Jump to content
PLC Forum


inverter siemens g120 e inversione automatica di una coclea


Enrico Grieco
 Share

Recommended Posts

Enrico Grieco

Buongiorno a tutti. Ho un problema, ovvero che una coclea talvolta si ferma e per sbloccarla è necessario farla girare in senso opposto per un attimo. Purtroppo quest'operazione deve essere eseguita in modo automatico. L'unica idea che mi viene in mente è quella di alimentare la coclea tramite inverter, monitorando l'assorbimento dando inversione se sale troppo, oppure semplicemente se l'inverter va in blocco per sovraccarico, dare reset a comandare l'inversione per un'attimo. Ho nel quadro degli inverter siemens  G120 usati per variare la velocità di altri motori, quindi anche per non fare un miscuglio preferirei installare gli stessi componenti. Con questi inverter è possibile leggere la potenza che stanno erogando al motore o gli ampere, insomma avere  un'idea del reale assorbimento del motore? Oltre a questo non riesco a capire come acquisire il segnale di errore inverter. Nelle DB che utilizzano questi inverter non l'ho trovato eppure dalla guida sembra che ci sia modo di acquisire lo stato dell'inverter. Grazie in anticipo

Link to comment
Share on other sites


52 minuti fa, Enrico Grieco scrisse:

Con questi inverter è possibile leggere la potenza che stanno erogando al motore o gli ampere

parametro r80

52 minuti fa, Enrico Grieco scrisse:

Nelle DB che utilizzano questi inverter non l'ho trovato eppure dalla guida sembra che ci sia modo di acquisire lo stato dell'inverter

come sono interfacciati col plc?
Profibus, Profinet, spirito santo?
nei primi 2 casi puoi verificare il telegramma di interfaccia e casomai modificarlo per inserire anche il parametro a te necessario.
Non è una operazione che si spiega in 2 parole, ci vuole della conoscenza approfondita per sapere dove mettere le mani

Nel terzo caso potresti invece mettere un encoder o ruota fonica se vuoi spendere zero e controllare col plc il tempo di fronte fra una tacca e l'altra. Allo scadere del tempo se stai muovendo avanti basta che azioni l'indietro e mandi a zero l'avanti.

 

Link to comment
Share on other sites

salve,
secondo me dovresti comunque limitare il blocco della coclea; controlla il settaggio della coppia massima (Nm o %)... non andare oltre il 100% per una coclea,anche meno se non serve...
Poi, se regoli bene  parametri dello stallo , appena l'azionamento va in stallo, lo resetti e fai la manovrina di qualche secondo di funzionamento nel senso opposto ( la via più facile è un setpoint negativo...) e ti risulta tutto più semplice se il motore è andato in stallo ma non è bloccato con troppa forza.

(comunque si, importante è sapere come comunica il PLC con l'azionamento. bus di capo e protocollo che hai scelto; trovi di sicuro il parametro della coppia altrimenti ti affidi al benedetto SINAPARA)
se invece vuoi evitare che scatti l'allarme di stallo, escludi lo stallo ( 1545 a 1 mi pare) e a seconda del bus di campo e protocollo utilizzato, monitorizzi coppia e velocità; superata la soglia impostata e retroazione di velocità a zero, sei nelle condizioni di eseguire la manovrina di sblocco automaticamente.
PS: è un G120 p G120C?
 

Link to comment
Share on other sites

Enrico Grieco

Grazie a tutti per le risposte. Gli inverter sono collegati via profibus, sono dei g120C. Comunque credo di avere capito che la strada di usare gli inverter è corretta, quindi devo innanzitutto ordinare I nuovi ed intanto provare a vedere di aggiungere al telegramma almeno l'errore di stallo, così da sapere se si è fermata la coclea. Penso che la coppia massima possa essere settata sotto lo starter e quindi non dovrebbe creare troppe difficoltà. Per intanto mi devo studiare meglio il manuale degli inverter, visto che anche quelli che ho non li avevo configurati io ma un signore che però ha cristonato per due giorni perchè non sapeva molto come fare.

Link to comment
Share on other sites

Enrico Grieco

altrimenti comprare degli inverter più semplici tipo i sinamics v20, che ricevono solo un comando digitale per avanti, uno per indietro, uno per reset e danno un contatto chiuso per un'errore non potrebbe essere una soluzione? il sovraccarico lì si setta da pannello, quindi dovrebbe essere semplicissimo....Non vorrei che per fare il fine col profibus mi vado ad invischiare.. se poi ritenete che con un po' di studio si riesce a spuntarla...

 

Link to comment
Share on other sites

puoi utilizzare qualsiasi tipo di inverter anche non Siemens, basta che sia disponibile via Profibus il parametro di coppia attuale (tutte le marche permettono la parametrizzazione del telegramma), quindi con una semplice operazione di confronto sai cosa fare.

Sconsiglierei l'utilizzo di marche che prevedono la lettura del parametro solo su chiamata, cioè il lancio della funzione leggi parametro xyz perché implica una continua elaborazione del blocco di comunicazione che aumenta le risposte del sistema.

Se usi un G120C secondo me puoi parametrizzare il tlegramma a tuo piacimento.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...