Jump to content
PLC Forum

rossofase

Colori Cavi E Prese Comandate Impianto Elettrico Residenziale

Recommended Posts

Maurizio Colombi

Se mi danno un relè a tre viti vado in tilt...non li so collegare

te lo spiego io perchè,

Io sono programmato per interrompere la fase e quindi al pulsante porto la fase

ed il relè a tre fili, come il relé elettronico, non ti funzioneranno mai come si deve...... :superlol:

Link to post
Share on other sites

fraandco

io ho un relè che quando accendi fa un rumore tipo portello di star trek....

Link to post
Share on other sites
vincenzo-i89

La fase poi ci sarà dappertutto???? Mah!

Ciao Maurizio :)

Quasi dappertutto...considera un corridoio e in ogni stanza cui si accede vi è un interruttore per comandare la luce di quella stanza (camera da letto, stanzetta, bagno...) e un pulsante che comanda un relè adibito all'accensione delle luci corridoio...in quelle 503 sicuramente anzi per forza troverò la fase...

...spesso comunque porto anche il neutro nelle scatole per le lampade spia degli interruttori e allora approfitto per collegare i pulsanti...ma dove non ho questa necessità collego la fase ai pulsanti, rimanendo vincolato ai relè a 4 morsetti XD

Edited by vincenzo-i89
Link to post
Share on other sites
roca10

Generalmente

Fase: Nero

Neutro: Azzuro

Terra: Giallo/Verde

1 punto di comando (interruttore)

Fase: nero prima e dopo l'interruttore

Neutro: azzurro diretto al punto luce

Terra: giallo/verde diretto al punto luce

2 Punti di comando (2 deviatori)

Fase: nero prima e dopo i deviatori (marrone tra i deviatori)

Neutro: azzurro diretto al punto luce

Terra: giallo/verde diretto al punto luce

3 punti di comando (2 deviatori, 1 invertitore)

Fase: nero prima e dopo i deviatori (marrone tra il primo deviatore e l'invertitore) (grigio tra l'invertiore e il secondo deviatore)

Neutro: azzurro diretto al punto luce

Terra: giallo/verde diretto al punto luce

3...o più punti di comando (Relè)

Relè: prende la fase con cavo nero. Da la fase con cavo nero. Prende l'impulso(neutro) dai pulsanti con cavo colorato (rosa, bianco, arancio,rosso, viola, ecc, ecc...) OGNI RELE' UN COLORE DEDICATO.

I pulsanti ricevono il neutro con cavo azzurro.

Neutro: azzurro diretto al punto luce

Terra: giallo/verde diretto al punto luce

Link to post
Share on other sites
fraandco

non sono assolutamente d'accordo con la disamina precedente: fase diretta e ritorno lampada è bene che siano di colore diverso ed eviterei il marrone sui deviatori per ovvia possibilità di equivoco

Link to post
Share on other sites
rossofase

Io non ho utilizzato molti colori...

Prese: marrone, blu, giallo/verde

Interruttori: fase ingresso marrone, fase in uscita al carico con cavo rosso

Deviatori, Invertitori e Rele: la fase diretta ad alimentare il primo deviatore o i vari pulsanti del relè cavo marrone; 'i vari "ritorni" con filo bianco; dall'ultimo deviatore o "uscita" relè al carico sempre filo rosso

Ciao

Link to post
Share on other sites
roca10

da wiki.....................

Cavi unipolari negli impianti elettrici

Per il neutro l'isolante deve essere obbligatoriamente blu, così come è obbligatorio per il cavo di messa a terra l'utilizzo del giallo-verde. Per la fase, invece, vengono raccomandati i colori marrone, nero e grigio. L’uso di uno di questi tre colori per tutti i conduttori di fase in un circuito è accettato. I cavi unipolari isolati, (tipicamente doppio isolamento cat. FG-7) possono aver un colore uniforme (generalmente grigio), purché alle estremità siano identificati visibilmente da fascette blu per il neutro, da fascette giallo-verde per la messa a terra e da fascette di uno dei tre colori raccomandati per ogni cavo di fase diversa.[1]

Note

  1. ^ I colori dei conduttori secondo la Norma CEI 64-8 in VOLTIMUM. URL consultato il 10 marzo 2014.

