Jump to content
PLC Forum


piadinaPL

dimensionamento pompa per pressa forgiatura

Recommended Posts

piadinaPL

salve a tutti e complimenti  x il forum veramente pieno di gente competente in materia.

venendo al dunque, devo realizzarmi una pressa per forgiatura, dopo innumerevoli recuperi di pistoni oleo vecchi mi sn deciso di prenderlo nuovo. 

il pistone con diametro INTERNO 120 mm corsa 300 mm, configurazione 4 montati con una piastra sopra spessa 5 cm e una sotto sempre spessa 5cm, il pistone (flangiato) andrà messo sulla piastra sopra. vorrei ottenere una pressione di lavoro diciamo di 20 T, mentre una di picco sui 25 T. Volevo prendermi un kit pompa a scoppio x evitare problemi legati alla corrente monofase che non e mai abbastanza in questi casi. il kit 

 

motore a scoppio tipo Lombardini 13CV con acensione a strappo, 4 tempi

campana di collegamento e giunto anti strappo 

pompa idraulica gruppo 2, 12 CC/GIRO

 

mi domando se con 12 cc/giro e quella potenza posso ambire a 200/250 max bar di lavoro o devo per forza scendere coi cc/giro? non volevo realizzare circuiti oleo piu complessi come doppie pompe ecc. ma volendo tenere una configurazione base ad una pompa classica che mi permetta di fare dei cicli forgiatura abbastanza brevi avendo comunque un movimento del pistone rapido su e giù (diciamo sui 2/3 cm/secondo).

 

in alternativa volendo risparmiare qualcosa (se ne vale la pena) volevo prendermi un kit 

MOTORE 4T 6,5 HP CON LANTERNA E POMPA IDRAULICA GR1 potenza max  5 kw/3600 giri/min, a spanne con questo motore opterei x una pompa GR1 2.70 comunque/giro, anche qui mi domando se riusciro a raggiungere le pressioni 200/250 senza danneggiare nulla. Ultima domanda per mantenere l'olio non troppo caldo quale capacità serbatoio olio mi consigliate. grazie 

 

Link to post
Share on other sites

luigi69

Ciao piadina

 

provo a rispondere, ma secondo me ci sono troppe domande....

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

mi sn deciso di prenderlo nuovo

partiamo bene   chi piu spende meno spende

 

ci sono infinite discussioni sul dimensionamento dell apompa...ne hai letta qualcuna ?  sia io che Semplice 1 ( lui piu profesisonale)  ne ha scritto molto

 

io inizio a suggerirti quello che secondo me sono incongruenze o cosa da chiarire subito

 

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

motore a scoppio tipo Lombardini 13CV con acensione a strappo, 4 tempi

campana di collegamento e giunto anti strappo 

pompa idraulica gruppo 2, 12 CC/GIRO

Che tipo di pompa  è ?  alluminio ?  ingranaggi ?  

 

scordati 250bar, scordati i 200...pensa a massimo 160 , anche meno

 

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

non volevo realizzare circuiti oleo piu complessi come doppie pompe

capisco ma vuoi l'uovo e la gallina assieme?   non è possibile....

 

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

in alternativa volendo risparmiare qualcosa (se ne vale la pena) volevo prendermi un kit 

MOTORE 4T 6,5 HP CON LANTERNA E POMPA IDRAULICA GR1 potenza max  5 kw/3600 giri/min,

 

non quadra....  non puoi fare una alternativa che  è meno potente della metà del primo....

 

se hai bisogno di velocità e forza, la potenza non si crea dal nulla

 

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

e riusciro a raggiungere le pressioni 200/250 senza danneggiare nulla.

no , snervi l'alluminio della pompa

 

22 ore fa, piadinaPL ha scritto:

per mantenere l'olio non troppo caldo quale capacità serbatoio olio mi consigliate. grazie 

Questo non lo sa neanche chi fa l'oroscopo alla TV

 

il bilancio termico è un argomento ostico...perchè bisognerebbe capire tutte le tue future valvole e strozzature ( curve , raccordi )  quali perdite di carico introdurranno , che si trasformeranno in calore

 

inoltre anche il tuo cilindro , essendo sopra a pezzi da forgiare, sarà sottoposto a del caldo , caldo che verrà portato via dal fluido

 

bisognerebbe inoltre verificare una cosa : tu vuoi forgiare a caldo ?  devi tenere conto che se si romperà una guarnizione con il tempo , un tubo , un raccordino , e l'olio a oltre 150 bar verrà polverizzato sul pezzo caldo , la tua forgia si trasfomerà in una torcia.....creando non poco pericolo

 

Non stiamo dimensionanto uno spaccalegna , ma una forgia

 

a priori , bisognerebbe vedere se il caso di usare direttamente glicole , per motivi di sicurezza

 

poi bisognerebbe sapere la temperatura del tuo ambiente di lavoro .

