Jump to content
PLC Forum


impianto d'antenna miscelato


bischero
 Share

Recommended Posts

non ho ancora risposto alla prima domanda, 

 

il corrugato che va dalla parabola alla scatola di derivazione è da 20 mm e ci sono dentro due cavi digital sat da 6.7 mm  la scatola di derivazione ha circa 20x30cm , c'è dentro i 2 partitori, i due miscelatori e l'alimentatore

Link to comment
Share on other sites


OK, ma la mia domanda era inerente la possibilità di montare d qualche parte i multiswitches.

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

che dimensioni ha il multswitch?

 

se non è molto ingombrante  dovrebbe starci nella scatola di derivazione o no?

 

ho scritto sopra che ha circa 20 x 30 

Link to comment
Share on other sites

Qui trovi le schede tecniche dei multiswitch, quelli indicati nello schema sono i 15-734

 

Considera che devi montarne due e che da quache parte devi montare l'alimentatore indicato nel mio schema di esempio.

 

http://www.offel.it/ita/Prodotti/MULTISWITCH/MULTISWITCH-dCSS

Link to comment
Share on other sites

grazie ,

 

domani proverò a chiedere nei negozzi in zona se hanno sia lnb White band che switch con il relativo inseritore, 

 

c'è qualcosa a questo punto che non mi torna sull'alimentatore dtt, perdona la mia ignoranza, una uscita delle 2 disponibili la collego al primo switch , l'altra che rimane vuota la devo mettere al secondo switch, lasciarla non collegata oppure metterci un'impedenza di fine linea? oppure sostituirlo con uno ad uscita singola?

 

Link to comment
Share on other sites

Il problema del dtt non è tanto quello dell'alimentatore, quanto quello dell'attenuazione dei multiswitches che introducono un'ulteriore attenuazione di 11 dB che si aggiunge ai circa 15 della calata che serve il PA3 e circa 17 della calata che serve il PA6.

Attualmente hai un amplificatore da 20 dB che diventerà insufficiente e ne servirebbe uno da 30-35 dB regolabili con annesso un alimentatore un po' più performante.

A questo punto, puoi sccegliere tu se montarne uno a due uscite (che comporta un'attenuazione in più di 4 dB) con il quale andare a servire gli ingressi dtt dei due multiswitch, oppure acquistarne uno ad unica uscita che collegherai al primo msw e dall'uscita di questo andrai all'ingresso del secondo. Molto dipende da dove saranno montati i due msw; se nella stessa scatola, basterà un alimentatore ad una uscita mentre se li monti il posti diversi potrebbe tornarti utile avere due uscite alle quali collegherai i due ingressi dei msw.

In ogni caso, tutte le uscite dei multiswitches che rimangono vuote dovranno essere terminate con resistenza da 75 Ohm.

Le uscite sat devono obbligatoriamente essere chiuse con resistenza di tipo "isolato" mentre per quelle dtt e anche quella eventualmente vuota di un alimentatore sono sufficienti quelle "non isolate". Io non starei a fare distinzioni e le monterei tutte isolate.

 

Non mi piacciono gli impianti con partitori che servono prese di tipo diretto e non hai scritto che modello sono le "vimar idea" quindi alle mie ipotesi di attenuazione attuale potrei aver sbagliato di 3-4 dB da aggiungere agli 11 e ai 15 di cui sopra.

No so che tipo di cavo è stato usato e non so dirti se il diodo integrato nelle prese e quello integrato nei pa3-pa6 (che vengono a trovarsi in serie) possono comportare criticità nell'invio dei comandi SCR-DCSS...

 

 

 

P.S. il termine giusto è wide band, non white

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

grazie per le informazioni

 

nel negozio dove solitamente compro il materiale non hanno nulla di disponibile, è tutto ordinabile ma mi costa decisamente in meno ordinando online, non mi è piaciuto affatto il preventivo....

 

per l'amplificatore ne ho diversi , quello col più alto guadagno è un MAP106, da 34 db, lo proverò, se non basta cercherò uno più potente, con l'impianto attuale il segnale è buono, ricevo bene 280 canali, ed il segnale oscilla nelle prese tra i 60 e 78 db, 

 

il cavo usato è un digital sat CEAM eco 190 da 6.7 mm , devo aprire le prese per leggere le sigle esatte, ora sto fuori , stanotte come rientro vi faccio sapere.... 

 

 

Edited by bischero
Link to comment
Share on other sites

Il cavo Ceam eco 190 è un cavo discreto, ha una efficienza di schermatura un po' scarsa ma in compenso se la cava bene con l'attenuazione alle varie frequenze e anche la resistenza di loop si mantiene in valori contenuti.

 

Considerando una trentina di metri sulla tratta di cavo più lunga (ho volutamente abbondato) si ricava ua resitenza di loop di circa 1,5  che con il carico del multiswitch di 350 mA comporta una caduta di tensione di 0,5 Volt.

 

A questi bisogna aggiungere circa 1,5 Volt dovuti ai due diodi integrati nelle prese e nei partitori e quindi arriviamo al massim a 2 Volt di caduta totale che ci fanno stare tranquilli sull'invio dei comandi SCR/DCSS...

