Jump to content
PLC Forum


digitalchoice

Alimentazione esterna 4,5Vdc Panasonic KX-TS880EXB

Recommended Posts

digitalchoice

Ciao a tutti, 
sto tentando di alimentare esternamente un telefono da scrivania Panasonic KX-TS880EXB, il quale di fabbrica dispone di sola alimentazione con 3 batterie AA da 1,5 Volt.

In principio ho provato ad accettare questa cosa delle batterie, ma quando ho visto che sono durate solo due mesi sono passato all'azione.

Ho quindi comprato dei connettori 5,5x2,5 diametro 10mm e praticando un foro in un punto idoneo ho installato il connettore sul coperchio posteriore.
Mi sono procurato un convertitore regolabile DC-DC, vedendo la presenza di condensatori elettrolitici da 100uf sul primario e da 220uf sul secondario pensavo (speravo) 
fosse sufficiente per evitare il rumore di fondo generato dall'alimentatore, ma purtroppo così non è stato.

Ho utilizzato un alimentatore 5Vdc 4A 20W, che in realtà eroga 5,45Vdc, portati successivamente a 4,5Vdc con la regolazione del convertitore DC-DC.

Il segnale in cornetta ed in vivavoce risulta rumoroso, che fare ? Aggiungere un elettrolitico da 2200uF sul secondario del convertitore DC-DC ?

Grazie. 

20210522_185708.jpg

20210522_185825.jpg

20210522_191812.jpg

20210522_192528.jpg

20210522_192613.jpg

Edited by digitalchoice
Link to comment
Share on other sites


DavidOne71

hai il link del dc-dc?

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

io proverei a togliere il dc-dc e mettere una resistenza dove far cadere 1V circa, se fa ancora rumore aggiungi un condensatore a valle della resistenza. Se non risolvi cambia alimentatore

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

Per scrupolo ho misurato la tensione di alimentazione quando la linea telefonica è collegata, risulta essere 4,5V quindi non si hanno problemi di tensione.

Ho provato a far cadere la tensione fino a 3,70V (più in basso l'apparecchio si spegne) sia con resistenza in serie che regolando con il DC-DC.
Addirittura il rumore di fondo aumenta con il diminuire della tensione.

Ho provato 3 alimentatori diversi, il primo indicato sopra, un altro simile, un caricatore usb per cellulari di nota marca, risultato sempre uguale.

Resta appunto la prova con uno o più condensatori in parallelo alla alimentazione del telefono, che non ho ancora fatto.

Link to comment
Share on other sites

patatino59

Prova ad allontanare i convertitori Switching dal telefono, sia il DC-DC che l'alimentatore USB, e vedi se il disturbo è captato dal telefono o se effettivamente viene dal filtraggio dell'alimentatore.

Prova anche ad utilizzare un alimentatore non Switching.

 

Edited by patatino59
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Alimenta il telefono a batteria.

Collega l'alimentatore alla rete senza connetterlo al telefono, avvicina il cavo al telefono similmenta a quando il telefono è alimentato con l'alimentatore.

Se senti ancora i disturbi, questi sono irradiati; se i disturbi sono scomparsi allora è questione di filtraggio.

Meglio sarebbe, come ha scritto Patatino, usare un alimentatore non switching, visto che quelli che si trovano per pochi soldi hanno una qualità proporzionale alla spesa.

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
Posted (edited)

Grazie per le vostre risposte.

Ho fatto le prove così come avete descritto, risulta che il disturbo non avviene per irradiazione esterna.
Con circuito alimentazione chiuso allontanando i dispositivi il disturbo è presente e non cambia, con circuito alimentazione aperto (alimentando il telefono a batterie) avvicinando cavo alimentazione e alimentatore switching al telefono il disturbo non è presente. Prove fatte con linea telefonica connessa.

Ho verificato cosa attualmente è in commercio come alimentatori lineari, a parte il prezzo che ovviamente mi aspettavo cambiasse, la qualità a mio avviso sembra molto discutibile.
Vedo che girano alimentatori lineari 5Vdc per DAC, ho la sensazione che costino tanto e valgano niente, magari mi sbaglio.
 

La prova di ieri riferita alla verifica della tensione di alimentazione con cavo linea telefonica inserita era dovuta anche al fatto che con linea telefonica disconnessa e con alimentatore connesso ascoltando da cornetta o attivando il vivavoce il disturbo non è percepibile.
Connettendo successivamente la linea telefonica il disturbo si presenta.
Si potrebbe anche trattare di un fenomeno di irradiazione interna al telefono direttamente sulla scheda PCB dato che la sezione di alimentazione è stata progettata per alimentazione a batteria e non con un alimentatore esterno. (Sezione alimentazione non schermata, assenza di filtri ecc).

Proverò con un alimentatore da laboratorio non switching, anche se il disturbo sparisse non avrà molto senso tenerlo sulla scrivania per alimentare un telefono.

Edited by digitalchoice
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
38 minuti fa, digitalchoice scrisse:

La prova di ieri riferita alla verifica della tensione di alimentazione con cavo linea telefonica inserita era dovuta anche al fatto che con linea telefonica disconnessa e con alimentatore connesso ascoltando da cornetta o attivando il vivavoce il disturbo non è percepibile.

è un loop, la vedo dura

 

22 ore fa, DavidOne71 scrisse:

mettere una resistenza dove far cadere 1V circa, se fa ancora rumore aggiungi un condensatore a valle della resistenza

lo hai provato?

 

 

 

Edited by DavidOne71
Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

Devo ancora provare ad inserire nel circuito il condensatore da 2200uf.

Così ad orecchio il disturbo sembrerebbe una spuria a 100/120Hz, il condensatore di cui sopra potrebbe abbattere fino al 50% del disturbo ma non ne ho la certezza.
Quando possibile lo proverò.

Link to comment
Share on other sites

piergius
1 ora fa, digitalchoice scrisse:

Si potrebbe anche trattare di un fenomeno di irradiazione interna al telefono direttamente sulla scheda PCB dato che la sezione di alimentazione è stata progettata per alimentazione a batteria e non con un alimentatore esterno. (Sezione alimentazione non schermata, assenza di filtri ecc)

1) Non serve un grosso elettrolitico; sarebbero necessari filtri LC a doppio Pi Greco con induttanze su entrambi i fili, da dimensionare in base alle frequenze di lavoro del convertitore utilizzato! 

 

2) Comunque ti conviene interporre un diodo tipo 1N4001 tra la presa che hai aggiunto e la sezione alimentazione  del telefono al duplice fine di avere una caduta di 0,5V e evitare l' inversione di polarità.

 

3) Prova ad usare come  fonte di alimentazione una power bank per mezzo di un cavetto USB modificato, 

4) oppure una batteria da 6 V (scegli tu quale capacità) con altri 2 diodi per ricavare i 5 V. 

5) Ora si stanno diffondendo le pile ricaricabili al Nichel Zinco da 1,6 V che

sostituiscono egregiamente le pile usa e getta. Pui scegliere se inserirle dentro il telefono o utilizzare un portatile esterno da 4 posti con i soliti diodi in uscita. 

Link to comment
Share on other sites

piergius
3 minuti fa, piergius scrisse:

(portatile) esterno

Intendevo Porta pile esterno

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
6 minuti fa, piergius scrisse:

1) Non serve un grosso elettrolitico; sarebbero necessari filtri LC a doppio Pi Greco con induttanze su entrambi i fili, da dimensionare in base alle frequenze di lavoro del convertitore utilizzato! 

 

2) Comunque ti conviene interporre un diodo tipo 1N4001 tra la presa che hai aggiunto e la sezione alimentazione  del telefono al duplice fine di avere una caduta di 0,5V e evitare l' inversione di polarità.

 

3) Prova ad usare come  fonte di alimentazione una power bank per mezzo di un cavetto USB modificato, 

4) oppure una batteria da 6 V (scegli tu quale capacità) con altri 2 diodi per ricavare i 5 V. 

5) Ora si stanno diffondendo le pile ricaricabili al Nichel Zinco da 1,6 V che

sostituiscono egregiamente le pile usa e getta. Pui scegliere se inserirle dentro il telefono o utilizzare un portatile esterno da 4 posti con i soliti diodi in uscita. 


Prendo nota del punto 1 e 2.

Riguardo i punti 3,4,5, l'intenzione era proprio quella di non usare nessun tipo di batteria.
Quando ho visto le panasonic eneloop devo ammettere che ho avuto una forte tentazione di comprarle, tuttavia l'obbiettivo resta alimentare il telefono con un
alimentatore esterno. 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
46 minuti fa, digitalchoice scrisse:

Devo ancora provare ad inserire nel circuito il condensatore da 2200uf

attento perchè puoi sovraccaricare l'alimentatore sulla carica del condensatore, ecco perchè ti avevo detto di mettere una resistenza

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54

Stacca la linea telefonica e prova sul connettore RJ se i contatti sono isolati dal resto del circuito.

Se non sono isolati, stai creando una connessione tra la rete telefonica e la rete elettrica e non ci sono filtri che tengano.

D'altronde se hanno previsto l'alimentazione a batteria un motivo ci sarà.

Una soluzione potrebbe essere (tutta da sperimentare) batterie ricaricabili più un caricatore wireless e mantenere in questo modo i circuiti galvanicamente isolati.

 

 

 

Edited by Francesco_54
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

l'alimentatore separa galvanicamente, ma probabilmente si accoppierà capacitivamente

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54
7 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

l'alimentatore separa galvanicamente, ma probabilmente si accoppierà capacitivamente

Si esatto, la capacità tra primario e secondario di un trasformatore e' molto alta.

Con un wireless la capacità dovrebbe essere minore, ma lavorando in alta frequenza non si sà cosa combina in quei circuiti del telefono. 🤥

Edited by Francesco_54
Link to comment
Share on other sites

patatino59
6 ore fa, DavidOne71 scrisse:

l'alimentatore separa galvanicamente, ma probabilmente si accoppierà capacitivamente

A 50 Hertz si è sempre utilizzato un trasformatore, naturalmente isolato abbastanza,  e non ho mai sentito in telefonia un problema di "capacità di accoppiamento" in un alimentatore !!!

Se a batteria va bene e con un alimentatore aggiunto fa rumore, la colpa è solo dei disturbi irradiati dallo Switching, troppo vicino.

Un banale alimentatore a spina NON switching risolverà il problema senza complicati o fantasiosi artifici,

 

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54
12 ore fa, digitalchoice scrisse:

con linea telefonica disconnessa e con alimentatore connesso ascoltando da cornetta o attivando il vivavoce il disturbo non è percepibile.
Connettendo successivamente la linea telefonica il disturbo si presenta.

Letto questo?

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
2 ore fa, patatino59 scrisse:

Se a batteria va bene e con un alimentatore aggiunto fa rumore, la colpa è solo dei disturbi irradiati dallo Switching, troppo vicino.

hai letto anche questo?

13 ore fa, digitalchoice scrisse:

Con circuito alimentazione chiuso allontanando i dispositivi il disturbo è presente e non cambia, con circuito alimentazione aperto (alimentando il telefono a batterie) avvicinando cavo alimentazione e alimentatore switching al telefono il disturbo non è presente. Prove fatte con linea telefonica connessa.

 

2 ore fa, patatino59 scrisse:

Un banale alimentatore a spina NON switching risolverà il problema senza complicati o fantasiosi artifici,

a quanto pare al momento non ce l'ha, una o due resistenze e un condensatore magari si e non mi sembrano quei fantasiosi artefici.

E comunque era solo una prova

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54
13 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

hai letto anche questo?

non era rivolto a te 😅

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

neanche a te🙂

Link to comment
Share on other sites

piergius
16 ore fa, digitalchoice scrisse:
14 ore fa, digitalchoice scrisse:

Prendo nota del punto 1 e 2.

Riguardo i punti 3,4,5, l'intenzione era proprio quella di non usare nessun tipo di batteria.

dato che la sezione di alimentazione è stata progettata per alimentazione a batteria e non con un alimentatore esterno. (Sezione alimentazione non schermata, assenza di filtri ecc).

1) Nei circuiti telefonici analogici è indispensabile la presenza di impedenze di blocco tra alimentazione e circuiti fonici ! 

questo lo ho imparato negli anni '70, poi da militare segito corso x " Apparecchiatore Telegrafonico" et cetera........

2)Ribadisco la necessità di un filtro telefonico munito di induttanze su entrambi i fili tipo quelli ADSL che trovi a pochi € : 

http://www.kmz.altervista.org/doc/ADSL.jpeg       schema del filtro RJ 11 PLUS

 https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/71JNWd4mPWL._AC_SX425_.jpg

 3)Sottolineo che , dato l' esiguo consumo del circuito, non è necessario un grosso condensatore a valle dell' alimentatore,

ma 3 più piccoli collegati ai morsetti linea, phone e in parallelo al condensatore da 33 nF. 

4) A questo punto potrai ripetere le  prove con tutti gli alimentatori . 

Buon lavoro !

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
16 ore fa, DavidOne71 scrisse:

attento perchè puoi sovraccaricare l'alimentatore sulla carica del condensatore, ecco perchè ti avevo detto di mettere una resistenza

Certamente, non l'ho specificato ma è d'obbligo in questi casi mettere una resistenza di protezione.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

principalmente serve per il filtraggio, se fai la prova, prova anche a metterla sul negativo, in modo che diventi un filtro bilanciato.

Penso che con tutte le cose che ti abbiamo proposto, ne hai un pò per divertirti

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
13 ore fa, Francesco_54 scrisse:

Stacca la linea telefonica e prova sul connettore RJ se i contatti sono isolati dal resto del circuito.

Se non sono isolati, stai creando una connessione tra la rete telefonica e la rete elettrica e non ci sono filtri che tengano.

D'altronde se hanno previsto l'alimentazione a batteria un motivo ci sarà.

Una soluzione potrebbe essere (tutta da sperimentare) batterie ricaricabili più un caricatore wireless e mantenere in questo modo i circuiti galvanicamente isolati.

 

 

 

I contatti della linea telefonica RJ11 sono isolati dai contatti +,- di alimentazione. Con misura in ohm il tester non rileva nulla (come se fosse circuito aperto).
Con la sola linea telefonica connessa, senza alimentazione, la fonia in cornetta è funzionale. (Non in vivavoce ovviamente).
In questa condizione sui terminali di alimentazione non ci sono volt, è la prova che i due circuiti sono isolati tra loro, ma come dicevo sopra lo stadio di alimentazione non è schermato ne filtrato, questo potrebbe essere la fonte del problema quando viene connessa una fonte di alimentazione non a batterie che si porta dietro spurie, armoniche e tutto quello che in RF può venire fuori dall'alimentatore, e trasmetterlo per induzione allo stadio fonia.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...