........da Voltimum

I colori dei conduttori secondo la Norma CEI 64-8

L’art. 514.2 della Norma CEI 64-8 stabilisce che le condutture devono essere disposte o contrassegnate in modo tale da poter essere identificate per le ispezioni, le prove, le riparazioni o le modifiche dell’impianto. Normalmente è possibile basarsi sulla diversità di tipo, dimensione o tracciato delle condutture. Quando l’identificazione si presenta difficile si può redigere uno schema topografico dell’impianto e contrassegnare, per esempio con etichette, i vari circuiti. Se si utilizzano i colori, per distinguere i cavi unipolari senza guaina o le anime dei cavi multipolari fino a 5 conduttori, la Norma fa riferimento alla Tabella Cei-Unel 00722.

La norma raccomanda di contraddistinguere i conduttori di fase, per tutta la loro lunghezza, mediante i colori marrone o nero o grigio (colori per ora solo consigliati). I conduttori dei cavi multipolari con più di 5 conduttori devono essere contraddistinti da colori o codici numerici secondo quanto indicato dalla Norma CEI EN 60446, “Principi base e di sicurezza per l'interfaccia uomo-macchina, marcatura e identificazione-individuazione dei conduttori tramite colori o codici numerici”. Quando l’identificazione è ottenuta tramite numeri i conduttori utilizzati come conduttore di protezione o conduttore di neutro devono essere marcati alle estremità rispettivamente con fascette di bicolore giallo/verde o di colore blu. Per l’identificazione dei conduttori di neutro e di protezione l’art. 513.3 della 64-8/5 rimanda nuovamente alla CEI EN 60446. Il bicolore giallo-verde deve essere dedicato in via esclusiva ai conduttori di protezione, compresi i conduttori di terra ed i conduttori equipotenziali, mentre il colore blu al conduttore di neutro (l’ultima edizione della Norma CEI 64-8 non specifica più che il colore sia blu chiaro) o mediano. Solo nei cavi multipolari senza conduttore di neutro o mediano, l’anima di colore blu può essere impiegata come conduttore di fase (CEI 64-8 art. 514.3.1, commenti).

I conduttori di messa a terra funzionale (facenti capo a un distinto dispersore), non idonei a realizzare la messa a terra di sicurezza e per i quali non è previsto nessuna colorazione particolare, non devono essere di colore giallo-verde ed i morsetti corrispondenti devono riportare i simboli previsti dalla Norma CEI EN 60445 (CEI 16-2). I conduttori PEN (conduttore di neutro e conduttore di protezione usati congiuntamente) isolati, come al solito devono essere colorati col bicolore giallo/verde su tutta la loro lunghezza e con fascette blu alle estremità, oppure blu su tutta la loro lunghezza con fascette giallo/ verde alle estremità.

I conduttori nudi e le sbarre possono essere identificati per la loro forma o posizione, oppure, limitatamente alle estremità ed ai punti di connessione, mediante colori, cifre, simboli o segni grafici.
L’identificazione mediante colore o marcatura può essere omessa per (CEI 64-8 art. 514.3.8):
- i conduttori concentrici dei cavi,
- la guaina o l’armatura metallica, dei cavi, che viene utilizzata come conduttore di protezione,
- i conduttori nudi,
- le parti strutturali metalliche della struttura o le parti conduttrici estranee usate come conduttori di protezione,
- le linee aeree nude.
L’identificazione mediante colore non è altresì richiesta per i conduttori dei cavi flessibili piatti senza guaina o per i cavi isolati con materiali che non è possibile identificare mediante colore ( es. cavi ad isolamento minerale). Le anime di questi cavi usate come conduttori di protezione, o conduttori PEN, o conduttori di neutro devono essere contraddistinte mediante marcature colorate alla loro estremità (ad esempio un cavo con guaina di colore diver­so dal blu e dal giallo-verde, ad esem­pio di colore grigio, se viene utiliz­zato come conduttore PEN va identi­ficato con due fascette: una giallo-verde e una blu).

