Jump to content
PLC Forum


Haytham

Piccolo vademecum per un utilizzo corretto della lavatrice

Recommended Posts

Haytham

Salve ragazzi, mi sono iscritto a questo forum in quanto ho avuto modo di leggere alcune discussioni e ho potuto constatare quanta conoscenza ed esperienza c'è qui sull'argomento lavatrici. Mi ritrovo per la prima volta ad usare in maniera indipendente una lavatrice che ho appena acquistato. Essendo nuova, avrei interesse e piacere di averne la maggiore cura. Mi chiedevo se poteste essere così gentili da fare un piccolo elenco di consigli per utilizzarla al meglio e anche per la manutenzione ordinaria. Ad esempio, che tipo di detersivi usare e con quali capi, ogni quanto fare una pulizia con lavaggio a vuoto, cose da evitare assolutamente, ecc... appunti per un neofita, insomma.

 

Ringrazio in anticipo chiunque mi darà una mano. :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fulvio Persano

Ciao e benvenuto.

 

Sposto la tua discussione nel sottoforum dedicato.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Diomede Corso

Ciao... come ho sempre detto... per queste cose ci sono i washing ma sentiamoci in privato e ti spiego di che tipo di eventi si tratta :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
puma87

Beh, Diomede, perché parlarne in privato?

Io ad esempio credo di essere bravo col bucato, ma c'è sempre da imparare!!!

E credo che mi divertirei parecchio...

A Roma se ne prevede qualcuno prossimamente? :whistling:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Haytham

Mi aspettavo un aiutino leggermente più "immediato" come, ad esempio, che detersivi preferire... :P

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
alesicilia

Suddividere bene il bucato, non solo per colore ma anche per tessuto. Mi spiego meglio: se c'è una camicia bianca non puoi lavarla con, esempio, le lenzuola perché la tipologia di lavaggio e temperatura è totalmente diversa. 

 

Quindi, dividere il bucato:

- scuri (jeans, t-shirt, felpe) 30-40 gradi programma non troppo lungo detersivo liquidi da preferire quelli con la scritta color, quindi, senza sbiancanti ottici;

 

- colorati vedi sopra 

 

- chiari ( t-shirt,pantaloni, etc ) 

30-40 gradi o polvere o liquidi dipende il tessuto 

 

- Bianchi si distinguono in due categorie o delicati o biancheria della casa con intimo.

bianchi delicati ( camicie,t-shirt, etc) detersivo in polvere a 40 gradi. 

Invece la biancheria della casa ( lenzuola asciugamani intimo ) 60-70-80-90 gradi con detersivo in POLVERE. 

 

Poi puoi fare delle sottodivisioni come faccio io esempio:

lavata dei jeans

" dell'intimo scuro

" felpe e magliette 

" tovagliato da cucina e asciugamani da cucina 

" solo asciugamani da bagno ( teli, accappatoi ) 

" lenzuola... 

 

io ne faccio troppe però in linea di massima la divisione riportata sopra dovrebbe essere più che sufficiente. Poi con l'esperienza migliorerai, qualche sbaglio ti farà diventare più bravo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Haytham

Prendo nota, ale. Grazie mille! :thumb_yello:

 

Per quanto riguarda i detersivi sia polvere che liquido, avete prodotti particolari da segnalare per qualità?

Share this post


Link to post
Share on other sites
alesicilia

Ne ho provati molti.. quasi tutti che nemmeno li ricordo.. 

 

Come polvere utilizzo spesso Dash ed a volte dixan. Ma se vuoi risparmiare qualcosina ci sono le polveri Ava e bio presto che sono discrete, oppure quelle da discount la ricarica dexal o il formil entrambi ottimi. 

 

Liquido il mio preferito è dixan multicolor, poi ace colore e dopo ava color gel. 

 

Per il bucato delicato uso un detergente liquido al Marsiglia ( spuma di sciampagna "bucato" e non lavatrice che sono due prodotti differenti ), oppure un semplice lana e delicati.. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Haytham

Un'ulteriore domanda: ma le lavatrici di nuova generazione (nello specifico la mia è una LG FH0G7NDN0) hanno modo di rilevare un carico eccessivo? Immagino di sì, essendoci la bilancia, ma chiedo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hilda G

Il mio modello ha qualche anno sulle spalle e se dovessi caricarlo troppo non mi darebbe alcun segnale di allarme o cose simili. In genere riempio il cestello poco più della metà: in questo modo ho la certezza di non sovraccaricarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...