Jump to content
PLC Forum


Aggiornamento rifasatore


reka
 Share

Recommended Posts

E' da qualche hanno che dovrei sostituire un po' di condensatori ma ho sempre rimandato. Però adesso devo decidermi perchè se non sbaglio da gennaio la normativa diventa più stringente e oltretutto nell'ultima bolletta ho trovato una tabella con una bella evidenziata:

bcdc1259483ca24e259c9670f2a2f5b3.jpg

attualmente il mio rifasatore è da 100kvar con tre cassetti di condensatori (40+40+20). Son sicuro che se cambio i condensatori esausti il risultato migliora ma già che sono in ballo pensavo di aggiungere un cassetto (la centralina e l'armadio lo permettono).

riporto in efficienza e poi monitoro i risultati o meglio ampliare subito?

nel secondo caso ero indeciso se inserire un gradino da 10, 20 o ....?

 

Link to comment
Share on other sites


con quelli che hanno impianti fotovoltaici, sarà da ridere

comunque prima meglio verificare e risistemare e poi con nuovi "dati" eventualmente ampliare

Link to comment
Share on other sites

allora, verifica effettuata.

in pratica sto lavorando al 50% della capacità visto che un gradino da 40kvar è praticamente esaurito e gli altri sono al 90%.

se non ho sbagliato nulla probabilmente mi basterà ripristinare 15/20 condensatori per riuscire poi a stare sopra lo 0,95.

giovedì ordino.

 

mi piacerebbe capire come mai 13 condensatori su 15 nello stesso gradino sono andati in tilt, i due buoni danno 5,7A invece dei 6,3 nominali.

Link to comment
Share on other sites

allora, il mio fornitore tratta un'altra marca e mi ha dato il catalogo tra cui scegliere.

adesso sono 15 condensatori 400V 50microF 2.5Kvar e 6.3A

se ne metto 12 a 460V 50microF 3,3Kvar è lo stesso?  a me viene un assorbimento per condensatore da 7,2A ma essendo 1 condensatore in meno per fase conduttori e teleruttori rimangono adeguati..  e i condensatori sono oltretutto più robusti. Giusto ragionamento? 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

del_user_155042

con quelli che hanno impianti fotovoltaici, sarà da ridere

Quelli allacciati in BT.

Comunque , speriamo che non si verifichi l'effetto contrario , un eccesso di potenza attiva immessa in rete , crea sovratensioni  , mandando in blocco gli impianti di produzione  in BT .

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

reka scusa ma come fa a venirti 7.2 ampere a 400 volt?

Attualmente hai 15 condensatori da 2.5kVAr a 400V per un totale quindi di 37.5 kVAr .

Il condensatore da 3.3 kVAr, fornisce quella potenza alla sua tensione nominale che è 460 volt,se lo alimenti a 400,questi ti darà una potenza di 2.5kVAr ,per cui se ne metti 12,alla fine ti ritroverai :12*2.5=30 kVAr e non i 37.5 attuali.

La potenza resa da un condensatore é:Qresa=Qc*(Ue/Un)^2

Qc=potenza alla tensione nominale Un;

Qresa=potenza resa alla tensione di alimentazione effettiva Ue.

La corrente del condensatore sarà quindi circa 6.3A e non 7.2.

Infine per avere sempre 37.5kVAr a 400volt, con condensatori con tensione nominale di 460V,dovrai prenderne 50kVAR totali.

Spero di esserti stato di aiuto .

Ciao

Elio.

Link to comment
Share on other sites

ah ecco, è proprio quello che volevo capire.

allora, attualmente sono 3 cassetti da 40-40-20 Kvar-

quelli da 40 sono composti da condensatori Qn 2,5kvar Un 400v Cn 50mf , ne conto quindici e lo do per scontato per tenere bilanciate le tre fasi ... (magari ritengono il cassetto da 40Kvar perchè l'apparecchio è dichiarato con tensione nominale 415V )  su questi condensatori è dichiarata un assorbimento di 6,3A

Nel catalogo che mi hanno dato ho i dati di famiglia e poi i condensatori con questa scelta : Un - Umax - Kvar - microF - 

quale dato devo considerare per sostituire i vecchi? kvar o capacità?

