Jump to content
PLC Forum


ceio1960

Avviatore - caricabatterie per auto

Recommended Posts

ceio1960

Buongiorno, spero sia la sezione adatta, se no la sposterei dove idonea. Ho recuperato un grosso trasformatore 220 - 12/24/36 Vca.non c'è targhetta ma dal peso e dimensioni penso sia da almeno 1/2Kw. Mi viene da costruire un caricabatterie con funzione starter o avviatore. In rete non riesco a trovare nulla e quindi mi rivolgo a qualche "collega" del forum. Ringrazio e saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Devi aprire la discussione nel forum di elettronica, sezione elettronica fai da te. Specifica meglio le caratteristiche del trasformatore e, soprattutto, le tue conoscenze di elettronica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Non si capisce da come scrivi se da mezzo, oppure uno o due Kilowatt.

Considera che attualmente anche le saldatrici ad arco non usano più grossi trasformatori, a favore della tecnologia Switch mode, ideale per basse tensioni e alte correnti.

Dovresti equipaggiarlo di un grosso ponte raddrizzatore da almeno 300 Ampere, e verrebbe un bell'ingombro.

Secondo me, lo starter piu pratico, economico e portatile rimane ancora la classica batteria su rotelle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

Buongiorno ho recuperato un grosso trasformatore 220 - 12/24/36 Vca. non c'è targhetta e quindi non so le caratteristiche precise ma dal peso e dimensioni penso sia da almeno 500w anche più. Mi viene da costruire un caricabatterie con funzione starter o avviatore. In rete non riesco a trovare nulla e quindi mi rivolgo a qualche "collega" del forum. Le mie competenze in elettronica penso siano idonee, questo dettaglio mi è stato consigliato di introdurlo dal buon Livio Orsini, non è arroganza. Ringrazio e saluto

@patatino59, siamo quasi coetanei, ti rispondo qui perchè il post è stato spostato; concordo sull'uso della batteria ma visto che c'è.......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
10 minuti fa, ceio1960 ha scritto:

ti rispondo qui perchè il post è stato spostato;

 

Dovevi usare la vecchia discussione spostata; ora le hio riunite. Non aprirne altre su questo argomento.

 

Vedi se riesci a misurare le dimensioni del "cartoccio" dell'avvolgimento. Dalla sezione del nucleo si riesce a risalire con buona approssimazione alla potenza del trasfo.

 

Quote

Mi viene da costruire un caricabatterie con funzione starter o avviatore

 

Per avviare un motore d'auto il sistema deve erogare dai 50 A in su, in caso di diesel siamo oltre i 100A.quindi tutta la componentistica di potenza deve essere dimensionata di conseguenza.

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0
54 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Per avviare un motore d'auto il sistema deve erogare dai 50 A in su, in caso di diesel siamo oltre i 100A.

ma non centra nulla la "corrente di spunto" ??

 

un mi amico meccanico ne ha uno vecchio (caricabatterie con funzione avviamento) ed è grosso come una lavatrice...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

Grazie Livio, allora il cartoccio o pacco misura 12x8x8 cm CIRCA, passatemi il circa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

dalle dimensioni , ceio60 , non mi pare cosi potente , nel senso che se addirittura ha tre secondari , 12*8*8 cm sarà a malapena 100 W 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Dovrebbe, se valuto bene, essere un 24cmquadrati di sezione, nel migliore dei casi (mai) raggiungerà i quasi 500 VA, e comunque, non continuativi. Per i regimi di "spunto" e poi fermo, l'avvolgimento va calcolato diversamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

Grazie a tutti, rispondo a strappi perchè al pc mi si blocca specialmente la tastiera e devo riaccendere e sperare, non riesco nemmeno a fare ricerche per la soluzione, ora ho impostato una tastiera virtuale e spero in bene. Le dimensioni che ho fornito sono per difetto e relative solo al pacco avvolgimenti e non a tutto il pacco lamierini compresi. Il peso è sicuramente di diversi kg. Non vorrei dire stupidsaggini ma poteva serfvire per fare funzionare elettroutensili a BT. Come si può notare dallo sfondo è più grande di uno per uOnde e anche più pesante.

 

TRA.jpg

Edited by ceio1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
31 minuti fa, ceio1960 ha scritto:

e relative solo al pacco avvolgimenti e non a tutto il pacco lamierini compresi.

Potevi risparmiarmi la fatica di leggere /scrivere al cellulare 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

Ti chiedo umilmente scusa! Dalla foto cosa supponete?

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Correggetemi...ma non è  500 VA   cosa ne dici gabri ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
13 minuti fa, ceio1960 ha scritto:

Ti chiedo umilmente scusa!

Ma stai scherzando  ? perché ?

Si , sarebbe stato bello , ma passa !:superlol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
1 minuto fa, luigi69 ha scritto:

Correggetemi...ma non è  500 VA   cosa ne dici gabri ?

Scusami Luigi , ma non ci arrivo al senso della domanda ; se fosse una battuta per la mia affermazione precedente , io consideravo le dimensioni come esterne del pacco di lamierini e sperando di aver ricordato bene il rapporto per le E+I , ho fatto una valutazione .

