Jump to content
PLC Forum


Casa della Nonna - come sdoppiare cavo antenna con C.C. a valle dell'impianto?


kondalord
 Share

Recommended Posts

kondalord

Buona sera a tutti, premetto che non sono un antennista, ma solo appassionato (naturalmente fin dove posso)...¬†oggi ho sistemato l'antenna a¬†casa di mia nonna, diceva che non riusciva pi√Ļ a vedere TV2000 e quindi niente rosario ūüėĄ:

  • le ho cambiato la UHF perch√® completamente arrugginita e si era sbriciolato l'attacco per il cavo,¬†con una nuova antenna Teleco LTE a 45¬†elementi¬†
  • l'amplificatore/miscelatore da palo si √® rotto appena ci ho poggiato il cacciavite, prontamente¬†sostituito con un Fracarro MAP 206 che avevo in garageūüėÖ
  • i cavi che collegavano sia la UHF che la VHF si sono letteralmente sbriciolati (guaina e calza di alluminio) quando li ho toccati, credo fossero li da circa 40/45 anni¬†ūüėܬ†, comunque lo ho sostituiti con devi CAVEL DG113 che avevo in garage (circa 3/3.5 m ognuno)

Ora tutti i canali si vedono con qualità e potenza del 100% (dati presi dalle info della TV)

 

Lei ha una piccola casa singola con piano terra, primo piane e mansardina, e attualmente la Tv funzionante è al piano terra dove  è collegata con cavo diretto dall' antenna in questa maniera:

Antenna--->SPI05---->TV con alimentatore  poi dalla SPI05  parte un altro cavo collegato ad una SPI00

 

Ora lei vorrebbe collegare le altre 2 TV (primo piano e mansardina) e considerando che ogni piano ha già il cavo diretto che va dalla propria presa Tv fin su al palo dell'antenna, avevo pensato ad un CAD12 (che sempre nel mio garage) ma non mi piace come soluzione perchè

  • ricordo che la C.C. deve essere fornita a monte del CAD12 e per varie questioni non posso alimentare l'antenna prima del CAD
  • poich√® il lavoro glielo far√≤ all'esterno, vorrei metterci qualche soluzione da palo con tanto di seconda cassettina collegata al palo

 

Cosa posso usare per collegare i due rami laterali dell'impiantino?

grazie a tutti in anticipo

 

P.S.la presa terminali della mansardina mi pare sia una Fracarro SPI00, quella del primo piano non ricordo proprio...

  • antenna-nonna.jpg

 

 

Link to comment
Share on other sites


snipermosin

 

I cavi dentro casa che lunghezze hanno? Sono in buone condizioni? Oppure e meglio cambiarli, visto che affermi che hanno oltre 40 anni??

 

Il MAP 206 ha un guadagno a dir poco esagerato per poche prese, parliamo di 35 db in Uhf, sufficienti a tirar su un intero condominio con segnali in ingresso adeguati, per cui l'impianto va bilanciato in modo corretto. E' sbagliato adeguare la distribuzione ad un amplificatore,  si fà il contrario, cioè l'amplificatore va scelto alla fine, in base alle perdite di distribuzione......

 

Comunque, premesso che i cavi sono da 7 mm in buone condizioni, magari aspettiamo le risposte su lunghezze, sigla e condizioni, si potrebbe fare così:

In mansarda occorre un derivatore a 2 vie, visto che i cavi di primo piano e mansarda convergono assieme, e visto l'esagerata amplificazione ne occorre uno da almeno -24 db per le prime due prese in alto (ripeto dacci le distanze dei cavi). Poi l'uscita passante scende giu', e va alla presa che attualmente si chiama SP105, ma che non và piu' bene (perchè attenua poco ed'è un semplice partitore a 2 vie), ne occorre una da -22db Tipo la SP22 Fracarro, e da questa la linea prosegue verso la presa che attualmente si chiama SP100 che dovrà diventare una SP18 con resistenza sull'uscita passante, (anche quì occorre la lunghezza di questo cavo per conferma).

L'alimentatore lo puoi spostare direttamente in mansarda prima che il cavo entri nel derivatore, ci sar√† una presa di corrente, oppure se usi un derivatore Offel i quali sono gli unici che garantiscono il passaggio c.c. anche sulle uscite, lo puoi mettere direttamente su una delle 2 tv (mansarda oppure 1¬į piano), dove mi stanno bene le prese che tu chiami terminali, ma io per sicurezza le chiamo prese dirette a perdita zero.

