Vai al contenuto

Expo94

Penna per incisione di metalli

Recommended Posts

Expo94

Salve a tutti, 

 

Questo è il mio primo messaggio sul forum, sono un hobbysta che bazzica con l'elettronica e vi volevo chiedere un parere/consiglio su un progetto che vorrei realizzare: si tratta di una penna elettrica "ad arco" per incidere metalli conduttori, tramite il tasto cerca ho trovato 2 discussioni in cui viene trattata la questione, ossia qui e qui.

 

Ho trovato inoltre un video su youtube in cui viene realizzata esattamente la penna in oggetto, tuttavia non mi sono chiare alcune questioni:

 

1- Innanzitutto, la penna realizzata nel video è REALMENTE sicura? come anticipato mastico un po' di concetti di elettronica ma non sono certo un drago e vorrei assicurarmi di realizzare qualcosa di sicuro! (ho visto certi video di matite attaccate direttamente alla 220 da far accapponare la pelle).

 

2- Quali sono le "leggi" dell'elettronica per calcolare il dimensionamento del condensatore, del toroide e relativo numero di spire? I valori indicati nel video possono dare un risultato accettabile?

 

3- Nel video viene usato un "varialuce", tuttavia in qualche cassetto dovrei avere un regolatore di tensione simile a questo, tuttavia non mi è ben chiaro se posso usarlo in quanto ho letto che esiste una differenza sostanziale tra SCR e TRIAC e non so a quale delle due famiglie appartenga quello che possiedo (purtroppo viene venduto con entrambe le diciture e ciò mi confonde le idee!).

 

Vi ringrazio molto per la pazienza (a volte sono un po' prolisso, me ne rendo conto) e mi scuso se ho inserito troppi link.

 

 

Grazie a tutti, spero di poter contribuire attivamente al forum in futuro! 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
patatino59

La pericolosità del sistema proposto è limitata dall'isolamento del toroide.

La presenza del condensatore limita la corrente massima a 80 mA.

Il guasto del condensatore (probabile) farebbe saltare il varialuce o l'interruttore generale, visto che non è previsto nessun fusibile.

Una precauzione in più, secondo me, riguarda l'evitare di guardare direttamente la scintilla provocata dall'arco elettrico, la quale, anche se di piccole dimensioni potrebbe essere fastidiosa o dannosa per la vista, e alle lunghe provocare anche congiuntivite.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Expo94

Grazie per le delucidazioni, l’eventuale  fusibile dovrei interporlo tra il Toroidi ed il varialuce, giusto?

 

A proposito, il varialuce è un elemento indispensabile?

 

Nel frattempo sto cercando di capirne di più riguardo ai trasformatori perché anche a detta di chi ha realizzato il video il circuito quest’ultimo può  essere migliorato aumentando il numero di spire e diminuendo la capacità del condensatore, ma vorrei arrivare a capire i calcoli che sottostanno a queste affermazioni.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×