Edited by roca10
Link to post
Share on other sites
messimo

comunque occhio che io ho visto usare il blu come neutro e il celeste come fase.... i più esperti di voi sapranno che il celeste può essere tra i colori che si trovano per la fase... ma è facilissimo sbagliarsi una volta aperta una cassetta di derivazione di un impianto già fatto

Link to post
Share on other sites
roca10

Questo sbaglio nasceva dall'errata lettura del simbolo "N" che veniva erroneamente compreso "Nero".

Dunque la fase finiva sull'azzurro.

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Non c'è da inforcare nessuno!

La buona tecnica di realizzazione degli impianti elettrici, prevede l'utilizzo obbligatorio di soli due colori, consiglia (ripeto consiglia) l'utilizzo di alcuni colori per la fase, ma non fa citazione alcuna sul divieto di utilizzare altri colori per lo stesso servizio.

I pivelli (permettemi il termine) potrebbero incappare nel dubbio.......l'utilizzo di un multimetro da cinque euro......risolverebbe la situazione; o....ripariamo gli impianti elettrici solamente basandoci sul colore dei conduttori? :angry:

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

......non ci sono più le mezze stagioni......

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

...l'erba del vicino è sempre più verde.....

Link to post
Share on other sites
bypass

l'erba del vicino è sempre più verde.....

Il mio vicino non ce l'ha proprio .... :superlol:

Link to post
Share on other sites
fraandco

...l'erba del vicino è sempre più giallo-verde.....

^_^

Link to post
Share on other sites
Valerio5000

Ne approfitto anche io per i colori dei cavi riguardo i ritorni...

Per mia prassi utilizzo da sempre il marrone per la fase e azzurro/blu per il neutro ovviamente sempre il giallo/verde per la terra.

Dunque su un interruttore normale che comanda direttamente una lampada strutturalmente io porto il neutro (blu/azzurro) direttamente alla lampada e la fase la faccio arrivare all'interruttore. Ora secondo voi che colori dovrei usare partendo dalla scatola di derivazione sia per neutro che fase ?

Invece una lampada comandata da 2 derivatori ?

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Ora secondo voi che colori dovrei usare partendo dalla scatola di derivazione sia per neutro

SOLO ed ESCLUSIVAMENTE il blu.

che fase

Solitamente i colori "da fase" ossia: Nero, Grigio, Marrone, ma anche rosso, viola, arancio, rosa, bianco, turchese.

Link to post
Share on other sites
Valerio5000

A ecco quindi il "cambio colore" è ammesso solo per la fase, terra e neutro sono sempre rispettivamente giallo/verdi e azzurro/blu

Quindi facciamo un esempio nel caso di due derivatori:

se mi trovo di fronte ad un muro con in alto al centro una lampda e in basso a sinistra e destra due derivatori cosa faresti ? Lasciamo perdere la terra e il neutro di colore azzurro che porterei direttamente al punto luce, come partiresti dalla scatola di derivazione come colorazione ?

Edited by Valerio5000
Link to post
Share on other sites
vincenzo-i89

Puoi fare così: parti dalla scatola di derivazione con una cordina di colore nero e la colleghi al morsetto comune del primo deviatore, da lì fai partire due cordine di colore marrone o bianco e li colleghi al secondo deviatore; dal comune del secondo deviatore fai partire una cordina di colore grigio che va alla lampada...

Saluti... :)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...