 

Solo così (dopo che ci dirai lunghezze e condizioni e sigla dei cavi dentro casa) avrai una distribuzione ben fatta ed equilibrata, tranne che per l'esagerato livello di amplificazione per sole 4 prese......

Edited by snipermosin
Link to comment
Share on other sites

kondalord

I cavi interni sono nuovi, glieli mise un antennista( o forse era l'elettricista , non mi occupai della cosa all'epoca) un decina di anni fa quando rifecero il tetto (non mi chiedere perchè non cambiarono anche l'antenna e i fili).

Non riesco purtroppo a dirti la sigla dei cavi perchè dai pezzi che fuoriescono dalla canalina non si legge nulla, ma sono da 6-7mm, e sembrano essere in buone condizioni.

Le prese fracarro gliele misi un paio di anni fa io, perchè quelle che aveva erano rotte, e perchè aggiunse la TV al piano terra.

Per le lunghezze direi che sono circa:

  • 30/40 metri¬†per il piano terra (lo so perch√® abbiamo passato un cavo telefonico che fa pi√Ļ o meno lo stesso percorso intricato di scale e scalini)
  • 4/5 metri tra la SPI00 e la SPI05 del piano terra
  • 5/6 metri quello del primo piano
  • circa 10 metri per la mansarda

Per l'alimentatore, non si potrebbe continuare a tenerlo al piano terra dietro la TV come è adesso? perchè dovrei necessariamente spostarlo al primo piano o in mansarda?

 

Il problema √® che messo dietro il¬†mobile TV non si vede... mentre agli altri piani si vedrebbe e Nonna vuole aver pulito il pi√Ļ possibile dove stanno poggiate le Tv (purtroppo devo pensare anche a queste cose¬†ūüėÖ¬†).

 

Quindi Fracarro non fa derivatori permettono il passaggio di corrente anche sulle uscite... questo è un problema perchè Offel non lo trovo qui...  e comunque mi serve una soluzione da palo, i partitori Offel digit che ho visto sul loro catalogo sono tutti indicati da interno...

Link to comment
Share on other sites

kondalord

Non so se può essere di aiuto: nell' attuale condizione, ovvero dove al MAP206 è collegata la sola TV del piano terra, per poter vedere tutti i canali e al massimo della qualità, ho dovuto regolare il MAP 206 in questa maniera:

VHF al minimo

UHF a un po' pi√Ļ di met√† corsa circa 3/4

 

Altrimenti con UHF al minimo o fino a 3/4, si vedevano  solo Rai e Mediaset col 75% di segnale e 30% di qualità, e le reti locali invece non prendevano tutte.

Link to comment
Share on other sites

snipermosin
25 minuti fa, kondalord scrisse:

VHF al minimo

Questa è la prassi. La Vhf  ha "esigenze" diverse, nel senso che, avendo attenuazioni minori sul cavo, basta un livello di amplificazione minima.

 

26 minuti fa, kondalord scrisse:

UHF a un po' pi√Ļ di met√† corsa circa 3/4

 

Altrimenti con UHF al minimo o fino a 3/4, si vedevano  solo Rai e Mediaset col 75% di segnale e 30% di qualità, e le reti locali invece non prendevano tutte.

Certo, è normale, poiché il trimmer del guadagno agisce direttamente sull'antenna e non sul transistor dell'amplificatore. in pratica quando vai ad abbassare il guadagno non fai altro che diminuire il guadagno dell'antenna, mentre l'amplificazione è sempre costante, e se si diminuisce troppo il guadagno aumenta il rumore e si "sporca" il segnale, mentre se si porta al massimo il guadagno si corre il rischio di saturazione e distorsione del segnale, anche in questo caso si degrada troppo, ecco perchè l'amplificatore andrebbe scelto in funzione delle perdite della distribuzione e non metterne uno che capita prima, nel tuo caso sarebbe bastato (stai a vedere prima la zona e la distanza dei ripetitori) un 20 db circa.

 

Comunque, appena posso faccio uno schemino che dovrebbe fare al caso tuo.

 

1 ora fa, kondalord scrisse:

perchè dovrei necessariamente spostarlo al primo piano o in mansarda?

