Jump to content
PLC Forum


RIDURRE ARMONICHE


reka
 Share

Recommended Posts

ho un inverter montato su una pressa che crea delle armoniche non indifferenti (alte, se non ricordo male 11, 13 o più), me ne ero già accorto con l'analizzatore di rete quando avevo fatto la verifica dei consumi dei macchinari. Mi è tornato in mente verificando il controller del rifasatore che, mentre l'inverter lavora, mi segna THDi verso il 30% e ha memorizzato un picco di 143%!

 

L'inverter in questione ha "filtri e induttanza per la riduzione dei disturbi in rete" (da descrizione tecnica) mentre il rifasatore ha solo delle induttanze create semplicemente avvolgendo a bobina i cavi diretti ai condensatori e una scheda che dovrebbe disinserire tutto raggiunta una certa soglia (mai intervenuta in 20 anni), viene dichiarato adatto a sovraccarichi in corrente del 20%.

 

la domanda è: lascio tutto così o è meglio programmare un intervento?

e nel caso, meglio agire sui filtri dell'inverter o sulrifasatore?

 

 

Link to comment
Share on other sites


Eh, bella domnanda, per la cornaca tecnica le armoniche - nel valore della THD - non dovrebbero superare il valore del 15%, in caso contrario è consigliabile porre rimedio.

Sono in commercio diversi tipi di filtri, passivi calcolati o attivi autonomi....si tratta di capire se conviene liberarsi del vecchio UPS ( certamente di produzione originale cinese), o intervenire.

Di norma, si può intervenire posando induttori avvolti in torroide alla rete elettrica, se le precauzioni della macchina non sono esaustive, le armoniche multiple dalla fondamentale a 50Hz, vengono limitate ad un valore sostenibile.,

Il valore della THD% - dovrebbe interessare il fattore della somma delle armoniche nel loro insieme - soprattuto quelle di ordine pari, le armoniche di oridne dispari sno le meno frequenti, c'e' tanta bibliografia.

 

Il rifasatore corregge il PSF, che per fafore della normativa deve rientrare in un certo valore allo 0,9, le armonche son altra cosa.

 

Prova a prendere un trasformatore di isolamento della potenza che ti serve (50VA - 100VA etc etc) -  ponilo alla alimentazione e poi misura di nuovo.

 

Quote

(alte, se non ricordo male 11, 13 o più),

 

Questi sono gli ordini armonici....prova come ti ho detto.....

Link to comment
Share on other sites

UPS? non ho ups, l'inverter comanda un motore idraulico di una pressa.

 

Che il rifasatore non c'entra lo so, però so che esistono filtri per proteggerne i condensatori..

se posso mi faccio ridare l'analizzatore e do un rsoconto più particolareggiato delle armoniche presenti.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
del_user_155042
Quote

la domanda è: lascio tutto così o è meglio programmare un intervento?

e nel caso, meglio agire sui filtri dell'inverter o sulrifasatore?

Io direi di lasciare così.

Per una soluzione ottimale serve la compesazionone attiva .

Andare con quella passiva , devi avere alquni  requisiti :

Tanta strumentazione , tanta  preparazione teorica , tanta pazienza  e una BdC .

Link to comment
Share on other sites

Volutamente Anonimo

Ho un problema simile in questo periodo.

Il problema non è il THDi ma il THDv e come è fatta la tua rete elettrica.

Se i tuoi inverter assorbono in maniera distorta (alto THDi) ma la tua rete elettrica riesce a compensare questa distorsione (THDv basso es. sotto al 5%): non hai un problema; al più questo equilibrio cambia se esercisci la rete in maniera diversa (es. cambi trafo, inserisci GE alimenti gli inverter da un punto diverso della rete, ci sono carichi sensibili alle distorsione che alimenti da un punto diverso).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...