ale71f

Came A3000 problema riduttore

29 messaggi in questa discussione

ale71f   
ale71f

Ciao a tutti,

ho cercato molto in giro per il forum ma senza trovare risposte, quindi ho deciso di scrivere un nuovo post.

 

Circa 2 mesi fà sono andato ad abitare in un appartamento provvisto di cancello elettrico Came A3000 con scheda zk1, il cancello non funzionava perchè, a loro dire, i motori erano bruciati, per farla breve tutto funzionava, aveva solamente bisogno di una rimessa a punto, però poi mi sono accorto che il riduttore (quello bianco che si attacca al motore e alla vite senza fine) aveva tutti gli ingranaggi macinati, quindi l'ho comprato e sostituito...dopo un paio di giorni si blocca l'anta a cui ho sostituito il riduttore, la smonto e meccanicamente sembra, dico sembra, tutto a posto, quindi provo ad aumentare il potenziometro (credo si chiami così) da 2 a 3 e noto che l'anta funziona ma molto piano, quindi lo alzo a 4 e tutto torna a funzionare, sembra tutto ok, ma non è così.

Un paio di giorni fà sento che il braccio a cui ho sostituito il riduttore fa un rumore meccanico non bello, mi sa che ha ricominciato a mangiarsi gli ingranaggi, secondo me da una diagnosi esterna potrebbe essere qualche impedimento meccanico che fa resistenza nel movimento, questo mi viene da pensare visto che ho dovuto alzare la potenza per far muovere solo questo braccio, l'altro si muoveva a potenza ridotta, a voi è mai capitato?

Su quale componente potrei concentrarmi per risolvere il problema?

 

Grazie a tutti

Ale

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
MAURO-6402   
MAURO-6402

Ciao ale71f

Sblocca il riduttore con l’apposita chiavetta, e verifica il movimento manuale dell’anta, essa deve muoversi senza sforzi e con movimento fluido senza inceppamenti.

Se è il caso lubrifica  i cardini e verifica anche la stabilità.

Inoltre verifica le misure minime di installazione come da immagine allegata facendo riferimento alla prima parte della tab.3

5989fa3c3c4dd_ATIp6.thumb.jpg.36e8f6bd2d6ba533f83c1cd6cef63d19.jpg

 

Ciao

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ROBY 73   
ROBY 73

Ciao ale71f,

oltre alle verifiche di origine installativa e meccanica, prova a cambiare i condensatori che sono sui motori con 2 di uguale capacità, (se non sbaglio andando a memoria sono da 10 microFarad), sembra strano che tu abbia dovuto portare il selettore della tensione da 1 a 4 per avere il risultato di movimento delle ante.

 

Poi non ho capito se il problema si presenta sia in apertura che in chiusura, o in una sola direzione, oppure ancora solo in determinate posizioni delle ante. 

 

Dicci anche le misure e il peso approssimativo delle ante per capire se i motori possano essere dimensionati correttamente.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
marco.caricato   
marco.caricato

Questo difetto mi sa tanto di avvolgimenti dei motori difettosi. Nei motori delle serie Ati (A) capita spesso che alcune spire perdano l'isolamento aumentando la resistenza dello statore. Risultato...il motore gira più lento e sei costretto ad aumentare la forza. A lungo andare il motore si brucierà completamente. Comunque fai la verifica dei condensatori.... spero di sbagliarmi con la mia diagnosi.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ROBY 73   
ROBY 73
Quote

Nei motori delle serie Ati (A) capita spesso che alcune spire perdano l'isolamento aumentando la resistenza dello statore.......................

Sì è vero Marco, una volta mi è capitato questo problema, ma al momento non c'avevo pensato.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f

Ciao,

grazie per le risposte, andiamo con ordine:

 

Roby73 i condensatori li avevo già cambiati, quindi avevo escluso questa ipotesi, fosse mai che siano difettosi?

Poi il problema è sia in apertura che in chiusura e da quando inizia a muoversi.

Per quanto riguarda le misure siamo intorno a 1,50mt per anta, non sono grandi, il peso non saprei...è un cancello di ferro...

 

Mauro 6402, domani provo a sbloccare con la chiavetta, però ho notato proprio questa mattina che aprendo l'anta fa come degli scattini, provo a controllare anche le misure.

 

Marco caricato, il motore io lo avrei escluso perchè si rompe il riduttore, mi viene da pensare che la resistenza sia dopo il riduttore non prima, altrimenti sicuramente farebbe fatica il motore ma il riduttore non dovrebbe subire danni, almeno credo...