Come ben vedi , non sono del pacco.:thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

No...non era una battutaccia intendevo dire   proprio a occhio....non sono esperto nel riavvolgere trafo , ma dico...le dimensioni in base all esperienza

Ma per l uso che ne voleva fare ceio mi pare piccolo , guardando anche le sezioni sui morsetti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Per avere 500VA è necessaria una sezione dell'avvolgimento di circa 26 cm2

Infatti una forumala pratica per il diemnsionamento di piccoli trasformatori da P = (S/1.15)2 dove S è la sezione in cm2 e P è la potenza in VA.

 

Dalla foto non mi sembra che abbia una sezione quadra di 8x8, che porterebbe ad una potenza di circa 3000VA.

Una dimensione è sicuramente 8cm, ma l'altra mi sembra circa la metà o meno.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

@Livio, non potevo utilizzare il calibro perchè troppo piccolo, ho utilizzato un semplice metro e traguardato ma sono quasi certo delle misure. Due le ho misurate bene e sarebbero le 8x8 ma se proprio vuoi stringiamo a 7,5 x 7,5cm mentre per la larghezza ho visto che è a filo del bordo esterno e quindi confermerei 12cm quindi aggiorniamoci in 12 x 7,5 x 7,5 cm. Penso proprio avesse alimentato utensili a BT tra i quali anche tassellatori Bosch. Un ex collega ENEL mi dice che ne aveva anche lui di simili ed erano da 1KVA circa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Il problema a questo punto sta nello sfruttare tutta la potenza, visto che ha più avvolgimenti, e uno solo non sarebbe sufficiente allo Start di emergenza.

Se poi quello più importante è da 24 o 36 volt servirebbe comunque un grosso regolatore Switching, e si perderebbero la praticità e la convenienza.

L'ideale sarebbe riavvolgere il secondario, ma anche qui la vedo dura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marcello Mazzola

per quello che vedo quel trafo è troppo piccolo...per la tua applicazione ci vogliono trafo da carica batteria dei muletti e pesano almeno 20/30kg e sono dei cubetti da almeno 30cm di lato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Lamierino da EI 30 a EI 120

 

 

Per calcolare la sezione, misuri la larghezza esterna, che corrisponde allo spessore del pacco;  suppongo siano quegli 80mmche hai dichiarato.

L'altro lato della sezione è indicato nella figura conme "d". Con lunghezza del lamierino pari a 120 mm, se quei 12 cm corrispondono alla lunghezza del lamioerino, la dimensione "d" è 40 mm.

 

la tuia sezione sarà quindi 8x4 = 32 cm2 , corrispondenti a circa 774VA teorici; diciamo che son 750VA pratici.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceio1960

@Livio, quindi a sto punto collimiamo quasi.

@Patatino, non ho mai detto che ci sono più secondari ma in pratica dovrebbe avere un secondario con diverse prese che permettono le varie uscite

@Marcello (mio omonimo), ho pensato ad uno starter perchè tempo fa avevo per le mani l'oggetto if foto che teoricamente avrebbe dovuto essere ciò che pensavo potersi fare, aveva il trasformatore bruciato e lo stesso era un po' più piccolino del mio.

 

 

Starter.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59
3 ore fa, ceio1960 ha scritto:

non ho mai detto che ci sono più secondari ma in pratica dovrebbe avere un secondario con diverse prese

Per me è la stessa cosa, la potenza totale si applica sempre sulla totalità degli avvolgimenti.

Se hai un secondario con due avvolgimenti, uno da 12 e uno da 24, sezione permettendo puoi tirar fuori 1000 watt a 36 volt, ma 600 watt a 24 volt e 300 watt a 12 volt.

Per quanto riguarda quel giocattolo in foto, basta dare un'occhiata ai cavi di uscita per rendersi conto che non potrà mai erogare 50 Ampere e avviare una macchina con la batteria a terra.

Magari lasciandolo collegato per qualche minuto ricaricherà la batteria, ma questo è un altro discorso.

A questo punto è piu piccolo e leggero un dispositivo formato da una batteria al piombo da 12 Amperora e un supercondensatore in parallelo.

L'unico problema è il costo del supercondensatore, attorno ai 140 Euro.

Edited by patatino59

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
4 ore fa, ceio1960 ha scritto:

aveva il trasformatore bruciato e lo stesso era un po' più piccolino del mio

 

Questo spiega perchè il trasfo era bruciato!

Già la scritta sull'uscita dice "30A", valore di corrente che mi sembra esagerato viste le dimensioni, ma con 30 A non ci avvii nemmeno uno sccoter, infatti le batterie da scooter sono da 7Ah, ma con corrente di scarica >50A.

Per avviare un'auto a benzina normale hai un assorbinmento di spunto > 100A che dopo unpaio di secondi si stabilizza nell'intorno dei 50A, sino a quando è inserito il motorino di avviamento. Per un diesel i valori quasi raddoppiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Pero oltre l'uscita 30 A ha l'opzione boost e anche start, forse all'interno c'è dell'altro oltre il trasformatore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...