Jump to content
PLC Forum


Nuovo amplificatore


danielino84
 Share

Recommended Posts

buonasera a tutti. Avrei bisogno di un vostro aiuto per sostituire un vecchio amplificatore nel bar di un amico.mantenendo le 6 casse che ci sono già ( n.4 casse modello Jbl control 25 potenza nominale 150watt e 8 ohm di impedenza, e n.2 casse modello Jbl control 28 potenza nominale 175watt e 8 ohm di impedenza) mi hanno preventivato un amplificatore della kenwood KA-3080R da 1200 e passa euro. Cercando un po ho trovato diversi sintoamplificatori in commercio ma non riesco a capire se possono fare al caso mio. Soprattutto avrei 2 domande...quali caratteristiche dovrebbe avere questo amplificatore per rendere in modo giusto e soprattutto avendo la possibilita di avere ogni cassa che arriva all amplifificatore in modo separato come dovrei collegare le casse?? L amplificatore che potenza dovrebbe avere in uscita su ogni canale e quanti canali sarebbero consigliati??? grazie mille ...non so proprio dove sbattere la testa!!!

Link to comment
Share on other sites


Marcello Mazzola

l'ideale sarebbe avere ogni altoparlante sulla propria uscita quindi 6...purtroppo se non vuoi sentire porcherie o gracchiare le casse lo devi prendere di marca e di una certa qualità, quindi mi sa che ti tocca spendere minimo mille euro a salire, come ti avevano consigliato....

devi cercare amplifictore 6 canali con impedenza 8 ohm e le uscite non devono superare 150w o ti giochi le casse

Edited by Marcello Mazzola
Link to comment
Share on other sites

grazie mille per la risposta.Capisco quello che dici..ovviamente chi piu spende meglio spende ma per vari motivi il prezzo che mi hanno proposto è un po troppo alto...ho trovato qualcosa in varie ricerche.. la mia domanda è se l uscita dell amplificatore dice 80watt per canale su 7 canali, quindi collegando ogni cassa alla sua uscita, che suono otterrei? sicuramente non sarà il top ma non credo nemmeno che faccia schifo no??.. oppure ci sono amplificatori con uscita a 100watt a canale ma con meno canali( ad esempio 4 ) e in questo caso dovrei collegare le casse in che modo?? scusa l ignoranza ma non sono molto ferrato in questo campo...

Link to comment
Share on other sites

Il 17/10/2019 alle 22:38 , danielino84 ha scritto:

la mia domanda è se l uscita dell amplificatore dice 80watt per canale su 7 canali, quindi collegando ogni cassa alla sua uscita, che suono otterrei?

Otterresti un suono di volume inferiore di quello che ti darebbe un ampli da 150W. Sarebbe sufficiente? Chi lo sa? Dipende da due fattori:

Che potenza aveva l'amplificatore precedente?

A che % di potenza era solito farlo funzionare il tuo amico?

Se era un amplificatore da 150W per canale e funzionava al 30% probabilmente 80W per canale bastano e avanzano facendolo andare al 70%. Se invece lo faceva funzionare normalmente a manetta sicuramente non basteranno.

La pressione sonora (volume) emessa dagli altoparlanti dipende dalla potenza prodotta dall'amplificatore. Mentre la potenza di targa delle casse non influisce ma è solo la potenza massima che le casse sono in grado di sopportare.

 

Il 17/10/2019 alle 22:38 , danielino84 ha scritto:

ci sono amplificatori con uscita a 100watt a canale ma con meno canali( ad esempio 4

Certo che ci sono ma puoi collegarci solo una cassa per canale. La regola è che l'impedenza delle casse e quella dell'ampli devono corrispondere e che ad ogni canale si collega un diffusore. Perciò 4 canali - 4 casse.

Edited by hfdax
Link to comment
Share on other sites

Altro suggerimento: Allo scopo di fare in modo che i diffusori suonino tutto allo stesso volume i cavi devono essere tutti più o meno della stessa lunghezza.

