Vai al contenuto

LeoM

DAIKIN Bluevolution - Grave problema di monitoraggio e controllo della temperatura ambiente

Recommended Posts

LeoM

Buongiorno,

ho effettuato l'iscrizione al forum dopo aver rilevato la presenza di discussioni riguardanti il problema delle unità DAIKIN Bluevolution, reputato dal sottoscritto grave, ovvero il pessimo monitoraggio e controllo della temperatura ambiente che non permette di ottenere un clima piacevole in casa. La discussione che segue riguarda l'unità esterna multisplit 2MXM50M2V1B e le due unità interne monosplit FTXM35M2V1B e FTXM20M2V1B. Il problema serio da me riscontrato, con entrambe le unità interne, è, come già anticipato, il cattivo funzionamento del sistema di monitoraggio e controllo della temperatura (forse ascrivibile al sensore) che dovrebbe garantire la temperatura d’ambiente desiderata; nel dettaglio, impostando a titolo di esempio una temperatura di 27°C, se il condizionatore decide di attivarsi, allora resta attivo per pochi minuti dopodiché si spegne, il flusso d’aria termina, la temperatura d’ambiente aumenta, l’unità non si riattiva e si inizia a soffrire il caldo; quando si raggiunge un notevole grado di sudorazione, l’unità riprende a funzionare. La situazione peggiora impostando temperature superiori a 27 °C. Un funzionamento un po’ più prolungato si conquista a 26 °C, ma l’effetto umano che si ottiene è un forte raffreddamento prima e, dopo lo spegnimento dell’unità, il caldo, in ultimo nuovamente il forte raffreddamento per effetto della riattivazione dell’unità; insomma, risulta impossibile ottenere una temperatura gradevole e costante; la condizione percepita diventa drammatica durante la notte poiché non risulta possibile impostare una temperatura ottimale. Dopo aver speso più di 2300€ il risultato è disastroso ed inconcepibile. Ho avuto modo di constatare che prodotti molto economici sul mercato funzionano assai meglio di quelli in mio possesso. Lo stesso identico inconveniente è stato riscontrato da altro membro di famiglia che ha installato le medesime unità nella propria casa per seguire le mie pessime scelte. Ho iniziato dunque ad effettuare ricerche sul problema ed ho scoperto, con poca sorpresa, grazie a questo forum, che esso è diffuso proprio sulle unità citate ed in generale riguarda la serie Bluevolution. Riporto per precisione le fonti web (discussioni del forum) da cui ho riscontrato la difficoltà diffusa delle unità indicate nel controllare la temperatura:

 

 

Faccio notare come in qualche discussione sia stata supposta una installazione errata ma in realtà non è così né si tratta di un caso isolato di difetto. Addirittura è accaduto che un utente abbia discusso insistentemente il problema e qualcun altro rispondendogli abbia concluso che l'inconveniente era solo la sua "fissazione". Quindi questa discussione è per evitare inutili altre considerazioni che allontanino dal problema reale.

Ci tengo a sottolineare che in altra casa vissuta dal sottoscritto furono installati circa 14 anni fa climatizzatori DAIKIN che ancora oggi funzionano perfettamente e consentono di ottenere una temperatura assai confortevole sia di giorno che di notte; sicuramente la qualità di oggi non è più quella di una volta ma tanti presunti sforzi tecnologici non hanno fatto altro che peggiorare la situazione.

Non è concepibile pagare caramente articoli che dovrebbero garantire benessere termico e poi ottenere prodotti inutili.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Xxxxbazookaxxxx

La ventilazione è impostata in automatico?

Dimensioni stanze in cui son posizionati gli Split?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Alessio Menditto

Ma hai fatto presente all’installatore, al negozio dove l’hai comprato, alla Daikin stessa?

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
LeoM

Qualunque settaggio è vano tentativo di risolvere il problema. Le dimensioni degli ambienti sono perfettamente compatibili con le unità. L'installazione è stata effettuata da personale qualificato della Daikin-Aerotek che vanta numerosi certificazioni. Il problema è da cercare esclusivamente nel prodotto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Alessio Menditto

In particolare questa, come faceva notare il mio amico Frigorista Modena, dove praticamente lo split era attaccato al soffitto e apostrofó come “una porcata”, e lo penso pure io, però gli venne detto che la distanza minima poteva essere anche solo 3 centimetri, che dire quindi?

Errore di stampa?

Non mi meraviglio comunque funziona male ogni volta che vedo quella foto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
LeoM

Ho inoltrato richiesta di assistenza e spero vivamente di ricevere le soluzioni così da condividerle. E' inconcepibile che un prodotto non svolga la funzione per cui è nato. Le unità distano molti centimetri dal soffitto, ribadisco che non si tratta di un problema di installazione.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×