Jump to content
PLC Forum


vito1711

alimentatore switching

Recommended Posts

vito1711

salve a tutti. Sono nuovo, ho un alimentatore che quando si surriscalda non va. Ci sono 3 trasformatori sulla scheda e uno si surriscalda .La mia domanda e` come posso trovare il corrispettivo.

 

Link to post
Share on other sites

rodolfok
52 minuti fa, vito1711 scrisse:

salve a tutti. Sono nuovo, ho un alimentatore che quando si surriscalda non va. Ci sono 3 trasformatori sulla scheda e uno si surriscalda .La mia domanda e` come posso trovare il corrispettivo.

 

Ciao,

il quesito è poco chiaro. Prova ad allegare una foto e una descrizione più precisa del malfunzionamento.

Cosa intendi con "corrispettivo"?

Link to post
Share on other sites
vito1711

Quello che vedi sulla foto vorei cambiare. Solo che non ci sono sigle quindi come sitrova lo stesso?

 

IMG_20171122_161552.jpg

Link to post
Share on other sites
rodolfok

Che cosa alimenta l'alimentatore?

Non è facile fare una diagnosi con una foto. Sei sicuro che sia il trasformatore (quello grosso?) ad essere guasto?

Link to post
Share on other sites
vito1711

Questo e` un alimentatore di un televisore. Funziona solo quando e` freddo. Ho gia cambiato tutti i condesatori elettrolitici, ho provato un nuovo ponte radrizzatore un paio di diodi ma il problema rimane. Quindi ho lasciato aperto il televisore e constatato che quel trasformatore si surriscalda e raffredandolo funziona normale. Quindi sono abbastanza sicuro che e`quello da cambiare

Link to post
Share on other sites
patatino59

Potrebbe anche essere surriscaldato e da sostituire, ma prima di tutto bisognerebbe sapere se lavora male, altrimenti col nuovo ti succede lo stesso.

Link to post
Share on other sites
vito1711

A freddo funziona. Ma dopo ore si suriscalda e non funziona piu.Se lo raffredo funziona di nuovo. Il mio problema e`trovare i valori. Il trasformatore ha 7 piedini sul primario e mi sembra che sono due avvolgimenti separati e 8 piedini sul secondario e mi sembra che e` solo un avvolgimento. Mi puoi dire come devo misurare per trovare i valori

Link to post
Share on other sites
sx3me

perchè non ti compri una bomboletta di refrigerante e vedi veramente cosa surriscalda e va in deriva!?

Io sarei più propenso al' IC driver... sempre che non ci sia qualche saldatura che non hai cecato... :whistling:

Link to post
Share on other sites
vito1711

Ho iniziato ha cambiare i pezzi per risolvere il problema. Ogni pezzo che cambiavo pensavo di aver risolto ma poi non andava allora ho fatto il test con aria fredda e sono abbastanza sicuro che e`il trasformatore. Ma non ci sono sigle per vedere i valori. Ripeto funziona a freddo

Link to post
Share on other sites
sx3me

i pezzi non si cambiano a capocchia, ma con criterio... se soffi aria fredda come un uragano raffreddi tutto e non concludi niente!

Inoltre su quella scheda ci sono tre trasformatori, (e uno non è memmeno un trasformatore!) quale riscalda secondo te?

Link to post
Share on other sites
Riccardo Ottaviucci

non solo,appena spruzzi un componente dagli tempo che si accorga della doccia fredda prima di reagire

Link to post
Share on other sites
vito1711

Ho cambiato per primo i condesatori elettolitici,poi i vari diodi, come detto il problema rimane. Quindi ho aperto il televisore ed ho osservato che succede quando il trasformatore si surriscalda, quindi fatto raffredare funziona .La foto mostra un trasformatore piccolo(penso per lo standby) e una bobbina , l`altro non compare sulla foto ma sta vicino al ponte raddrizatore. Quindi anche se e`una teoria mia come faccio a trovere lo stesso trasformatore senza avere una sigla. Ho visto sulla pagina RS componenti elettronici e ci sono diversi trasformatori per alimantatori scwitching , ma quale prendo?

 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se il trasformatore si surriscalda c'è una causa; questa va ricercata ed eliminata, altrimenti sostituendo il trasformatore non si risolve il problema.

Solitamente negli SMPS quando scaldano i trasformatori dipende da:

  • frequenza di commutazione troppo elevata per quel tipo di materiale magnetico.
  • Eccessivo carico su uno o più secondari.

 

Link to post
Share on other sites
vito1711

OK SMPS vuol dire "switched-mode power supply". Ma potresti spiegarmi "frequenza di commutazione troppo elevata per quel tipo di materiale magnetico" con parole semplici ovvero quali componenti devo controllare?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Più semplice è un po' difficile.

Se sai come funziona un alimentatore switching ti dovrebbe essere chiaro, se non lo sai......è un bel problema.:)

 

Comunque vediamo di semplificare e banalizzare i concetti.

Uno SMPS è costituito essenzialemente da un interruttore, BJT o Mosfet, che apre e chiude ad una certa frequenza. Variando il rapporto tra tempo di apertura e tempo di chiusura varia la tensione che si ricava. maggiore è il tempo di apertura, maggiore sarà il valore di tensione.

Negli SMPS alimentati direttamen te da rete si usa rettificare la rete con un ponte, seguito da un condensatore di filtro elettrolitico specifico per SMPS.

Il transistor interuttore apre e chiude il circuito primario di un trasformatore HF; al secondario/secondari del trasformatore, dopo rettifica e filtrraggio, si avà/avranno la/e tensione/i in continua.

