Jump to content
PLC Forum


Asse Lineare


Niccomen
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti

come avete potuto vedere sono un nuovo utente !

Ho la necessità di realizzare un asse lineare, dispongo di un asse meccanico con vite a ricircolo di sfere (di recupero) modulo 20 (credo si dica così), cioè ad ogni giro compie uno spostamento di 20 mm; che scorre su due guide lineari, vi è calettata una puleggia dentata e la cinghia rimasta è: MBL 150 S5M 350 B8K1D 006; il motore e quanto altro è andato altrove.

Vorrei sapere il prodotto più idoneo da poter impiegare, tenedo conto che le mie necessità sono:

1° Velocità di spostamento 500 mm/sec (MAX), ma con possibilità di rampa in accelerazione e decelerazione.

2° Possibilità di memorizzare almeno 100 programmi (?) (maschere di foratura), consideranto che i fori da effettuare vanno da un minimo di 2 ad un massimo di 15.

3° Precisione nel posizionamento con controllo ad anello chiuso tramite encodere funzione STAND ALONE

Il peso che deve essere spostato è di circa 1,5 kg

Girando sui vari siti ho visto il PLC della Panasonic (Matuschita) Minas A PLC FP Σ (Sigma) e Moduli di posizionamento.

Forse i dati non saranno sufficiente, ma resto a completa disposizione.

Sandro

Link to comment
Share on other sites


Non dici niente rigaurdo alla precisione ed ai tempi di accelerazione.

Poi non dai nessun dato circa le tue competenze (sai programmare PC? PLC?, altro?)

Come primo passo devi dimensionare il motore. Con i dati indicati, passo 20mm e 500mm/s, la tua vite dovrà compiere 1500 rpm, da cui è ragionevole un rapporto di riduzione 1:2, così avrai un motore da 3000 rpm.

Poi devi dimensionarti in potenza il motore; per fare questo devi calcolarti la coppia necessaria. Ti può essere di aiuto un mio tutorial sul dimensionamento dei motori elettrici che trovi nella discussione in rilievo della sezione "motori elettrici, azionamenti,...".

Definita la parte motrice e corredando il tutto con i dati di precisione, accelerazione, budget di spesa, tipo di applicazione (industriale, amatoriale, etc.) e competenza - preferenza, ti si possono dare indicazioni più precise.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Livio

le mie nozioni sul PC sono decenti, mentre rudimenti di programmazione risalgono al'93 su un corso fatto su PC dell'ABB serie 07KT93.

Dai calcoli un motore tra i 100 / 200 watt "dovrebbe" essere sufficiente; in effetti non ho necessità di grandi velocità, sia nelle rampe ed anche nella traslazione, ma solo un'ampia gamma di maschere di foratura, impostabili dall'esterno in maniera semplice (contraves), in modo da semplificare all'operatore il rapporto uomo/macchina.

Rovistando tra le "robe" messe via negli anni, è rispuntato un PLC dell'ABB 07KT93 funzionante e un 07KT94 con un'uscita guasta.

Infatti nella parte più alta della libreria ho ritrovato anche il manuale, su cui all'epoca "FECI" il corso.. E con quel poco che mi ricordavo ho ricaricato il software e letto i programmi all'interno.

Ho avuto modo di vedere che sul manuale ci sono anche degli esempi, ma sono "molto" arruginito !

Il badget di spesa è di 500 Euro, potrei utilizzare uno dei due PLC e spendere un po' di più sui motori con encoder calettato ???

Oppure è possibile pilotare con uno dei due PLC un motore passo-passo di adeguata potenza ? Vista la corrente del 07KT94 (500 mA) ?

Buon Anno

Sandro

Link to comment
Share on other sites

Non conosco quei due PLC. Quindi non posso suggerirti nulla al riguardo o quasi.

Puoi sicuramente usare uno stepper pilotato dalle uscite del PLC; devi però interporre una scheda di potenza. Visto l'imoiego semi professionale - quasi amatoriale, potreti adottare i moduli di potenza di Nuova Elettronica o altri simili (una ricerca sul Webb dovrebbe fornirti parecchi risultati utili). Il PLC non avrebbe molto da fare se non generare gli impulsi per pilotare la scheda di potenza. Poi in funzione delle tue esigenze puoi pensare di introdurre le quote tramite impostatori decadici (contraves) o, più da raffinati, tramite un tastierino tipo HMI se il PLC lo supporta.

L'alternativa di un motore in c.c. con encoder richiede un convertitore per il pilotaggio ed un dispositivo posizionatare. A questo punto il PLC non serve. A meno che uni dei due PLC che citi abbia un contatore veloce bidirezionale. Unendo questo con una scheda D/A puoi realizzare il posizionatore.

Felice 2005

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...