Jump to content
PLC Forum


ghenti

correggere in automatico la sequenza fasi

Recommended Posts

ghenti

Ciao a tutti!

In una piccola fabrica il gestore cambia spesso la sequenza fasi e cosi il propretario mi ha chiesto se ce un modo per correggere in automatico la sequenza fasi.pensavo di mettere un rele sequenza  fasi e due telerrutori.Vorrei chiedere consigli perche' di solito mi occupo di impinti civili. grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi
26 minuti fa, ghenti scrisse:

il gestore cambia spesso la sequenza fasi

Ma ne sei sicuro??????

Mi rifiuto di crederci!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ghenti

succede spesso quando fanno i lavori di manutenzione o riparazioni.Siamo in Albania.

Edited by ghenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Io un paio di anni or sono ho studiato un sistema simile da usare per applicazioni di attrezzature alimentate su sistemi navali in giro per il mondo .

Praticamente le 3 fasi si collegano a caso e due tele di grossa Potenza scambiano le fasi

 

Ma con due relè di sequenza fasi

 

Perché in genere questi relè commuta no n no n sono programmabili anche per mancanza di una fase

 

Quindi se dal distributore venisse a mancare una fase , verrebbe interpretato come sequenza errata

Share this post


Link to post
Share on other sites
ghenti
4 minuti fa, luigi69 scrisse:

Io un paio di anni or sono ho studiato un sistema simile da usare per applicazioni di attrezzature alimentate su sistemi navali in giro per il mondo .

Praticamente le 3 fasi si collegano a caso e due tele di grossa Potenza scambiano le fasi

 

Ma con due relè di sequenza fasi

 

Perché in genere questi relè commuta no n no n sono programmabili anche per mancanza di una fase

 

Quindi se dal distributore venisse a mancare una fase , verrebbe interpretato come sequenza errata

grazie.quello volevo sapere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

A me la cosa . . Sembrava geniale e allo stesso tempo semplice , così ho mandato ai tecnici di zona del marchio una relazione . . E si sono limitati a dirmi . . Si funziona . . Ma non ci assumiamo responsabilità . . Sul funzionamento

 

Ho cablato il tutto su un quadro provvisorio e ho fatto un Po di prove pratiche

 

La realizzazione definitiva commuta circa un  centinaio  di kw

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Io su apparecchiature portatili che avrebbero problemi se l'alimentazione àvrebbe la sequenza errata anch'io ho optato per due relè sequenza fase anche se dovrebbero esserci dei modelli con due uscite per sequenza oraria e antiorararia con controlli di frequenza e tensione. L'operatore quando preme il pulsante di inserzione linea e ausiliari inserisce tramite il tele invertitore la linea in modo opportuno, nel caso di errata sequenza, buchi o tensione o frequenza fuori soglia blocca la macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Buon pomeriggio

 

il mese scorso avevo risposto a Ghenti , e gli avevo promesso di mandargli ulteriori info , come mi aveva chiesto in privato .

Mi scuso con lui perchè gli ho detto che ci badavo...e sono passate settimane..

chiedo scusa

Pubblico qui ulteriori info che magari possono essere di aiuto ad altri , la discussione non è vecchissima e il tema  è sempre quello.

 

Scusami ancora ghenti

Ecco la foto del modulo siemens di controllo fasi , in questo impianto avevo utilizzato quello con morsetti veloci a molla

 

Modulo_controllo fasi.jpg

Edited by luigi69

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Nella rete principale della distribuzione del tuo quadro elettrico , inserisci il relè di fase .  Guarda i fili in uscita dal contatto in scambio , li ritroveremo in un foglio successivo che piloteranno due grossi tele che faranno l'inversione di fase

Alim_principale.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

I fili della pagina prima  , 540 e 541 , pilotano direttamente i tele di inversione .   Come sicurezza, fisicamente, i teleruttori hanno una interblocco meccanico .

La cisurezza elettrica viene dai contatti reciproci sulle bobine

Tele_inversione.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Ciliegina sulla torta

 se per caso mancasse una fase.... il modulo non commuta , ed erroneamente eccita un determinato tele, credendo che la sequenza fasi sia quella

un ulteriore modulo di controllo fasi viene perciò inserito a valle delle commutazioni di potenza , proprio su un circuito di un motore

se la sequenza  è corretta  ,  il primo modulo inserisce il teleruttore , diciamo, corretto

il modulo a valle , commuta e da il consenso ad altri circuiti  ( i fili 1242 sono relativi a circuiti di "potenza" mentre il filo +24S  è una segnalazione verso PLC

 

se invece la sequenza non è corretta , questo secondo modulo da la garanzia dell'ulteriore controllo delle tre fasi , tutte presenti

Ulteriore_controllo.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nino1001-b

cancellato

 

Edited by Nino1001-b

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Il principio del controllo sequenza fasi si può in diversi modi, esempio crei per le tre fasi tre onde rettangolari della semi onda positiva, poi confronti se la seconda ha il fronte di salita sfasato 120gradi mentre se è a 240 vuol dire che è la terza. 

Quelli di commercio seri controllano sequenza, finestra di frequenza,  e dissimmetria del valore di tensione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...