Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Kleinpest

Abitazione selettività fra due quadri

Recommended Posts

Kleinpest

Buongiorno a tutti.

Avrei bisogno di un consiglio considerando, che comunque devo rifare i due quadretti di un' appartamento, ma, anche essendo abilitato a farlo, non sono molto ferrato ( ovvero, meglio...se ne sentono di tutti i colori ) sulla selettività sia differenziale che magnetotermica.

L'impianto ha queste caratterische, partendo da monte:
-Contatore Enel ( Cavi colonna montante per fase e neutro da 6mmq 450/750 V in guaina sottotraccia, lunghezza circa 20mt corda di massa 16mm )
-Quadretto sotto contatore ( che mi sembra essere di norma, anche se qualcuno...mi ha detto invece di no...e non so perchè, in quanto a mio avviso, è quello che protegge tutta la linea...)

dal quale devono partire due line; una por l'apparamento e l'altra per il garage ( almeno 16A  )

Quadro abitazione; ora l'impoanto è ripartito su tre linee seprate , luce, cucina, resto prese/utenze

Considerando che devo cambiare e/o modificare, comunque sicuramente i differenziali ed i termici in quanto vechissimi, di primo prezzo, e che scattano sempre non si sa per qual motivo ( già verificato che non è l'impianto ma usura e "datatura" degli stessi  )

Il quisito  su cui chiedo aiuto è questo:
Vorrei dare seletttività fra i due quadretti, in modo che in caso di anomalie dentro l'abitazione scattino prima gli interruttori dentro la stessa e non quelli a monte ( naturalmente cio' non vale per certe tipologie di gusti vedi corto in cui salterebbe comunque di tutto ).
Sarebbe mia intenzione poi mettere nel quadretto a valle Enel  un differenziale esente da transienti ( o quantomeno il meno sensible tipo un classe A per crrenti pulsanti )

Ora, per quanto ne so sui differziali puri questa viene data dalla corrente d'intervento, che per avere selettivià, il differenziale a valle deve avere una corrente d'intervento almeno 3x di quello a monte; per i temici, invece, sinceramente non saprei proprio come comportarmi e che scegliere.

P.S. il mio grossista, tratta solitamente componentistica Siemens, , ma comunque posso rivolgermi anche ad altri, se la Siemens, non ha a catalogo quello che cerco..., cosa che non penso, comunque posso reperire senza problemi, ciò che eventualmente mi consigliate di adottare.


 

Ringrazio anticipatamente tutti, ed in particolare, chi mi darà delle informazioni su come fare; mi scuso, altresì del lungo post.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo Mabesolani

Ciao @Kleinpest e benvenuto sul Forum. Allora andiamo in ordine. Io anzitutto farei dal contatore al quadretto sottocontatore, posto nelle immediate vicinanze, una linea da 10mm2 (per quei massimo 3 metri). La sudetta linea alimenta il quadretto sottocontatore dal quale si dirameranno le linee garage e abitazione. Per la abitazione, essendo poi la linea da 6 mm2 installerei un MT C25 6KA + differenziale selettivo in classe A con idn 300mA. Per il garage, farei la linea da 4mm2 protetta con MT c16 6ka + differenziale selettivo classe a idn 300mA. Volendo esagerare si può mettere un generale quadro MT c40 A 6 ka.

Nel quadro del garage metterei anzitutto in sezionatore con corrente nominale maggiore o uguale a 16A e poi magnetotermici differenziali da 16 e 10 Ampere per luci e prese, idn 30mA e potere di interruzione 4,5 kA.

Per la casa Sezionatore da almeno 25A e a valle di esso i vari magnetotermici differenziali analoghi a quelli del garage.

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceschino
3 ore fa, Kleinpest scrisse:

Sarebbe mia intenzione poi mettere nel quadretto a valle Enel  un differenziale esente da transienti

Perché? La conduttura del montante presenta delle masse?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
8 ore fa, Matteo Mabesolani scrisse:

Ciao @Kleinpest e benvenuto sul Forum. Allora andiamo in ordine. Io anzitutto farei dal contatore al quadretto sottocontatore, posto nelle immediate vicinanze, una linea da 10mm2 (per quei massimo 3 metri). La sudetta linea alimenta il quadretto sottocontatore dal quale si dirameranno le linee garage e abitazione. Per la abitazione, essendo poi la linea da 6 mm2 installerei un MT C25 6KA + differenziale selettivo in classe A con idn 300mA. Per il garage, farei la linea da 4mm2 protetta con MT c16 6ka + differenziale selettivo classe a idn 300mA. Volendo esagerare si può mettere un generale quadro MT c40 A 6 ka.

Nel quadro del garage metterei anzitutto in sezionatore con corrente nominale maggiore o uguale a 16A e poi magnetotermici differenziali da 16 e 10 Ampere per luci e prese, idn 30mA e potere di interruzione 4,5 kA.

Per la casa Sezionatore da almeno 25A e a valle di esso i vari magnetotermici differenziali analoghi a quelli del garage.

 

ciao


Nel quadro dell' abitazione che sta al terzo piano non inseriresti nessun un differenziale? Solo sezionatore e termici?
inoltre...dove sta la selettività fra quadri come chiedevo che, avrei voluto fare?

Grazie,
Buona serata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
5 ore fa, ceschino scrisse:

Perché? La conduttura del montante presenta delle masse?

No, c'è naturalmente,  come dicevo sopra, solo  la corda di massa da 16mm che va fino all'abitazione , ma come è noto, il differenziale  spesso puo' saltare o per entrata in funzione per communtazione  fra centrali fornitura energia, per presenza che so, di una lunga linea esterna del tipo " lampioni su strada" con che si accendono ecc...senza contare, che spesso e sempre di piu' nelle abitazioni ci sono gruppi di continuità e materiale elettrico/ elettronico  ( vedi schede  caldaia, lavarici, lavastoviglie etc... ) che una volta non erano presenti.

Per questo, dovendo comunque cambiare i differenziali , metterei il classe A per corenti alternate, che è meno soggetto ad intervenire per falsi gusti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ceschino
2 ore fa, Kleinpest scrisse:

No, c'è naturalmente,  come dicevo sopra, solo  la corda di massa da 16mm che va fino all'abitazione

E allora non ti servono differenziali sul quadro a valle contatore.

Puoi tranquillamente mettere due magnetotermici , uno da 25 A per la linea garage e uno da 32 A per la linea verso l'appartamento ambedue con potere d'interruzione di 6 kA, è superfluo, ma nessuno ti vieta, anche l'interruttore generale. Per appartamento e garage grosso modo come ti è stato già suggerito.

Per il quadretto dell'appartamento  io vedrei un magnetotermico da 25 A come IG e a valle un mgt-differenziale da 10 A, idn 0,03 A per luci, potrebbe bastare in classe AC, e altri due  da 16 A per le altre utenze, magari questi in classe A. Idem per il garage, con IG da  16 A, giusto per non esagerare sotto contatore e dover passare a 32 A anche per la linea garage, poi vedi un po tu cosa vi hai dentro. Quadro garage e appartamento, ovviamente, tutti da 4,5 kA.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

Per precisione quant'è la sezione della linea esistente verso il garage ? Poi in garage c'è un quadretto oppure no ? Infine se come dici sei vittima di scatti intempestivi ti servono per forza tutti del tipo A, minimo o se vuoi le versioni più robuste, siemens come schneider e abb  hanno tutto quello che serve..... 

Se metti differenziali selettivi a monte e istantanei a valle sei a posto.

Con i magnetotermici raggiungi un minimo di selettività a livello termico avendo un 32 a monte e dei 16 a valle, ma a livello magnetico in ambito civile così si fa poco, però in quest'ultimo caso ti salva la statistica.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Matteo Mabesolani
5 ore fa, Kleinpest scrisse:

Nel quadro dell' abitazione che sta al terzo piano non inseriresti nessun un differenziale? Solo sezionatore e termici?

No, leggi bene la mia risposta: ho scritto magnetotermici differenziali.

 

5 ore fa, Kleinpest scrisse:

inoltre...dove sta la selettività fra quadri come chiedevo che, avrei voluto fare?

Più selettivo di così che vuoi? Ovviamente i differenziali sottocontatore sono del tipo "selettivo" oltre che con idn maggiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettrico 71

Per avere la selettività dei 2 differenziali : sottocontatore ed appartamento, devi avere 3 taglie di scarto. Il differenziale sottocontatore serve per proteggere la linea montante nel caso questa passi infilata assieme ad altri conduttori di altre utenze e/o se attraversa condutture o scatole in metallo, potresti evitare di metterlo se fosse un fg16 a doppio isolamento.

