Jump to content
PLC Forum


iro979

Problema malfunzionamento Caldaia Riello Caldariello 24 kin

Recommended Posts

iro979

Salve a tutti..... sarò breve nel salutarvi x (=per) esporvi meglio il mio problema... senza però prima avervi fatto i complimenti x (=per) la disponibilità e professionalità.... ci tengo a precisare che prima di aprire questa discussione ho fatto un accurata ricerca ma senza nessun risultato...

vengo al dunque....

Prima precisazione... non sono affatto un esperto in materia, quindi perdonatemi x (=per) inesattezze e incomprensioni....

Ho un impianto con acqua del pozzo da quasi un decennio, che utilizzo sia per riscaldamento che per uso domestico; circa 2 anni fa, il mio idraulico di fiducia mi ha fatto cambiare la caldaia dicendomi che la vecchia non era più buona.... e mi ha fatto montare una riello caldariello 24 kin....

Ora, dall'estate passata c'è cominciato ad essere un problema con l'acqua calda che giorno per giorno scendeva sia di pressione che di temperatura (quando si faceva la doccia l'acqua veniva a tratti calda e poi fredda, di nuovo calda e così via...) fino a che non è arrivata al punto di bloccarsi l'arrivo dell'acqua calda (non arrivava proprio per niente, si apriva il rubinetto dell'acqua calda e non ne usciva una goccia), così l'idraulico mi ha detto che era l'acqua del pozzo che presentava un residuo e che aveva fatto tappare lo scambiatore primario, e gli ha fatto un lavaggio....

A distanza di circa 10 giorni si è ripetuta la situazione, calo pressione e temperatura, blocco arrivo acqua calda, e di nuovo lavaggio....

ancora una volta, ma poi lo scambiatore si è rotto....

Ora viene il bello ( mica tanto per me)....

L'idraulico a questo punto mi dice che deve fare un trattamento per l'acqua perchè altrimenti non si risolverebbe il problema... fa analizzare l'acqua e dal risultato mi dice che va fatto un lavoro per il trattamento dell'acqua molto costoso....

Io gli dico di provare a cambiare lo scambiatore per provare cosa succede..... sembra andare bene per circa 10-15 giorni ma oggi improvvisamente i termosifoni non riescono a scaldarsi completamente.... e la caldaia in continuazione si accende per circa 10 secondi, poi si spegne, si riaccende per 10 secondi ecc.....

Chi mi sa aiutare???? Cosa può essere????

P.S.: una precisazione: prima della caldaia ho un filtro che periodicamente pulisco.... dopo lo il cambio dello scambiatore, il filtro si vede ancora pulito, quindi mi sembra strano che si possa essere intasata nuovamente la caldaia.....

Voi che ne dite???? Chiedo scusa per il dilungamento ma ho cercato di spiegare la situazione....

Grazie a tutti....

Edited by Livio Migliaresi
Link to comment
Share on other sites


iro979

Ciao e grazie per la risposta

Come ho gia detto non sono affatto all'altezza, così ti chiedo....

Per sonda NTC ti riferisci a quella del sanitario o quella dello scambiatore???

Nel caso, un rivenditore di idraulica ha queste sonde, oppure ci si deve rivolgere a qualche rivenditore specializzato???

Grazie ancora

Link to comment
Share on other sites

iro979

Per verificare l'effettivo malfunzionamento della valvola NTC, c'è un modo???

Link to comment
Share on other sites

CLIMAX.UD

puoi iniziare a scaricare la caldaia e a invertirle svitandole e spostandole di sede.. comunque un rivenditore di componenti idraulici non credo ne abbia, ma se vai presso un centro assistenza riello, baxi, immergas le trovi compatibili alle tue.. costo sugli 8 euro l'una

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Non credo centrino molto le sonde. Mi pare di capire che il problema sia di intasamento dello scambiatore al punto che non passa proprio più acqua sanitaria (sbaglio?). In questo caso prima di poterti dare dei consigli sarebbe necessario conoscere almeno la durezza dell' acqua di pozzo che utilizzi; certo che se in 10-15 giorni occlude lo scambiatore direi che è molto alta. In base al grado di durezza puoi mettere un addolcitore o fino ai 25°F anche solo un dosatore di polifosfati.