 

P.S. sei sicuro di non riuscire a passare altri due cavi per risparmiarti i denari per un impianto wide band?

Magari uno per ognuno dei due corrugati....

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

bene, almeno risparmierò il tempo e la rottura di sostituirlo! 

 

non capisco il problema della caduta sui diodi dei partitori, visto che li non ci passa la continua del dtt, 

l'alimentatore ho intenzione di metterlo tra la calata dell'amplificatore dtt e l'ingresso dtt del msw, a meno che non sia un errore e vada messo in un altro punto, l'uscita dell'alimentatore è isolata dai 12v o sbaglio qualcosa?

 

Link to comment
Share on other sites

ho in totale 2 tubi da 20 , uno per il dtt ed uno per la parabola, se ci metto un lnb quattro, con 4 cavi in uscita, ed in ciascun tubo ci stanno 2 cavi, dove infilo il dtt? 

tra il tubo esterno e la scatola ci sono pure 2 curve che impediscono di scorrere bene, neanche con litri di scivolante... 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Se tutte le prese dovranno diventare demiscelate, possiamo anche sorvolare sulle 16320 i quanto verranno eliminate.

Sulla scheda tecnica dele 16307.01 non c'è scritto esplicitamente se c'è un diodo integrato oppure no e in realtà non è indspensabile che ci sia se le prese fossero sempre collegate ad un partitore dc pass unidirezionale.

Anche se ci fosse il diodo, non sarebbe un problema poichè dai calcoli che ho fatto risuta che ci stiamo dentro senza problemi.

Siccome io non ho mai usato prese costruite da produttori di materiale elettrico come Vimar, Bticino ecc. e ho sempre adottato prese di marchi di antennistica, non so se in realtà il diodo c'è oppure no ma mi piacerebbe saperlo per pura curiosità e, perchè no, per un pezzo di cultura in più.

Quando metterai mano all'impianto, se ne avrai voglia, ti chiederò di verificare la presenza del diodo con una semplicissima prova.

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, felix54 scrisse:

ad un partitore dc pass unidirezionale.

Quale ad esempio.....ciao

Link to comment
Share on other sites

Tutti quelli con diodo sono unidirezionali perchè impediscono il ritorno della tensione da un'uscita verso alle altre

Link to comment
Share on other sites

sarò felicissimo felicissimo di fare tutte le prove del caso! 

mi avete dato una marea di consigli e chiarimenti che non so come ringraziarvi! 

 

 

ora non rimane che ordinare i componenti e montare il tutto, 

 

grazie a tutti, 

Link to comment
Share on other sites

buona serata a tutti,

 

scusate se sarò OT, se lo riterrete opportuno spostate il post nella sezione adeguata, 

 

non posso che ringraziare tutti per gli auguri che mi avete mandato,

 

ed in particolare Bischero che mi è sempre vicino assieme a tutta la famiglia, sto lottando con una brutta bestia che ho tutta l'intenzione di sconfigere, si tratta di un'infezione che ha colpito gli organi interni , midollo ed il sangue, mi ha lasciato completamente paralizzato per mesi e ad un certo punto i medici hanno deciso che era meglio mettermi in coma farmacologico, , ora riesco finalmente a fare qualche passo e muovere le braccia, a mangiare senza l'aiuto di nessuno...  ;

 

i medici dicono che mi rimetterò in sesto, ma di avere pazienza e continuare con la dieta che mi hanno dato fino a che le analisi non saranno pulite, 

sto prendendo una marea di farmaci che non mi consentono di rimanere lucido ,

a parte questo, il fatto di non poter fare quasi niente, nemmeno di avvicinarmi al mio cane mi fa sentire quasi in una prigione senza confini

 

non vedo l'ora di riprendermi e di tornare a fare quello che facevo prima.... 

 

Vi ringrazio tutti per l'affetto e un saluto a tutti, 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

Mi fa un immenso piacere leggerti di persona, ti rinnovo i miei migliori auguri per una completa e pronta guarigione.

Coraggio, il peggio è passato, vedrai che ne uscirai fuori.

 

Ciao e fatti forza, perchè sei piu' forte tu che cio' che stai combattendo !!!

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra che il tuo intervento diretto sul forum, sia di buon auspicio, anche se sei in attesa di ritornare nel pieno delle tue facoltà.

Approfitta di questi momenti di lucidità per aggiornarci del tuo stato di salute e per il quale rinnovo Sinceri Auguri per una completa guarigione.

 

Link to comment
Share on other sites

Fulvio Persano

Ciao D80.

 

Mi fa un immenso piacere leggerti.
Avevamo saputo della tua infermità, ma non sapevamo cosa avessi.
Adesso siamo tutti un po' più tranquilli e, associandomi a coloro che mi hanno preceduto voglio, a nome di PLCForum, augurarti una guarigione totale.

Anche se la convalescenza sarà un po' lunga e dovrai armarti di pazienza, vedrai che ne uscirai vincitore !
Un grande abbraccio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...