 

io dovessi dimensionare a spanne , ti direi che devi prevedere che in calore ti andrà via quasi la metà della potenza meccaniche che applichi , soprattutto in caso di lavoro gravoso e continuativo  ( due ore di fila )

 

hai letto quante domande ?

 

secondo te, possono esserti utili per iniziare a pensare bene al discorso della costruzione ?

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Ciao è grazie per avermi risposto, si ho letto tutte le discussioni in questo forum, discussioni da cui ho preso spunto... Allora questa pressa è per uso hobbistico diciamo non andrà a fare un lavoro troppo pesante ne gravoso. Andrà a pressare pezzi non grandi (sufficienti a fare coltelli )diciamo bilette larghe 4 cm lunghe 5 cm alte 2/3 cm (roba piccola) ma calda (1200 c)tirati fuori da una forgia. I cicli di lavoro SN molto rapidi (e da quello che ho sentito in giro di gente che ha già realizzato queste presse il calore non riesce a scaldare il pistone messo in alto, perche appunto posizionato distante e i cicli di 6/8 pressate durano al max 40 sec, poi la pressa resta ferma per 10 min. Oppure pressa te da 20 sec tot e ferma 5 min. Ma comunque da quella che e esperienza di altri non si scalda nulla. Per sicurezza ho fatto realizzare un pistone con stelo lungo per poter mettere più in alto possibile il pistone, comunque fai BN a farmi notare la sicurezza su queste cose non si scherza! Il pistone e da 120 mm interni, mi dici che i 200 bar posso sognarmeli, perfetto quale configurazione devo adottare (una pompa) per avere sti benedetti 200 bar per lavorare e avere forza di spinta? Non dirmi che 13 cv non bastano come motore, perche anche a spanne credo che siano sufficienti. Non voglio troppo fissarmi sui numeri, voglio una pressa veloce e potente nel limite del possibile. Il kit lo vendono su eBay (non penso che posso postare il link) monta una pompa a ingranaggi g2 dalle tabelle che postano indicano una pressione di lavoro 220 bar e max 250 bar, OK io ti prendo in parola che SN dati alquanto ottimistici (d'altronde quale costruttore indicherebbe pressioni minori se magari la pompa regge 250 ma a 250.5 bar esplode 🙂 , tutti esagerano e ovvio). Però cavolo se sapevo mi facevo realizzare un pistone da 140 a sto punto, la centralina mi lavorava più distesa senza ombra di dubbio, il problema e che le guarnizioni del 140 SN tutto un altro mondo è costano quasi come il pistone 120 !comunque alla fine penso di mettere un serbatoio da 60 litri x dormire sogni tranquilli , i  tubi penso di riuscire a nasconderli dentro la struttura x evitare contatti con pezzi caldi è quindi la frigitura del sottoscritto). La pressa lavorerà se lavorerà solo ed esclusivamente al esterno.

Link to post
Share on other sites
luigi69
9 minuti fa, piadinaPL ha scritto:

Ma comunque da quella che e esperienza di altri non si scalda nulla

non sono d'accordo , nel senso che bisogna guardare complessivamente tutto .  Il riscaldo avverrà molto poco per contatto diretto , ma avverrà per l'elevata velocità del fluido , e bisogna tenere conto del'usura delle tenute di testa , sottoposte a calore, sporco , velocità dello stelo

 

appena ho tempo posso scrivere due calcoli..tu li hai fatti ?  nel senso  portata della pompa per riempire il cilindro in tot secondi , e quindi stabilire in quanto viene effettuata la corsa

la pressione da esercitare, tornando indietro come calcoli dal 120 che tu hai gia

 

ma attenzione. lo ho scritto prima  i 200 non si possono avere perchè le pompe ad ingranaggi con corpo in alluminio non li reggono

1 ora fa, luigi69 ha scritto:

scordati 250bar, scordati i 200...pensa a massimo 160 , anche meno

 

mi scrivevi prima le clindrate delle pompe ed i gruppi  , ma pompe in alluminio ?   nono   in alluminio gisa, difficilmente su alte portate raggiungono e superano i 200 bar

 

attenzione anche al motore  pompe di una certa portata non superano i 3000 giri

18 minuti fa, piadinaPL ha scritto:

Non dirmi che 13 cv non bastano come motore, perche anche a spanne credo che siano sufficienti

no  a spanne non si dimensione a nulla

 

pensa che anche il Titanic credevano avesse una resistenza sufficente al mare, ed invece.....

