Jump to content
PLC Forum


Aiuto non capisco che Pic prendere


gendiripal
 Share

Recommended Posts

Buongiorno, 

premetto che ho già utilizzato dei Pic16F84A per creare una piccola automazione che tramite tre livelli fanno partire una semplice pompa di sentina quindi non sono digiuno di microprocessori Pic, chiedevo una mano a chi ha più esperienza di me per trovare un microprocessore della famiglia Pic (purtroppo conosco solo quelli 😯) che mi permette di interfacciarsi con: Display grafici a colori con touchscreen, Modulo Wifi per inviare dati ad un sito che creerò per la ricezione dei dati, un buon numero di porte I/O. Ho cercato online ma purtoppo non masticando bene l'inglese non riesco a trovarne uno. 

Consigliate di utilizzare più Microcontroller e farli comunicare tra loro? Un master per elaborare i dati più altri Slave?

Grazie per l'aiuto e i consigli

Link to comment
Share on other sites


Il display se sei sufficientemente bravo a programmare lo interfacci con qualsiasi cosa, forse anche col 16F84 se non fosse che probabilmente useresti tutta la memoria solo per pilotarlo, stessa cosa per il modulo wifi; "buon numero" non è una definizione, quante porte ti servono per la tua applicazione? 4? 12? 27?

 

Così come la hai posta è come dire "mi consigliate un'auto? Deve avere un motore ed almeno 4 ruote" .. a quella definizione corrispondono sia la smart che la rolls-royce che l'hummer.

 

L'unica differenza a livello di programmazione è che avere già un modulo seriale hardware ti consente di interfacciarti scrivendo molte meno linee di codice, se i tuoi dispositivi supportano interfacce standard come i2c o SPI, ma anche lì, trovi anche pic scarci con la seriale, quindi...

Link to comment
Share on other sites

Se è per lavori amatoriali passa ad arduino.

Ti togli tutti i problemi di Hw dato che esistono infinite periferiche che, in pratica, ti risolvono qualsiasi problema di interfaccia.

la programamzione di arduino, se hai già un minimo di dimestichezza con la programmazione, è piuttosto semplice.

Poi c'è tantissimo materiale didattico, anche in italinao, con esempi e guide.

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille per le risposte,

Darlington: Bè hai ragione 😁.

Avevo intenzione di utilizzare un display TFT da 5 pollici con touchscreen di tipo capacitivo ma avendo utilizzato soltanto Display a due righe onestamente credevo che ci fossero dei Pic predisposti per l'utilizzo con i display grafici. Questa convinzione me l'ha data Picmicro Database poichè per alcune tipologie di Pic dà la voce Canali Touch capacitivo:24 per il Pic18F97J94. Questo è per dare un esempio ovviamente. Onestamente a programmare non ho grossissimi problemi ma parliamo comunque a livello di Pc, a livello dei microprocessori mi ritengo un meganovellino perchè a parte aver lavorato solo con Pic16F84A per fare semplicissime automazioni eventualmente con comunicazione Pc - Pic non ho moltissima esperienza quindi un Pic 18F mi trovo già spiazzato. Le porte I/O mi servono per la ricezione di segnali analogici 4:20mA per la ricezione dei segnali dei convertitori PT100/mA ed eventuali aggiunte nel tempo (forse) e per segnali digitali in ingresso ed uscita. quindi immagino una decina di input analogici, una decina di input digitali e una ventina di uscite digitali. Ovviamente si tratta di un piccolo impiantino domotico. Poichè volevo monitorare tutto da un sito da me creato in php mi trovo in difficolta sul trasferire tutto online tramite rete wifi perchè ho sempre usato la seriale per mandare i dati ad un applicativo creato ai tempi con Visual Basic 6 (progetto un pò vecchiotto). 

P.S giusto per farti capire meglio. Sono un elettronico che lavora con impianti di automazione industriale in ambito navale, PLC e sensoristica annessa. Ovviamente faccio manutenzione non creo nulla di nuovo ma volevo imparare per diciamo sfizio personale. Quindi se hai dei consigli su materiale che possono migliorarmi sono tutto orecchie (anche inglese ovviamente) 🤗.

Livio Orsini: Arduino non lo conosco proprio onestamente, al tempo della scuola (2004 circa) abbiamo studiato solo i Pic come microprocessori quindi purtroppo tutti gli altri tipi di microprocessori mi sono completamente sconosciuti (a parte il fatto che sò che esistono 😂).

Arduino dovrebbe essere una scheda di prototipazione giusto? Il problema sarebbe che finito il progetto non potrei istallarlo in pianta fissa in casa a meno che di non perdere per sempre la scheda Arduino oppure diventa semplice la migrazione del firmware ad un nuovo microprocessore (ovviamente con una nuova PCB)? Sono aperto a tutte le soluzioni e consigli. 

Grazie ancora

 

Link to comment
Share on other sites

Visto l'attuale costo di arduino non ti conviene farti una scheda apposita.

Comunque puoi realizzare tranquillamente una scheda con micro AVR (quello di arduino) e poi copiare il software nel micro della scheda.

In rete trovi decine di tutorial in italiano che spiegano come fare.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Livio Orsini,

bhè leggerò qualcosa per arduino per capire se posso fare ciò che desidero, immagino che comunque anche lui come per i pic per leggere dei segnali 4-20mA ha bisogno di convertitori mA/V come l'RVC420 no?

Immagino che farà campionatura dei segnali analogici dei canali e non in tempo reale?

Te lo chiedo perchè arduino per me è un mondo totalmente nuovo.

Grazie ancora per le risposte.

Link to comment
Share on other sites

Basta mettere in parallelo all'ingresso di un canale analogico un resistore da 250 ohm. Leggerai una tensione variabile tra 1V e 5V.

La lettura dei canali analogici la decidi quando farla, esattamente come con i PIC e come qualsiasi altro microprocessore dotato di ingressi analogici.

Link to comment
Share on other sites

Ma non è che ci sono dei pic "fatti apposta" per interfacciarsi con questo o quello; è come dire "un televisore apposito per guardare le partite di calcio"

 

Dipende da cosa usa il tuo display per interfacciarsi al mondo, se usa una linea dati seriale andrai meglio con un device che ha già il modulo seriale a bordo, ma tuttavia puoi anche scriverti una seriale software; se usa una interfaccia parallela tipo gli hd44780 allora qualsiasi pic ha una parallela ad 8 bit sfruttabile, tranne i più piccoli per ovvie ragioni di spazio. Stessa cosa se usi arduino, atmel, freescale motorola o un micro di un qualsiasi altro produttore.

 

Comunque arduino non è altro che un atmega 328 se non erro, finito lo sviluppo prendi il solo micro, ci realizzi l'hardware attorno e ci flashi il codice sviluppato attraverso bootloader. 

Link to comment
Share on other sites

Oppure per facilitarti ancora di piu' le cose ( se e' per uso amatoriale) potresti utilizzare un Raspberry pi e a questo potresti collegarci un display tft da 5/7 pollici dedicati con touch  o un monitor con ingresso hdmi,  ha anche un uscita AV inoltre porte usb, ethernet, wifi , bluetooh, interfaccia  spi, i2c,seriale, non ricordo ma parecchie porte I/O forse una ventina, ci gira linux ma non solo e puoi anche usarlo come server web - php e chi più ne ha più ne metta ... con qualche ads1015/ads1115 hai anche il convertitore AD a 16 bit 4ch per modulo... aggiungi qualche riga in pyton o altro ... potrebbe essere un idea. 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...