A mio parere comunque se hai acqua molto dura e questo poteva essere noto, hai scelto la caldaia "peggiore" con questo problema perchè la caldariello è una bitermica e non ha lo scambiatore a piastre sanitario.

Link to comment
Share on other sites

cri_999

Io ora vado sul banale, ma chiamare un altro idraulico serio (non dico che quello che hai già non lo sia) e sentire un secondo parere? Per il tuo che ti ha montato la caldaia è difficile ammettere di aver fatto uno sbaglio nella scelta dell'apparecchio o nel montaggio, un altro potrebbe toglierti ogni dubbio..

Link to comment
Share on other sites

CLIMAX.UD

ma non aveva cambiato lo scambiatore l'idraulico? comunque su una caldaia bitermica è quasi d'obbligo un addolcitore.. miglior cosa sarebbe stata installare una caldaia con 2 scambiatori separati, anche se il costo della stessa sarebbe aumentato

Link to comment
Share on other sites

STACFER

scusate cari colleghi ma iro lamenta un problema sul riscaldamento dovuto sicuramente alla ctn o alla scheda. siete andati lunghi con i grappini ? :lol::lol::lol:

Link to comment
Share on other sites

Pascal2011

Ciao.Concordo con Stacfer,come fa' anche una bitermica ad intasarsi in 15 giorni,almeno che non si tratti di melma.

Link to comment
Share on other sites

CLIMAX.UD

no non credo melma perchè ha detto che il filtro era pulito.. come commentai a suo tempo per me è la sonda visto che è uno dei talloni d'achille delle bitermiche del gruppo riello.. c'è poco da dire.. come fa le bitermiche ferroli non le fa nessuno! :superlol:

Link to comment
Share on other sites

microdelta

QUOTO: Ora, dall'estate passata c'è cominciato ad essere un problema con l'acqua calda che giorno per giorno scendeva sia di pressione che di temperatura (quando si faceva la doccia l'acqua veniva a tratti calda e poi fredda, di nuovo calda e così via...) fino a che non è arrivata al punto di bloccarsi l'arrivo dell'acqua calda (non arrivava proprio per niente, si apriva il rubinetto dell'acqua calda e non ne usciva una goccia), così l'idraulico mi ha detto che era l'acqua del pozzo che presentava un residuo e che aveva fatto tappare lo scambiatore primario, e gli ha fatto un lavaggio....

A distanza di circa 10 giorni si è ripetuta la situazione, calo pressione e temperatura, blocco arrivo acqua calda, e di nuovo lavaggio....

X STACFER: dalle mie parti si va lunghi coi grappini, mi pare anche dalle tue però!!!!!

Edited by microdelta
Link to comment
Share on other sites

STACFER

ciao microdelta. in effetti mi stò gustando un grappino di lavis un bel sigaro ma tra l fumi di alcool e tobacco vedo che ad iro non si scaldano i termo. :thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

microdelta
:thumb_yello: Ok STACFER possiamo farci un buon grappino in compagnia qui da me quando vuoi visto che sono della città della grappa!!! :superlol::thumb_yello: così noi ci scaldiamo anche senza termo :blink:
Link to comment
Share on other sites

iro979

Risposta per microdelta e per stacfer: i grappini se non si esagera non fanno mai male :thumb_yello: ma entrambe avete ragione nel senso che nell'esporre il mio problema, avevo prima lamentato un blocco totale dell'arrivo dell'acqua calda, e dopo aver cambiato lo scambiatore, a distanza di poco tempo il problema è passato ai termo..... come avevo detto, si sente scattare la candela di accensione, si accende la caldaia e dopo circa 10 secondi riparte il ciclo....

ora il discorso è questo: dopo aver lasciato il messaggio, sono andato a controllare la caldaia e ho visto che la pressione dell'acqua era scesa a meno di mezza atmosfera (avevo tolto l'aria dai termo), gli ho rimandato l'acqua e sta mattina sembravano funzionare (anche tutt'ora sembrano andare bene) ma io sono molto timoroso, in quanto stando vicino alla caldaia, si sente un rumore davvero strano (l'idraulico aveva attribuito tale rumore al residuo dell'acqua, ma io non so se dargli ragione)....