 

ripeto , con un po di calma posso buttare giu 2 calcoli , ma io non farei un approccio cosi approssimativo , perchè poi la cosa deve funzionare

 

tu avevi gia fatto il dimensionamento  portata ?

Link to post
Share on other sites
luigi69
20 minuti fa, piadinaPL ha scritto:

lo vendono su eBay

lascia perdere-----  cerca un distributore della tua zona, che in futuro ti possa dare assistenza

 

21 minuti fa, piadinaPL ha scritto:

Non voglio troppo fissarmi sui numeri

neanche a me piace fissarmi sui numeri , sarà perchè alle superiore mi hanno rimandato 2 anni di matematica ?

 

tempo fa.... ricordo che forse la discussione era  pressa per damasco , era stato postato un video americano (posso confondermi ) in cui si vedeva una pressa enorme , che veniva mossa da un motore  che sarà stato grande come quello di una lavatrice.... occhio ai fake... i calcoli non mentono 

 

Buona serata

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

 

Non voglio assolutamente fare polemiche o discussioni con la pretesa di avere ragione a tutti i costi, mi interessa capire come configurare questa benedetta pressa e stop. Per questo cerco di farmi capire nel modo più chiaro.

 

I calcoli che ho fatto sono i seguenti=

 

Potenza richiesta netta di pressatura=

 

(forza x velocità)/102= 25000 kg x 0.02 mt/sec / 102 kgmt/sec= 5 kw x 1.36 = 7 CV

 

Potenza x scelta motore 

5kw/(0.80x0.85)= 7.4 kW x 1.36 = 10 cv

 

Sezione pistone (diametro 120 mm)= 6 x 6 x 3.14 = 113 cm2

 

Pressione di esercizio normale di lavoro = F/S2= 20000/113= 180 bar (si può ambire ad avere questa pressione di lavoro non di picco?)

 

Portata fissa richiesta = S x corsa x 60 = 13.6 LT/min

 

Scelta cc pompa 

 

Il motore ha la curva di potenza lavoro sui 4000 giri quindi , 13.6/4000= 3.4 cm3/giro

 

 

I calcoli sono stati semplificati al max, viene tutto arrotondato considerando la condizione di lavoro peggiore.

 

Quindi basta che metto una pompa da circa 3.4 cm3 /giro su quel motore e sono apposto?(la pompa regge 4000 rpm, ) Oppure mi sfugge qualcosa? 

Mi sembra di essere abbondante come potenza traente. 

Per quanto concerne la distribuzione locale la trovo utile per certe cose ma troppo fuori mercato per altre cose (per non dire ladri su certe cose, e neanche troppo competenti in fondo)

 

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Però ormai il cilindro lho andato in lavorazione, ma forse un 140 diametro era meglio (perdevo qualcosa in velocità, e dovevo x forza mettere una pompa con più portata ), per il discorso di pressioni max  raggiungibili. Però sul lato manutenzione futura costava di più, quindi non so neanche io Se alla fine ho fato bene o no

Link to post
Share on other sites
luigi69

E...però se non lo sai tu....

 

Pero non mi hai ancorato che dimensionamento hai fatto

Link to post
Share on other sites
luigi69

Trovato !

 

In questo stesso sottoforum,  maggio 2019

 

Pressa idraulica per Damasco

 

Dagli un occhio

 

Buona notte 

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao a tutti.

 

Ho scritto quello che pensavo io quando non c'era ancora nessuna risposta ma, nel frattempo, vedo ora, il discorso si è ampliato molto.

Non entro in tutte le nuove tematiche ma mi limito a pubblicare quanto avevo già scritto.

---------------------------------------------------------

 

Ciao piadinaPL

 

Veramente alcune valutazioni e calcoli li hai già fatti.

Io ti “vengo dietro” per spiegarti che la tua idea non mi pare buona.

 

Dato che hai già acquistato un Cilindro da D =120 mm x d = ??? x C =300 mm, volendo tu ottenere 25 Ton, allora risulta già stabilito che la Pressione Massima dovrà essere : 25.000 kg / (12 x12 x 0,785) = 221 kg/cm2.

