Jump to content
PLC Forum


2 Master Su Reti Rs485


spippo71
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,mi presento.

Sono Giuseppe e mi sono appena iscritto in questo forum per imparare qualcosa e cercare soluzioni e consigli.

Sono un tecnico elettromeccanico in una azienda acquedottistica in sicilia e mi sono sempre occupato di quadri avviatori e automatismi riguardanti impianti di produzione acque e sollevamenti.

Da qualche anno si comincia a vedere l'elettronica anche nel nostro mondo e qualche difficolta da parte mia ;),ma con un po d'impegno e costanza sono sempre riuscito a cavarmela.

L'elettronica di cui parlo sono apparecchiature di controllo/gestione e monitoraggio dei quadri di avviamento delle elettropompe(Lovato DMG700), dispositivi che ho personalmente scelto e istallato in tutti i nostri quadri avviatori e configurato tramite software di gestione Lovato suite in porte rs485 singolarmente(master/slave).

Vengo al dunque.

In ogni impianto, con piu apparecchiature in rs485 ho creato una rete con cavo twistato e collegato al pc locale,cosa molto comoda da gestire/visionare e memorizzare i vari diagrammi di funzionamento con l'apposito software richiamando i vari dispositivi con indirizzo diverso uno dall'altro.

Inoltre il software puo organizzare delle pagine personalizzate e controllare tutti i dispositivi in una singola pagina e posso controllarli via desktop remoto con smartphone/tablet.

Oggi si stanno montando,in ogni impianto, una centrale RTU che comunica con il server centrale in citta i vari dati (non tutti) ed essere letti dal software di gestione aziendale di sede.

Il mio problema è che queste centrali RTU hanno un ingresso rs485 per interrogare i dispositivi Lovato DMG700 e recuperare i soli dati importanti quali corrente,tensione,kwatt,cosa molto semplice per l'RTU ma purtroppo dovro cedere la rete rs485 del pc all'RTU,non potendo piu usare il software di gestion Lovato per tutta la gestione dei dmg700.

Ora mi chiedo: esiste una soluzione per poter usare la rete rs485 dei dmg700 sia con l'RTU(master) che il pc locale(anch'esso master)?

Nota importante: l'RTU potrebbe anche interrogare ogni 10 minuti la rete e prelevare i dati e lasciare la rete libera al pc ma troverà la linea occupata dal pc .

Inoltre il software lovato del pc,non va assolutamente in blocco se la rete viene interrotta per poi ritornare nuovamente in linea.

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini

Il problema grosso di una linea RS485 è che è "half duplex", ovvero la trasmissione può transitare in un solo senso, quindi un dispositivo trasmette e tutti gli altri ricevono.

Per questa ragione solitamente c'è un solo master che decide chi interrogare e quando interrogarlo.

In teoria potrebbero esistere più master, ma non contemporaneamente.

Cerco di chiarire con un esempio.

Il primo master. che chiamo M1, svolge i suoi compiti poi cede la priorità ad un secondo master, M2. Questi procederà alle sue interrogazioni e poi ripasserà il controllo al primo.

La cessione del controllo dovrà avvenire o per tempo trascorso o per fine lavoro. In atri termini sicuramente ogni master non può mantenere il controllo più del tempo assegnatogli; inoltre piò interrigare ciclicamente l'altro o gli altri "master" e passare il controllo su richiesta.

Personalmnete non so se esiste un protocollo pubblico che sia adatto a questo tipo di architettura.

Nel tuo caso potresti implementare qualche cosa di simile nel PC, però poi avresti il problema con la RTU.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la risposta :-)

Da vecchio elettromeccanico avevo pensato ad un altra soluzione ma non so se funziona e prima di proporla ai tecnici che si stanno occupando dell'RTU dovrei essere sicuro.

Ed ecco che viene in funzione il buon vecchio relè:

La rete dalla parte degli slave potrebbe essere collegata ad un relè a 2 scambi, sul comune degli scambi collegare le periferiche in slave, al contatto N.C. collegare il PC ed ai N.A. l'RTU, in questo modo la rete è by passata tramite i contatti chiusi al PC e nell'RTU creare una regola: prima di interrogare i slave (1 secondo prima) abilitare un uscita a 12v per eccitare il relè e commutarla verso l'RTU in modo datrovare la linea libera per interrogarli, dopo aver memorizzato i valori interessati diseccita il relè e portare la rete nuovamente verso il PC.

Il mio dubbio è se il relè apre la rete mentre è in corso una trasmissione degli slave cosa può succedere?

Link to comment
Share on other sites

Il mio dubbio è se il relè apre la rete mentre è in corso una trasmissione degli slave cosa può succedere?

La trasmissione va persa, nel migliore dei casi.

I componenti elettromeccanici per la trasmissione dati portan solo guai e difetti, io li userei solo per dare e togliere alimentazione e solo se è indispensabile.

Comunque tutti i drivers per RS485 hanno un segnale che controlla la direzione dei dati, quindi basterebbe usare quello per abilitare-disabilitare.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...