Vai al contenuto

fabio04

Dubbi su dimmer varialuce

Recommended Posts

fabio04

Salve, dovrei acquistare un dimmer da presa o volante da collegare ad una yogurtiera la cui temperatura (per determinati fermenti lattici) risulta essere troppo alta, Quindi dovrei abbassare la potenza di alimentazione. In rete vedo che viene dichiarata la potenza di tali dimmer che di solito va dai 40 ai 200 watt ca. Cosa significa questo che posso collegare carichi che vanno dai 40 ai 200 watt ed abbassarne l'assorbimento fino allo spegnimento? La mia yogurtiera ha una potenza dichiarata di 40 watt e raggiunge a volte temperature di 50 gradi e oltre; troppi per per determinati fermenti che muoiono. Utilizzando un dimmer posso abbassarne la temperatura?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ivan Botta
Quote

Utilizzando un dimmer posso abbassarne la temperatura?

Teoricamente si, in quanto ci dovrebbe essere una resistenza che riscalda, verifica solo che il dimmer vada bene per carichi resistivi, e collegalo solo alla resistenza.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04

Ok, ma il mio dubbio riguardava la potenza in watt. Essendo quella della yogurtiera 40 W.  devo scegliere un dimmer con questa potenza minima?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
reka

sono apparecchi che dovrebbero aver un buon controllo della temperatura, sicuro funzioni bene?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
mc1988
7 minuti fa, fabio04 scrisse:

Essendo quella della yogurtiera 40 W


Io non ho idea di cosa sia e come sia fatta una yogurtiera: oltre al sistema di riscaldamento dello yogurt ha anche altri assorbimenti di energia elettrica, tipo motori elettrici?
In tal caso 40 W è la potenza assorbita solo dal sistema di riscaldamento o è la potenza (di targa) dell'intera macchina?
Quando Ivan suggeriva di stare attento a dimmerare solo la parte di riscaldamento, penso si riferisse proprio a questo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Prima di usare un dimmer verifica s c'è un termostato o altro Perchè mi sembra impossibile che stia tra 40°C e 50°C senza alcun tipo di regolazione.

 

Se hai un regolatore interno, magari starato, e alimenti tramite dimmer rischi di peggiorare la situazione.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04

Ho preso un abbaglio, ero convinto (non so perché...) che la potenza della yogurtiera fosse 40 W ed invece leggo: 220 V - 50 hertz - 9 Watt!

Livio, non c'è alcun termostato. Non sono un esperto però credo che il funzionamento si basi su una resistenza che riscalda il tutto, quindi un dimmer dovrebbe andar bene...(?)

L'unico dubbio sono ora i 9 Watt dichiarati in targa. Se acquisto un dimmer che dichiara 40 - 200 Watt, non va bene, giusto?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dnmeza

le yogurtiere in genere sono assenti di termostato perche si basano sulla quandità di calore necessario a mantenere una "tot" quantità di latte alla temperatura di circa 40°C, se vuoi diminuire la temperatura, o aumenti il volume di liquido riscaldato interponendo una baccinella di acqua, con lo scopo di assorbire il calore delle resistenze, o inserisci un termostato per staccate l'alimentazione e quindi raffreddare, fermando il riscaldamento, un "apparecchio" che potrebbe fare al caso Tuo, potrebbe essere questo : Link

o altro simile che senta la temperatura impostata e che stacchi l'alimentazione, la temperatura ambiente, estate / inverno influisce in questo processo, pertanto puoi inserire un temporeggiatore per staccare prima l'alimentazione, a mio parere un termostato + temporeggiatore, sono le soluzioni più adatte, (temporeggiatore)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04
1 ora fa, dnmeza scrisse:

le yogurtiere in genere sono assenti di termostato perche si basano sulla quandità di calore necessario a mantenere una "tot" quantità di latte alla temperatura di circa 40°C, se vuoi diminuire la temperatura, o aumenti il volume di liquido riscaldato interponendo una baccinella di acqua, con lo scopo di assorbire il calore delle resistenze, o inserisci un termostato per staccate l'alimentazione e quindi raffreddare, fermando il riscaldamento, un "apparecchio" che potrebbe fare al caso Tuo, potrebbe essere questo : Link

o altro simile che senta la temperatura impostata e che stacchi l'alimentazione, la temperatura ambiente, estate / inverno influisce in questo processo, pertanto puoi inserire un temporeggiatore per staccare prima l'alimentazione, a mio parere un termostato + temporeggiatore, sono le soluzioni più adatte, (temporeggiatore)

 

Sinceramente mi ero orientato verso un dimmer per la sua economicità proporzionato a quella della yogurtiera. In più ho già un termometro con sonda che mi permetteva di regolare al giusto modo il dimmer. Comunque nessuno mi chiarisce le idee sulla potenza in watt del dimmer e i 9 watt della yogurtiera...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

Ma dare marca e modello di questa segretissima Yogurtiera ? 