 

,Domani se non piove controllo tutto e vi faccio sapere, grazie

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rfabri   
rfabri

Fai il controllo che ti hanno suggerito sbloccando la chiavetta se non scorre potrebbe essere la chiocciola in ottone che crea questo tipo di problema o peggio ancora se non è ingrassata come spesso succede , bye

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f

Ciao,

dopo molti controlli ecco la situazione:

 

smontato ti motore e controllato a banco, ciò vuol dire smontato pezzo per pezzo...

motore e' ok, funziona perfettamente, l'ho provato anche da solo.

la vite senza fine e' perfettamente diritta ed il cuscinetto ok

La boccola e' come nuova, non ha nessun senso di usura e scorre perfettamente

Il riduttore era rumoroso, quindi l'ho smontato e controllato...3 dei 6 ingranaggi sono mangiati come nel riduttore precedente, ho recuperato i 3 buoni e li ho sostituiti...vi metto la foto degli ingranaggi mangiati.

Ovviamente questa sostituzione non risolve il problema, perché si mangiano gli ingranaggi?

Oltretutto sono gli ingranaggi vicino alla vite senza fine.

 

Penso che si mangino perché sforzano troppo, non riescono a scorrere bene, ma perché?

 

Forse il problema non è il motore o il braccio del motore, forse il problema è da ricercare nell'anta del cancello o di come è montato il motore sull'anta.

 

Ho misurato come suggerito, ma mi sembra che le misure siano ok....avete altri suggerimenti per aiutarmi a risolvere il problema? Se lo monto così tra 1 mese sono ancora qua...

 

Grazie a tutti

Ale

image.jpg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rfabri   
rfabri

sicuramente un attrito meccanico, però mi pare strano che sbloccando la chiave e facendo fare il movimento apri chiudi all'anta tu non senta che è dura nel movimento, il motore fa la stessa cosa che fai tu con le braccia, fai un controllo accurato che non sforzi tutto all' inzio apertura o fine chiusura causato da errato montaggio, bye

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
marco.caricato   
marco.caricato

Il motore è reversibile o ha il freno magnetico di blocco?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
MAURO-6402   
MAURO-6402

Marco se posso rispondo io:

In base alle indicazione di ale71f

Quote

provvisto di cancello elettrico Came A3000 con scheda zk1

Il 3000 è irreversibile e senza elettro freno (che dovrebbe essere 3006 vado a memoria non l’ho mai usato)

Chiedo a ale71f , visto l’immagine del massacro degli ingranaggi, volevo chiedere se sono quelli in prima riduzione o quelli in seconda riduzione (in totale ce ne sono sei divisi da un accoppiatore, guardando con a sx la coda del riduttore ossia motore).

598f362f162f2_atiexp.thumb.jpg.0f89118eb971a78915862fdd157a4536.jpg

Se sono i secondi quasi con certezza deduco un eccesivo sforzo nel movimento dell’assieme riduttore/anta, oppure un tentativo di aprire l’anta con i riduttori non alimentati , o sforzati nell’apertura/chiusura.

Inoltre visto che gli A3000 dispongo di un finecorsa in apertura di cui allego immagine

atifc.thumb.jpg.42cda0768364848553a68d3af3231b65.jpg

Spero sia stato collegato perché se i tempi di lavoro sono un po’ lunghi questo finecorsa previene lo sforzo dell’anta quando raggiunge la totale apertura.

Ciao, Attendiamo aggiornamenti.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rfabri   
rfabri

gli ati 3000 che ho montato io avevano sempre l'elettrofreno e si sente benissimo quando si da corrente al motore il piattello che viene attirato dall'elettromagnete, e ora che ci penso potrebbe essere proprio questa la causa o e scapato il filo o si è guastato ecco l'eccessivo sforzo, bye

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
MAURO-6402   
MAURO-6402

Chiedo a ale71f, se cortesemente può fare una foto della targhetta del riduttiore, in cui è riportato il modello esatto dell'automazione.

Perchè code at3000 non comprende elettro freno è definito come accessorio a parte.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi   
Maurizio Colombi
Quote

non comprende elettro freno è definito come accessorio a parte.