Edited by hfdax
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, hfdax ha scritto:

Altro suggerimento: Allo scopo di fare in modo che i diffusori suonino tutto allo stesso volume i cavi devono essere tutti più o meno della stessa lunghezza.

:wallbash:

E che attenuazione ti aspetteresti da 10m di cavo in più ???

Link to comment
Share on other sites

Non è un problema di attenuazione ma di ripartizione della potenza. Se provi a collegare le casse del tuo impianto stereo, la destra con un filo lungo 1 m e la sin con un filo di 10m, magari perché come talvolta capita, una è vicina all'ampli e l'altra è dall'altra parte della parete, ti accorgerai di quanto devi spostare la manopola del bilanciamento per equalizzare i volumi dei due canali. Il problema si sente ovviamente ancor di più se i diffusori sono in stanze diverse. Il fatto è che siccome gli altoparlanti hanno impedenze di pochi ohm anche un ohm di differenza nella resistenza del filo si sente. Poi se, come facevo io, utilizzi filo di grossa sezione il problema si riduce parecchio, ma spesso i fili sono piuttosto sottili.  Ormai sono passati molti anni da quando mi occupavo di impianti audio ma questa è una delle prime cose che ho imparato.

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille hfdax per le risposte che mi hai dato!!!👍 avrei un altra domanda...ho trovato un sintoamplificatore a 7 canali con 150watt per canale su 6ohm...l impedenza delle mie casse è 8 ohm...collegando questo amplificatore dovrei avere problemi oppure ce un modo per portare l impedenza a 6 ohm??

Il 20/10/2019 alle 15:35 , hfdax ha scritto:

Che potenza aveva l'amplificatore precedente?

aveva montato due amplificatori distinti...uno a 4 canali da 100 watt a canale...e uno a 2 canali a 120 watt...entrambi poi erano collegati a un mixer...ora tutte e due sono fuori uso e dovrei sistemare il tutto con un unico apparecchio per semplificargli la vita..,

 

Il 20/10/2019 alle 15:35 , hfdax ha scritto:

A che % di potenza era solito farlo funzionare il tuo amico?

sinceramente non saprei, ma usando l impianto in un bar per musica di sottofondo e per le partite in tv non credo sia stato a paletta...

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, danielino84 ha scritto:

.ho trovato un sintoamplificatore a 7 canali con 150watt per canale su 6ohm...l impedenza delle mie casse è 8 ohm...collegando questo amplificatore dovrei avere problemi oppure ce un modo per portare l impedenza a 6 ohm??

Non mi fiderei a fare una cosa del genere per un cliente.

Qui si entra in un ambito molto tecnico sul quale le mie conoscenze non sono molto approfondite. Da elettrotecnico con qualche conoscenza di elettronica, così a naso direi che problemi particolari non dovrebbe darne. Sicuramente l'amplificatore non sarà in rado di sviluppare la sua potenza nominale (150W) ma ne darà un po meno per via del carico maggiore (8Ω anzichè 6). La differenza però non dovrebbe essere troppa in termini di volume sonoro. Però fin quì si ragiona in ambito puramente elettrotecnico (legge di Ohm) e io qui mi fermo.

Ma trattandosi di un dispositivo elettronico c'è un aspetto che è quello dell'accoppiamento di segnale. Per quel poco che so In questo caso la differenza tra l'impedenza di uscita (ampli) e quella di ingresso (cassa) rende l'accoppiamento meno efficiente perché non tutta la potenza generata dall'ampli viene trasferita all'altoparlante. Non so dirti se, e in che misura, questo possa comportare dei problemi importanti per l'amplificatore. Qualcuno più esperto di me: un elettronico o un ingegnere (e nel forum ce n'è) senz'altro può chiarire la questione.

Io ti posso dire che nella mia esperienza in diverse occasioni ho sperimentato altoparlanti da 8Ω con amplificatori da 4Ω (come anche il contrario) senza aver mai avuto problemi ma In entrambi i casi non li ho mai fatti funzionare a potenze elevate ne per periodi lunghi.

Edited by hfdax
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...