Vai al contenuto

gurdjieff

Scaldabagno A Gas Junkers Celsius Wt 14 - è nuovo ma funziona male.

Recommended Posts

gurdjieff

Ho lo scaldabagno in oggetto, mi succede questo:

vado a a farmi la doccia al mattino e l'acqua arriva calda, dopo circa tre minuti si spegne da solo lo scaldabagno e ovviamente mi arriva l'acqua gelata.............allora se provo a chiudere e aprire l'acqua lo scaldabagno riparte e tutto va bene.....ma dopo tre minuti ancora si rispegne e l'acqua torna ovviamente fredda. Dopo tre volte che faccio questa manfrina lo scaldabagno finalmente non dà più problemi.

Ho provato ad avviare l'acqua della doccia ad ora di pranzo e il problema non avviene.....tutto funziona correttamente.

Se vi può essere utile ho anche notato che l'acqua calda(questo da sempre) è di circa il 30/50% inferiore come pressione a quella fredda. Inoltre se apro solo l'acqua calda senza farne uscire troppa. dopo un pò l'acqua non esce più per niente e comunque la pressione và quasi a zero..

La caldaia è nuova, ha solo tre mesi di vita, prima di chiamare il tecnico vorrei vedere se magari è una sciocchezza che posso risolvere prima.

Grazie.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
innohit
Se vi può essere utile ho anche notato che l'acqua calda(questo da sempre) è di circa il 30/50% inferiore come pressione a quella fredda.

Probabilmente cala di PORTATA e può essere anche normale, la PRESSIONE, come insegnava l'amico Pascal "è uguale e costante in tutte le sezioni della condotta". :thumb_yello:

dopo un pò l'acqua non esce più per niente e comunque la pressione và quasi a zero..

Hai un autoclave? :senzasperanza: Dovresti provare (se sei in grado) a staccare il tubo di collegamento dell'acqua fredda allo scaldabagno (dopo aver opportunamente chiuso la valvola di chiusura dell'acqua) e aprirla poco poco per vedere se il problema è dello scaldabagno oppure è a monte.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
seawolf979

il problema che descrivi è chiaramente legato alla pressione acqua incostante, l'unica cosa che puoi fare sull'apparecchio è mettere la regolazione calore al minimo e la regolazione acqua al massimo(verso la freccia più grande). Chiaramente quando la pressione cala la turbina scende di giri sotto al livello minimo consentito e per evitare di surriscaldare lo scalda acqua lo fà fermare(portata minima).

visto che l'apparecchio è nuovo con il precedente avevi lo stesso problema?questo escluderebbe ostruzioni della turbina o dello scambiatore

.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

per innohit

No, non ho un'autoclave.....

L'impianto prima era senza questo scaldabagno ma ce n'era uno di quelli normalissimi con la resistenza e tutto funzionava perfettamente,escluderei quindi un problema a monte.

Per Seawolf

Se la pressione è incostante(mi sa che hai ragione) però come mai al mattino dopo la terza volta che apro e chiudo l'acqua(come ho descritto meglio nel primo mio post) lo scaldabagno si stabilizza e non si spegne e poi durante la giornata non ho più problemi?

Tu dici:"l'unica cosa che puoi fare sull'apparecchio è mettere la regolazione calore al minimo e la regolazione acqua al massimo(verso la freccia più grande)."

Cosa intendi? Perchè sullo scaldabagno ho due manopole: quella per accendere o spegnere e quella che ha le opzioni da uno a sei che riguardano la temperatura............vuoi dire che devo mettere questa a uno? E la regolazione acqua al massimo dove la faccio?

Prima non c'era nessun scaldabagno a gas ma uno di quelli "normali".

Grazie a tutti.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
seawolf979

errore mio il celsius non ha regolazione di portata solo il selettore di temperatura..

chiaramente con lo scaldabagno elettrico la portata incostante non crea nessun tipo di problema a dofferenza degli apparecchi a gas.

dovresti mettere un autoclave in modo da garantire un flusso corretto, l'unica prova che puoi fare sullìapparecchio come già ti hanno consigliato è scollegare il tubo di uscita e vedere se la quantità di acqua che esce è maggiore rispetto a quella del rubinetto (uguale alla fredda per capirsi) se così hai incrostazioni sulla tubazione acs e devi farla ripulire, se invece ne esce poca l'incrostazione è nella caldaia.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

ho appena ristrutturato la casa e fatto tutte le tubature nuove, il bagno è tutto rifatto

così come la caldaia ha tre mesi di vita......è tutto nuovo di zecca, non credo che in cosi poco

tempo possano essersi formate delle incrostazioni nelle tubature o nello scaldabagno................o no!?

Se fosse un problema di pressostato regolato male?

