Jump to content
PLC Forum


gioppa33

Dispersione introvabile

Recommended Posts

gioppa33

Salve a tutti. Ho bisogno del vostro aiuto. Da quando mi hanno montato la cucina e i relativi elettrodomestici mi stacca il magnetotetmico differenziale. Il distacco non avviene subito ma dopo alcuni giorni. A casa ancora non ci vivo ma gli elettrodomestici sono tutti collegati alla rete, spenti ovviamente tranne il frigo che acceso. Sto provando a capire quale possa essere staccando uno ad uno i magnetotetmici ma no ne vengo fuori ancora. Oltre al forno frigo e lavastoviglie ci sta il piano a induzione. Vi posto la foto della centralina. Spero possiate aiutarmi 

C8E4D21C-4FF4-420F-9CDC-567355B455DF.jpeg

Link to post
Share on other sites

ROBY 73

Ciao gioppa33,

a parte il fatto che sicuramente qualcuno criticherà la selettività e la portata degli interruttori generali che non sembrano adeguati, comunque non importa e passiamo al tuo quesito:

13 minuti fa, gioppa33 ha scritto:

Da quando mi hanno montato la cucina e i relativi elettrodomestici mi stacca il magnetotetmico differenziale. Il distacco non avviene subito ma dopo alcuni giorni.

Ma rimane acceso / lasci acceso solo l'interruttore del frigorifero o anche quelli del forno, lavastoviglie, ecc..., quando tu non ci sei?

Quando scatta esce la casella blu sulla finestrella del differenziale o resta trasparente?

Quel differenziale "GENERALE DOMESTICI" protegge anche la fila sotto (ad esempio ALLARME e CALDAIA) o solo la seconda riga?

 

Il frigo immagino che sia nuovo e pressoché vuoto, non è che si sia formata della condensa / acqua e non scarica e non evapora?  
Hai tolto il tappo per lo scarico che di solito c'è nei frigoriferi nuovi?

Edited by ROBY 73
Link to post
Share on other sites
gioppa33

@ROBY 73 intanto grazie della risposta. Allora i magnetotetmici degli elettrodomestici sono tutti alzati( nella foto alcuni sono abbassati ma non è così. La foto era vecchia). Ovviamente tutti spendi/stand by tranne il frigo che è acceso. Frigo nuovo con dentro sole bibite. Il tappo credo che non ci sia. Ci sta soltanto una linguetta per pulire il buco. 
per quanto riguarda la casellina del differenziale non ci ho mai fatto caso al colore e quindi dovrò vederlo come riscatta. 
Domani vedo di aprire la cassetta per vedere se il generale domestici protegge anche la fila di sotto( cosa molto probabile).

L’elettricista dice che è sicuramente una dispersione degli elettrodomestici. Il problema è che il differenziale scatta dopo due tre giorni e quindi non è facile da trovare. 

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Paiono tre quadri diversi in serie... Una misurina con pinza x dispersioni e consigliato. Differenziale difettoso,?? Potrebbe essere di certo. Probabilmente, un disturbo si chiude sui filtri emc degli elettrodomestici, ecco il guasto. Forse, dei modelli HPI bticino erano meglio. Saluti, ci fai una foto dei cablaggi interni? 

Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Ma ha fatto delle verifiche di dispersione di questi elettrodomestici ?

Che il differenziale  interviene ogni tanto  non significa che  non ci possa stare già una dispersione  , magari ancora nei limiti  da non farlo intervenire .

Link to post
Share on other sites
reka

ma lasciarne su uno alla volta per vedere quale rompe le scatole?

 

se non salta fuori nulla vuol dire che il problema è una somma di dispersioni..

 

hai usato una marea di differenziali per luci e prese e ne usi solo uno per i carichi più problematici... ma chi è il progettista? :D 

Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Solo un C16 per il piano a induzione? mi sembra piccolino. Così come non avrei messo un MTD AC sulla linea "elettrodomestici".

Se dovrai farci mettere le mani: differenziale di tipo A da almeno 32A e MT da almeno 25A per il piano cottura (a patto che la sezione sia 4mmq)

 

Procederei come suggerito da reka: attacchi un elettrodomestico per volta (staccando il MT così escludi anche i filtri interni all'elettrodomestico) e vedi quale fa saltare.