Riguardo all'acqua, devo dire che c'è una forte impurità, devo dire che sembra quasi essere melma, ma quello che non riesco a capire, è che, se fosse tale impurità a dare problemi alla caldaia, come avevo detto dovrei vederla anche nel filtro posto prima della caldaia... o no?!?!?

Per microdelta: come hai detto tu, e come mi sono reso conto successivamente anche io dai messaggi letti su questo forum e googolando un pò, ho capito che la caldaia consigliatami dal mio idraulico è una delle peggiori che si potesse scegliere... io mi ero affidato a lui (tra l'altro non gli ho mai detto di farmi spendere poco sulla scelta della caldaia, e questo fatto non mi aveva fatto dubitare sulla validità del prodotto), non so se l'abbia fatto ingenuamente (o almeno voglio crederlo), nel senso che non sapesse si trattasse di un pessimo prodotto, o se l'ha fatto per altri motivi, ma certamente m'ha fatto fare un acquisto che oggi stà dando i suoi frutti....

Ultima precisazione: se da tali supposizioni riuscissimo a capire che il problema potesse essere realmente l'impurità dell'acqua, che tipo di trattamento dovrei fare, e per capire, orientativamente, quanto dovrei spendere..... vi chiedo questo perchè il mio amico idraulico mi ha fatto capire che avrei dovuto di sicuro superare i duemila euretti.... :blink: :blink: :blink:

Vi ringrazio per il vostro interessamento e spero riusciate a risolvere un dilemma che fino ad ora mi sta facendo impazzire oltre che far spendere soldi... e quando si spende e non si riesce a capire nemmeno se si stà facendo il giusto o meno, ci si sente davvero in un pessimo stato....

Grazie ancora a tutti.....

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Se l'idraulico ha fatto analizzare l'acqua minimo dovresti dirci la sua durezza.

Link to comment
Share on other sites

iro979

[at] microdelta: da quando ho aperto il topic, fino a ieri, tutto andava bene, dopo aver sostituito lo scambiatore... da questa mattina, l'acqua calda arriva con pochissima pressione, mentre i termo vanno bene.... ora mi cerco il risultato delle analisi fatte all'acqua e le riporto.....

comunque.... se ora chiamo il mio idraulico, so gia dove vuole andare a parare ( montare l'impianto che dice lui per purificare l'acqua).... io a questo punto mi chiedevo.... visto che la caldaia che mi ha montato, risulti essere una delle peggiori, non mi converrebbe cambiare caldaia, cambiando modello???? Oppure mi troverei a lungo andare con lo stesso tipo di problema???? Se cambiare la caldaia puo risolvere il problema, quale mi converrebbe mettere????

Grazie per l'interessamento....

Link to comment
Share on other sites

planet147

Ciao!!il problema da te riscontrato non è nuovo con le caldariello e tante altre bitermiche;se l'acqua non è"addolcita" a voglia d'intasamenti....vai con una caldaia a doppio scambiatore,poi possiamo discutere su quale.

Link to comment
Share on other sites

antonioST4

mi sfugge perchè uno scambiatore a piastre, le cui piastre sono distanti millimetri ed ultimamente brasate abbstanza male, debba ritenersi meno soggetto ad incorstazione di una bitermica....

possiamo al limite discutere del contatto "diretto" con la fiamma, ma in quel caso dipende dal manico del tecnico...