Grazie ancora.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

dai ragazzi che domani mattina devo farmi la doccia e fà un freddo cane...... :(

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Sandre

Fai bene a non chiamare il tecnico, lo scaldabagno funziona correttamente. Il problema di fondo è che hai cambiato tipologia di prodotto: prima avevi il boiler elettrico che non è altro che un pentolone d'acqua mantenuta calda con la (costosa) elettricità. Aprendo il rubinetto anche con portate prossime a zero, l'acqua usciva calda perché era stata precedentemente scaldata.

Il Celsius è uno scaldabagno istantaneo, vuol dire che l'acqua viene prelevata fredda e scaldata istantaneamente alla temperatura che hai selezionato sulla manopola. Ciò consente grossi risparmi ma richiede una portata MINIMA di funzionamento.

Per il Celsius è di 3,2 litri/minuto; se usi un miscelatore monocomando (non l'hai specificato), può succedere che la porzione di acqua calda si riduca al di sotto del citato valore. Dovresti darmi qualche indicazione in più anche sul settaggio dell'apparecchio. Prova comunque ad aprire completamente l'acqua calda e regolare la temperatura direttamente dallo scaldabagno (abbassando la manopola verso l'uno o il due). Se anche su 1 l'acqua fosse ancora troppo calda, usa il miscelatore (meno misceli, più la temperatura sarà costante)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

Nella doccia ho una specie di ibrido che non saprei definire miscelatore, ho una leva per la portata dell'acqua che muovo da zero al massimo per aumentare il getto,sulla stessa manovella in punta ho un regolatore di temperatura che giro a destra se voglio diminuire la temperatura e a sinistra per aumentarla(ha una specie di pulsantino che una volta premuto permette di regolare ulteriormente la temperatura oltre al regolatore che stà sullo scaldabagno, l'ho fatto mettere al posto del normale miscelatore della doccia proprio perchè avevo problemi con l'acqua calda che era incostante durante l'uso).

Mentre nel lavandino e nel bidet ho i due rubinetti separati dell'acqua calda e della fredda e tutto funziona bene.

La regolazione che dici tu:"Prova comunque ad aprire completamente l'acqua calda e regolare la temperatura direttamente dallo scaldabagno (abbassando la manopola verso l'uno o il due)."........... l'ho fatta sul lavandino, ma non sò come farla per la doccia visto che ho la leva con annesso regolatore di temperatura che funziona indipendentemente dalla manovella della portata....

Adesso la manopola della temperatura dello scaldabagno è a 5, ma ora ho fatto come hai detto tu: ho aperto solo l'acqua calda del lavandino e ho regolato la temperatura con la manopola dello scaldabagno che ho messa a 2.

Però la sola acqua calda o quasi non ha una gran pressione e così non mi godo la doccia che è di quelle a idromassaggio.......

Che mi convenga sostituire il "miscelatore" della doccia con due manopole dell'acqua calda e della fredda come per il lavandino e per il bidet? Però non sò se tecnicamente è fattibile.......

Aiut........

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

Non se ne esce.......ho messo lo scaldabagno a gas a 2 e la doccia ha poca pressione, infatti se lo scaldabagno ha la regolazione della temperatura bassa devo per forza di cose aumentare la temperatura nel regolatore sulla manopola della doccia, ma così facendo l'acqua è calda il giusto ma la pressione non c'è proprio............e non è che sono pignolo, è veramente bassa; si riesce a malapena a farsi la doccia normale figuriamoci l'idromassaggio.

Mentre se porto sul 5 o 6 lo scaldabagno allora ho più pressione sulla doccia perchè nella doccia stessa posso abbassare il regolatore della temperatura e quindi far entrare più acqua fredda(che ha una bella pressione) da far miscelare con la calda in arrivo dallo scaldabagno(che ha poca pressione), però così ho il problema che lo scaldabagno và per i cavoli suoi e ritorno al problema per cui ho aperto il tread(e cioè che di colpo si spegne lo scaldabagno e l'acqua diventa fredda

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Sandre

Ok, ora la situazione mi è più chiara. Il problema di fondo è che hai una pressione idrica bassa; finchè l'acqua calda serve per lavandino o bidet non ci sono problemi. Per la doccia, soprattutto la tua con idromassaggio, servono delle portate d'acqua notevolmente superiori e qui cominciano i problemi: quello che hai definito "ibrido" è un miscelatore termostatico, nella maggior parte dei casi è un'ottima soluzione ma può dare problemi quando c'è molta differenza di pressione (e conseguentemente di portata) tra l'acqua calda e l'acqua fredda. Alcuni miscelatori termostatici hanno la possibilità di bilanciare le pressioni e quindi risolvere il problema della stabilità di temperatura (i miei suoceri hanno un Mamoli che ha questa funzione). Una volta che hai bilanciato le pressioni, riportando il selettore dello scaldabagno verso numeri più alti (5 o 6) la situazione dovrebbe migliorare. L'importante è garantire sempre la portata minima di funzionamento dello scaldabagno.

