Jump to content
PLC Forum


nytros

Alimentazione Finale di potenza

Recommended Posts

nytros

Grazie Livio!

ho chiesto stesso al negoziante che vende il modulo finale su ebay, se riesce a procurarmi un trasformatore idoneo..

in caso contrario farò come lei mi ha suggerito ,ho trovato anche uno schema in rete

anche il secondo metodo lo vedo ancora più adatto per una questione di spazio ma devo ancora capirlo e studiarmelo bene.

LU000HEC.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

nytros

Buongiorno!

visto che non ho ancora trovato un trasformatore adatto,

se alimentassi il finale con i valori del mio trasformatore : 44V-0-44V 3.8A

quale potrebbe essere il problema??? diceva un utente in questa discussione che teoricamente avrei potuto alimentarlo anche a 50-60v...

44V già è troppo alta come tensione?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
il 14/8/2019 at 11:49 , nytros scrisse:

secondo me è meglio se comprassi un finale alimentato con alimentazione classica

 

secondo te usano la duale per sport?

 

All'altoparlante deve arrivare una sinusoide, ed ottenere una sinusoide non è semplice con un'alimentazione singola; le soluzioni praticate sono essenzialmente due, una è la circuiteria BTL ed una è un condensatore in serie all'altoparlante, entrambe comunque hanno limitazioni in termini di potenza erogata, un finale in alimentazione singola difficilmente può reggere oltre una ventina di volt e la potenza resa in uscita si assesta ottimisticamente sui 30W.

 

Una soluzione possono essere gli amplificatori in classe D che ora vanno tanto di moda, ma hanno anche lo svantaggio di essere molto più delicati e difficili da riparare in caso di guasto, su una FBT pur avendo lo schema elettrico ho gettato la spugna 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
12 ore fa, nytros scrisse:

44V già è troppo alta come tensione?

 

si perché una volta rettificata arrivi a passare i 60V per ramo

 

è più o meno lo stesso discorso di qualsiasi cosa: se la tua auto arriva massimo a 200 all'ora, non significa che puoi correre sempre a quella velocità; se tu al massimo arrivi a mangiare tre piatti di pasta prima di sboccare non è che puoi mangiare tutti i giorni tre piatti di pasta, esiste una cosa che si chiama sovradimensionamento, ci si tiene sempre sotto ai valori limite del componente. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Devi rispettare i limiti segnalati dal costruttore , poi ricorda che i condensatori devono avere la tensione di lavoro superiore a quella di alimentazione, io personalmente per tensione prossime ai 60V utilizzo condensatori da 100V al massimo da 80V.

Ma va da un elettromeccanico che ti fa un trasformatore come ti serve. Sai quanti ne faccio fare... Pezzi singoli, un 200VA E+I schermato ti costa 30€ circa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gila59

Vorrei darti un consiglio ,essendomi già cimentato in esperienze simili alla tua...un amplificatore per cassa amplificata è generalmente composto da più stadi , vale a dire:

filtro antidisturbo

alimentatore per pre e finale

preamplificatore con regolazione di gain e regolazione dei toni

limitatore di segnale

amplificatore vero e proprio (stadio finale)

circuito di protezione dei diffusori acustici formato da un ritardo di inserimento degli altoparlanti e uno sgancio degli altoparlanti in caso di malfunzionamento del finale

poi tra gli altoparlanti veri e propri c'è generalmente un crossover passivo

e per finire gli altoparlanti.

Ciò non vuol dire che il tuo progetto non sia valido , solamente devi considerare che con una minima spesa ti vengono a mancare tutta una serie di requisiti che ti permettono di usare la tua cassa amplificata in qualsiasi situazione senza rompere nulla.

Se invece il tuo è un progetto tanto per imparare cose ,allora sei sulla strada giusta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Enzo 1

Hai pensato ad usare un alimentatore a commutazione per audio tipo questo:

https://www.ebay.it/itm/NEW-500W-amplifier-switching-power-supply-board-dual-voltage-PSU-55V/172452243523?_trkparms=aid%3D888009%26algo%3DDISC.LISTINGS%26ao%3D1%26asc%3D20191002092920%26meid%3D8b2490057956488e952534a3d2ff9e3e%26pid%3D100889%26rk%3D3%26rkt%3D3%26mehot%3Dpp%26sd%3D182465840683%26itm%3D172452243523%26pmt%3D1%26noa%3D0%26pg%3D2332490&_trksid=p2332490.c100889.m5204

Ce ne sono con varie tensioni di uscita

Basta scegliere la più appropriata al proprio caso.

Già collaudato e va benissimo..importante la massa che deve essere collegata correttamente se non si vogliono ronzii indesiderati.

Attenzione ad isolare bene il tutto ,soprattutto le alette di raffreddamento dei semiconduttori del primario ci sono infatti circa 300volt.

Attenzione a non toccare le alette di dissipazione di calore.

Visto i costi ....ti conviene e non fa rumore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...