Penso che abbia ragione rfabri: quando li montavo io erano 3000 irreversibile 3100 reversibile e con con il 6 finale si aggiungono i finecorsa.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
MAURO-6402   
MAURO-6402

Purtroppo ieri sera ho scritto una cavolata, anzi due

Quote

Il 3000 è irreversibile e senza elettro freno

Perchè code at3000 non comprende elettro freno

È si irreversibile ma è anche dotato di elettro freno.

Il bello è che avevo anche guardato l’esploso del riduttore per capire la posizione degli ingranaggi danneggiati, e non mi sono accorto della presenza del freno.

Ero più che convinto che non ci fosse.(la vecchiaia avanza :()

Chiedo scusa.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f

Ciao a tutti, 

Scusate il ritardo a causa del ferragosto, comunque eccomi...

Grazie innanzitutto per le risposte.

 

Gli ingranaggi mangiati sono quelli in seconda riduzione, quelli vicino alla vite senza fine.

L'elettrofreno c'è e sgancia bene, provato a banco, e anche quando apre si sente il clack....

Il secondo microimterrurtore non c'è, c'è solamente quello che blocca in apertura, in chiusura c'è il tempo e il fermo meccanico. Ma l'anta che da problemi è l'ultima che chiude ed ho regolato il tutto quasi al millesimo.

Se può essere d'aiuto l'anta in questione se la lascio si chiude da sola, presumo che sia un po' in pendenza, non so se questo può essere una causa dello sforzo....

 

Ale

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f
Quote

Se sono i secondi quasi con certezza deduco un eccesivo sforzo nel movimento dell’assieme riduttore/anta, oppure un tentativo di aprire l’anta con i riduttori non alimentati , o sforzati nell’apertura/chiusura.

Inoltre visto che gli A3000 dispongo di un finecorsa in apertura di cui allego immagine

 

Si, sono i secondi che sono rovinati e anche io pensavo ad un eccessivo sforzo, ma dovuto a cosa....sto controllando, cosa intendi con un tentativo di aprire l'anti con i riduttori non alimentati? Forzati può essere, infatti avevo notato che quando chiude l'anta inizialmente lo fa a scatti, poi riprende il movimento normale.

 

per quanto riguarda ìl finecorsa in chiusura e' funzionante, infatti il cancello apre e si ferma allo scatto del microinterruttore...

Unica cosa che l'anta apre più di 90 gradi e forse l'inghippo e' li....

 

Tante ipotesi che dovrò affrontare un passo alla volta.

 

Riprendendo anche il discorso dell'anta senza resistenza aprendola a mano, devo ricontrollare meglio appena rimonto il braccio, perché prima con gli ingranaggi rovinati non poteva sicuramente essere una prova ottimale...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ROBY 73   
ROBY 73
Quote

per quanto riguarda ìl finecorsa in chiusura e' funzionante, infatti il cancello apre e si ferma allo scatto del microinterruttore...

Forse @ale71f volevi dire in Apertura?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rfabri   
rfabri

Ma le ante hanno la battuta di fine corsa apertura a 90° circa? o il motore tira la chiocciola fino alla fine ?, bye

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f

Ciao,

le ante si possono aprire anche a più di 90° e non hanno battuta ma il microinterruttore che le ferma, altrimenti andrebbero fino alla fine, hanno la battuta in chiusura ed il temporizzatore, in pratica va in battuta di chiusura la prima anta, il motore si ferma e poi arriva la seconda anta che dopo 1/2 secondi dalla battuta si ferma.

 

Ora che mi viene in mente, qualcuno mi ha detto che questi motori dovrebbero avere un blocco alla resistenza, cioè se l'anta trova resistenza il motore si ferma, una sorta di sicurezza per i bambini, sapete se c'è questa cosa?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi   
Maurizio Colombi
Quote

questi motori dovrebbero avere un blocco alla resistenza,

Non è nei motori, ma nella scheda.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rfabri   
rfabri

Se non sbaglio solo motori a 24v a 230Vac mai visto , comunque mi pare più un indovinello sto problema tutto perfetto montaggio scorrimenti finecorsa ecc eppure si disintegra il riduttore e io in molti hanni non mi è mai sucesso se non con evidenti problemi elettrici o meccanici..., bye

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ale71f   
ale71f

Però rfabri aspetta la settimana prossima che faccio tutti i controlli per bene, perché discutendo con voi un po' di dubbi mi sono venuti, la settimana prossima sono in ferie e controllo con calma...vi farò sicuramente sapere, anche se io sono un po' per il braccio montato male...

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso