Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
elsabz

Pt100 E Pic - Come collegare una PT100 a un PIC?

Recommended Posts

dlgcom

Per me ti complichi la vita ad usare l'alimentazione duale .

Se leggi questo DOCUMENTO della microchip, vedrai che usano solo amplificatori con alimentazione singola e gia' pronti per il pic.

Share this post


Link to post
Share on other sites

elsabz

Grazie Luca!

Molto interessante, me lo sto leggendo con cura!

Hai avuto difficolta a reperire questi OP della microchip? (MCP601/2/3/4)

In ogni modo credo che siano normali operazionali con degli equivalenti. O no?

Ciao, grazie

Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites
dlgcom

Non sono propio deigli operazionali comuni.

Sono ad alimentazione singola e sono Rail to rail , un tipo di costruzione che permette di avere tensioni di uscita quasi uguali a quelle di alimentazione.

Io li ho comprati da un importatore della microchip, ma non so' li in Italia chi li puo' avere , ma anche altre marche fanno questo tipo di OP.

Share this post


Link to post
Share on other sites
elsabz

Buongiorno a tutti!

Ieri sera ho sentito il ns. cliente per il quale dobbiamo sviluppare questa applicazione. Purtroppo gli sforzi eseguiti fin dora vengono vanificati da un nuova richiesta: collegare al PIC una termocoppia! Infatti la temperatura misurata è molto alta 560°C e le Pt100 non sono idonee per queto tipo d'applicazione, in quanto si distruggono.

Mi dispiace se ho scomodato tutti per niente, ma comunque spero questa discussione sia d'aiuto per qualcuno (per mè lo è stato senz'altro). Ringrazio tutti comunque, sopratutto per aver imparto qualcosa di + sugli operazionali.

Ora aprirò una discussione nuova sul tema "Termocoppie e PIC"!

Ciao

Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dario Valeri

ciao

no non si distruggono a quella temperatura.

suggerimento, compra un termoregolatore

dario

Share this post


Link to post
Share on other sites
elsabz

Anchio penso che non si dovrebbero distruggere!

Ma di fronte alla esperienza pratica di ci lavora da anni non oso contraddire!

Un regolatore in commercio per questa applicazione (come lo vogliamo) non esiste, si rende necessario lo sviluppo dedicato, sopratutto per motivi di design.

Vedi discussione: http://www.plcforum.it/forums/index.php?sh...showtopic=10228

Ciao

Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dario Valeri

ciao

incredibile!!!!!!!!!!!!! :o

devi realizzare un apparecchio con quelle caratteristiche e.......... inizi dal chiedere come funzionano gli operazionali ??....... per piacere non prendere in giro chi ti risponde!! :ph34r:

tanto per concludere la discussione lo strumento che tu cerchi esiste eccome solo che non e' un termoregolatore.

ma bensi un oggetto configurabile (lo fai diventare cio' che vuoi)!

ciao

dario

Share this post


Link to post
Share on other sites
elsabz

Sarei ben felice di vedere un oggetto simile in commercio!

Se gentilmente me lo puoi indicare, mi faresti un grosso favore!

Ciao

Sergio

PS.non era assolutamente mia intenzione prendere in giro nessuno!

Edited by elsabz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Rubinetti

Per quanto riguarda le PT100 non bisogna dimenticare che esistono quelle da ambiente con un siatema ad alette per poter reagire più velocemente alle variazioni, e si che quelle anche per motivo di fattura (normalmente sono con il corpo in materiale plastico con le alette in aluminio) non arriveranno mai a 560 °C ma ne esitono per il montaggio da canale (magari con punta rastramata che vanno molto pi su di temperatura) anche se persomalmente in ambito industriale per certe temperature utilizzo TC J o K, e aquelle temperature non credo che le precisioni offerte da una PT 100 rispetto a una TC siano apprezzabili.

La mia era sola un'opinione tecnica.

Saluti a tutti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giorgio Demurtas

Tronando all'alimentazione duale...

Con un op-amp ideale se alimento a +12 -12 V il segnale che posso avere in uscita potra essere al massimo (rispetto a gnd) +12 o -12.

Se uso una tensione singola di +12 e il piedino dell -12 lo collego a GND non potrò avere uscite al di sotto del gnd (ciè potro avere al massimo + 12V e al minimo 0V).

Visto che nel circuito il segnale è sempre positivo posso usare anche la semplice alimentazione singola.

ciao

Giorgio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dario Valeri

ciao

una piccola correzione a quanto detto da giorgio.

con una alimentazione di +-12 v non si puo' otenere un uscita di +-12 volt

ne otterrai , in realta' poco piu' di +-10volt

lo stesso per l'alimentazione singola

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...