Io propendo per una somma di dispersioni

Link to post
Share on other sites
gioppa33

intanto grazie a tutti. Al momento mi trovo nella casa al mare e non posso fare tutte le prove che mi avete suggerito sopra. Ho le prese connesse della bticino e tengo sotto controllo l’impianto da remoto. Sto esattamente facendo quanto suggerito da @reka. Ho iniziato lunedì staccando solamente il MT del piano induzione e dopo tre giorni è staccato. Giovedì mattina alzato piano induzione e staccato lavastoviglie. Adesso attendo.
L’elettricista è una pippa. Stop. Io mi stupisco del fatto che questo elettricista abbia fatto una miriade di appartamenti ( ma proprio tanti) e attualmente sta cablando un nuovo grosso hotel. 
comunque mio padre riparava elettrodomestici e lunedì li controlleremo per vedere se ci sta qualche dispersione. 
L’elettricista continua a dire che il problema non è l’impianto ma sicuramente una dispersione. Mi fa “prova e uno alla volta così capiamo quale potrebbe essere”. ca**o serve tutta sta cassetta così divisa se poi devo comunque impazzire per trovare il problema?!?!. Mi affido a voi 🙏🏻

Link to post
Share on other sites
Marcello Mazzola

il problema è si il problema di un elettrodomestico, ma che non può ritenersi un guasto in quanto per come sono costruiti al giorno d'oggi una certa dispersione è fisiologica. Il problema è che se l'impianto fosse stato più "curato" il problema lo risolvi e anche alla svelta ;)

D'altra parte se metti un unico differenziale C20 con tutti quei magneto termici su apparecchi energivori e che ormai anche i sassi sanno avere inverter e switching a bordo era chiaro al 100% uno scatto intempestivo per somma di dispersioni

 

Edited by Marcello Mazzola
Link to post
Share on other sites
irudoid

Io per accorciare i tempi mi abbasserei a gruppi di tre; a mio avviso il maggior  imputato potrebbe essere il frigo.

16 ore fa, ROBY 73 ha scritto:

Quando scatta esce la casella blu

Probabilmente sarà giallo.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
3 ore fa, irudoid ha scritto:

Probabilmente sarà giallo.

Sì in effetti potrebbe essere anche giallo, non mi ricordo il colore per BTicino, comunque o blu o giallo il discorso non cambia, se esce è un guasto / problema di dispersione, altrimenti se rimane trasparente è intervenuta la componente magnetotermica (anche se improbabile)

Edited by ROBY 73
Link to post
Share on other sites
gioppa33

Buon pomeriggio a tutti. Premesso che domani mattina farò dei vari test sugli elettrodomestici per trovare eventuali dispersioni vorrei dei vostri giudizi in merito a come è stato fatto questo impianto. Casa nuova e impianto nuovo. Io domani pomeriggio chiamerò l’elettricista che mi ha fatto l’impianto per capire cosa fare e vorrei chiedere spiegazioni su quello che ha fatto. 
quali sono secondo voi gli errori fatti? Cosa devo fargli cambiare considerato gli elettrodomestici che ho? La foto l’ho postata nel primo post. 

Ha voluto dei bei soldini spacciando la centralina per un lavoro super. Peccato che da come sto capendo è una mezza cagata. Grazie dell’aiuto. 
ps: non essendo del mestiere vorrei usare i vostri suggerimenti per rinfacciarli all’elettricista. 

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
Il 21/8/2020 alle 19:44 , Elettroplc ha scritto:

Probabilmente, un disturbo si chiude sui filtri emc degli elettrodomestici, ecco il guasto. Forse, dei modelli HPI bticino erano meglio.

Ottima soluzione, da mettere in atto immediatamente per risolvere (al 99,9%) il problema.

Ma alla fine dei conti, qual'è l'interruttore che interviene?

Link to post
Share on other sites
gioppa33
15 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:

Ottima soluzione, da mettere in atto immediatamente per risolvere (al 99,9%) il problema.

Ma alla fine dei conti, qual'è l'interruttore che interviene?

Interviene il generale elettrodomestici. Differenziale magnetotermico.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
58 minuti fa, gioppa33 ha scritto:

quali sono secondo voi gli errori fatti? Cosa devo fargli cambiare considerato gli elettrodomestici che ho? La foto l’ho postata nel primo post. 

Ha voluto dei bei soldini spacciando la centralina per un lavoro super.

Allora come ti hanno già accennato ci sarebbero da "correggere" eventuali interruttori nella seconda riga riguardante gli elettrodomestici, prima di tutto aggiungere uno o 2 differenziali non in classe AC come gli attuali, ma almeno in classe A o meglio ancora F e volendo eventualmente immuni agli scatti intempestivi dovuti a fenomeni atmosferici (fulmini), ma visto che il lavoro quasi sicuramente non sarà gratis perché questi costano di più fatti fare un preventivo prima.

