Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Giuggigiuggi

Motore trifase a induzione

Recommended Posts

Giuggigiuggi

Salve a tutti, giorni fa ho smontato una lavatrice relativamente nuova e ho recuperato un motore trifase a induzione della ce set da 195V 3A 800W 310Hz e 17500 rpm. Sfortunatamente ho letto su internet che per poter azionare questo tipo di motore, essendo trifase appunto, non basta attaccare il motore alla corrente... La mia domada ora è: posso in qualche modo utilizzare questo motore anche se non alla massima potenza con una spesa relativamente bassa? Grazie mille.

 

image.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Blackice

Se usi un inverter monofase ed uscita trifase 230V tipo questo 6SL3210-5BB21-1AV0(è un V/F) puoi sfruttarlo per le sue caratteristiche limitando la tensione in uscita a 195V e la frequenza a 310HZ.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Costa meno comprarsi un motore monofase, a meno che ti serva una velocità così elevata; 17500 rpm è una velocità da elettromandrino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuggigiuggi

Ciao blackice grazie per l'aiuto il problema è che sono completamente ignorante in materia... Questo inverter di cui parli si può comprare in internet? Così faccio un confronto se adattare il motore che ho o comprarne uno nuovo come consigliato da Livio. Grazie per la pazienza.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Prima di acquistare l'inverter ti consiglierei di procurarti le specifiche del motore che hai, perchè non è detto che sia facilmente pilotabile da un inverter standard, specie per uno che, per sua stessa ammissione, è ingorante in materia.

Di inverters mono-trifasi 230 V, in grado di erogare 3A a 195 V e 310Hz ne trovi di parecchi costruttori; il loro prezzo si aggira tra i 120€ e i 200€; molto dipende da come lo compri.

 

Ti serve proprio un motore da 17000 giri? Cosa devi realizzare?

Se spieghi la tua applicazione si può anche consigliarti per il meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuggigiuggi

Salve Livio. Avevo in mente da tempo di costruire una smerigliatrice a nastro ed ora che mi è capitata l'occasione di smontare questa lavatrice l'ho colta al volo... Mi sono ritrovato ora però con un motore che non posso usare e quindi ho cercato su ebay alcuni motori a spazzole universali da 220V da poter attaccare direttamente alla corrente di casa evitando così di dover regolare o modificare parametri come amperaggio, voltaggio etc. Ne ho trovati alcuni da 13000 rpm che sono molto meno dei giri del motore che ho attualmente ma almeno essendo un motore da 220V 2A 420W e 50/60 Hz quindi per mia fortuna posso attaccarli direttamente alla presa della corrente se non sbaglio. Mi dica lei se 13000 rpm sono sufficenti per realizzare il mio progetto. Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Per me sono anche eccessivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuggigiuggi

grazie mille davvero per il tempo che mi ha dedicato. Volevo chiederle infine se nel collegare il motore alla corrente bisognasse avere qualche accorgimento oppure si può attaccare direttamente alla presa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
michaelteckson

Concordo con Livio Orsini. Guarda se puo esserti utile il copia incolla seguente:

Spesso non solo gli hobbisti, ma anche i professionisti hanno grosse lacune sulle velocità dei nastri abrasivi.
Le variabili sono innumerevoli, ma in linea di massima vengono rispettate le seguenti velocità:
Lavorazione acciai da 27 a 35 m/sec
lavorazione titanio da 18 a 25 m/sec
lavorazione legno, corno, ABS ecc. da 17 a 22 m/sec
Normalmente le velocità più basse sono usate per la sgrossatura, con pressioni specifiche più alte, e le velocità più alte per la finitura.
Trattandosi di velocità del nastro, per calcolare il numero dei giri è necessario fare un piccolo calcolo:
(velocità di un punto situato sulla periferia di un corpo in movimento circolare. Nel moto circolare uniforme è direttamente proporzionale al raggio ed al numero di giri al secondo, ed è espressa dal seguente calcolo: 3,14 x diametro in metri x numero di giri/min. diviso 60.)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuggigiuggi

Grazie micheal non credevo ci fossero delle velocità specifiche per ogni tipo di materiale ho fatto ora il calcolo e devo costruire una puleggia di diametro 20cm per ottenere la velocità di 35 m/s dato che lavorerò prevalentemente con oggetti metallici. Solo una precisazione la velocità data dalla formula è espressa in m/s o km/h?

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertoma

Salve a tutti, scrivo su questa discussione perchè anch'io ho recuperato un motore identico a questo, ho la scheda e il pannello comandi funzionanti. Vorrei farci un tornio. Il programma della centrifuga però non è infinito, ovvero dopo un certo tempo termina spegnendo il motore. Servirebbe un interruttore con cui io posso decidere quando spegnere il motore. Come posso fare?

ps sono ignorante in materia!

 

***** N. d. M. ****

 

Sicuramente hai dovuto accettare il regolamento, però non lo hai letto, altrimenti sapresti che è assolutamente vietato accodarsi ad altra discussione, specialmente se è una discussione ferma da anni.

 

Se vuoi apri una nuova discussione dando tutti i dati del motore.

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...