 

per chi ha voglia/tempo, stiamo parlando di questo catalogo pagg 13 e 14   ( o 23 e 24/88 del pdf)

 

http://www.icar.com/contenuti/pdf/catalogorifasamentoindustrialebt2015.pdf

 

 

Edited by reka
Link to comment
Share on other sites

comunque sostituendo l'intero cassetto e avendo la centralina che permette di inserire la potenza per ogni singola batteria non dovrebbe esser un problema se i Kvar totali dovessero risultare un pelo diversi?

Link to comment
Share on other sites

La Un è la tensione nominale alla quale il condensatore eroga la potenza indicata ,la Umax è la tensione massima che il condensatore può sopportare per un dato periodo.

Ora in fase d'ordine devi specificare che ti servono tot kVAr alla tensione di esercizio di 400V, però con condensatori aventi tensione nominale di 460V,e loro automaticamente ti daranno il necessario,come ti dicevo, per avere 37.5kVAr a 400V,dovrai richiedere una batteria o cassetto da 50 a 460V.

Link to comment
Share on other sites

ok, più o meno ci siamo.. alla fine se voglio mantenere il cablaggio attuale dovrei sempre prendere 15 condensatori da 50microF.

infatti anche la rappresentanza ufficiale del rifasatore mi ripropone un  50mF -550V (peccato che costi 2,5 volte quelli che mi propone l'elettroforniture).

 

tra quelli dell'elettroforniture potrei scegliere tra un tipo "normale" da 50 con Un 460V o un 50,8 Un 415V ma "ad alto gradiente"

in caso di presenza di armoniche, è meglio il primo o il secondo?

la differenza sta nei sovraccarichi accettati:  1,3 In  contro ----> 1,3 continuo - 2 In per 380s ...5 In x45s

max Vn = 1,1xVn -----> 3xVn

 

 

Link to comment
Share on other sites

mah... il servizio tecnico del produttore mi consiglia comunque di prendere il 50mF  Un 460V

alla fine costano relativamente poco, li prendo e vediamo quanto durano..

 

Link to comment
Share on other sites

alla fine mi è venuto in mente che qua vicino c'è un'azienda che fa rifasatori..

li ho contattati e ho parlato col servizio tecnico, alla fine prendo i condensatori direttamente da loro.. li hanno da 52microF e 600V   ma mi ha spiegato che non avendo il mio rifasatore i filtri, che andrebbero accordati bene coi condensatori, non è un problema.

domani li ritiro e sabato mattina li monto, poi vado in cabina a vedere se sul contatore continua a lampeggiare "Kvar!" :)

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

finalmente sabato ho potuto sostituire i condensatori..

oggi con un gradino da 40 nuovo, e quello da 20 riportato in efficienza la differenza si nota tutta... con già molte presse avviate il rifasatore non è tutto inserito. Prima già alla seconda pressa si inserivano tutti e tre i gradini.

 

adesso terrò d'occhio il regolatore che mi da valori istantanei tra 0.93 e 0,97... fra qualche giorno verifico il valore medio.

 

non so se alzare l'impostazione da 0,96 a 0,97 (magari aspetto la prima bolletta).

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Quest'anno, è cambiato anche il coeficente di PF per le penali...mi pare che da minimo del 50% di energia reattiva ora si debba intendere - o tenere presente - un valore già al 33%....!!!   da questo 33% partono le penali...molte aziende, so già che lo scopriranno con le prossime bollette....

Link to comment
Share on other sites

esatto, io in gennaio sono rimasto fuori di poco e ho pagato solo 20 euro di penale su una bolletta da 4000.

in febbraio credo invece di tornare in regola ... certo che 300 euro di condensatori ci metterò un po' a ripagarli.. figuriamoci se cambiavo tutto l'armadio come voleva qualcuno :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...