Jump to content
PLC Forum


Lizzeru83

Opinione per cella frigo frutta e verdura

Recommended Posts

Erikle

dipende comunque anche dal differenziale che ha il termostato o che valore è impostato se c'è un regolatore elettronico

Link to post
Share on other sites

Lizzeru83

Be mio padre in quella cella ci ha lavorato per 30 anni poi è stato pure messo circa 15 anni fa un motore più recente ... alla fine non vedo perché io non posso farci un annetto... certo il suo giro di merce dell'epoca non è minimamente paragonabile al mio di ora, è per questo che io ho ora bisogno di risparmiare soldi in bolletta... la merce del resto l'abbiamo sempre coperta con dei teli ed era tanta da coprire ... ora con una coperta la copro tutta...

magari ora aggiusto le 4 ventole.. poi se non basta provo a dare una mano ai muri di un qualche prodotto isolante in modo da limitare la dispersione...

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

Dei regolatori li ho visti al lato del vaporizzatore... poi non so di preciso cosa siano... dovrebbero vedersi della foto...

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Erikle

ma la tua cella attuale come è isolata? cioè che struttura ha? devi capire dove è il problema maggiore

 

è tipo una casa se ad esempio la scelta è fra fare il cappotto e finestre nuove o cambiare la caldaia è vero che entrambe le misure portano a un risparmio ma quasi certamente col cappotto isolante ottieni un vantaggio migliore

 

nel tuo caso idem devi individuare dove è il problema principale

 

Quelli che dici tu sono vicino ai vaporizzatori se capisco bene sono le valvole termostatiche che regolano il flusso di refrigerante agli evaporatori

 

Dalle foto che hai fatto però non si capisce dove regoli la temperatura della cella

Link to post
Share on other sites
ledda.antonello

Per curiosità stavo seguendo questa discussione e volevo chiederti lizzeru83, dalle foto che hai inserito mi pare però non si tratti di un impianto all'interno di un box per cella frigo, mi pare di vedere che sia una normale stanza in muratura? Mi sbaglio oppure è così ...giusto per capire non vorrei che le foto non siano chiare!

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

Si è fatta in muratura.. ma è stata creata proprio per essere una cella nel senso che quando è stata costruita sono stati messi all'interno dei muri dei materiali isolanti ... ora di preciso non so cosa mettevano 30 o 35 anni fa... 

per quanto riguarda il punto dove regolo la cella non ho fatto la foto .. è una piccola scatoletta con una rotella ... se vuoi posso fare una foto a quella e anche a quei regolatori attaccati agli aveporatori... 

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Erikle

ok ma gli standard di quei tempi probabilmente erano diverso da quelli attuali e la prima strada da percorrere per risparmiare energia elettrica è quella di migliorare l'isolamento

 

il termostato che avrai sarà quindi di tipo meccanico

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

ora vorrei farvi vedere alcuni regolatori che ho trovato,dove potete vedere alcuni valori impostati. se voi mi deste delle dritte non avrei problemi a regolarli per conto mio.

IMG_2546[1].JPG

Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Quello è un normale pressostato di sicurezza di bassa e di alta tarato per l'R12, non lo devi starare va bene così.

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

questi sono posti su ognuno dei 3 avaporatori.IMG_2548.thumb.JPG.6e84ac5fe30e2d0373b4dcb64697ce46.JPG

IMG_2553.JPG

IMG_2554.JPG

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

questo e il terzo ho sbagliato prima ne ho inserito 2 uguali.

IMG_2552.JPG

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

seconda immagine non so cosa sia... sara mica la sonda? comunque e posta su un evaporizzatore in appoggio collegata ad un filo.

IMG_2551.JPG

IMG_2547.JPG

Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Quelli sono i termostati di fine sbrinamento, neanche quelli devi toccare.

 

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

ma hai visto l'ultimo che è regolato diversamente rispetto agli altri 2?

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Si ho visto adesso, sembra lo stesso un termostato di fine sbrinamento ma non capisco perché li vorresti modificare.

 

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

Voglio capire se posso migliorare qualcosa.. e se vedete qualche anomalia dalle regolazioni che sono state effettuate... ma se è tutto apposto posso anche chiuderla qui... grazie a tutti .

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Erikle

i prodigy sono uno tarato a 25 gradi uno quasi a 20 e uno a 3 gradi e poi c'è quell'altro termostato ranco con differenziale di 2 gradi e impostato a circa 17 gradi..effettivamente qualche dubbio viene

Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Tieni conto Erikle che non c'è niente di più attraente per chiunque di vedere una bella manipolina da ruotare, infatti bisognerebbe una volta tarato o togliere la manopola o bloccarla, sono comunque termostati di fine sbrinamento e tutti tarati a temperatura positiva, quello a tre gradi l'avranno ruotato a casaccio, ma la domanda di Lizzeru è se uno di questi termostati o il pressostato di sicurezza possa essere variato per migliorare l'impianto, che di per se va benissimo, è questo il problema, semplicemente non è una cella da frutta, ma coprendola come hanno fatto per decenni ha compiuto il suo dovere.

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

erikle continua... che tipo di dubbio ti viene ? Fammi capire... provare non mi costa nulla, male che vada lo posso rimettere come era prima.. 

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Si attendiamo tutti curiosi.

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

Frigorista Modena potresti darmi una dritta di componenti per una cella frutta e verdura 4x3? Così inizio a guardarmi qualcosa... 

 

 

 
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Io te l'ho già detto come dev'essere la cella frutta ideale.

 

Link to post
Share on other sites
Lizzeru83

Si utilizzare un evaporatore statico.. ma quale? E compressore? Quadro elettrico... pannelli? Riusciresti a farmi un preventivo senza prezzi giusto per capire che ci metteresti...

Link to post
Share on other sites
Erikle

Se sono termostati di fine sbrinamento come ipotizzato dal frigorista con quelle tarature succede che il riscaldamento dell'evaporatore si protrae ben oltre il necessario perlomeno sui due evaporatori con termostato piazzato a 25 gradi e poco meno di 20

 

Se la tua cella ha un regolatore che ha impostato un tempo massimo per lo sbrinamento potrebbe succedere che ogni sbrinamento termina per esaurimento del tempo massimo per lo sbrinamento e in pratica è come se quei termostati non ci fossero

 

magari l'evaporatore raggiunge in 7 o 8 minuti gli 8 gradi che si solito si ritengono suff per eliminare il ghiaccio ma la restinza continua a scaldare  chessò per 30 minuti se il tempo massimo per lo sbrinamento è questo

 

Se invece non c'è questo parametro lo sbrinamento termina quando si raggiungono quelle temperature assurde ed è inutile perchè scaldi inutilmente l'evaporatore e la cella (si perchè una volta che il ghiaccio si è sciolto l'ulteriore calore che fa la resistenza è solo calore che finisce in cella) quindi consumi inutilmente energia elettrica e due volte una volta la resistenza e la volta dopo il compressore che deve togliere quel calore

E poi manco va bene scaldare così l'evaporatore per quando poi il compressore riparte

 

Certo probabilmente non dimezzi i consumi mettondo a posto questa cosa

 

Quanti evaporatori ha la tua cella?? 3? se sono 3 bisogna capire a cosa serve quell'altro termostato Ranco tarato a 17 gradi per cui non può essere lui a controllare la temperatura in cella ..magari sarà per un qualche allarme

 

Io però non ho ancora capito la temperatura nella cella con cosa la regoli?

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.


×
×
  • Create New...