quello base che non da informazioni su nulla e si fanno pagare profumatamente.

Mi fa piacere che invece altri professionisti come voi dedichino tempo sui forum per aiutare e indirizzare chi ne ha bisogno. 

Io semplicemente cerco di aiutare per quanto posso. Naturalmente. 

Se non volete che dica la mia sulla base della mia esperienza, posso benissimo usare il forum se ne avrò nuovamente necessità solo come richieste di assistenza.

Intanto o imparato che la prossima volta che dovrò implementare il programma dell'allarme che sarà a breve perché dovrò cambiare un sensore esterno toglierò la bustina di plastica dal modulo del GSM, se non avessi scritto non lo avrei mai saputo.

Chiedo solo di rispondere senza aggredire il prossimo. E con un minimo di ripetto.

Visto che credo siamo qui tutto per cercare di condividere le nostre conoscenze.

 

Fatemi sapere se restare o meno attivo sul forum.

Saluti

Marco

 

Ma Vedi caro Marco, non è questione di aggredire ma ribadire le mie consolidate quarantennali   esperienze contro la tua limitata al tuo solo impianto.

Quando tu scrivi questo:

"ma secondo me è più utile inserirli tra la finestra e le persiane come mostrato in molti siti, per evitare falsi allarmi, perchè quando usi sensori esterni sono davvero tanti all'inizio, poi pian piano affini la sensibilità dei sensori e modifichi un pochino il software in modo da dare il segnale di allarme dopo un certo numero e tempo di rilevazioni. ( ti assicuro che nel mio caso c'è voluto molto tempo) per non parlare di falsi allarmi quando il sole ci picchia sopra direttamente o altre cose tipo animali o insetti e non per ultimo ultimamente mi si stanno rompendo tutti i sensori della Pyronix esterni, la plastica si stà distruggendo, sarà il sole e le intemperie, ma mi aspettavo durassero molto di più e non solo 5 anni. tra l'altro la garanzia se non erro è di 4 anni."

Io trovo solo controsensi, se prendi sensori consigliati tra vetro e persiana ok ma ci sono quelli nati per esterno, se hai avuto tanti falsi allarmi all'inizio,le cose sono due, o erano ciofeche i sensori o non eri stato in grado di installarli o tararli, l'epoca pionieristica degli anni 70-80 è finita, oggi scegliendo le apparecchiature giuste e soprattutto sapendole installare, le installi e le dimentichi.

Se ti sono sbriciolati i sensori anche li hai sbagliato e la tua limitata esperienza non ti ha fatto scegliere apparecchiature obbligatoriamente in policarbonato per esterno.

Spero di aver reso l'idea e di non averti offeso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
desperado74
13 hours ago, Panter said:

 

Si parla si sensori ad asta per tapparelle che… evidentemente non conosci.

Amico del Sole avevo inteso I sensori a micriswitch ad impulsi, percio mi e'suonato strano

quelli ad Asta l'ultima volta che li installai erano su in vecchio catalogo Lince del 90. 

Sai perche non li monto piu? perche potervi strappare la tapparella senza far suonare l'allarme.

Rispondi tecnicamente a chi pone domande con educazione e fai poco lo splendido.

 

Edited by desperado74

Share this post


Link to post
Share on other sites
alanford
3 ore fa, desperado74 scrisse:

Amico del Sole avevo inteso I sensori a micriswitch ad impulsi, percio mi e'suonato strano

quelli ad Asta l'ultima volta che li installai erano su in vecchio catalogo Lince del 90. 

Sai perche non li monto piu? perche potervi strappare la tapparella senza far suonare l'allarme.

Rispondi tecnicamente a chi pone domande con educazione e fai poco lo splendido.

 

 

Ci sono ancora, LE 740!😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
4 ore fa, desperado74 scrisse:

Rispondi tecnicamente a chi pone domande con educazione e fai poco lo splendido.

 

Oltre ad essere "desperato" hai anche la coda di paglia, e di tecnico ne hai veramente poco.

 

Possibile poi…, che solo a te strappano le tapparelle senza che il sensore intervenga! vuoi splendera ma ti spegni da solo.

 

Edited by Panter

Share this post


Link to post
Share on other sites
desperado74
27 minutes ago, Panter said:

 

Oltre ad essere "desperato" hai anche la coda di paglia, e di tecnico ne hai veramente poco.

 

Possibile poi…, che solo a te strappano le tapparelle senza che il sensore intervenga! vuoi splendera ma ti spegni da solo.

 

le chiacchiere stanno a zero, ti credi l' oracolo ma il tuo giudizio per me vale meno di niente. 

Tu giudichi la mia preparazione tecnica??? ma chi ti credi di essere. Sei un arrogante e presuntuoso, e spesso chi giudica con leggerezza andando proprio contro i principi fondamentali di un Forum che è condivisione e scambio di informazioni è solo un ignorante, magari preparato tecnicamente, ma sempre ignorante resta.

Dici che di tecnico ne ho veramente poco mi dici??? mi fai ridere, vorrei davvero vedere quanti lavori hai effettuato e sopratutto la pulizia di tali lavori.

Ho iniziato i miei "primi passi" all' eta di 12 anni e di tempo de è passato. Comunque solo per darti una delusione nel 93 mi sono capitati n.3 casi di tapparelle strappate. Genio dato che sei cosi grande fai una bella prova empirica , recuperai i vecchi sensori della Lince che ho scoperto essere ancora in commercio, e fai la prova poi mi dici.

 

Ciao Edison!!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Migliaresi

Sarebbe il caso di seppellire l'ascia di guerra per non far chiudere una discussione che, per chi la ha aperta, può essere non solo interessante ma anche istruttiva.

speri ci si adegui!

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
21 ore fa, Livio Migliaresi scrisse:

Sarebbe il caso di seppellire l'ascia di guerra per non far chiudere una discussione che, per chi la ha aperta, può essere non solo interessante ma anche istruttiva.

 

Giustissimo Livio Migliaresi, sono d'accordo che sarebbe un peccato chiudere una discussione che è senz'altro utile a chi l'ha aperta (per altro non conclusa) e a chi è interessato a seguirla.

E' però anche interessante fare un chiarimento sui sensori (specie quelli menzionati: a fune e ad asta) e sulle dicerie del volgo in genere accettate da molti senza riflessione solo considerando lo strappo.

 

Ogni sensore ha dei pro e dei contro e va sempre fatto uno studio di fattibilità per decidere se il sensore possa essere idoneo all'utilizzo o meno in un sito.

I sensori per tapparella a fune e ad asta, sono dei sensori meccanici prodotti per installatori che trovano difficoltà nell'applicare altre soluzioni che richiedono esperienza e riflessione oltre ad avere un costo di installazione superiore. Sono dei sensori facilmente installabili anche se richiederebbero una certa riflessione sul loro funzionamento e come installarli correttamente.


Sensore a fune: facilmente installabile meccanicamente, anche se non sempre

Pro: 

- utilizza una linea bilanciata a 2 fili, ma... solo se si dispone di una centrale idonea ad essere programmata per segnali veloci e multipli.

- segnala il movimento della tapparella.

- segnala lo strappo della tapparella, ammesso che ci sia qualche intruso disposto a farlo quando la tapparella non è bloccata meccanicamente.

Contro:

- utilizza una linea bilanciata a 4 fili (2 di controllo + 2 per alimentazione) per scheda d'analisi, se non si dispone di una centrale idonea ad essere programmata per segnali veloci e multipli. 

- non segnala se il serramento è chiuso o aperto, e se aperto c'è una probabilità, anche se remota, che la camme si trovi in bilico e procuri falso allarme per movimento .

Considerazione: si può considerare di sicurezza un sensore che all'atto dell'Inserimento, non è in grado di segnalare se il serramento è chiuso o aperto? NO

 

Sensore ad asta: facilmente installabile meccanicamente, anche se non sempre

Pro:

- utilizza sempre una linea bilanciata a 2 fili.

- segnala l'innalzamento della tapparella

Contro:

- in caso di strappo della tapparella, se non viene procurato un movimento della tapparella, può non procurare allarme.

Considerazione: si può considerare di sicurezza un sensore che, a sistema inserito, può non procurare allarme per strappo? NO

 

A parte altre considerazioni più tecniche che preferisco evitare, come dovrebbe considerarsi un installatore che preferisce uno dei due sensori sopra esaminati? lascio a voi la risposta, ma... un fatto è certo: questo installatore non è un professionista ma solo un superficiale che non tutela la sicurezza del Cliente, ..ed è la superficialità amica degli intrusi..

Ci sono altri metodi più sicuri al corrente stato dell'arte, ma quando... ancora questi sistemi (tipo protezioni attive per esterno) non esistevano, cosa avrebbe dovuto fare un installatore professionista costretto (magari dal cliente) a proteggere la tapparella utilizzando i sensori suddetti?  rispondo subito: bastava utilizzare tutti e due i sensori, che con le loro caratteristiche si completano e offrono un buon grado di sicurezza certificabile almeno al grado 2 (10 euro in più fanno la differenza).