 

Non è strettamente necessario, era solo per averlo quanto piu' vicino all'amplificatore visto che, con la nuova distribuzione, la tensione passerebbe prima dalla presa e poi dal derivatore con una piccola caduta, mentre direttamente in mansarda direttamente sulla discesa la caduta di tensione sarebbe trascurabile

Link to comment
Share on other sites

felix54
4 ore fa, kondalord scrisse:

Altrimenti con UHF al minimo o fino a 3/4, si vedevano  solo Rai e Mediaset col 75% di segnale e 30% di qualità, e le reti locali invece non prendevano tutte.

Questo è strano.

Il map 206 amplifica 35 dB attenuabili di 15, quindi regolato al minimo (20 dB) dovrebbe essere sufficiente a servire 40 metri di cavo ed una SPI05, quindi se non è così è possibile che quel cavo sia arrivato "alla frutta".

Che amplificatore c'era in origine?

Cavo e l'amplificatore che hai eliminato erano stati installati insieme, oppure l'ampli era già stato sostituito?

 

In base a cosa hai optato per una 45 elementi Teleco LTE? Di che modello stiamo parlando?

 

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

kondalord

Ho chiesto e il cavo e ampli erano stati installati insieme, l'elettricista che cambió i cavi interni dopo i lavori, non sostiutì ampli  e cavo esterno perché erano saldati insieme, e disse di tenerli finché reggevano e poi di farli sostituire.

L'amplificatore era della sud elettronica(quelli che installavano qui a tutti) ma non si leggeva pi√Ļ nulla causa ruggine, posso dire solo che aveva

 

due ingressi UHF (di cui solo uno usato)

Un ingresso VHF vicino ad un uscita dove era collegato il cavo del piano terra

Un uscita Mix UHF dove era collegata la TV del primo piano

 

Ora a prescindere da tutto, l'impianto che non bilanciato perfettamente, mia Nonna voleva vedere bene TV2000 ciò che attualmente può fare, stando così le cose si potrebbe bruciare qualcosa o fare qualche danno al TV o all antenna?

 

 

Link to comment
Share on other sites

snipermosin
3 minuti fa, kondalord scrisse:

si potrebbe bruciare qualcosa o fare qualche danno al TV o all antenna?

Bruciare no, al limite potresti avere livelli di segnale forti da mandare in tilt il decoder interno della tv. Ma con lo schema che ti ho anticipato saresti a posto ed avresti una distribuzione ben bilanciata.

Link to comment
Share on other sites

kondalord

Per in Tilt intendi un fanno fisico o problemi di ricezione, che si possono tranquillamente risolvere prendendo un amplificare pi√Ļ blando?

Link to comment
Share on other sites

felix54
1 ora fa, kondalord scrisse:

Ho chiesto e il cavo e ampli erano stati installati insieme, l'elettricista che cambió i cavi interni dopo i lavori, non sostiutì ampli  e cavo esterno perché erano saldati insieme, e disse di tenerli finché reggevano e poi di farli sostituire.

L'amplificatore era della sud elettronica(quelli che installavano qui a tutti) ma non si leggeva pi√Ļ nulla causa ruggine, posso dire solo che aveva

 

due ingressi UHF (di cui solo uno usato)

Un ingresso VHF vicino ad un uscita dove era collegato il cavo del piano terra

Un uscita Mix UHF dove era collegata la TV del primo piano

Boh, credo di aver capito poco o nulla sul discorso cavi e rimango del parere che non è assolutamente normale che si debba tenere il Map 206 quasi al massimo.

 

Non capisco nemmeno cosa significa che il cavo che va a piano terra era collegato all'ingresso VHF dell'ampli e mi chiedo dove fosse collegata l'antenna VHF.

 

Non hai specificato che antenna è quella che hai montato..... è il classico "triplano" a tre culle?

 

Aspettiamo lo schema di snipermosin, senza trascurare l'effetto strano di quel cavo che attenua troppo.

Avrai capito che la soluzione di snipermosin √® una "pezza" per non farti acquistare un nuovo ampli indicativamente da 20 dB per evitare che quel cavo diventi lui il problema perch√© alla fine arriverebbe poco segnale sulle prese pi√Ļ lontane.

Te lo aveva anticipato che gli impianti d'antenna si progettano a partire dalla fine mentre in questo caso deve fare il contrario di cosa si fa normalmente...

