Vai al contenuto

agoman

SCR TAG627-800 e altri simili cerco equivalenti.

Recommended Posts

agoman

buongiorno io tempo fa' avevo costruito un caricabatteria auto della nuova elettronica lx 705

non riuscendo a trovare i seguenti SCR con igt5mA 

TAG627-800

TAG8446

S.050NH

T2801

ho fatto una ricerca in rete ma nulla io tempo fa' mi ero informato su questo SCR e alla fine sono riuscito a trovare un TIC 106 D di qui montato, giusto ieri sono rimasto in panne con la batteria auto perche' mi sono scordato la luce di cortesia accesa per quasi una settimana quindi decisi di provarlo ma non ne vuol sapere di caricare pensavo fosse la batteria ma con altro caricabatteria sono riuscito a ricaricarla quindi il problema sta nel caricabatteria che ho fatto, secondo voi il problema e il TIC 106 usato?

 

oggi facendo un'altra ricerca ho trovato questo secondo me e piu' idoneo che ne pensate?

https://www.alldatasheet.com/datasheet-pdf/pdf/25111/STMICROELECTRONICS/TYN612.html

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ctec

Agoman, incuriosito sono andato a riguardare l'articolo. E scaricato dei datasheet.

Il TIC106D ha corrente di innesco molto bassa, massimo 200uA, per cui non dovrebbe essere quello il problema. Il TYN612 da te indicato invece ha 2..15mA (solo quelli con il T finale hanno corrente di innesco 0.5-5mA, un po' al limite. Solo il "sensitive" TS1220 avrebbe invece una corrente bassa come il TIC. Il problema del TIC potrebbe essere la corrente continuativa un po' al limite (5A).

Pertanto ho riletto l'articolo per vedere possibili inghippi. Da schema e descrizione, importante è la ricarica del condensatore C1, che se non raggiunge la tensione di batteria più 1.2V (caduta su DS1 e Vce di TR1) non innesca lo SCR. Se hai un oscilloscopio, controlla un po' le forme e le ampiezze d'onda del pin di controllo dello SCR. Poi anche il circuito di sicurezza (sgancio per corrente elevata e per raggiunta fine carica) basato su TR2 potrebbe influire: se questo conduce anche in parte quando non deve, ti scarica il C1.

Se leggi bene la descrizione dell'articolo e verifichi un po' i componenti (anche DZ1), dovresti trovare l'arcano. Il circuito non è troppo complesso.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

quindi allora pensi che il tic messo puo' andar bene? e strano con batteria scarica quando collego va fino a 1,4-1,5 amper e poi dopo pochi secondi gli amper scendono a 0,50 0,30amp e l'amperometro digitale e come se impazzisce l'amperaggio non e stabile va su e giu' 

questo lo fa' solo con batteria ,se metto un carico lampada auto funziona bene e la corrente e stabile ,mi stranizza bo ricontrollo tutto il circuito poi ti dico.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ctec

Da quel che dici, parrebbe che inneschi, e che il sistema di controllo della corrente funzioni.

Mi viene da pensare allora al circuito di fine carica, che appunto abbasserebbe fino anche annullarla la corrente di carica.

E' la parte R4, R5, DZ1 e C3. Controlla bene quest'ultimo e al limite anche lo zener.

Per me il male è lì

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

ok ricontrollo quella zone e ti dico, ho notato un'altra cosa io tra anodo e carcassa metallica mi trovo una resistenza non e normale deve essere isolato ho provato a controllare la mica del scr e va bene non fa nessun contatto sara' mica che ho collegato lo zero del trasformatore con la terra? :blink: perche' io l'uscita del trafo me la trovo a massa su tutta la carcassa 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

emmmm:whistling: forse ho fatto una **** ho trovato DZ1 con resitenza 2k2 in serie e per giunta zener a 12 vol che cazzarola ho combinato volevo modificare lo zener facendolo diventare 14.15 volt con resistenza? :roflmao: sara' questo il problema?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman
1 ora fa, gabri-z scrisse:

Grazie .:thumb_yello:

grazie di cosa? ahahahh per non averti fatto scervellare? comunque porca paletta ho messo un diodo zener 15v e funonzia la batteria sta caricando e l'amperometro non sblla piu' , se metto il selettore di detra a 1 la corrente sale a piu' di 5 volt quindi io tic penzo sia un po stozato ho devo fare sempre carica minbima per non superare i 5 amper.Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ctec

Son contento.

Comunque considera che 5A sarebbero limite a servizio continuo, e non impulsivo come è nel circuito, per cui non mi preoccuperei troppo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman
13 minuti fa, Ctec scrisse:

Son contento.