 

Dalla descrizione che fai del Cilindro questo dovrebbe/potrebbe essere di una tipologia costruttiva adatta per pressione di lavoro sino a 250 kg/cm2 (ma devi confermarlo tu).

 

Inoltre, se la velocità di uscita stelo del Cilindro deve essere di 3 cm/sec (come tu dici che ti può andare bene), allora la Portata Pompa dovrà essere obbligatoriamente di : Q = (12 x 12 x 0,785) x (3 x 60) = 113 cm2 x 180cm/minuto = 20.340 cm3/min ossia 20,34 lt/min.

 

Per la Cilindrata Pompa si vedrà eventualmente in un secondo tempo dato che dipende strettamente dal numero di giri che verranno forniti dal motore.

 

Il fatto di avere un Sistema Oleodinamico (ad una sola pompa) di Portata 20,34 lt/min e Pressione 221 kg/cm2 comporta di per se stesso che la Potenza all'albero Pompa dovrà essere :

N Cv = (Q lt/min x P press. Kg/cm2) / (450 numero fisso x 0,89 rendimento pompa) e facendo il calcolo si ha : (20,34 x 221) / 400 = 11,23 Cv.

 

Quindi, se il motore fosse Elettrico, sarebbe consigliato un motore da 12,5 Cv ( 9,2 kW) come è una delle “taglie” normalmente disponibili in commercio.

 

Nel caso di un motore a scoppio la sua Potenza (Potenza di Targa del Motore) dovrebbe essere parecchio maggiore, diciamo di almeno 16 Cv, tanto per avere un punto di partenza, ma poi ci sarebbero da fare ancora altre considerazioni.....

------ ------- ------- --------

 

Come vedi si va su Potenze del tutto esagerate.

 

Bisogna anche tenere in conto che, in fase di pressatura, quando il movimento del Cilindro diventerà molto lento a causa della resistenza opposta dal metallo, quasi tutta l'enorme quantità d'olio fornita dalla Pompa finirà in serbatoio attraverso l'apertura della Valvola di Massima Pressione.

 

Questo fatto comporterà un fortissimo aumento di temperatura dell'olio in pochissimi minuti di lavoro.

 

Bisogna per forza passare ad una doppia pompa ad ingranaggi opportunamente dimensionata.

 

Per esempio, supponendo di voler avere in pressatura metallo una Pressione olio di 221 kg/cm2 ed una velocità di 0,5 cm/sec, la Portata Pompa di Alta Pressione sarebbe di (12 x 12 x 0,785) x 0,5 x 60 = 3391 cm3/min = 3,391 lt/min.

La Potenza motore richiesta risulterebbe : (3,391 x 221) / 400 = 1,87 Cv.

Potenza veramente minima e corrispondente a 1,87 /1.36 = 1,375 kW per cui sarebbe indicato un Motore Elettrico da 1,5 kW (2,0 Cv).

 

Con il detto Motore Elettrico (1,5 kW) si potrebbe trainare anche una Pompa di Bassa Pressione avente una portata 5 volte superiore alla Pompa di Alta Pressione e cioè da 3,39 x = 16,95 lt/min.

 

L'insieme delle due portate pompa fa 16,95 + 3,39 = 20,34 lt/min.

 

La velocità del cilindro in discesa libera sarà : 20.340 / (12 x 12 x 0,785) = 180 cm/min = 3 cm/sec

La velocità del cilindro in salita (se lo stelo è d = 6cm) sarà maggiore : 3cm/sec x (4/3) = 4 cm/sec

 

La pressione disponibile per il movimento libero (salita o discesa) sarà :

P = (N x 400) / Q = (2,0 Cv x 400) / 20,34 = 39,33 kg/cm2

 

La forza disponibile in discesa risulterà 39,33 x (12 x 12 x 0,85) = 4446 kg ; quella in salita 4446 x (3 / 4) = 3334 kg.

 

La Valvola di Commutazione Pompe dovrà essere tarata a 39 kg/cm2

------------------------------------------------------------

 

Comunque ti segnalo che faresti bene anche a considerare un possibile aumento della Potenza Elettrica del tuo Contare ENEL.

Forse attualmente hai un Contratto da 3 kW ?

 

C'è da fare una richiesta a ENEL e la “pratica” ha un costo “una tantum” che supponiamo intorno ai 100 € (te lo preciserà ENEL se glielo chiedi).

