Vai al contenuto

tanaraalessdro

Comando valvola

Recommended Posts

tanaraalessdro

Buonasera,

premetto che è la prima volta che scrivo su un forum in generale.

Volevo chiedervi se era possibile e come potrei costruire una circuito in grado di convertire un segnale generato da un plc, corrente, tensione o pwm in qualcosa in grado di comandare una valvola modulante per gas tipo sit 845.

Da quello che ho capito su questa valvola c'è una bobina, alla quale variando la corrente 0-165 mA e modula l'uscita del gas.

Questa è una valvola per caldaia con una sua scheda elettronica, sonda e logica.

Io volevo bypassare tale controllo per agire su di essa con un mio plc, però ad oggi sono ancora in alto mare

 

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che riusciranno ad aiutarmi.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Non puoi dare il link al datasheet della valvola?

Bisogna capire se è on-off o se è proporzionale.

 

Se è on-off la puoi comandare direttamente da un'uscita digitale del PLC.

Se è proprozionale la devi comandare da un'uscita analogica del PLC.

 

Che PLC usi?

 

In linea generale ti sconsiglio vivamente di bypassare i comandi della caldaia.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fisica

in generale ogni attività inerente il gas deve essere di tipo certificato. D'accordo che se esplode esplodi tu, ma ci dispiacerebbe...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mirko Ceronti
30 minuti fa, fisica scrisse:

in generale ogni attività inerente il gas deve essere di tipo certificato. D'accordo che se esplode esplodi tu, ma ci dispiacerebbe...


Adoro da sempre l'aspetto umano di questo forum :lol:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tanaraalessdro

buonasera a tutti, 

si si, la sicurezza prima di tutto :superlol:

Allora, cerco di descrivere meglio;

Ho la necessità di riscaldare un serbatoio contenete del liquido a delle varie temperature da mantenere costanti.

Ho optato per la scelta di questa valvola in quanto essa tramite la sua centralina mi gestisce tutte le funzioni di sicurezza, essendo proprio una valvola per caldaia a tutti gli effetti.

Di sicurezza ne ho già parlato anche con il produttore di questa valvola il quale mi ha detto che la cosa è fattibilissima; tra l'altro il bruciatore è a camera aperta, tipo fornello da casa.

Il corpo valvola monta due bobine, una (on-off) per il taglio gas gestita dalla centralina in caso di mancanza fiamma, e l'altra con ingresso variabile regola la modulazione della portata.

Quello che manca a me è come pilotare la bobina che si occupa della modulazione in quanto essa ha bisogno di un ingresso in corrente variabile tra 0 e 165mA a 17V.

Per la regolazione uso un mio plc Siemens con svariate uscite analogiche ma niente che possa andare bene per questa valvola.

Ecco il mio problema :wallbash:

 

grazie ancora

Immagine.png

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Hai bisogno di un generatore di corrente costante....variabile.

Nel senso che devi avere un generatore di corrente costante il cui valore varia in funzione di un riferimento. Il riferimento potrebbe anche essere uno 0 -10V generato da PLC.

 

Il vero problema è progettare e costruire questo generatore che dovrà essere preciso ed affidabile.

Non è un problemino da poco.

 

Io ti consiglierei di vedere se il produttore della valvola non fornisce anche un drive adatto.

Solitamente queste valvole vengono anche fornite del loro drive coman dabile in tensione o corrente con valori normalizzati 0-10V 0-20mA

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mirko Ceronti

user posted image

Questo schema, un poco arrangiato da un old project di N.E., con qualche modifica potrebbe fare al caso Tuo.
Qui si santifica il principio di regolazione a corrente costante.
Ovvio che per una correntina così tenue, lo shunt lo si potrà portare anche ad 1 Ohm, la tensione in ingresso sarà di 17 Volt
La variazione della corrente la si ottiene agendo sul trimmer, il quale andrà sostituito poi, dalla logica di controllo.
Il Mos-Fet, anche meno impegnativo di un ERCOLE tipo quello da schema.
Poi, generatori di corrente costante, se ne possono realizzare anche in altro modo, questo è 1

Saluti

Mirko

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Mirko alla base di tutto ci stanno le conoscnze e le capacità di chi andrà a realizzare il dispositivo. Dispositivo che, vista l'applicazione, deve essere particolarment affidabile.;)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mirko Ceronti

Diciamo allora che lo schema avrà il solo scopo divulgativo per altri tipi di applicazione :)

Saluti

Mirko
 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tanaraalessdro

Buonasera,

Intanto grazie a tutti e poi scusate per questa assenza.

 

Diciamo che lo schema postato è proprio quello che cercavo, però a causa di una mia ignoranza in elettronica vorrei chiederti qualche info in più.

Tipo sull'lm358 al pin 3 come posso sostituire il trimmer con la mia logica di controllo 0-10V o 4-20mA ??

L'alimentazione a 12V non si può portare a 24Vdc ??

Ho già provato a realizzarne 3 ma con scarsi risultati.

Lo so che la mia è una richiesta ingiusta ma non è che riusciresti ad aiutarmi ???

Grazie mille :worthy:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Riesce , riesce. Basta che abbia tempo .:thumb_yello:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
13 ore fa, tanaraalessdro scrisse:

però a causa di una mia ignoranza in elettronica vorrei chiederti qualche info in più.

 

Scusami per questa mia considerazione.

Da quelle che hai scritto nel primo messaggio la tua sembra un'applicazione delicata.

Risolverla con un oggetto autocostruito, magari disponendo del tester come strumentazione, è già un'impresa da sconsigliarsi anche a persona esperta. Se poi sei anche poco esperto ed hai pochissime coniscienze di elettronica, secondo me, non è il caso di insistere, ma di rivolgersi al costruttore della valvola che avrà senzaltro degli appositi drives collaudati e certificati.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tanaraalessdro

Ho già chiesto al produttore, l'unico modo sarebbe quella di collegare una centralina di una caldaia, perdendo però tutte le mie regolazioni.

Potrei acquistare una valvola motorizzata con ingresso standard tipo 0-10v (600€), ma siccome sto cercando di costruire un prototipo non volevo spendere troppo.

Per questo motivo sto cercando un sistema per pilotare quella valvola (100€ con tanto di sicurezze).

Si, è vero che non sono esperto, per questo chiedevo se qualcuno riusciva ad aiutarmi e lo schema di Mirko era proprio quello che stavo cercando.

Sicuramente a livello teorico avrò difficoltà a comprendere tutto, però per realizzarlo e provarlo non credo di avere problemi.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×