Un bravo idraulico può risolverti il problema.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

quindi devo dirgli di far aumentare la pressione dell'acqua calda o in generale dell'impianto?

Grazie ancora.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Sandre

Esatto. Bisogna trovare il sistema di ridurre la differenza di pressione tra la calda e la fredda; quindi, se non si riesce ad aumentare la calda, bisogna ridurre la fredda. Se il miscelatore stesso ha la possibilità di essere tarato, allora sei a posto, altrimenti bisogna agire a monte. Fammi sapere. Ciao

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

Sono andato a vedermi il miscelatore termostatico che consigli, quello da Mamoli, sarebbe questo qui:

mamoli miscelatore termostatico

e mi sono accorto che io già ce l'ho............praticamente le levetta interna regola l'acqua aperto/chiuso mentre quella più esterna cambia la temperatura.

Non capisco come possa regolare anche la pressione a monte.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

Ma lo fa solo nella doccia?

Se si metti la temperatura al massimo nel termostatico,apri la leva dalla parte tutta calda al massimo e miscela senza richiudere la leva,cioè con la portata al massimo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

"Ma lo fa solo nella doccia?

Se si metti la temperatura al massimo nel termostatico,apri la leva dalla parte tutta calda al massimo e miscela senza richiudere la leva,cioè con la portata al massimo."

Dunque.....se metto la temperatura al massimo (usando la leva del termostato dentro la doccia....giusto?) succede che l'acqua diventa bollente e la pressione scende bruscamente......................però poi tu dici di aprire la leva dalla parte tutta calda, ma l'altra leva non ha una parte tutta calda.........io ho due leve girevoli sullo stesso cilindro: una regola la temperatura e una la portata dell'acqua :senzasperanza:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

Apri con temperatura e portata al massimo poi regola la temperatura e lascia la portata al massimo e dicci come si comporta

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

Poi nello scaldino hai una regolazione di temperatura,più aumenti la temperatura dallo scaldacqua meno portata ti arriva perchè per dare più temperatura ha bisogno di scaldare meno acqua,quindi se l'hai regolata al massimo,a 6 ti arriva poca portata prova a dimezzarlo e portarlo a 3 ti arriverà acqua meno calda ma con più portata.Quando hai 45° di calda al massimo va bene non c'è bisogno di tenerla al massimo (a meno che non devi spennare polli) :)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

Ok faccio delle prove e poi vi dico.

Comunque se lo scaldino abbassa la pressione al variare della temperatura, anche il termostato dello la doccia fà lo stesso e quindi mi sà che non se ne esce lo stesso..................se abbasso lo scaldino devo aumentare nella doccia e quindi la pressione sarà sempre quella............

Comunque provo.

Grazie .......per ora......

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

Allora.....ho fatto le prove, ma come la metto la metto la pressione diminuisce all'aumentare della temperatura e quindi non riesco a godermi l'idromassaggio se aumento la temperatura, altrimenti devo farmi la doccia tiepido fredda e allora ho pressione.

Sia che metto lo scaldino a 6 o a 1 poi devo variare il termostato dentro la doccia e alla fine la pressione scende a causa dell'aumento dello scaldino o del termostato dentro la doccia.

Devo aumentare la pressione a monte?!

Però non sò quanto, perchè la fredda ha la sua pressione che non è poca........non sò se aumentando la pressione poi la fredde mi và a creare danni da qualche parte perchè esce con troppa pressione.....

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

La portata dello scaldino non basta,evidentemente l'idro che hai montato consuma più acqua di quella che lo scaldino può produrre.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

il mio scaldino è un junkers celsius 14 se mettessi uno più potente tipo il 17 o addirittura il 24?

La doccia è una novellini NEW HOLIDAY R90 senza motore, sarebbe questa:

doccia idromassaggio

nelle caratteristiche tecniche:

Pressione dinamica

ottimale 2÷5 bar

· Acqua calda 1/2”

· Acqua fredda 1/2”

oppure se sostituisco il tutto con una caldaia stagna da 24kw?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

Ho letto la scheda,per lavorare bene secondo la scheda nel finale:

Pressione dinamica ottimale 2÷5 bar

Direi che un 24 vai sul sicuro perchè forse quella pressione ce l'hai in statica ma in dinamica non credo proprio con un 14 ci arriverai mai

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gurdjieff

quindi mi garantisci che con un celsius da 24 ce la farei sicuramente?

Sai te lo chiedo perchè quello da 14 è nuovo di zecca, dovrei venderlo e ricomprare il 24.

Mica che poi ti vengo a cercare se poi non va bene eh?! :lol:

Grazie ancora per la disponibilità! :thumb_yello:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso


×