Vai al contenuto

Jass

Impianto di casa, differenziale e magnetotermici

Recommended Posts

Jass

Buongiorno a tutti,¬†ūüėĀ

prometto che sono alle prime armi quindi accetto volentieri i consigli e le modifiche proposte.

Allora ragazzi devo fare un impianto in una casa e sotto ho aggiunto il disegno di come vorrei farlo.

la mia domanda è: di che tipo di salvavita dovrò usare nelle linee dei garage, caldaia, lavatrice e ecc ?

ho aggiunto un salvavita da 25A Tipo S 0.3 A subito sotto il contatore e nel quadro di casa uno puro da 25 A 0.03A, e poi aggiunto i magnetitermici per FM 16A e PL 10A.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
3 minuti fa, Jass scrisse:

...sotto ho aggiunto il disegno di come vorrei farlo.

sotto dove?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
4 minuti fa, Jass scrisse:

la mia domanda è: di che tipo di salvavita dovrò usare nelle linee dei garage, caldaia, lavatrice e ecc ?

Un differenziale (non chiamarlo salvavita per favore):

la cui corrente nominale (In) sia uguale o maggiore alla corrente nominale del magnetotermico che protegge lo stesso circuito.

la cui corrente differenziale (Id) sia al max 30mA (0,03A)

Il cui tipo (AC, A, F ecc) sia adeguato ai carichi che alimenta. Perciò bisogna sapere che carichi sono. Se vi sono dispositivi dotati di inverter o alimentatori switching deve essere di tipo A o F.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax

Oltre a quanto già detto aggiungo che quando si ha un gruppo di magnetotermci posti a valle di un differenziale puro, la somma delle correnti nominali dei magnetotermici non deve superare quella deldifferenziale.

A parte questo, nel tuo schema il montante è protetto da un differenziale puro, protezione che in determinati casi può essere omessa, ma è privo di protezione magnetotermica che invece non deve mai essere omessa. Quanti metri di conduttore ci sono tra il contatore e il quadro dentro casa? E già che ci siamo, di che sezione?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Jass

Prima di tutto grazie per la spiegazione semplice che dai.

comunque la distanza tra il contatore enel e il quadro dentro casa è quasi 40 m e quindi avevo pensato di mettere un cavo da 6mm2.

Quindi mi dici che la somma dei correnti nominali dei MT non deve essere superiore a quella nominale del Differenziale, quindi posso mettere uno da 60A per stare un po alla larga.

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
1 ora fa, Jass scrisse:

...tra il contatore enel e il quadro dentro casa è quasi 40 m

Una bella tratta, sono 80m di filo tra fase e neutro.

Se questo montante corre dentro un proprio tubo corrugato dal contatore al quadro in casa il differenziale puoi anche ometterlo. Al suo posto devi mettere un magnetotermico con potere di interruzione di almeno 6KA e corrente nominale adeguata alla potenza contrattuale.

Con un magnetotermico a monte del differenziale puro la In di quest'ultimo non dipende pi√Ļ dalla somma delle In dei MT che alimenta. Basta che sia uguale o superiore a quella del MT a monte.

La sez. di 6mm2 del montante (il minimo oggi richiesto dalla norma CEI 64-8) può essere o meno adeguata (dovrei fare un po di conti), dipende dalla corrente massima che quel montante deve "trasportare" che a sua volta dipende dalla potenza contrattuale.

Una cosa che non capisco è perché hai messo 6 magnetotermici differenziali e 4 magnetotermici in parallelo sotto al differenziale puro del quadro. A questo punto perché non fare 12 mgnetotermici  differenziali ed eliminare il differenziale puro? Oltre tutto avere un differenziale a valle di un altro differenziale è sostanzialmente inutile e in caso di guasto verso terra di un circuito protetto dal suo magnetotermico differenziale (ad es. climatizzatore o lavatrice) potrebbe benissimo scattare il diff. generale anziché quello dedicato.


Messaggio editato da hfdax

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
3 ore fa, Jass scrisse:

...posso mettere uno da 60A per stare un po alla larga.

Alla stretta direi. Non sono mai stato un asso in matematica ma a me sembra che la somma dei magnetotermici sotto quel differenziale sia 16+10+16+10+10+16+6+10+10+10+10=124A.

Poi non accadrà mai che ci passino 124 A perché dovresti avere un contratto da 15KW ma la norma di questo non se ne cura.


Messaggio editato da hfdax

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Jass

Chiarissimo hfdax.

Grazie mille ūüėĀūüĎćūüŹľ

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Marcello Mazzola

senza sapere ne "leggere ne scrivere" io metterei un montante da 10mm2...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccy
10 ore fa, hfdax scrisse:

Alla stretta direi. Non sono mai stato un asso in matematica ma a me sembra che la somma dei magnetotermici sotto quel differenziale sia 16+10+16+10+10+16+6+10+10+10+10=124A.

Poi non accadrà mai che ci passino 124 A perché dovresti avere un contratto da 15KW ma la norma di questo non se ne cura.