Comunque considera che 5A sarebbero limite a servizio continuo, e non impulsivo come è nel circuito, per cui non mi preoccuperei troppo.

impulsivo? qundi significa che tiene 30A perche' vedo che anche a 6A scalda poco 

poi un'altra informazione col selettore aperto come mai mi da' 5A DI carica non dovrebbe erogare 2.5A? e quando do' su il selettore la corrente sale di poco non dovrebbe fare il doppio? il trasformatore e di 10A e forse piu' e un bel toroidale tosto.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

domanda ma se lo SCR utilizzato a corrente di innesco da', da 60 a 200uA non interverra' mai bel bloccare la corrente giusto? dovrebbe scendere al di sotto i 60 uA o no.:senzasperanza:

nell'originale scr ,la corrente di IGT quando scende sotto i 5mA dovrebbe automaticamente bloccare la corente di carica e cosi?

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ctec

Una volta innescato, l'SCR rimane innescato finché la tensione ai suoi capi (a-k) non va a zero, e si spegne. E non si reinnesca fino a che non riceverà un nuovo impulso sul gate e con tensione ai suoi capi superiore a 0.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

quindi va bene lo stesso? Vero che e' lo zener entrando in conduzione che blocca la corrente di carica  mi sono confuso scusa.

niente ok , ho solo il problema della corrente di carica che e strana non e che dipende dalla batteria seccata? la batteria era a terra 7,80 volt non e che andata? ora e da un po' che sta andando.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

la batteria a 3 elementi  perche' era vecchia per quello la corrente era alta?

4 ore di carica e segna 9,50 volt nulla.

un'altra domanda volevo fare secondo voi lasciare lo zener da 15 volt puo' danneggiare la batteria ? 15 volt non sono tanti?

io volevo mettere uno zener da 14v se ci sta' aspetto aiutino.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

 

 

4 minuti fa, agoman scrisse:

15 volt non sono tanti?

io volevo mettere uno zener da 14v se ci sta' aspetto aiutino.

 

No 15 V è il valore giusto, forse un po' basso considerando le tolleranze degli zener.

Le batterie al piombo, con tensione nominale di 12 V, si ricaricano a tensione costante compresa tra 14.70 V e 15 V.

Si deve limitare la corrente ad un valore compreso tr  1/10 e 1/20 della capacità della batteria.

 

Ad esempio una batteria da 12 V 60 Ah dovrà essere caricata a tensione costante 14.7 V<= Vc <= 15 V e con limite di corrente compreso tra 3 A <= Ic <= 6 A.

Se la batteria è molto scarica il limitatore di corrente faà diminuire automaticamente la tensione per mantenere la corrente di carica entro il limite imposto; man mano che la carica progredisce la corrente tende a diminuire, quindi la tensione sale sino a raggiungere i 15V. Da questo punto in poi il valore di tensione rimane costante e la corrente diminuisce; a batteria completamente carica il valore di corrente sarà sceso a circa 1/100 della capacità (circa 0.5 A in questi caso). Questa corrente può essere erogata a tempo indefinito perchè compensa l'autoscarica.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Ctec

Considerando le tolleranze e un po' di caduta sulle resistenze di misura corrente, non ti dovresti scostare troppo dai 14,4V di batteria carica.

Altrimenti mettine in serie uno da 6.2V e uno da 8.2V, e sarai preciso (eccetto tolleranze).

Batteria di 3 elementi? Ogni elemento al piombo è da 2V, per cui tre elementi sono una batteria da 6V. Sei sicuro?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

ok grazie dell'aiuto se non ci si sente piu' auguro un buon ferragosto a tutti.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

cazzarola ho fatto saltare SCR o invertito la polarita' senza farci caso , che schifo manco una protezione per l'inversione dei poli ci sta' :-(.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

:superlol: .

Buon ferragosto anche a te !

La protezione te l'aggiungi tu .

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agoman

ora si che posso andare in ferie o, ho mandato a prendere il TYN612 forse e meglio a dimenticavo si e fottuto anche l'amperometro misura la metta del dovuto :unsure: ho ripreso anche quello  buone feste ciao alla prossima

 

ps la protezione non la metto sono stufo di stare appresso a sto coso ,devo stare solo piu' attento ahahhaha.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
6 ore fa, Ctec scrisse:

Considerando le tolleranze e un po' di caduta sulle resistenze di misura corrente, non ti dovresti scostare troppo dai 14,4V di batteria carica.

 

Ctec se è un accumulatore a 12 V nominali piombo - acido o piombo - gel, i costruttori prescrivo carica a tensione costante compresa tra 14.7 V - 15 V, se è ad  impiego ciclico carica - scarica - ricarica. Mentre per la carica per uso in "batteria tampone" prescrivono tensioni comprese tra 13.6 V e 13.8 V con l'imitazione della corrente iniziale ad un massimo di circa 25% della capacità. Non tutti i costruttori danno lo stesso limite.

La buona pratica prescrive il limite tra il 10% e 20% della capacità

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×