Sicuramente sarebbe bene proteggere il piano a induzione con un magnetotermico / differenziale per conto suo senza passare per il generale elettrodomestici ed eventualmente installare altri 2 differenziali puri (sempre in classe A) in modo da dividere un po' i carichi, mantenendo così i magnetotermioci attuali.

Questo perché come già detto con le schede elettroniche (che fisiologicamente creano delle dispersioni per conto proprio) al giorno d'oggi hanno i vari elettrodomestici avrai appunto sempre dei problemi di dispersioni come in questo caso che già stai verificando.

Poi l'interruttore generale sarebbe bene metterlo da 40A anziché 32A, anche se eventualmente bisogna vedere la sezione del cavo della linea di ingresso.

 

Questo a mio avviso le cose principali per non esagerare e perché il conto alla fine non sia troppo esoso visto che come ho già detto quasi sicuramente (e giustamente lasciamelo dire, anche per il solo costo del materiale) non sarà gratis.

Ripeto, fatti fare un preventivo scritto per non trovare sorprese dopo

 

Inoltre ti avevo chiesto:

Il 21/8/2020 alle 18:14 , ROBY 73 ha scritto:

Quel differenziale "GENERALE DOMESTICI" protegge anche la fila sotto (ad esempio ALLARME e CALDAIA) o solo la seconda riga?

e mi sembra che non ci hai ancora risposto, giusto o mi è sfuggito?

 

58 minuti fa, gioppa33 ha scritto:

Cosa devo fargli cambiare considerato gli elettrodomestici che ho? La foto l’ho postata nel primo post. 

Non sarebbe male vedere anche l'interno di questo quadro, tanto per vedere se effettivamente è un "lavoro super".

Non serve che togli tutto il telaio, basta che fai leva con un cacciavite a taglio nelle 4 feritoie che sono su ogni coperchio frontale

Edited by ROBY 73
Link to post
Share on other sites
gioppa33

@ROBY 73 questo lavoro è stato fatto due mesi fa. Ok che non sarà gratis ma se ci sono degli errori evidenti o se non sono stati utilizzati i giusti prodotti l’elettricista ne dovrà rispondere. 

 

domani lo apro e ti posto la foto anche se sono quasi sicuro che anche la fila di sotto quindi caldaia e condizionatori sono collegati allo stesso generale. Ti dico questo perché sotto ci sta anche l’allarme e quando mi staccava il generale dimestici mi si scollegava anche l’allarme. Quindi quasi sicuramente anche la terza fila è collegata con il generale domestici.

 

ovviamente vorrei modificare il minimo possibile proprio per non spendere un patrimonio.

 

 

Link to post
Share on other sites
gioppa33

@ROBY 73 quindi ricapitolando. Nella seconda fila devo eliminare il generale domestici e mette almeno tre differenziali classe a dove andro a dividere i vari magnetotermici degli elettrodomestici.

 

Link to post
Share on other sites
irudoid
3 ore fa, ROBY 73 ha scritto:

Sicuramente sarebbe bene proteggere il piano a induzione con un magnetotermico / differenziale per conto suo senza passare per il generale elettrodomestici

Condivido in pieno.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
2 ore fa, gioppa33 ha scritto:

quindi ricapitolando. Nella seconda fila devo eliminare il generale domestici e mette almeno tre differenziali classe a dove andro a dividere i vari magnetotermici degli elettrodomestici.

Sì esatto, ma con un magnetotermico / differenziale dedicato solo e soltanto al piano cottura a induzione in classe A, poi per la parte temica in teoria si potrebbe installarlo anche più grande di 16A, però bisogna vedere quanto assorbe lo stesso piano e soprattutto la sezione della linea ad esso dedicata.

Per gli altri secondo me possono essere sufficienti 2 o 3 differenziali puri da 40A, mentre quello attuale GENERALE DOMESTICI anche se mooooooolto "risicato" con 3 condizionatori a valle potrebbe venire utilizzato come generale della terza riga (sempre tenendo conto di rimanere entro un certo costo).

 

2 ore fa, gioppa33 ha scritto:

questo lavoro è stato fatto due mesi fa. Ok che non sarà gratis ma se ci sono degli errori evidenti o se non sono stati utilizzati i giusti prodotti l’elettricista ne dovrà rispondere. 

Non è che il quadro (vedendolo dall'esterno) abbia qualcosa che non va o sia sbagliato normativamente, il fatto è che ci sono degli accorgimenti che si possono fare per avere una selettività e protezione dei circuiti migliori, quindi l'elettricista potrebbe anche dirti che per lui va bene così com'è e alla fine dei conti sarà lui che dovrà farti la Dichiarazione di Conformità.

Chiaro che il meglio del meglio sarebbe avere tutti  magnetotermici / differenziali per ogni linea, ma verrebbe a costare uno sproposito ora come ora.

Poi che si debba trovare la causa della dispersione questo è d'obbligo e se il problema è causa di una somma di dispersioni o eventualmente un differenziale di tipo errato allora sì, su questo ne dovrà rispondere lui.

Link to post
Share on other sites
gioppa33

Scusate il ritardo ma ho avuto dei piccoli imprevisti. Allora ho aperto la cassetta e vi posto le foto. In questi giorni ho fatto delle prove lasciando un solo elettrodomestico staccato ed ho visto che con la lavastoviglie staccata il differenziale non stacca. La cosa strana è che se stacco tutti i magnetotetmici e lascio attivo solo quello della lavastoviglie non stacca il differenziale. Confermo A @ROBY 73 che anche i 4 condizionatori della terza fila ( un dual inverter toshiba e altri due singoli) e la caldaia sono collegati allo stesso differenziale degli elettrodomestici. 
Ho controllato la finestrella del differenziale ed era di colore giallo quando è staccato. 
Mio padre ha controllato la lavastoviglie con un tester analogico vecchio tipo. Ha staccato la presa della lavastoviglie e ha controllato attraverso i poli della shuko che non vi erano dispersioni. La lancetta del tester non si è mossa minimamente. Detto ciò aspetto i vostri ultimi consigli e dopo chiamo l’elettricista.

 

B5E97347-D94D-4EDC-96E1-59ED8ED89B81.jpeg

272EDD1C-6B08-4F4A-AF87-82262CEB9E86.jpeg

31A2F131-D06F-47DC-8515-5EE93DB783F9.jpeg

829F1F28-2175-4B1E-83C8-158AC57C177E.jpeg

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Scusa, vedo dei cavi rosso e nero, mai visti. Roba da truffatori. E tre quadri. Quel quadro con cavo rosso nero e una serie audio con cui si collegano i diffusori. Roba da, matti. O da, avvocato. 

Link to post
Share on other sites
gioppa33

@Elettroplc l’allarme inizialmente  era collegato Al differenziale degli elettrodomestici e quindi quando staccava mi suonava l’allarme. L’elettricista è passato un secondo Per sistemare il problema dell’allarme e non aveva dietro i cavi giusti. Quindi ha usato questi Rossi neri. In seguito li faccio cambiare. Ovviamente inizialmente ci stavano i giusti cavi. 

 

3 minuti fa, Elettroplc ha scritto:

Dopo riprendo l'argomento. 

Ok grazie. 

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
9 ore fa, gioppa33 ha scritto:

In questi giorni ho fatto delle prove lasciando un solo elettrodomestico staccato ed ho visto che con la lavastoviglie staccata il differenziale non stacca. La cosa strana è che se stacco tutti i magnetotetmici e lascio attivo solo quello della lavastoviglie non stacca il differenziale. ..........................
Mio padre ha controllato la lavastoviglie con un tester analogico vecchio tipo. Ha staccato la presa della lavastoviglie e ha controllato attraverso i poli della shuko che non vi erano dispersioni. La lancetta del tester non si è mossa minimamente.

Molto probabilmente potrebbe essere il filtro anti disturbo e/o un po' tutta la lavastoviglie a dare problemi e avere una piccola dispersione, oppure come già detto c'è una somma di dispersioni e la lavastoviglie è quella che ce l'ha più alta, però se è la sola alimentata la dispersione stessa non raggiunge i 30mA di soglia del differenziale (casella gialla visibile), quello che mi sembra molto strano però è il fatto che gli elettrodomestici siano tutti nuovi, anche se è anche vero che il classe AC contribuisce ad una minor sicurezza sul rilevamento delle correnti di dispersione.

Poi il fatto che tuo padre non abbia rilevato nulla con un semplice tester è quasi del tutto naturale, bisognerebbe avere un Megger (misuratore di isolamento) per eseguire queste prove, inoltre per rilevare se il problema sia una somma di dispersioni bisogna avere una pinza amperometrica apposita, il fatto è che costa circa 500€ come minimo e non tutti gli elettricisti ce l'hanno.

 

10 ore fa, gioppa33 ha scritto:

Confermo A @ROBY 73 che anche i 4 condizionatori della terza fila ( un dual inverter toshiba e altri due singoli) e la caldaia sono collegati allo stesso differenziale degli elettrodomestici. 

Fanne installare uno per la sola terza fila, oppure meglio ancora uno generale per i condizionatori e quello che togli GENERALE DOMESTICI per altri servizi.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...