Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
polag

Caldaia Fa Scattare Il Differenziale Di Casa

Recommended Posts

polag

Salve, innanzitutto un saluto a tutto il forum visto che io sono un nuovo iscritto; il mio problema e' che ho una caldaia che all'apertura del rubinetto dell'acqua calda fa scattare il differenziale o salvavita di casa.

la caldaia e' una bongioanni mod. easy 23 csi del 2003 che utilizzo solo ed sclusivamente per l'acqua calda sanitaria; premetto che ho gia sostituito la scheda elettronica principale e quella di accensione; ho fatto le prove facendola partire con pompa e valvola gas staccate e il problema rimane, percio' sto pensando all'aspiratore fumi o al pressostato aria; la cosa strana e' che quando smonto la parti esterne per effettuare i controlli a volte riassemblo tutto e funziona per alcune ore per poi far scattare nuovamente il salvavita; non ci sono cavi ellettrici che facciano strani contatti percio' non so piu' a cosa attribuire la causa.

Potete consigliarmi ulteriori controlli per cortesia?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

bl4st3r

il salvavita scatta se c'è qualche contatto a massa, il magnetotermico per surriscaldamento o corto.

ricontrolla bene i fili , soprattutto quelli che passano nella camera di combustione, come l'estrattore fumi o magari il 100° che ci passa corrente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuma58

Prova a resettare la scheda elettronica.Controlla anche la messa a terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adelino Rossi

controlla con cura che non ci siano piccole perdite o trafilamenti di acqua che vanno a finire nei morsetti elettrici di ,pompa, pressostato, elettrovalvole e quant'altro di elettrico.

osserva se vedi tracce di ruggine o calcare prodotte da perdite.

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

Ok rifaro' bene i vari controlli che mi suggerite; pero' non ho capito cosa significa 100 dove passa corrente nella risposta di bl4st3r

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adelino Rossi
o magari il 100° che ci passa corrente.

sinceramente nemmeno io

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
magari il 100° che ci passa corrente.

Credo si riferisca alla sonda di massima temperatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

Si la sonda di max temperatura ok, ma quella dovrebbe mandare in blocco la caldaia qualora questa raggiunga una temperatura superiore ai 100°, invece il problema e' che non appena il flussostato segnala alla schedra madre il passaggio dell'acqua mi scatta il salvavita; e visto che la sequenza dovrebbe essere flussostato-aspiratore-pressostato aria-pompa-gas-fiamma e visto che la pompa dovrebbe essere ok penso che la causa sia da attribuire alla primissima fase. ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
teorico1

Prima sempre la pompa. Flussostato, commuta tre vie,parte pompa, chiude eventuale mancanza acqua, parte estrattore fumi, chiude pressostato, parte scintilla, apre gas, controllo presenza fiamma, inizio gestione flusso gas con sonde. (parliamo sempre di caldaia con 2 scambiatori e valvola tre vie. Nelle bitermiche solitamente in sanitario la pompa sta ferma).

Edited by teorico1

Share this post


Link to post
Share on other sites
bl4st3r

si parlavo del termostato limite.

hai detto che delle volte te lo fa dopo un po che è in funzione, non intendevo dire che il termostato ti fa scattare il salvavita, ma i fili che ci arrivano che magari sono cotti e toccano la carcassa quando c'è qualche vibrazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

Salve teorico, la mia sequenza era percio' errata, percio' se mi scatta il salvavita all'avvio del flussostato potrebbe essere la valvola tre vie il problema? o magari l'estrattore fumi? pero' quello che mi chiedo e' : come mai questi componenti che lavorano a 12 V possono far scattare un differenziale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
bl4st3r

la deviatrice ( se c'è) potrebbe anche andare a 12 v ma l'estrattore no.

per sicurezza si stacca un pezzo alla volta...comincia dall'estrattore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
innohit

Generalmente è la pompa in corto a far saltare il differenziale. Come dice giustamente blaster stacca un pezzo per volta. Inizia con la pompa, poi passi al ventilatore, etc. Per esclusione lo trovi il componente guasto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

