Jump to content
PLC Forum


Doppio encoder su stesso asse


gtsolid
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

sto cercando di capire come un CN gestisce l'informazione derivante da 2 encoder in 2 punti differenti dello stesso asse:

- I encoder vicino al motore

- II encoder a valle della cinematica, quindi con gioco dovuto al riduttore

Soprattutto durante un cambio utensile, a motore non in tiro, ci potrebbero essere degli offset abbastanza evidenti, che potrebbero provocare errori.

 

Io lavoro su iTNC 530, ma penso che la questione sia generale.

La mia idea e' di parcheggiare un encoder mentre l'altro rimane attivo (durante il cambio utensile oppure l'orientamento del mandrino) per poi riattivarlo. Nel fare cio' pero' mi aspetto un errore dato che le posizioni non saranno coincidenti. 

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini

Probabilmente l'encoder sul motore serve al convertitore, mentre quello sull'asse serve per il posizionamento.

 

Però bisognerebbe avere piùinformazioni per capire meglioil problema.

Link to comment
Share on other sites

Direi che il primo controlla l'anello di velocita' (intendi questo per convertitore?) ed il secondo la posizione.

In una particolare operazione ci si trova a dover orientare il mandrino in maniera precisa, quindi non una semplice rotazione "stupida", e dati i giochi penso che le letture dei 2 encoder sarebbero troppo sfalsate

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
20 minuti fa, gtsolid ha scritto:

Direi che il primo controlla l'anello di velocita' (intendi questo per convertitore?)

 

Certo è il traduttore di velocità e posizione del motore. Se il motore è un ac brushless (ma perchè non dare tutti i dati e stare, invece, sul generico?) questo trasduttore è indispensabile.

L'altro encoder, posto a valle della trasmissione, da la posizione reale del "pezzo".

Realizzare un anello di posizione non credo sia un problema. Se poi si può fare i posizionamenti sempre nella medesima direzione i giochi della trasmissione non hanno alcuna influenza. Ma anche nel caso che non si possa mantenere sempre la medesima direzione, i giochi della trasmissione non hanno influenza sulla precisione di posizionamente, dato che l'anello si chiude con un trasduttore che è diretto sul "pezzo".

Link to comment
Share on other sites

Si, i motori ormai utilizziamo solo Brushless tipo 1PH8 Siemens.

Il mio dubbio era che durante una particolare operazione motore e albero finale sono disinnestati. Per cui: apro ==> posizione utensile ==> chiudo la corona dentata.

Alla chiusura i denti potrebbero essere dente contro dente e ci sarebbero rotture (ho 1° tra due denti, quindi 30' sono vicini alla tolleranza del riduttore).

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, gtsolid ha scritto:

Alla chiusura i denti potrebbero essere dente contro dente e ci sarebbero rotture (ho 1° tra due denti, quindi 30' sono vicini alla tolleranza del riduttore).

 

Qui non c'è molto da fare: o cambi riduttore con un tipo che abbia un gioco minore,oppure cambi tipo di ingranaggi; ion non sono un meccanico però so che esistono ingranaggi appositi che permettono l'innesto in qualsiasi condizione.

Potresti anche pensare di chiudere con l'uscita del riduttore che si muove a bassissima velocità, in questo modo si evitano impuntature sulle creste dei denti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...