 

Una volta modificato il Contratto di Fornitura ti graverà un costo fisso annuo in Bolletta molto modesto e più precisamente di 12 € per ogni 0,5 kW di aumento Potenza.

 

Se passi da 3 a 6 kW (aumento totale 3 kW) l'aumento del Fisso annuo in Bolletta sarà di 3 x 24 = 72 €.

 

Francamente l'impiego di un motore a scoppio non mi pare una buona soluzione ne per Pompa Doppia ne, men che meno, per Pompa Singola (a meno che non ci siano altre ragioni che tu non hai indicate).

-------------------------------------------------------------

 

P.S.

 

Visto ora che, nell'ampliarsi della discussione, si parla di limiti di pressione per le Pompe con corpo in alluminio : In linea generale (secondo costruttori vari) si sta sul massimo 220 kg/cm2 per il Servizio Continuo con Punte ammissibili di 250 kg/cm2.e anche con regime di rotazione fino a 4000 n/min.

 

Ovviamente bisogna fare un complesso di valutazioni ma, nel nostro caso, io ritengo che, utilizzandole ai giri di un Motore Elettrico a 4 poli (circa 1430 n/min), potrebbero essere anche impiegate senza troppi rischi (visto che si vorrebbe mantenere il Cilindro da D=120 mm)

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Buona notte signor Luigi , semplice 1Ti ringrazio x le risposte, allora quelle elettriche a doppia pompa che descrivi le ho viste in azione è posso confermati con certezza assoluta che Sono una schifezza assoluta lente da utilizzare non schiacciano BN ecc, un vero calvario x l'utilizzatore. 

Ho visto in azione anche quelle elettrica (sempre con pistone 120) con centraline da 8 kW e doppia pompa 15/30 litri, tutto un altro mondo. 

Il pistone che vado a prendere regge tranquillamente 250 bar a regime ( a detta del costruttore), avevo un altro cilindro per alta pressione fino a 350 bar , ma ho lasciato perdere perchè revisionarlo costa un botto. 

Tornando ai dati progetto mi accontento di 20 ton , con una pressata di picco 25 ton. Inoltre mi accontento anche di una pressa più lenta di 3 cm/sec, diciamo 1.5/2 cm/sec altri menti si va su portate troppo alte, e quindi come spieghi BN tu in fase di pressata tanto olio ritornerebbe nel serbatoio scaldandosi per bene. Io avevo ricavato 13.6 l/min fissi, non mi pare una roba assurda come portata ma magari si potrebbe mettere anche meno che so 9 l/min fissi per un compromesso (prendendo un motore più piccolo  da 6 hp a scoppio). Una centralina  elettrica mi costerebbe come se non più 6 hp a scoppio (che SN meglio , più potenza più tutto è innegabile che sia meglio), poi dovrei cambiare il contratto a casa ecc poi considera se riesco a finirla col scoppio qualche fiera in giro la posso portare senza sbattimenti di trovare allacciamenti, poi anche usandola a casa sai quanto metti dentro e quanto ti consuma. In pratica mi serve un compromesso come hai capito bene, pressa veloce, motore scoppio, pompa fissa con pressione lavoro sui 200/220 max picco 250 (ma tarando la max a 230 ) mi sembra fattibile, capisco perfettamente che due pompe sono meglio ma non meglio per il portafoglio. Semplice 1 cosa vedi meglio come "compromesso" ?

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

comunque mi SN un po pentito x non aver commissionato un pistone più grande, cosi mi bastavano pressioni nel ordine di 160/180 bar max, con un lavoro pompa molto più disteso è schiacciate più controllate "morbide ". Per colpa di aver ascoltato uno che mi disse di prendere proprio il 120

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao piadinaPL

 

Quello che potevo dirti, con tutti i dettagli, te lo ho detto.

 

Per quello che tu hai visto di altre realizzazioni e che definisci "schifezza assoluta" posso solo prendere atto della tua valutazione.

Tuttavia ti segnalo che, solitamente, si tratta di realizzazioni eseguite maldestramente e che tu, non potendo analizzarle in tutti i dettagli, scarti a priori anche come loro principio funzionale in se stesso.

 

Mettendomi nella tua situazione posso capire le tue conclusioni ma tecnicamente non posso condividerle.......

 

Tuttavia, per quanto riguarda i miei Progetti (parlando in generale di oleodinamica), che erano sempre realizzati secondo tutta la minuziosissima previsione dei componenti  necessari e senza lasciare nulla all'inventiva di altri, hanno sempre dato perfettamente i risultati attesi.