Perciò se vuoi avere la selettività devi avere un 0,03 in appartamento ed un 0,5 nel vano contatore. Per il garage se non disponi di un quadretto in campo ed usi solo quello sottocontatore devi usare almeno un 0,3, consigliato 0,03.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Matteo Mabesolani
8 ore fa, Elettrico 71 scrisse:

Perciò se vuoi avere la selettività devi avere un 0,03 in appartamento ed un 0,5 nel vano contatore.

non è sufficiente uno 0,3 sottocontatore selettivo e un 0,03 normale in casa?

 

8 ore fa, Elettrico 71 scrisse:

Per il garage se non disponi di un quadretto in campo ed usi solo quello sottocontatore devi usare almeno un 0,3, consigliato 0,03.

non consigliato, ma obbligatorio!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
il 25/5/2018 at 19:59 , ceschino scrisse:

E allora non ti servono differenziali sul quadro a valle contatore.

Puoi tranquillamente mettere due magnetotermici , uno da 25 A per la linea garage e uno da 32 A per la linea verso l'appartamento ambedue con potere d'interruzione di 6 kA, è superfluo, ma nessuno ti vieta, anche l'interruttore generale. Per appartamento e garage grosso modo come ti è stato già suggerito.

Per il quadretto dell'appartamento  io vedrei un magnetotermico da 25 A come IG e a valle un mgt-differenziale da 10 A, idn 0,03 A per luci, potrebbe bastare in classe AC, e altri due  da 16 A per le altre utenze, magari questi in classe A. Idem per il garage, con IG da  16 A, giusto per non esagerare sotto contatore e dover passare a 32 A anche per la linea garage, poi vedi un po tu cosa vi hai dentro. Quadro garage e appartamento, ovviamente, tutti da 4,5 kA.

Per quanto ne so io, la prima regola è proteggere sia  la linea che l'utenza  a partire dall' uscita contatore Enel.
Potrebbe essere anche corretto non istallare differenziali sotto quadro enel... ma, io, per sicurezza e tranqullità  monterei differenziale e magnetotermici sotto quadro enel...probabilmente errro io... .

Io monterei un quadretto sotto contore enel così composto : magnetotemico siememens  5SV3312-6KK01  classe A-K
https://mall.industry.siemens.com/mall/it/it/Catalog/product?mlfb=5SM3342-6KK01

A seguire due matermici da 25A classe B 5SL4525-6
https://mall.industry.siemens.com/mall/en/WW/Catalog/Product/5SL4525-6
un termico 25A classe D per il garage

A seguire:

Quadro appartamento differenziale magnetormico puro  25A classse C  300mA e tre termici puri  sempre C due da 16A ( sezione cucina- altre utenze ) ed un 10A sezione luce.

Per il garage farei poi un semplice quadretto con differenziale puro 16A classe A  ed a seguire termico  1A classe B

In questo modo...avrei selettività verticale sull'impianto e protezione.

Rivedendo il tutto, devo vedere se le normative permettano i 10KA , non so se siano ammessi i 10 KA, sotto Enel...ma mi sembra proprio di no ( non capisco perchè siemens produca solo differrenziali puri in classa AK con 10KA ) ( catalogo .pdf https://w5.siemens.com/italy/web/bassatensione/prodottidibassatensione/apparecchimodulari/Documents/Catalogo Rapido Sentron 2017.pdf) e permettano  solo i 6KA, a questo punto per la selettività che siemens devo montaci?  sotto Enel?...? invece per abitazione ci sarei sicuramente dentro, per il garage non so se è permesso il termico in clase B...

A questo punto a Voi la risposta

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
il 25/5/2018 at 22:04 , Pierluigi Borga scrisse:

Per precisione quant'è la sezione della linea esistente verso il garage ? Poi in garage c'è un quadretto oppure no ? Infine se come dici sei vittima di scatti intempestivi ti servono per forza tutti del tipo A, minimo o se vuoi le versioni più robuste, siemens come schneider e abb  hanno tutto quello che serve..... 