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Se la riduzione di pressione e portata è stata repentina, escluderei che si tratti dello scambiatore intasato, propenderei piuttosto per un intasamento del filtro del flussostato o del limitatore di portata in ingresso se non è già stato eliminato. dai un occhiata se hai pratica prima di buttare un altro scambiatore. Riguardo al fatto di cambiare caldaia, devi valutare tu, ma non è che cambiare caldaia sia alternativo all' installazione di un addolcitore. Anche se il problema si presenta in modo più lento in uno scambiatore a piastre, i sali di durezza precipitano lo stesso, ma per le temperature più basse, per il materiale e gli accorgimenti costruttivi, è più lento e comunque con meno di 100 euro ne hai uno nuovo installato.

[at]antonioST4: non ho capito cosa intendi per manico del tecnico????

Link to comment
Share on other sites

iro979

[at] microdelta: bhe, la riduzione di pressione dell'acqua è avvenuta in una giornata.... questa mattina si vedeva gia un caldo evidente di pressione... e sta sera si è bloccato completamente... ora apro il rubinetto e non ne esce una goccia (sempre l' acqua calda è quella che non esce);

veramente non sono affatto pratico, ora vedo sul manuale della caldaia se sono indicati quali sono le parti che dici tu....

per quanto riguarda un addolcitore, secondo te, quanto puo essere la spesa per installarne uno????

Continuo a ringraziarti per l'aiuto che stai cercando di darmi per questo problema che mi sta facendo impazzire.....

Link to comment
Share on other sites

antonioST4

[at]microdelta,

mi riferivo solo al fatto che spesso si rilevano, purtroppo solo, pressioni al bruciatore spropositate, che certo non sono un toccasana per la precipitazione in uno scambiatore a contatto con la fiamma...

Link to comment
Share on other sites

iro979

Ho appena visto il manuale e, sul manuale, ho individuato il flussostato.... domani mattina provo a darci un occhiata....

anche secondo me è strano che lo scambiatore si sia otturato in così poco tempo e continuo ad essere del parere che possa esserci una soluzione al problema che non mi debba far sborzare migliaia di euri...

Link to comment
Share on other sites

microdelta

[at]antonio: ora ho capito e purtroppo ti devo dare ragione, aimè!!!

Se smonti il flussostato fai attenzione che non ti esca il nottolino che c'è dentro. se trovi un dischetto in plastica che sembra avere un ingranaggio al centro, toglilo; è il limitatore di portata, ma si intasa molto facilmente. Ciao

Link to comment
Share on other sites

iro979

Aggiornamento:

spiego in dettaglio dilungandomi per spiegare meglio, con la speranza di riuscire a trovare dove stà l'intoppo:

Oggi ho smontato il flussostato, c'ho messo un bel po di tempo, un po perchè come più volte ho detto non sono affatto competente in materia, un po perchè era in una posizione abbastanza scomoda.... comunque, durante lo smontaggio, si è rotta una aletta di plastica che regge il pezzo dove passa la corrente che poi fa girare la ventolina dentro al flussostato (mi scuso per la spiegazione ingarbugliata)...

avrei potuto riutilizzare il flussostato utilizzando un paio di fascette per riattaccare il pezzo che si era staccato, ma per escludere un malfunzionamento, ho optato per l'acquisto di un nuovo flussostato.... così, poi ho rimontato il tutto.....

e qui viene il bello....

riattivata la caldaia, si sente per circa una decina di secondi l'acqua che, penso, stia ricaricando tutto il circuito... apro l'acqua calda... e ne esce appena un bicchiere all'inizio.... e poi più nulla...

così, ho provato a svitare il tubo che vi indico in foto: http://img340.imageshack.us/i/fotocaldaia.jpg/

ho aperto l'acqua, e ne è uscita un po di piu...

poi ho riattaccato il tubo, riprovato, e usciva un po di piu....

ho svitato nuovamente il tubo, mandato acqua e è aumentata ancora....

Adesso ho l'impianto funzionante, anche se la pressione dell'acqua calda non è decente, e sono quasi sicuro che fra non molto mi ritroverò con l'acqua calda completamente bloccata.....

ma cosa puo essere???

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...