 

Sulla migliore combinazione di tutte le tue numerose e contrastanti esigenze è del tutto inutile che io mi metta a congetturare le molte combinazioni possibili.

In questi casi la migliore combinazione possibile è sempre ed invariabilmente quella presa dal diretto interessato.

 

Poi, quando avrai realizzato tutto quanto secondo i tuoi intendimenti, magari fatti risentire con il tuo resoconto tecnico.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Va bene, non volevo offendere nessuno comunque ne criticare, mi serviva una soluzione economica.i suoi progetti io li ho visti SN molto ben fatti è dettagliati, ma un circuito a doppia pompa e troppo x me Quando avrò fatto postero qualcosa, di sicuro faro tutto con una pompa singola, abbondando di potenza e trovando un compromesso 

Link to post
Share on other sites
luigi69

permettimi piadina , ti consiglio solo le ultime cose, poi logicamente procedi come meglio credi

 

2 ore fa, piadinaPL ha scritto:

mi serviva una soluzione economica

 

2 ore fa, piadinaPL ha scritto:

abbondando di potenza

 scusa  ti contraddici...se abbondi di potenza non è una soluzione economica     occhio anche a quello che ti avevo scritto , abbondare di potenza, vuole dire scaldare olio inutilmente , sprecando energia

 

2 ore fa, piadinaPL ha scritto:

trovando un compromesso 

il compromesso è la doppia pompa

 

Fai come meglio credi , se posti poi qualche foto , puoi contribuire alle domande che magari altri faranno su questo lavoro

 

Buon proseguimento

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao piadinaPL

 

Nessunissima offesa.

Rimango in attesa di notizie  quando avrai finito il tuo lavoro.

 

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Il lavoro sarà lungo , ma prometto di postare l'opera finita. Abbondare significa mettere sotto un bel motore ( 6.5 hp) collegato ad una pompa non troppo  grande, che con motore + pompa SN 350 EUR nuova , stop morta la. Si immagini mettere una centralina  elettrica ( che è anche difficile da trovare usata non troppo potente e anche adattarla perché magari non mi arriva a 220 bar) , dovrei fare un circuito più complesso , aumentare il contratto enel , per poi avere sempre una pompa appena sufficiente. Alla fine penso di optare per una portata 9 litri/min, trovo sia corretta x lavorare adeguatamente. Però provevo anche ad informarmi presso rivenditori x sapere il costo di un impianto doppia pompa, ma so già che non è economico.

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

IMG_20200916_193551448.thumb.jpg.8cd010da98ff29c76d29746640979766.jpgMi rifaccio vivo dopo un po' di tempo, allora ho ascoltato i vostri consigli è ho lasciato perdere la centralina con potenza grossa diciamo, per una serie di motivi il primo fra tutti è che non mi serviva tutta quella velocità x lavorare è prediligo la precisione, ovvero il pistone che si muove lento va bn insomma. Diciamo a spanne un movimento verso il basso di 4 mm/sec va bn non è un problema. Mi sn trovato fuori questa minicentralina , serbatoio 12 litri è motore 1 CV che dovrò cambiare perché non spinge oltre 180 bar, inoltre dovrò cambiare elettrovalvola distributrice perché al centro ha P e T scollegati quindi non che una messa a scarico della pompa in una posizione di riposo,il motore volevo prenderlo da 3 CV con ma da 3000 rpm, così dovrebbe aumentarmi la portata del doppio (però a dire il vero non ho mai visto centraline a 3000 rpm sempre a 1500). Inoltre dovrei cambiare elettrovalvola distributrice con una avente P e T connessi al centro x avere una messa in scarico che ora non c'è, poi anche il serbatoio cambiarlo con uno 40 litri x.stare tranquillo

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Monta una pompa 1.6 cc / giro , a 1500 ho 2.4 l/Min, a 3000 avrei 4.5/4.8 l/Min facendo un calcolo potenza

250 x 4.8 / 400 = viene fuori 3 CV tondi, mi domando se non è troppo pretenzioso aspettarsi 3 CV da un motore monofase avente come dati di targa 3 CV spaccati, mi converrebbe passare a una taglia superiore? 

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao piadinaPL

 

Naturalmente se in genere le pompe vengono fatte girare con motori a 4 poli il motivo c'è...... bisogna anche che durino un certo numero di ore di lavoro, specialmente quando vengono fatte funzionare al massimo della pressione consentita.