 

Per questo motivo la soluzione che a me pare pi√Ļ logica √® sdoppiare il differenziale in modo da non "dipendere" solo da una protezione ma almeno da due, se salta una il resto dell'impianto resta vivo...e non ci deve mettere un differenziale da 100A che √® inutile...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
augustoelektrico
2 ore fa, Riccy scrisse:

 

Per questo motivo la soluzione che a me pare pi√Ļ logica √® sdoppiare il differenziale in modo da non "dipendere" solo da una protezione ma almeno da due, se salta una il resto dell'impianto resta vivo...e non ci deve mettere un differenziale da 100A che √® inutile...

Quoto

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
3 ore fa, Riccy scrisse:

Per questo motivo la soluzione che a me pare pi√Ļ logica √® sdoppiare il differenziale in modo da non "dipendere" solo da una protezione ma almeno da due, se salta una il resto dell'impianto resta vivo...e non ci deve mettere un differenziale da 100A che √® inutile...

Esatto, anche se tecnicamente basterebbe avere a monte un magnetotermico per svincolarsi dalla somma del magnetotermici a valle.

Ma visto che la scelta di Jass prevede 4 magnetotermici + 7 magnetotermici differenziali, meglio che metta 11 magnetotermici differenziali e sostituisca il differenziale puro a monte degli stessi con un sezionatore che farà da generale del quadro. Tale sezionatore dovrà avere In pari a quella del magnetotermico che necessariamente deve mettere a protezione del montante.

Oltretutto in questo modo avrà il massimo in termini di selettività orizzontale.


Messaggio editato da hfdax

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax
5 ore fa, Marcello Mazzola scrisse:

senza sapere ne "leggere ne scrivere" io metterei un montante da 10mm2...

Sono dello stesso parere anche se finché resta con un contratto da 3KW i 6mm2 possono andare. Se invece vuole la possibilità di aumentare la potenza contrattuale in futuro meglio 10mm2.

 

Aggiungo che:

Il magnetotermico prese cucina, se comprende anche lavastoviglie e forno, deve essere da 16A

I differenziali per  prese, clima, lavatrice, lavastoviglie e frigo dovranno essere di tipo A o F

Gli atri differenziali (di tipo AC) meglio che siano immuni ai disturbi.

 

PS. quel quadro costerà un occhio.


Messaggio editato da hfdax

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccy
2 ore fa, hfdax scrisse:

PS. quel quadro costerà un occhio.

 

Ma se fatto bene non sar√† solo un quadro.....ma un capolavoro (anche per il prezzo)¬†ūü§£

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
hfdax

Non so quale sia la disponibilit√† economica del nostro amico Jass e non voglio indagare. Mi permetto solo di suggerire, nel caso in cui dopo avere calcolato il costo del quadro cos√¨ pensato dovesse fare un salto sulla sedia per lo spavento :lol:, un'alternativa decisamente pi√Ļ economica.

Dopo il sezionatore generale del quadro 2 o (o al max 3) differenziali puri di tipo A o F con In pari al magnetotermico che protegge il montante.

Sotto ciascun differenziale i magnetotermici (non magnetotermici differenziali) dei circuiti da proteggere, suddividendoli un po equamente.

I magnetotermici dei vari circuiti potranno avere potere di interruzione di 4,5 KA


Messaggio editato da hfdax

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

...Consiglierò sempre moduli MTD singoli ed un quadro per la cucina.

Alla fine, il vantaggio ripaga del costo, i quadri a incasso ormai costano una sciocchezza, quello che costa veramente sono gli errori.

Riprendo il mio consiglio dopo cena,

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Jass

Ok ragazzi grazie a tutti per i consigli dati, mi saranno veramente utili.

ma siccome sono da poco uscito dalla scuola (viene spiegato poco niente e male) e il mio tutor elettricista (sono in stage) mi dice che tra scuola e mestiere vero c’è molta differenza, quindi mi chiedevo per fare un impianto in una casa con contratto 3,5 kw quali sarebbero le giuste normative da seguire ? 

La posizione di vari componenti e i coi rispettivi valori.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Carlo Albinoni
39 minuti fa, Jass scrisse:

quali sarebbero le giuste normative da seguire ? 

CEI 64-8

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pietro Crapisi

Devi utilizzare un differenziale da 0.03 A.

Metti un Magnetotermico da 16 In

Con potere di interruzione Icc 4.5 KA.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ilsolitario

Non capisco per quale motivo la maggior parte di chi ristruttura non pensa mai a l'impianto di terra  o le luci di emergenza ma si tuffa direttamente sul quadro :whistling:


Messaggio editato da ilsolitario

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Il differenziale da 25A doveva, essere un 40A, il C32A protegge linea ed il differenziale citato a valle. Quello a valle del Gem, meglio un C40A con differenziale. Tipo S da 40A da 0.3A.il C32A può essere sostituito con un sezionatore. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington

Non so se è un errore di disegno o se proprio nessuno lo ha notato, ma mettere magnetotermicodifferenziali sotto un differenziale puro è inutile visto che annulla la selettività

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pietro Crapisi

Devi utilizzare un differenziale da 0.03 A.

Metti un Magnetotermico da 16 In

Con potere di interruzione Icc 4.5 KA.

 

Beh io ti consiglio di toglierlo quello sotto il contatore parlo del differenziale, è metterlo nella linea garage.

non serve a molto lì. 

Casomai li puoi mettere un magnetotermico generale. 

Mi dici che contatore hai a casa.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunit√†. √ą facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×