Si infatti ho fatto la prova di staccare un pezzo alla volta, pero' se inizio dall'aspiratore non mi va in blocco perche' non parte nemmeno la fiamma, staccando la pompa si verifica comunque il problema e lo stasso staccando la scheda di accensione; e' per questo che sto pensando all'aspiratore; invece mi sapete dire dov'e' messo il ventilatore? magari e' li il problema

Share this post


Link to post
Share on other sites
bl4st3r

dentro la camera di combustione

in alto

Share this post


Link to post
Share on other sites
teorico1

L'estrattore fumi (a meno che non sia una caldaia a condensazione) e' alimentato solitamente a 220v, anche la valvola a 3 vie, a meno di modelli particolari, generalmente e' a 220 volt.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vincent 68

Prova a staccare il connettore elettrico dalla valvola gas,fai partire la caldaia ad esempio a riscaldamento e vedi cosa succede.

Adesso rileggendo ho notato che è una prova che già hai fatto.

Allora potresti fare una ulteriore prova staccando i fili del ventilatore e alimentarlo con un cavetto direttamente fai attenzione ad usare dei faston appropiati ed isolati

Edited by vincent 68

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

ok grazie dei consigli faro' le prove che mi suggerite; un'ultima domanda: ma il ventilatore e l'estratore fumi sono lo stesso blocco o due cose separate, perche' l'estratore ha un girante attaccato esternamente ma non penso sia quello il ventilatore!?

Share this post


Link to post
Share on other sites
teorico1

Con il termime ventilatore e estrattore fumi di solito si indica lo stesso oggetto. In qualche messaggio dicevi che ti saltava il salvavita dopo qualche minuto di funzionamento. Controlla bene lo spinotto di alimentazione della pompa (se ce l'ha). Mi e' capitato piu' di una volta che il falso contatto dello spinotto abbia provocato lo scioglimento interno dello spinotto stesso con conseguente corto (o perdita verso terra) quando lo spinotto si riscaldava dopo qualche minuto dall'inizio del funzionamento della pompa stessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

no teorico, mi salta non appena il flussostato rileva il passaggio dell'acqua, ma a volte dopo aver tolto tutte le parti esterne e aver lasciato la camera di combustione completamente aperta funziona tutto, poi richiudo tutto mi funziona per qualche minuto poi buio pesto per altri giorni; sembra un mistero!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adelino Rossi

il flussostato in realtà è un pressostato.

io ho avuto questo problema in una caldaia del passato remoto, perché questo pressostato-flussostato era costruito con un pistoncino che isolato attraverso una guarnizione oring

azionava i contatti elettrici nella scatolina esterna alla richiesta di acqua calda. con il tempo l'oring di guarnizione si era usurato e un leggero trafilamento di acqua entrava sul microinterruttore

elettrico facendo scattare l'energia elettrica. da fuori non si vede niente perché il tutto è contenuto in una scatolina nera a chiusura "quasi" stagna.

un banale oring dal costo di qualche decimo di euro provocava la sostituzione integrale del pressostato/flussostato da parte dell'assistenza con una spesa di molte-molte decine di euro.

ora mi sembra che i pressosteti siano a trasmissione magnetica.

anche un altro caso di dispersione con scatto elettrico non era visibile perché proveniente dall'interno della scatola dei contatti della pompa elettrica.

l'esame a vista non è sufficiente a stabilire le cause.

O un componente è guasto o c'è un trafilamento d'acqua "probabile"

i trafilamenti d'acqua sono infidi in quanto l'acqua, (in caso di perdita minimale) si asciuga e non risulta evidente.

I misteri non esistono si tratta di trovare con una ricerca razionale la causa.

Vale sempre il concetto che

" se prima andava e ora non va bisogna trovarne la causa concreta"

Share this post


Link to post
Share on other sites
polag

Salve, credo di aver risolto il problema; praticamente ricontrollando tutte la varie parti e rismontando nuovamente i pannelli esterni della caldaia ho visto che i due termostati uno di sicurezza ( quello per i 100° per intenderci) e un altro, praticamente posti sui due tubi che escono dallo scambiatore primario venivano a contatto. Ho risistemato nelle apposite sedi i due elementi e la caldaia e' ripartita regolarmente!

Grazie a tutti per la collaborazione e la proffessionalita' mostrata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...