 

Link to comment
Share on other sites

kondalord
29 minuti fa, felix54 scrisse:

Boh, credo di aver capito poco o nulla sul discorso cavi e rimango del parere che non è assolutamente normale che si debba tenere il Map 206 quasi al massimo.

 

Non capisco nemmeno cosa significa che il cavo che va a piano terra era collegato all'ingresso VHF dell'ampli e mi chiedo dove fosse collegata l'antenna VHF.

 

Non hai specificato che antenna è quella che hai montato..... è il classico "triplano" a tre culle?

 

Aspettiamo lo schema di snipermosin, senza trascurare l'effetto strano di quel cavo che attenua troppo.

Avrai capito che la soluzione di snipermosin √® una "pezza" per non farti acquistare un nuovo ampli indicativamente da 20 dB per evitare che quel cavo diventi lui il problema perch√© alla fine arriverebbe poco segnale sulle prese pi√Ļ lontane.

Te lo aveva anticipato che gli impianti d'antenna si progettano a partire dalla fine mentre in questo caso deve fare il contrario di cosa si fa normalmente...

 

 

Link to comment
Share on other sites

kondalord

l'antenna è questa qui

 

s-l1600.jpg

 

mentre per quanto riguarda il vecchio amplificatore, non chiedetemi il perchè, ma era li da anni e funzionava tutto tranne per i canali locali che 1 volta su due sparivano....

 

Quote

Non capisco nemmeno cosa significa che il cavo che va a piano terra era collegato all'ingresso VHF dell'ampli e mi chiedo dove fosse collegata l'antenna VHF.

l'antenna VHF era collegata al VHF dell'amplificatore

l'antenna UHF era collegata ad uno dei UHF dell'amplificatore(sull'altro ingresso non c'era nulla nemmeno una resistenza)

dall'amplificatore vecchio uscivano due cavi, uno che andava al primo piano e uno al piano terra.

  • il cavo che portava il segnale al piano terra era collegato ad un uscita che sul vecchio ampli aveva la denominazione "mix UHF"
  • il cavo che portava il segnale al primo piano era collegato ad un uscita che sul vecchio ampli che era accanto all'ingresso VHF e portava una dicitura che iniziava per "S" il resto era scolorito

Se avessi potuto rifarle l'impianto avrei fatto come a casa mia (sempre sotto consiglio del forum), e avrei cambiato anche il cavi nella canalina.

 

Ma il fatto che la casa √® la pi√Ļ bassa del vicinato e poca distanza ci sono 3 parabole, oltre ad eventuali interferenze di cavi elettrici insieme/vicini ai cavi dell'antenna (case di 60 anni fa) potrebbe far abbassare la qualit√†¬†segnale in maniera tale che il map 206 debba essere regolato a met√† potenza?

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

kondalord

 

Che alla fine con i regolatori al minimo sul MAP206 l'intesità di segnale era buona era la qualità il problema...

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

E allora. Ho disegnato (a matita) uno schema della distribuzione, e come mi sembrava di aver letto, preferiresti partire con i cavi direttamente dal palo (dammi conferma).

Non so il tipo di cavo che c'è e quanto attenua (non è una cosa positiva) ma ho inserito un livello di attenuazione medio-alta, per cui di errori grossolani non credo ce ne siano, certo, un bel DG113 ti avrebbe messo al sicuro da brutti scherzi, poi decidi tu cosa fare.....

Non riesco a caricare la foto, nemmeno con un link esterno. Strano....

1623425288792.jpg

Edited by snipermosin
Link to comment
Share on other sites

snipermosin

Niente da fare, Eppure prima ci riuscivo.... Quando carico la foto mi risulta un caricamento di 5,2 MB ma quando invio risulta zero come potete vedere. Boh....

Comunque, provo a spiegarlo direttamente a parole:

Amplificatore MAP 206 > uscita TV > Partitore da palo a  3 uscite di cui:

Uscita 1 alla mansarda, dove andrà una presa passante SP118 con resistenza di chiusura

Uscita 2 al primo piano. Idem come la mansarda

Uscita 3 al piano terra, dove andrà una presa passante SP110 > poi la linea che esce va alla SP105 (che hai e puoi usare) e su questa l'uscita passante va chiusa con una resistenza da 75 Ohm.

L'alimentatore puo' rimanere dov'è.

Link to comment
Share on other sites

kondalord

Non riesco a scaricare il diaegno.