 

Il vantaggio del trasfromatore HF, rispetto ad un trasformatore tradizionale 50Hz sta nel minor in gombro e min or peso. Il vantaggio dell'alimentatore SMPS rispetto al regolatore tradizionale sta nel rendimento che si avvicina al 90% ed anche più.

 

Il trasformatore HF ha un nucleo costituito da ferrite. Ogni tipo di ferrite ha una previsa gamma di frequenza d'impiego. Se la freqeunza di commutazione del transistro interruttore, ovvere quante volte al secondo il transistor apre e chiude il circuito, è troppo bassa o troppo elevata per quel tipo di ferrite, aumentano le perdite ed il trasformatore scalda.

 

Veniamo al tuo caso.

Se l'alimentatore prima funzionava correttamente la frequenza di commutazione può essere variata per un guasto ad un componente. Solitamente c'è un circuto integrato che fa la regolazione e genera un segnale di freqeunza e duty cycle opportuni, con uil quale si pilota il semiconduttore di potenza che funge da interruttore.

Quindi devi verificare con un oscilloscopio se la frequenza è quella prevista, solitamente basta leggere ildatasheet dell'integrato regolatore per avere un'idea della gamma di frequenza ottimale.

Se sei molto aldi sopra o al disotto di quei valori, dovrai ricercare il condensatore o il resistore che sono guast.

 

Al tra causa possibile e probabile è un abnorme assorbimento di corrente da parte dei carichi dell'alimentatore. Qui la verifica è più agevole, se conosci gli assorbimenti corretti o li puoi ipotizzare. Basta misurare le correnti assorbite.

Link to post
Share on other sites
vito1711

Grazie Livio per questa risposta. Come hai ben notato conosco la teoria a priori, quindi non ho un oscilloscopio. Ho pensato di cambiare il Driver ma e` un componente SMD e ancora non me la sento si cambiarlo. Ho pensato di fare un po di prove su altre schede prima di farlo. I condesatori e le resistenze che dicevi possono essere sul primario?

 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
44 minuti fa, vito1711 scrisse:

I condesatori e le resistenze che dicevi possono essere sul primario?

 

Dovrebbro essere sul circuito regolatore, quello che chiami driver.

Ti sconsiglio di effttuare sostituzioni con il metodo "pene di molosso". Se non hai strumenti adeguati per verificare la funzionalità delle parte attiva, misura come prima cosa le correnti che vengono drenate dall'alimentatore; potreai capire se c'è un assorbimento eccessivo per la capacità dell'alimentatore.

 

Potrebbe anche essersi semplicemente danneggiato il trasformatore, anche se è un evento piuttosto improbabile, almeno per il tipo di difetto che evidenzi.

Link to post
Share on other sites
vito1711

Ciao Livio. Sono italiano ma vivo in Germania se per cortesia mi spiegi "pene di molloso". Mi e` venuto in mente che nel televisore c`e` un`altra scheda con il divisore di tensione che porta di li la corrente a tuttu le altre schede. Potrebbe anche essere li un problema? Prossima settimana mi cimento perche` il tutto e` ingombrante. Comunque grazie per i tuoi consigli

Link to post
Share on other sites
gabri-z

Anche io ho cercato per mesi la risposta , nessuno sapeva rispondermi , poi ho scoperto che molosso è un cane , il resto pare chiaro...

Link to post
Share on other sites
ivano65

sostituire componenti del genere e' praticamente impossibile, visto che difficilmente qualcuno li vende.(OCCORRE L'ORIGINALE)

meglio sarebbe trovare la scheda completa  magari di seconda mano , purche' funzioni.

PURTROPPO  questo e' il modo in cui si e' costretti a riparare i televisori al giorno d'oggi

Link to post
Share on other sites
sx3me
5 ore fa, ivano65 scrisse:

sostituire componenti del genere e' praticamente impossibile, visto che difficilmente qualcuno li vende.(OCCORRE L'ORIGINALE)

:blink::blink::blink:

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
12 ore fa, vito1711 scrisse:

Ciao Livio. Sono italiano ma vivo in Germania se per cortesia mi spiegi "pene di molloso"

 

Come ha scritto gabri il molosso è una razza di cane da cui derivano tutti i molossoidi (mastini, pitbull, bulldog, etc.).

Volendo scrivere in alto italiano per esprimere il medesimo concetto avrei scritto: sostituire i componenti con metodo casuale o intuitivo.:)

Link to post
Share on other sites
vito1711

Ho capito vi sto facendo ridere.

Adesso grazie ai vostri consigli mi mettero` al lavoro.

Come detto e`ingombrante quindi mi serve tempo.

Quando e` in funzione l`alimentatore si  trova in una scatola di alluminio massiccia , quindi e` difficile a controllare con il tester le tensioni.

Ho pensato di saldare dei fili prima di rimontarlo la dove voglio controllare le tensioni. Voi che ne dite?

Se il problema e`"un abnorme assorbimento di corrente da parte dei carichi dell'alimentatore" penso che non aiuterebbe una scheda nuova,voi che ne dite?

Buona domenica e fatemi sapere grazie

Link to post
Share on other sites
Riccardo Ottaviucci
Quote

pene di molosso

è il modo elegante per non dire "alla c...o di cane" :whistling:

Link to post
Share on other sites
j-man

Non te la prendere, eh...  "non ridiamo di te, ridiamo con te" come dice la saggezza popolare. Bisogna prendere le cose con leggerezza, soprattutto i guasti rognosi...

Posso darti un consiglio? Scrivi marca e modello del televisore, almeno possiamo capire cosa hai per le mani.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...