Enzox1

Caldaia Tradizionale: Meglio Modulante O On/Off?

17 posts in this topic

Da 8 anni abbiamo una Junkers 28 kW a camera stagna con elettronica Heatronic modulante.

La caldaia è una bomba, nemmeno un minimo problema in questi anni,

ma ultimamente mi è venuto il pallino di sostituire il termostato on/off con uno modulante Junkers.

Però in effetti ho sempre valutato la cosa pensando alle caldaie a condensazione.

Mi sta venendo questo dubbio: sulle caldaie tradizionali si ottengono gli stessi vantaggi di quelle a condensazione?

Potrebbe addirittura consumare più di prima?

Saluti a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma se è modulante la caldaia perchè vuoi pure il termostato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La caldaia è modulante, ma essendo collegata ad un semplice termostato on/off non fa alcuna modulazione, e funziona in on/off.

P.S. Se fosse possibile avere risposte solo da chi sa di cosa stiamo parlando ve ne sarei grato.

A presto

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora non è modulante ma potrebbe modulare :lol:

comunque dipende anche da come imposti la termoregolazione durante la giornata, se accendi il riscaldamento per brevi periodi allora lascia pure l'on/off

Share this post


Link to post
Share on other sites

La caldaia non potrebbe gia' modulare internamente ? cioe' quando si avvicina alla T mandata impostata riduce la fiamma ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
P.S. Se fosse possibile avere risposte solo da chi sa di cosa stiamo parlando ve ne sarei grato.

Ma che richiesta è! Vediamo di non essere sgarbati.

Comunque, forse sei tu che non hai ben compreso come funziona la modulazione di una caldaia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah bene, non avevo visto la correzione di mr simpatia :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma ragazzi... quando mai si è vista una Junkers che modula senza un termostato modulante?

Allora il termostato modulante a che servirebbe...

Come non detto, se non sapete rispondermi basta dirlo e chiudiamo la discussione, non vedo motivo di fare polemiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma ragazzi... quando mai si è vista una Junkers che modula senza un termostato modulante?

Forse ti spieghi male. La caldaia modula la fiamma per tenere un punto fisso di temperatura (per esempio 60°C), il "termostato" che intendi tu (dovresti dire che accessorio è perlomeno) credo sia per far variare il set-point ed è una regolazione climatica con o senza sonda esterna, di conseguenza varia la modulazione perchè la scheda "insegue" il set point che nel secondo caso è variabile. Ma, ripeto, la caldaia montata con semplice termostato on/off deve modulare la fiamma comunque anche in sanitario.

Allora il termostato modulante a che servirebbe...

Questo dovresti dircelo tu visto che ti sei informato o darci perlomeno un riferimento dell'accessorio.

Come non detto, se non sapete rispondermi basta dirlo e chiudiamo la discussione, non vedo motivo di fare polemiche.

Nessuna polemica ma se si risponde sgarbatamente è logico che si innestano le polemiche, forse non te ne accorgi ma continui con queste risposte sgarbate. Qui si è tra "amici" e se per te non va bene o non trovi risposte non sarai mica tu a decidere quando chiudere una discussione, se pretendi che ti rispondano solo chi secondo te ritieni degno hai sbagliato forum, qui ti risponderà chi saprà farlo ma soprattutto chi vorrà farlo, poi, se vorrai, giudicherai le risposte, ma non pretendere una selezione a priori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, probabilmente non mi ero spiegato sufficientemente.

Il bruciatore (caldaia Cerastar ZWE 28-4 HA 23) è ovviamente modulante per mantenere costante la temperatura di mandata a 75°C.

Avevo scritto semplicemente modulante perché solitamente ci si riferisce alla modulazione della temperatura di mandata invece di mantenerla costante.

Per questa funzione è ovviamente necessario installare un termostato modulante.

Quello che ho preso in esame è un Junkers TR 21 senza sonda esterna, quindi senza curva climatica,

si tratta di un semplice termostato modulante.

Secondo voi, passando da on/off a modulante andrò a risparmiare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il risparmio c'è sicuramente, il problema è quanto la tua attuale caldaia puo' andare in bassa temperatura. Cioè non credo che puoi tenere 40°C in caldaia altrimenti la "bruci" nel giro di qualche mese non essendo a condensazione. Questa sorta di modulazione, io la chiamerei regolazione climatica che è piu' comprensivo e meno confusionario, la si fa' a mano normalmente, cioè a inizio stagione tieni 60°C poi passi a 70°C in piena stagione e la riporti a 60°C verso primavera, certo averla automatica è un'altra cosa chiaramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No tranquillo, qui la casa è grande e non è nemmeno ben coibentata, quindi credo che la temperatura di mandata raramente scenderà sotto i 55°C.

Però almeno eviterei l'attacca e stacca che secondo me non è molto consigliabile... che dite?

Invece per quanto riguarda il rendimento, leggendo qua e là, mi è sembrato di capire che potrebbe addirittura peggiorare, in quanto con le caldaie tradizionali il rendimento migliore sarebbe ad alta temperatura.

Però vorrei capire se in effetti è vero... boh...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si se non sono caldaie premiscelate i rendimenti a bassa temperatura possono peggiorare o meglio la combustione peggiora (residui di CO) ma il rendimento inevitabilemente aumenta perchè scambi piu' calore. Comunque se lo regoli da 55 a 75 non dovresti compromettere la caldaia e potresti trarne un esile beneficio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra assurdo ma ho trovato questa discussione cercando su google... non avevo la notifica delle risposte e me ne ero dimenticato.

In pratica cercando delle cose ho avuto tra le mani il famoso termostato modulante che avevo comprato e non più montato quindi sono andato su google e ho trovato la discussione che io stesso avevo iniziato, quindi spero sia servita anche ad altri.

Grazie per le risposte. Ovviamente se qualcuno ha "novità" da aggiungere ben vengano. Io sono sempre indeciso e finora ho lasciato col termostato on/off...

Simone cosa intendi con "la bruci"? Se la si fa funzionare a temperatura di mandata "troppo bassa" può subire conseguenze?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il termostato modulante serve per "tagliare" la temperatura di mandata quando la temperatura ambiente si sta avvicinando alla temperatura richiesta. E' una regolazione piu' "fine" di quella che puo' fare un semplice termostato on off, e l'obiettivo e' quello solito di tutti i sistemi di termoregolazione, cioe' evitare il piu' possibile spegnimenti della caldaia per raggiungere il miglior comfort ed economia possibile. Che ti fara' risparmiare e' certo, quanto, non e' possibile dirlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capito, grazie. Probabilmente non essendo a condensazione il vantaggio di lavorare a "bassa temperatura" sarà modesto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo avrai dei vantaggi in termine di comfort riducendo e di parecchio fenomeni di inerzia termica in ambiente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now