 

Questa, secondo me, è una risposta tecnica soppesata (e senza usare insulti verso nessuno). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
desperado74
12 hours ago, Panter said:

 

Giustissimo Livio Migliaresi, sono d'accordo che sarebbe un peccato chiudere una discussione che è senz'altro utile a chi l'ha aperta (per altro non conclusa) e a chi è interessato a seguirla.

E' però anche interessante fare un chiarimento sui sensori (specie quelli menzionati: a fune e ad asta) e sulle dicerie del volgo in genere accettate da molti senza riflessione solo considerando lo strappo.

 

Ogni sensore ha dei pro e dei contro e va sempre fatto uno studio di fattibilità per decidere se il sensore possa essere idoneo all'utilizzo o meno in un sito.

I sensori per tapparella a fune e ad asta, sono dei sensori meccanici prodotti per installatori che trovano difficoltà nell'applicare altre soluzioni che richiedono esperienza e riflessione oltre ad avere un costo di installazione superiore. Sono dei sensori facilmente installabili anche se richiederebbero una certa riflessione sul loro funzionamento e come installarli correttamente.


Sensore a fune: facilmente installabile meccanicamente, anche se non sempre

Pro: 

- utilizza una linea bilanciata a 2 fili, ma... solo se si dispone di una centrale idonea ad essere programmata per segnali veloci e multipli.

- segnala il movimento della tapparella.

- segnala lo strappo della tapparella, ammesso che ci sia qualche intruso disposto a farlo quando la tapparella non è bloccata meccanicamente.

Contro:

- utilizza una linea bilanciata a 4 fili (2 di controllo + 2 per alimentazione) per scheda d'analisi, se non si dispone di una centrale idonea ad essere programmata per segnali veloci e multipli. 

- non segnala se il serramento è chiuso o aperto, e se aperto c'è una probabilità, anche se remota, che la camme si trovi in bilico e procuri falso allarme per movimento .

Considerazione: si può considerare di sicurezza un sensore che all'atto dell'Inserimento, non è in grado di segnalare se il serramento è chiuso o aperto? NO

 

Sensore ad asta: facilmente installabile meccanicamente, anche se non sempre

Pro:

- utilizza sempre una linea bilanciata a 2 fili.

- segnala l'innalzamento della tapparella

Contro:

- in caso di strappo della tapparella, se non viene procurato un movimento della tapparella, può non procurare allarme.

Considerazione: si può considerare di sicurezza un sensore che, a sistema inserito, può non procurare allarme per strappo? NO

 

A parte altre considerazioni più tecniche che preferisco evitare, come dovrebbe considerarsi un installatore che preferisce uno dei due sensori sopra esaminati? lascio a voi la risposta, ma... un fatto è certo: questo installatore non è un professionista ma solo un superficiale che non tutela la sicurezza del Cliente, ..ed è la superficialità amica degli intrusi..

Ci sono altri metodi più sicuri al corrente stato dell'arte, ma quando... ancora questi sistemi (tipo protezioni attive per esterno) non esistevano, cosa avrebbe dovuto fare un installatore professionista costretto (magari dal cliente) a proteggere la tapparella utilizzando i sensori suddetti?  rispondo subito: bastava utilizzare tutti e due i sensori, che con le loro caratteristiche si completano e offrono un buon grado di sicurezza certificabile almeno al grado 2 (10 euro in più fanno la differenza).

 

Questa, secondo me, è una risposta tecnica soppesata (e senza usare insulti verso nessuno). 

Bella analisi(anche se sul sensore a corda ci sono alcune imprecisioni), che CONFERMA il rischio di strappo del sensore ad asta (la tapparella infatti veniva boccata con due viti autoperforanti applicate in diagonale alla base del cassonetto). Concordo pienamente sul fatto che utilizzando entrambe le tipologie di sensore il rischio calcolato è sicuramente più basso, infatti io in abbinata uso sempre sensori a tenda.

 

Ad ogni modo, aldilà di tutto se tu non fossi partito con il tentativo di voler umiliare e denigrare in maniera superficiale  chi non conosci, e non ti sei trattenuto dal farlo neanche in questo tuo post, sicuramente non sarebbe stato necessario il giusto e necessario intervento di un Admin per preservare un post interessante nel rispetto di chi lo ha scritto.

 

citazione: Umiliare gli altri non ti rende più forte ma più miserabile.

Edited by desperado74

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
2 ore fa, desperado74 scrisse:

citazione: Umiliare gli altri non ti rende più forte ma più miserabile

 

editare il messaggio per aggiungere una citazione…., si dovrebbe sapere che una citazione non può essere riferita a una persona ma deve essere generalizzata.