Se metti differenziali selettivi a monte e istantanei a valle sei a posto.

Con i magnetotermici raggiungi un minimo di selettività a livello termico avendo un 32 a monte e dei 16 a valle, ma a livello magnetico in ambito civile così si fa poco, però in quest'ultimo caso ti salva la statistica.....

Linea garage 6mmq
Quadretto da rifare in garage ma lo metto ( vedi saopra )
Come detto sopra...se metto gli A-K che sono i selettivi antidisturbo di siemens ma sono tutti con potere d'interruzzione di 10KA anche per i domestici e, come detto sopra,...come normative in IIalia mi sa che non siano ammessi...anche quì vedi post sopra...

Grazie a tutti...ma se uno vuole a questo punto volesse fare un minimo di selettevità nel domestico che deve fare grazie alle restrittive normative che non glielo permettono?...

Booo?....?

Attendo veramente vostri consigli...perchè a questo punto...è più semplice fare un quadro nel terziaro...e/o  sistemi TN...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

Il dato in ka dichiarato di un differenziale puro intende la corrente massima che è in grado di chiudere, o durante un guasto differenziale o manovra, quella massima che riesce ad aprire senza incollare i contatti. Ma guardando il manuale sentron dei 5SV parla di 800A quindi 0,8Ka, e a parte tutto ciò a te interessa la corrente massima interrompibile dall'interruttore magnetotermico che sarà quello che protegge da sovraccarichi e cortocircuiti. Ma forse parli dei 5SU che sono magnetotermici differenziali compatti, in questo caso si il potere di interruzione e 10Ka ed è quindi ancora migliore del 6Ka indicato come minimo dalla normativa, quindi al contrario non va bene un 4,5Ka, mentre un 10Ka esagerato...va meglio.

 

Hai il trifase visto che hai linkato modelli a 4 poli ?

La risposta di Matteo era ottima come coordinamento, forse tanti componenti, poi se vuoi mettere magnetotermici in curva D vicino al contatore è meglio, ma non indispensabile.

Ti avevo chiesto la sezione della linea del garage ?

 

Ma finora che problemi hai di selettività ? Cos'è che salta sempre ? Provo a indovinare...il gem (contatore enel) ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

I magnetotermici in curva B servono prevalentemente per proteggere le linee molto lunghe, di sezioni non troppo generose, infatti un corto a fine linea, sarebbe visto dall'interruttore a monte come un piccolo sovraccarico, ma ad enel non interessa nulla di ciò che metti dopo, sono comunque grane non loro.

Ma parliamo di curva B sui magnetotermici spero perché non ha nulla a che fare con i differenziali tipo B.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
il 27/5/2018 at 12:52 , Pierluigi Borga scrisse:

Ti avevo chiesto la sezione della linea del garage ?

 

Ma finora che problemi hai di selettività ? Cos'è che salta sempre ? Provo a indovinare...il gem (contatore enel) ?

Scusa, mi sono sbagliato link, intendo, essendoci la monofase 3Kw i bipolari.

La linea garage l'ho indicata sopra, comunque 6mmq cavi singoli 450/740 sottotraccia dentro guaina.

Saltano spesso differenziali e magnetotermici sotto contatore Enel ( ed ovviamente quelli in abitazione ) ovvero, vorrei che in tutti i casi saltassero in qualsiasi tipo di guasto ( esluso quelli "eclatanti" tipo corto..) quelli dell'abitazione e quelli del quadretto garage.

in modo da avere selettività verticale, ovvero, non saltano mai quelli sotto quadro enel...almeno se non solo sulla protezione linea montante che va  una in abitazione e l'altra in garage.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

Quadro sottocontatore:

-abitazione un magnetotermico 32A curva C 2 poli Pi 6Ka almeno, più un diff selettivo da 300mA tipo A a 2 poli da 40A.

-garage un magnetotermico 25A curva C 2 poli Pi 6 Ka almeno, più diff selettivo da 300mA tipo A a 2 poli da 40A.

Così hai un ottima selettività differenziale, ottima selettività termica, certo a livello magnetico cambia il discorso, ma eviterei dei termici n curva D....

Poi sia in appartamento sia in garage decidi tu quante linee fare e se mettere un solo differenziale da 30mA o più di uno, dipende anche dalle spese previste per i lavori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...