Quote

 nessuno mi chiarisce le idee sulla potenza in watt del dimmer e i 9 watt della yogurtiera

 

beh c'è poco da chiarire, se c'è scritto 9W consumerà 9W a meno che si siano inventati la potenza a caso, ma appunto senza nessun dato è impossibile dire di più. comunque cercando in rete yougurtiera 9W escono diversi risultati, quindi è plausibile, però si tratta di macchine piuttosto piccole, diciamo casalinghe. 

 

sulla potenza del dimmer la cosa è semplice, se è dichiarato un range di potenze es. 50 - 500W  vuol dire che funzionerà bene entro quel range, se lo superi probabilmente si guasta, se stai sotto la potenza minima non si guasterà però regolerà male. 

Però c'è da capire come funziona la macchina. Ho visto che molte hanno un Timer, già questo può dare dei problemi nel momento che vai a parzializzare la tensione tramite il dimmer.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04
2 ore fa, tesla88 scrisse:

Ma dare marca e modello di questa segretissima Yogurtiera ? 

 

beh c'è poco da chiarire, se c'è scritto 9W consumerà 9W a meno che si siano inventati la potenza a caso, ma appunto senza nessun dato è impossibile dire di più. comunque cercando in rete yougurtiera 9W escono diversi risultati, quindi è plausibile, però si tratta di macchine piuttosto piccole, diciamo casalinghe. 

 

sulla potenza del dimmer la cosa è semplice, se è dichiarato un range di potenze es. 50 - 500W  vuol dire che funzionerà bene entro quel range, se lo superi probabilmente si guasta, se stai sotto la potenza minima non si guasterà però regolerà male. 

Però c'è da capire come funziona la macchina. Ho visto che molte hanno un Timer, già questo può dare dei problemi nel momento che vai a parzializzare la tensione tramite il dimmer.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04
2 ore fa, tesla88 scrisse:

La yogurtiera è un Optima regalatami diversi anni fa. E' scritto: "Yogurtiera Optima", nulla di più.

Eccola:

https://www.subito.it/elettrodomestici/yogurtiera-optima-milano-214215373.htm

 

Comunque non è questo il punto, a me interessava solo capire se potevo applicarle un dimmer e il funzionamento di quest'ultimo in relazione alla sua potenza e quella del carico. Credo alla fine di aver attinto quanto mi serviva. Un grazie a tutti

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Fabio04 evita messaggi con solo inutili citazioni, oltre a essere fastidioso pè anche vietato dal regolamento.

Se reiteri il comportamento dovrò chiudere la discussione.

 

In ordine alla tua ultima domanda.

Come ha scritto Tesla se la targa dichiara una potenza assorbita di 9W l'apparecchio assorbirà al massimo 9W.

Quindi qualsiasi dispositivo tu voglia adoperare per regolare la temperatura deve essere in grado di pilotare carichi >9W.

Non deve essere nemmeno in grado di pilotare carichi molto maggiori perchè ci potrebbere essere inconvenienti di altro tipo.

Io ti consiglierei un dispositivo che sia in grado di pilotare carichi > 10 W  e < 100W.

 

4 ore fa, dnmeza scrisse:

le yogurtiere in genere sono assenti di termostato

 

Danilo mai usata una yogurtiera; io lo yougurt l'ho sempre acqyuistato in latteria o al supermercato.:)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04
3 ore fa, tesla88 scrisse:

Livio, scusa ma non sono molto pratico dei forum, cosa intendi per citazioni? Il link che ho postato?

Per il dispositivo (volante o da presa) che possa pilotare carichi dai 10 W in poi, da un primo sguardo in rete non credo sia facile trovarlo...

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dnmeza

Ciao Livio, da quando sono in pensione mi faccio per colazione, lo yogurt con i fermenti lattici ed un litro di latte intero (6 vasetti), mi piace e non trovo altri yogurt simili in commercio. :);):thumb_yello:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fabio04
5 ore fa, tesla88 scrisse:

Io replico lo Yakult. L'innesco non è facile e può richiedere 2 gg. di incubazione a una ben precisa temperatura ma poi una volta attivato si replica facilmente

 

Scusate ma i post mi escono con l'intestazione di Tesla e non so perché

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Se ti compare qualche cosa nella risposta basta premere Ctrl+z e si cancella la memoria. E' una fcilitazione inserita dal software di base del forum. A volte rimane in memoria l'ultima risposta che hai dato.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dnmeza
Quote

premere Ctrl+z e si cancella la memoria

grazie non lo sapevo, mi è successo varie volte, in particolare sul tablet.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Ma in basso non c'è la domanda, bianco su nero, '' clear editor " ?

Basta fare click sopra ....

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

A volte è comodo avere il buffer dell'ultima scrittura.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×