Jump to content
PLC Forum


digitalchoice

Alimentazione esterna 4,5Vdc Panasonic KX-TS880EXB

Recommended Posts

Francesco_54
12 minuti fa, digitalchoice scrisse:

Con misura in ohm il tester non rileva nulla

Questo non esclude la presenza di un condensatore.

comunque prova a mettere un bel condensatore sull'alimentazione.

Edited by Francesco_54
Link to comment
Share on other sites


piergius
3 ore fa, digitalchoice scrisse:

lo stadio di alimentazione non è schermato ne filtrato, questo potrebbe essere la fonte del problema quando viene connessa una fonte di alimentazione non a batterie che si porta dietro spurie, armoniche e tutto quello che in RF può venire fuori dall'alimentatore

3^ ) Nelle mie risposte precedenti cercavo di spiegare, senza tenere una lezione di elettronica, che il rumore non deriva dalla alimentazione non stabilizzata o livellata, ma da disturbi "di modo comune" , cioè concordi tra loro, sovrapposti ad entrambe le  polarità dell'alimentazione tali che sommandosi entrano nel quadripolo Telefono e vanno a richiudere il circuito attraverso la linea telefonica

Più in generale ,si può prendere in esame il quadripolo risultante collegando alimentatore + telefono; 

I 230 V collegati ai morsetti  "Rete" incontrano sempre delle capacità parassite verso il secondario; poiché come "segnale" presenta una ampiezza esagerata (230V)  con soli resistenze e condensatori si può limitare solo parzialmente.

Si può fare un tentativo usando un trasformatore avente secondario con presa centrale da collegare a Terra, così da bypassare buona parte del disturbo ; come ai punti B.1 e B.3 nel seguente link 

http://marrazzoantonio.altervista.org/alterpages/files/ALIMENTATORIASINGOLAEDOPPIASEMIONDACODA040.pdf

Lo stesso filo di terra riesce a  ridurre la componente a 50 Hz, ma può introdurre altre frequenze captate nell'edificio.

In ogni caso solo le induttanze interposte in entrambi i conduttori positivo e negativo possono rappresentare una alta impedenza per le frequenze che formano il disturbo di modo comune, e rendono quasi impercettibile il rumore residuo

 

 

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

Ciao, 
provato ieri ad aggiungere alla alimentazione 4,5Vdc due condensatori in parallelo, un 100pF ed un 2200uF.
Non si è migliorato di tanto.

Altre combinazioni semplici di resistenze e condensatori in serie/parallelo non hanno effetti rilevanti.

Come detto nei post precedenti da piergius occorrono circuiti più complessi con condensatori, resistenze, induttanze, diodi..
Il poco spazio che sono riuscito a recuperare all'interno del telefono è finito.

Avete un modello di alimentatore non switching da suggerire ?

Grazie. 

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54
18 ore fa, piergius scrisse:

3^ ) Nelle mie risposte precedenti cercavo di spiegare, senza tenere una lezione di elettronica, che il rumore non deriva dalla alimentazione non stabilizzata o livellata, ma da disturbi "di modo comune" , cioè concordi tra loro, sovrapposti ad entrambe le  polarità dell'alimentazione tali che sommandosi entrano nel quadripolo Telefono e vanno a richiudere il circuito attraverso la linea telefonica

Quoto tutto, e aggiungo:  tutti i piccoli alimentatori che normalmente si vendono per questi usi, sono tutti a doppio isolamento cioè senza presa ti terra, e senza la terra i disturbi in modo comune non si eliminano.

Edited by Francesco_54
Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
Posted (edited)
2 ore fa, DavidOne71 scrisse:

comincia a fare quello che ti è stato detto

http://www.kmz.altervista.org/doc/ADSL.jpeg

Non c'entra niente la linea a monte.
La linea telefonica analogica proviene da un fritz box FTTH.
Sul cavo telefonico è presente un filtro a ferrite ma a poco serve, la linea telefonica analogica è pulita.
Il circuito PCB del telefono nella sezione di ingresso linea telefonica è molto base, ma come si vede dalle foto c'è il necessario per non far tornare indietro alcunché abbia a che fare con l'alimentazione 4,5Vdc.

Provato con alimentatore da laboratorio non switching ed il disturbo sparisce. 

Edited by digitalchoice
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
7 minuti fa, digitalchoice scrisse:

Provato con alimentatore da laboratorio non switching ed il disturbo sparisce.

aaaaaaa bene

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
19 ore fa, piergius scrisse:

3^ ) Nelle mie risposte precedenti cercavo di spiegare, senza tenere una lezione di elettronica, che il rumore non deriva dalla alimentazione non stabilizzata o livellata, ma da disturbi "di modo comune" , cioè concordi tra loro, sovrapposti ad entrambe le  polarità dell'alimentazione tali che sommandosi entrano nel quadripolo Telefono e vanno a richiudere il circuito attraverso la linea telefonica

Più in generale ,si può prendere in esame il quadripolo risultante collegando alimentatore + telefono; 

I 230 V collegati ai morsetti  "Rete" incontrano sempre delle capacità parassite verso il secondario; poiché come "segnale" presenta una ampiezza esagerata (230V)  con soli resistenze e condensatori si può limitare solo parzialmente.

Si può fare un tentativo usando un trasformatore avente secondario con presa centrale da collegare a Terra, così da bypassare buona parte del disturbo ; come ai punti B.1 e B.3 nel seguente link 

http://marrazzoantonio.altervista.org/alterpages/files/ALIMENTATORIASINGOLAEDOPPIASEMIONDACODA040.pdf

Lo stesso filo di terra riesce a  ridurre la componente a 50 Hz, ma può introdurre altre frequenze captate nell'edificio.

In ogni caso solo le induttanze interposte in entrambi i conduttori positivo e negativo possono rappresentare una alta impedenza per le frequenze che formano il disturbo di modo comune, e rendono quasi impercettibile il rumore residuo

 

 

Si tratta di qualcosa esclusivamente da autocostruire oppure puoi indicare un modello in commercio ?

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

ma a questo punto perchè non te lo autocostruisci?

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
10 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

aaaaaaa bene

Tenere sulla scrivania un alimentatore da laboratorio per alimentare un telefono non ha senso. 

L'ultima spiaggia è utilizzare un powerbank perennemente alimentato, collegato a sua volta al telefono con un cavo USB-Jack 5,5*2,5.
Ho fatto la prova con un caricatore AiPower, powerbank del noto sito di acquisti, cavo usb come di cui sopra.
Disturbo sparito.

Riguardo l'alimentatore switching la pensavo più semplice a costruire un filtro per il ripple.

Oppure, se qualcuno conosce un alimentatore a spina non switching (e non cinesata lineare) lo può dire.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
1 minuto fa, digitalchoice scrisse:

Tenere sulla scrivania un alimentatore da laboratorio per alimentare un telefono non ha senso. 

si certo, ma almeno abbiamo capito che il rumore dipende dall'alimentazione che qui qualcuno diceva che non centrava nulla

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
5 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

ma a questo punto perchè non te lo autocostruisci?

Ci stavo pensando, me lo immaginavo già sulla mia scrivania dentro una bella scatolina palazzoli 15*10 con tanto di pressacavi e magari anche di ventola per areazione.

Purtroppo oltre gli interventi di seconda importanza ho il lavoro che mi sta dando sempre meno tempo per "giocare"

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
1 minuto fa, digitalchoice scrisse:

dentro una bella scatolina palazzoli 15*10 con tanto di pressacavi e magari anche di ventola per areazione.

esageratooo

ma quanto consuma questo telefono?

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
4 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

esageratooo

ma quanto consuma questo telefono?

Scherzo, credo non servirà.
Non è tanto per la potenza assorbita dal telefono ma quanto per le eventuali dimensioni elettriche del trafo, il quale come tutti i trasformatori dissipa energia termica anche quando non c'è carico sul secondario.
Sulla alimentazione del telefono ho misurato dei picchi sempre inferiori a 100mA (usando il vivavoce al max del volume)

Link to comment
Share on other sites

Domenico Maschio

Ho seguito l'intera discussione fin dall'inizio e non sono mai intervenuto per vedere dove andava a finire. 

Arrivati a questo punto dico la mia.

Non conosco il telefono Panasonic KX.... , ma in genere questi apparecchi hanno le batterie che servono solo per il display , l'amplificatore viva voce e la memoria per la rubrica , ma mai per la parte telefonica . 

Se è cosi si puo' fare la prova a togliere le batterie e vedere se il telefono funziona regolarmente . Sentire il tono di libero ,fare una selezione e chiamare qualcuno .

Detto questo il consumo delle batterie non dovrebbe essere eccessivo ,ma in ogni caso possono essere sostituite da un piccolo alimentatore esterno ,ma anche interno se c'è lo spazio.

Quello che deve essere ovvio che non si devono usare alimentatori switching , ma a trasformatore e non credo sia molto difficile trovarli.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

io avrei messo un trasformatore a spina con uscita 9 o 12Vac, questo lo trovi anche in discarica proprio sui telefoni

ALIMENTATORE%20A%20SPINA.jpg

e poi su una basetta mille fori

1 ponte

1 condensatore elettrolitico

1 cond. pol.

1 7805

1 cond. pol

Edited by DavidOne71
Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
2 ore fa, Domenico Maschio scrisse:

Ho seguito l'intera discussione fin dall'inizio e non sono mai intervenuto per vedere dove andava a finire. 

Arrivati a questo punto dico la mia.

Non conosco il telefono Panasonic KX.... , ma in genere questi apparecchi hanno le batterie che servono solo per il display , l'amplificatore viva voce e la memoria per la rubrica , ma mai per la parte telefonica . 

Se è cosi si puo' fare la prova a togliere le batterie e vedere se il telefono funziona regolarmente . Sentire il tono di libero ,fare una selezione e chiamare qualcuno .

Detto questo il consumo delle batterie non dovrebbe essere eccessivo ,ma in ogni caso possono essere sostituite da un piccolo alimentatore esterno ,ma anche interno se c'è lo spazio.

Quello che deve essere ovvio che non si devono usare alimentatori switching , ma a trasformatore e non credo sia molto difficile trovarli.

Ciao

Si certo, confermo che il telefono funziona regolarmente senza alimentazione, usando la cornetta, non il vivavoce.
Quando si alza la cornetta si può visualizzare il trascorrere del tempo sul display. Mettendo giù il display si spegne.
L'alimentazione esterna occorre per visualizzare l'ora a display, memorizzare e chiamare numeri in memoria, utilizzare il vivavoce.
Vediamo cosa fare per adattare un sistema non switching.

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
1 ora fa, DavidOne71 scrisse:

io avrei messo un trasformatore a spina con uscita 9 o 12Vac, questo lo trovi anche in discarica proprio sui telefoni

ALIMENTATORE%20A%20SPINA.jpg

e poi su una basetta mille fori

1 ponte

1 condensatore elettrolitico

1 cond. pol.

1 7805

1 cond. pol



Avevo provato un alimentatore a trasformatore, era di un rasoio, tipo quello in foto. 
Non mi sembrava cambiasse qualcosa a livello di disturbo. Provo a vedere se trovo qualcosa di meglio.
Si, forse sarebbe stato meglio utilizzare un 7805, ma all'interno del telefono non c'è spazio per mettere una mille fori e tutti i relativi componenti,
ho provato, rischiando, questo modulo DC-DC che monta LM2596S. 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
9 minuti fa, digitalchoice scrisse:

Avevo provato un alimentatore a trasformatore, era di un rasoio, tipo quello in foto. 

ma l'uscita era in dc o ac?

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
1 ora fa, DavidOne71 scrisse:

ma l'uscita era in dc o ac?

L'uscita era DC, dichiarata in targa 3Vdc, in realtà erogava 5,05Vdc sotto carico. 
Così si comportava con il telefono. 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
3 minuti fa, digitalchoice scrisse:

L'uscita era DC

ecco, appunto

Secondo me la parte critica, quando si alimentano i dispositivi audio, è il layout dello stampato. Ecco perchè ti dicevo di autocostruirtelo

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

Sistemato il cablaggio interno telefono, 
tra qualche giorno arriverà l'alimentatore che si vede in foto. 
Lo proverò prima con il convertitore DC-DC attualmente presente nel telefono, poi si vedrà.

 

20210525_220710.jpg

KX-A01BS1.jpg

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

speriamo bene

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice
Posted (edited)

Alimentatore arrivato ieri ed installato oggi. 

Per prima cosa ho verificato la polarità presente nel connettore, è risultata esterno positivo / interno negativo,  quindi ho invertito le connessioni sul primario del convertitore DC-DC all'interno del telefono.

Essendo un alimentatore di vecchia data, non sono riuscito a recuperare il suo datasheet. 
Speravo il connettore fosse 5,5x2,5 invece si tratta di un 5,5x2,1, tuttavia noto che la parte interna del connettore è "piena" (non con alette per fare contatto) e quindi allargabile.
Proteggendolo con un panno l'ho inserito in una morsa di un trapano a colonna e ho allargato il foro con una punta di 2,5mm. 

Connesso nella presa che avevo predisposto nel telefono (5,5x2,5) si è adattato benissimo, ho portato la tensione a 4,5Vdc con il convertitore DC-DC e collegando la linea telefonica non è presente alcun disturbo sia in cornetta che in vivavoce.

L'intervento si considera concluso con successo, grazie a tutti per il supporto. 

Alla prossima, saluti.

20210605_115012.jpg

Edited by digitalchoice
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

Alleluia!

Ps. Non si vede l'immagine

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...