Jump to content
PLC Forum


opinno

interruttore quadripolare

Recommended Posts

opinno

salve a tutti dovrei mettere un interruttore quadripolare che comandi una pompa dell'acqua da 1500watt ,vorrei sapere di quanti ampere deve essere perche' negli impianti civili 1500 watt dovrebbero essere 10 ampere di assorbimento e invece x la tri fasi e neutro di quanto deve essere?

Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

A parte il fatto che la corrente dovrebbe essere riportata sulla targa della motopompa e quello deve essere il valore che fa testo.

Un motore trifase da 1500W resi, alimentato a 400V,  se non è ad alto rendimento assorbe circa 3.5A.

Devi usare un contattore in grado di aprire una corrente >=3.5A in AC3, ovvero per carichi induttivi.

Quote

negli impianti civili 1500 watt dovrebbero essere 10 ampere di assorbimento

Se intendi una pompa simile alimentata in monofase a 230V sono anche un poco di più.

Link to post
Share on other sites
19simo89

Ciao, ma perché un interruttore quadripolare? cosa ti serve il neutro? io ti consiglio di mettere si un interruttore quadripolare per il generale del quadro, un salvamotore, come consiglia il Sig. Livio, in AC3 per proteggere la pompa tarato con la corrente dei dati di targa  ed un magnetotermico bipolare per la gestione degli ausiliari.

Link to post
Share on other sites
opinno

il neutro serve per il timer ,e poi il cliente non vuole spendere tanto quindi vorrebbe mettere solo un quadripolare ne salvamotore ne bipolare insomma al risparmio un solo interruttore che comandi la pompa mentre il timer e del vecchio propietario e gia' funsionante

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

La linea che va dall'interruttore alla pompa va comunque protetta, questo secondo normativa.

O ci metti i fusibili o ci metti un magnetotermico.

Link to post
Share on other sites
opinno

si certo mettero' un   magnetotermico quadripolare

Link to post
Share on other sites
opinno

la pompa dell'acqua x irrigare in assenza del cliente

Link to post
Share on other sites
eliop
Quote

il neutro serve per il timer ,e poi il cliente non vuole spendere tanto quindi vorrebbe mettere solo un quadripolare ne salvamotore ne bipolare insomma al risparmio un solo interruttore che comandi la pompa mentre il timer e del vecchio propietario e gia' funsionante

A cosa serva il timer l'avevo capito ,volevo sapere se il timer comanda la bobina di un contattore che a sua volta fornisce potenza alla pompa,dato che da quanto hai scritto sopra non lo vedo menzionato .

Ciao.

Link to post
Share on other sites
luigi69
Quote

,e poi il cliente non vuole spendere tanto quindi vorrebbe mettere solo un quadripolare

 

Mentre ci siamo , prendiamo solo un sezionatore puro , costa meno , o volendo un bel magnetotermico da 63 A , cosi anche evita di scattare , che  è cosi fastidioso . Per definizione il cliente non vuole spendere mai . Poi però pretende il servizio ed il funzionamento di un impianto invece correttamente dimensionato . Ma allora perché non se lo fa lui il lavoro ?

 

Quote

ne salvamotore ne bipolare insomma al risparmio

 

prendi solo un portafusibile bipolare , e poi del calibrato da 10 , cosi lo fai anche risparmiare sui fusibili .  Avvisa che anche se non è feragosto , vedrà in giardino dei bellissimi fuochi artificiali !

 

 

Quote

mentre il timer e del vecchio propietario e gia' funsionante

 

anche qui è un classico , sfondi una porta aperta :  per definizione dei "vecchi proprietari" tutto ciò che è vecchio funziona, e anche meglio di quello nuovo .  aaaaaaa  la roba di una volta si che andava meglio , non ci sono più le cose di una volta, ai miei tempi....

 

Scusami opinno , torno serio  ;)    se specifichi meglio l'applicazione, come suggeriva elio , provo a partecipare anche io

 

 Buona serata

Link to post
Share on other sites
opinno

non eun giardino ma un terreno agricolo e il maghetotermico e da 25 e vecchio non so dove l'abbia preso e non salta

Link to post
Share on other sites
pagliardo

Quindi il timer è alimentato a 230 monofase e comanda una pompa trifase 400v? Non capisco scusate

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Si può fare tutto, anche contravvenire alle norme ed alle leggi, poi se ne deve (dovrebbe) rispondere.

La buona norma prevede che alla partenza ci sia un interruttore ed una protezione magneto termica differenziale.

E' chiaro che se metti uno MGTD e poi, a valle, c'è un carico monofase c'è il rischio che intervenga il differenziale.

Puoi anche limitarti ad un interrruttore ed ad una terna di fusibili, oppure mettere un sezionatore fusibilato. Questo è il minimo possibile.

Poi puoi anche non mettere nulla, ma questo è contrario ad ogni regola.

Link to post
Share on other sites
eliop
Quote

E' chiaro che se metti uno MGTD e poi, a valle, c'è un carico monofase c'è il rischio che intervenga il differenziale.

Non vedo il perchè dovrebbe intervenire .

Comunque questa discussione sinceramente non ha ne capo ne coda ,perchè l'autore da informazioni alquanto lacunose,e l'ultimo suo intervento invece di chiarire le idee  , le ha solamente confuse ulteriormente.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Quote

Non vedo il perchè dovrebbe intervenire .

 

Quando interviene l'interruttore differenziale? Quando non c'è equilibrio nella circolazione delle correnti. Altrimenti non sarebbe un interruttore differenziale.

Link to post
Share on other sites
eliop

Livio ,perdonami ma il modo di intervento di un interruttore differenziale credo di conoscerlo in un certo modo ,tu però nel precedente messaggio hai scritto che ipotizzando un carico monofase a valle di un interruttore magnetotermico differenziale quadripolare ,questo poteva intervenire ,ora chiariamo una cosa :interviene se se il carico monofase ha un guasto a terra ,per cui il differenziale "Sente" la differenza di corrente ed interviene ,ma se il carico monofase è sano e non presenta nessun guasto a terra, la corrente che "Entra "è uguale a quella che "Esce",a questo punto il differenziale non ha motivo di intervenire o sbaglio? 

Certamente se abbiamo per ipotesi un differenziale tripolare e a valle di questo inseriamo un carico monofase con il neutro preso a parte del differenziale ,questo sì che interviene istantaneamente?

Anche il termine equlibrio delle correnti in questo caso può essere fuorviante ,in quanto a valle di un differenziale trifase + neutro io posso avere anche un carico squilibrato a causa di vari carichi monofasi ,l'importante è che tanta corrente esce e tanta ne deve rientrare.

Se c'è qualcosa che non va nel mio ragionamento parliamone ,non è detto che non mi sbagli.

Ti saluto ,Elio.

Link to post
Share on other sites
dnmeza

Il neutro non servirebbe proteggerlo, basterebbe un MGTD tripolare, il temporeggiatore alimentato a monte del MGTD e  protetti da fusibile messo sulla fase.

Link to post
Share on other sites
eliop

Danilo ,dimmi una cosa :vai da un grossista e chiedi un differenziale tripolare e poi mi dici se ce l'hanno pronto in magazzino... 

Poi se le condizioni sono per cui è anche possibile non proteggere il neutro,è anche vero che questo deve essere nei sistemi tt sempre interrotto al pari delle fasi ,per cui lascio a te ogni considerazione.

 Ciao.

Link to post
Share on other sites
dnmeza

eliop, hai ragione sulla reperibilità del materiale, per l'interruzione del neutro, come nel caso specifico, di alimentazione di una pompa, da come la vedo io non sarebbe servito, poi l'alimentazione degli aux, anche in questo caso vedo riduttivo la protezione con fusibili, il mio era una proposta al risparmio, tecnicamente "scarsa".

Link to post
Share on other sites
opinno

forse non sono stato chiaro ma e un lavoro che ho ripristinato anche con un po di fretta visto che sta venendo l'estate ,si doveva sostituire  questo interuttore in un impianto che funzionava e i il neutro certo ce va interrotto come gli altri fili credo che non l'avessi fatto sarebbe saltato il maghetotermico quadripolare

Link to post
Share on other sites
eliop

E cosa c'entra l'intervento di magnetotermico quadripolare con l'interruzione o meno del neutro?

Link to post
Share on other sites
opinno

una volta non c' era il timer e l'impianto non aveva bisogno de neutro visto che  un motore tri fase poi hanno montato il time e ce' ne di bisogno e quindi facendo parte dell'impianto e stato interrotto,prima c'era un tripolare

Link to post
Share on other sites
dnmeza

fa parte degli aux, no dell'impianto, pertanto si potrebbe mettere una protezione a se stante per gli aux.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Quote

pertanto si potrebbe mettere una protezione a se stante per gli aux.

 

Si deve mettere una protezione specifica.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...