Io per caricare le foto che ho messo prima, le ho dovute postare su un sito di hosting e poi qui nel forum, altrimenti non me le faceva inserire...

 

Comunque si devo partire con i 3 cavi dal palo dell' antenna(piano terra, primo piano e mandarina).

Ho provato a chiedere se posso sostityire tutti cavi esistenti, ma li √® stato detto di no, perch√© ora gi√† si vede tutto bene ūüėÜ e vuole solo collegare altre due TV, che poi verranno accese di rado.

 

 

Link to comment
Share on other sites

kondalord

√ą chiarissima la spiegazione... Avrei due domande.

1)Visto che dovrei comprare 3 prese passanti , non faccio prima a comprare un amplificatore meno potente e lasciare le spi00/05? 

Credo di spendere la stessa cifra alla fine...

Ricordo che le fracarro  SPI me le fecero pagare circa 8 euro l'una

 

2)quale partitore a 3 uscite dovrei prendere?

Link to comment
Share on other sites

felix54
1 ora fa, kondalord scrisse:

Che alla fine con i regolatori al minimo sul MAP206 l'intesità di segnale era buona era la qualità il problema...

E' normale che succeda ciò che hai descritto.

Gli amplificatori non hanno la regolazione del guadagno e quel termine viene usato impropriamente. In realtà hanno una regolazione del segnale in ingresso e quando lo si regola per il minimo guadagno (in realtà per la massima attenuazione del segnale in ingresso) si va a peggiorare il rapporto segnale/rumore con conseguente peggioramento della qualità.

Per questo motivo bisogna dimensionare amplificatori "su misura" per gni impianto. Solitamente usare un ampli da 25 dB e tararlo a 20 non è dannoso così come tarare a 30 un ampli da 35

Esagerando con l'amplificatore, nel caso vada regolato al minimo, possono subentrare i problemii appena descritti.

 

1 ora fa, kondalord scrisse:

Ma il fatto che la casa √® la pi√Ļ bassa del vicinato e poca distanza ci sono 3 parabole, oltre ad eventuali interferenze di cavi elettrici insieme/vicini ai cavi dell'antenna (case di 60 anni fa) potrebbe far abbassare la qualit√†¬†segnale in maniera tale che il map 206 debba essere regolato a met√† potenza?

Non c'è nessuna relazione fra gli eventi che hai descritto e la regolazione del guadagno.
I segnali devono essere  "puliti" e forti quanto basta, in antenna, dopodichè si amplifica lo stretto necessario.

 

21 minuti fa, snipermosin scrisse:

Niente da fare, Eppure prima ci riuscivo.

Mandamelo con telegram, lo condivido con il mio account di https://imgur.com/

Link to comment
Share on other sites

snipermosin
25 minuti fa, kondalord scrisse:

Visto che dovrei comprare 3 prese passanti , non faccio prima a comprare un amplificatore meno potente e lasciare le spi00/05? 

Lo schema di principio rimane sempre uguale se vuoi una distribuzione come si deve. E poi, cosa metteresti al primo piano e in mansarda, con uscite prelevate da un partitore?

https://imgur.com/U7XTY9C

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

Finalmente. Allora era il sito di caricamento che non andava, usavo image BB

Grazie a felix per il suggerimento.

Link to comment
Share on other sites

felix54
21 minuti fa, snipermosin scrisse:

Grazie a felix per il suggerimento.

Figurati, per lei, questo e altro ūüėČ

 

Nello schema manca la sigla dell'ultima presa. OK le 2 SPI 18, la SPI 10 ma l'ultima non è stata indicata.

Link to comment
Share on other sites

kondalord

Al primo piano e mansarda a dir la verità non ricordo esattamanete se ci sono le spI00 o la SPI05 chiuse con resistenza, o ancore delle vecchie prese TV della serie magic.

 

Nel senso, che se si riesce a cambiare soltanto l'amplificatore , eviterei di dare fastidio tirando avanti mobili,  librerie e pareti attrezzate... Per sostituire le prese... Ammesso che sia possibile farlo

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

snipermosin
33 minuti fa, felix54 scrisse:

ma l'ultima non è stata indicata.

Vero. Avevo previsto di fargli sfruttare la SP105 chiusa da resistenza. Ora lo so che storcerai il naso visto che è una "pseudo" passante con poca attenuazione, pero' per lo meno ha un impianto bilanciato, altrimenti si dovrebbe impostare diversamente il tutto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...