 

Per pompe come la tua (si suppone grandezza 1 oppure 0,5 ) solitamente la "prestazione massima" data dal Costruttore è : 220 bar a 1500 n/1'

Se pretendi i 250 bar a 3000 n/1 distruggerai la pompa in brevissimo tempo (non chiedermi quanto).

--------------------------------------------------------

 

I tuoi calcoli andrebbero rivisti al ribasso di Portata tenendo conto che i giri reali dei motori elettrici di piccola potenza (1 - 3 Cv) solitamente sono all'incirca :

4 poli = 1420 e 2 poli = 2840.

 

Pertanto la Portata che si avrà con un 2 poli risulta : (1,6 x 2840) /1000 = 4,54 lt/1 (teorici).

La Potenza del Motore dovrà essere : (250 x 4,54) / 400 = 2,83 Cv  (2,38 Cv / 1,36 = 2,08 kW)

 

Tutto bene dato che i valori sono abbastanza vicini ai tuoi !

----------------------------------------------------------

 

Tu dici che il Motore originale è/era da 1 Cv - 4 poli ma non dici se era Monofase o Trifase e dalla foto sembra che debba anche avere la Flangia Piccola (detta B14).

Comunque in entrambi i casi si tratta sempre di Motori in Grandezza 80 che hanno la Flangia piccola (B14) da 120 mm e l'albero da D=19mm x L=40 mm.

 

I Motori Monofase a 2 poli, di Potenza simile a quello che vorresti tu, che si possono reperire sul mercato, sono da 1,5 kW (2,0 Cv) e da 2,2 kW (3,0 Cv).

 

Entrambi questi Motori hanno una dimensione meccanica che non permette il loro montaggio al posto del Motore Originale.

 

--- 1,5 kW-2 poli Grandezza 90 - Flangia B14, D= 140 mm - Albero D=24mm x L= 50mm .

--- 2,2 kW-2 poli Grandezza 100 - Flangia B14, D= 160 mm - Albero D=28mm x L= 60mm .

 

Dunque il trapianto di Motore non si può proprio fare anche per incompatibilità meccanica .

 

 

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Ciao grazie intanto, allora ho trovato fuori la flangia x motore mec90 È giunto a penna apposta albero 24 mm, ho preso motore 2.5 kW a 3000 rpm mec 90 (a 3000 rpm lo fanno mec 90 , quello a 1500 rpm sempre stessa pot mec 100 minimo, comunque esiste sia mec 90 che 100 per quella pot), spero duri il mio è un uso saltuario della pressa comunque 1 volta al mese, spero duri. Mi sn informato mi dicono che le pompe si riesce a fare andare a 3000 rpm (max 4000) non so che pensare ok sicuramente meglio farle correre piano, ormai l'ho ordinato ma se sapevo qualche dubbio in più mi mettevi.. Poi considera che con elettrovalvola nuova non parto a carico ma a vuoto. Penso comunque di tarare il tutto a 210 bar max x motivi di durata. Il mio unico dubbio è se il contatore riesca a tirare il motore. L'ho preso più grande per via dei rendimenti che mi dicono essere bassi x motori monofasi. Inoltre serve sapere che teleruttore abbinare

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Intanto su tuo consiglio ho cambiato l'ordine è ho preso un 2.2 kW a 1500 mec 90, non voglio rompere tutto subito. Al Massimo se la portata non mi soddisferà monterò una pompa più grande ma sempre a 1500 rpm, credo sia meglio così, grazie

Link to post
Share on other sites
luigi69

Ciao piadinaPL ,

 

se posso consigliarti un paio di cose , ma non me ne volere...cioè...metti troppa carne al fuoco , ma soprattutto.secondo me, davvero , non me ne volere,,stai traendo delle conclusioni tutte tue...

Cioè se nella pasta manca il sale, lo si aggiunge...un pizzico.. qui cambiamo valori a caso , ma non sappiamo dove andremo a finire....

Anche semplice 1 ti ha fatto notare molte cose

Ma io non te lo sto dicendo perchè voglio fare il "professore" , credimi" ma perchè senza nessun secondo fine ti consiglio in base alla mia esperienza, ma ancora piu perchè alla fine, un risultato lo dovrai avere,,,,

 

Siamo partiti ad aprile  da un motore da 13 HP..e adesso siamo arrivati a 2,2 KW   😲

Siamo partiti da una pompa da 12CC giro e adesso siamo a 1,6...

ma il cilindro  è rimasto lo stesso ?   alesaggio 120 corsa 300 ?  sono poco piu di tre litri di capienza :  nel tuo ultimo calcolo , a 1500 giri , sono 2,4 litri min....cioè per fare rientrare tutto il cilindro ci metterai piu di un minuto.... è un tempo eterno.....