 

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
desperado74
4 minutes ago, Panter said:

 

editare il messaggio per aggiungere una citazione…., si dovrebbe sapere che una citazione non può essere riferita a una persona ma deve essere generalizzata.

 

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum 

 

 

 

omissis.... A parte altre considerazioni più tecniche che preferisco evitare,....

e poi,......

come dovrebbe considerarsi un installatore che preferisce uno dei due sensori sopra esaminati? lascio a voi la risposta...

 

E' ipocrisia o giro Tautologico???

 

comunque Panter chiudila quà altrimenti, continuando ad attaccarmi, come hai fatto iniziando  INGIUSTIFICATAMENTE sin dal principio, causeresti la chiusura del post e  saresti doppiamente incongruente :

 

Giustissimo Livio Migliaresi, sono d'accordo che sarebbe un peccato chiudere una discussione che è senz'altro utile a chi l'ha aperta (per altro non conclusa) e a chi è interessato a seguirla.

 

Pertanto nel rispetto dell'autore del post puoi spostare, se ancora ne hai voglia, la discussione in altro tuo post.

 

Sai la cosa ironica dov'e' ?? sta nel fatto che @TERMICO ha postato l'elenco dettagliato del materiale che avrebbe acquistato e tu non hai evidenziato alcuna criticità.

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fulvio Persano

Ciao.

 

Visto che l'avvertimento del collega Livio Migliaresi è passato inosservato e, visto che le ingiurie continuano, da questo momento si prenderanno le opportune sanzioni verso chi o coloro interverranno al solo fine di creare polemiche sterili e ingiurie verso gl altri utenti,

violando il regolamento che, di sicuro, non è stato letto ma solo sottoscritto.

 

a) Divieto assoluto di scrivere discussioni in tono provocatorio o polemico in quanto causa di liti tra membri. Blocco dell'account senza remore ad ogni eventuale trasgressore.


La discussione rimane aperta per favorire coloro i quali hanno interesse legittimo a seguirla.

Suggerisco di memorizzare i punti  f - g - h - i

Spero di essere stato chiaro e compreso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
il 21/7/2019 at 15:11 , Termico scrisse:

Ciao Panter, vorrei soffermarmi su quel "ove installabili, sono la soluzione migliore", infatti li ho previsti per i balconi n°1 e 2 perché installabili, e con la loro staffa a 90° viene un lavoro pulito, ma per il balcone n°3 cosa posso prevedere, visto la sua superficie ridotta.

 

Mi dispiace Termico di aver trascurato la tua domanda a seguito di interruzioni….., comunque riprendo adesso.

Beh…, due sensori a tenda verticale non è possibile installarli, a meno che Lince e Italiana sensori non possano fornire due frequenze differenti della microonda e autorizzino oscuramento laterale delle due lenti dei Pir per compensare il lato stretto del balcone.

 

Se può servire…, sei al terzo piano e un caso del genere l'ho risolto con una barriera slim a Ir attivi alta 2m (1,5m può andar bene lo stesso) montando la TX e la RX agli angoli del balcone sulle spallette vicino alle finestre, chiaramente le barriere devono avere i supporti orientabili e nel punto più in ombra va installata la barriera RX.

In altro caso, ho installato una tenda verticale sotto al balcone superiore in perpendicolare obliqua per coprire le due porte-finestra (non so se sia adatta al tuo caso, ...ecco perché a volte è difficile consigliare senza una vista 3D o un sopralluogo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Termico

Buongiorno Panter, anche io riprendo questa discussione adesso, dopo più di un mese, nel mentre ci sono state le ferie, vacanze ecc. e non ho voluto pensare ad altro. Ho letto vari commenti infuocati, e ringrazio i moderatori di non aver chiuso la discussione. Ovviamente, avevo inteso sin dall'inizio che dare una risposta al mio quesito non era cosa facile, se non previo sopralluogo, e comunque, visto che il balcone si affaccia su una strada transitata ed è al terzo piano, probabilmente proteggerò solo le tapparelle con le finestre. Vorrei chiederti qualche delucidazione in merito ai sensori volumetrici DT da installare all'interno dell’appartamento. Ho letto vari commenti contrari alla loro installazione ed alla loro efficacia, dal momento che ormai, quando il ladro è entrato in casa non si è più in sicurezza. Io però non sono d’accordo, è penso invece, che sia comunque un anello in più della barriera di protezione, e vorrei installarne lo stretto indispensabile, magari in qualche punto strategico che però non saprei valutare. Ti chiedo quindi cortesemente, se tramite la piantina dell’appartamento puoi darmi qualche suggerimento su dove posizionarli.

 

Saluti 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...