 

1500 o 3000 giri...esistono pompe che arrivano a 6000----   ma siamo paritti da un motore endotermico e siano finiti ad uno monofase....

le velocità sono legate a portate, usura, pressioni

 

2 ore fa, piadinaPL ha scritto:

Mi sn informato mi dicono che le pompe si riesce a fare andare a 3000 rpm (max 4000) non so che pensare ok sicuramente meglio farle correre piano,

troppo piano no, perchè i trafilamenti e le perdite peggiorano il rendimento , bisogna vedere quali pompe....

 

2 ore fa, piadinaPL ha scritto:

Penso comunque di tarare il tutto a 210 bar max x motivi di durata

secondo me siamo completamente fuori....

 

Il 28/4/2020 alle 17:35 , luigi69 ha scritto:

scordati 250bar, scordati i 200...pensa a massimo 160 , anche meno

te lo avevo scritto ad aprile

 

Per una piccola in alluminio , credo tu abbia comprato una Marzocchi , io non andrei sopra i 160...il corpo si allarga a quelle pressioni a cui vuoi lavorare tu....poi ti aumentano i trafilamenti , perdi pressione e velocità e non sai il perchè .   Ti basta un paio di volte , magari perchè stati tarando la valvola di massima , e provi fio a dove arriva, che la nervi e la butti via..

 

Non sono pessimista....si chiama averci gia sbattuto il naso...

 

sono un po confuso da tutti i dati che hai messo , e da come li cambi facilmente..

ripeto , ma solo perchè non vorrei che tu rimanessi deluso alla fine , dopo avere speso tempo e soldi

 

Il 20/9/2020 alle 12:15 , piadinaPL ha scritto:

serbatoio 12 litri è motore 1 CV che dovrò cambiare perché non spinge oltre 180 bar,

 

nono è il motore che non ce la fa, perchè se metti un tappo , portata 0 , e fai lavorare la valvola di massima in laminazione, raggiungi anche i 300 bar... se non ci arriva è la pompa che  è scoppiata....

Il 20/9/2020 alle 12:15 , piadinaPL ha scritto:

che dovrò cambiare

 

Il 20/9/2020 alle 12:15 , piadinaPL ha scritto:

inoltre dovrò cambiare elettrovalvola

 

Il 20/9/2020 alle 12:15 , piadinaPL ha scritto:

poi anche il serbatoio cambiarlo

cioè...non recuperi nulla.....

 

ti costa meno costruire da nuovo...

 

Io per adesso auguro a te e a tutti un buon appetito , sono le 13 e 20

 

Davvero, credimi... io ho solo paura che alla fine tu rimanga deluso..tutto qua, non ho secondi fini per venderti una cosa piuttosto che un altra

Link to post
Share on other sites
piadinaPL

Deluso perché?? La centralina l ho pagata neache 200 EUR , ok ho dovuto acquistare un motore più potente ma quello mal che vada mi resta , elettrovalvola idem. Il pistone è sempre quello, la pressa lenta ma ripeto va bn anche cosi, al massimo posso un domani cambiare la pompa. comunque si è vero era meglio spendere qualcosa in più è farla fare di sana pianta questo si.

Per scendere ci mette esattamente 81 secondi e per salire un minuto esatti, ci sn due filosofie di pensiero chi la preferisce velocissima chi lenta.

Link to post
Share on other sites
piadinaPL
6 ore fa, piadinaPL ha scritto:

 

comunque la pompa non l'ho comprata era già nella centralina marca oil system, parlando col tizio al banco mi ha spiegato che fino a 220 bar sono tranquillo, al max max tirando il collo si può arrivare a 230 bar, mi ha detto che in commercio esistono pompe x alte pressioni sempre a ingranaggi con utilizzo continuativo a 250 bar con picco 300 bar , quadro di commando (da riccablare) ora che ho la valvola con P e T connessi al centro, faccio funzionare il motore sempre (da studiare bn discorso protezioni varie come magnetotermico, termiche al interno motore ecc), è con due pulsanti attivo servizio 1 o servizio 2 

Screenshot_20200921-230559.png

Screenshot_20200921-230542.png

IMG_20200921_201045189.jpg

IMG_20200921_184535814.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...