Jump to content
PLC Forum


marco33s

pilotare un brushless con azionamento di marca diversa è possibile?

Recommended Posts

marco33s

Buon giorno, sono nuovo del forum, ho una domanda é possibile pilotare un motore brushless di una marca, con un azionamento di un altra? é solo un problema di encoder, o i problemi sono altri?

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

lelos

si, è possibile ma è sconsigliato.

ma poi perché  complicarsi la vita ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 ore fa, marco33s scrisse:

ho una domanda é possibile pilotare un motore brushless di una marca, con un azionamento di un altra?

 

Piccola precisazione. Il termine "azionamento" comprende motore, alimentatore-regolatore-pilota (drive) e sensore di retroazione. Suppongo che tu con "azionamento" intenda il solo drive.

In genere si, specialmente per brushless cc (trapezoidali), mentre i sinusoidali sono un po' più "delicati".

In genere il costruttore del drive indica i motori con cui ottenere le migliori prestazioni.

Usando tutta la composizione dell'azionamento (drive, motore, sensore) del medesimo costruttore però si ottengono i migliori risultati in termini di prestazioni e facilità di ottimizzazione. Sicuramente non si hanno "sorprese" in ordine alla compatibilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pigroplc
8 ore fa, marco33s scrisse:

motore brushless di una marca, con un azionamento di un altra?

E' possibile ma prevede una accurata conoscenza dei parametri da impostare, oltre che ai collegamenti. Con questo non voglio dire che tutti i motori sono compatibili con tutti gli azionamenti, ho messo in servizio azionamenti KEB e motori SBC, azionamenti Siemens e motori Wittenstein, certamente richiede più tempo e una buona collaborazione col fornitore del componente per mettere a punto il sistema.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sandro Calligaro

In linea di principio, a parte problemi di interfaccia (encoder o resolver) e di dimensionamento (tensione, corrente), ogni "azionamento" (lo uso impropriamente, Livio ha ragione) che abbia un algoritmo per il controllo di motori "brushless" dovrebbe riuscire a controllare un motore "brushless".

 

E' per questo che i costruttori si sforzano di realizzare delle procedure di auto-tuning, che identificano i parametri del motore (volendo, anche dell'encoder) ed impostano i parametri del controllo di conseguenza, o per lo meno aiutano l'operatore a farlo.

 

Questo è vero per motori sincroni a magneti permanenti superficiali (SM-PMSM), comunemente chiamati "brushless sinusoidali" o "brushless AC".

Ci possono essere casi particolari in cui il controllo non riesce a gestire motori particolari, ad esempio se la saturazione magnetica è molto marcata, oppure se le induttanze sono molto basse o il numero di poli molto alto. Direi che si tratta per lo più di motori speciali (alta velocità, magneti interni ossia IPMSM e non SM-PMSM, motori "torque" particolari).

 

Scegliere due prodotti di marchi diversi da accoppiare immagino che sia sensato o meno a seconda della situazione (rapporti commerciali, flessibilità, disponibilità,...). Nel caso di sostituzioni per guasto, potrebbe essere anche una scelta quasi obbligata.

Edited by Sandro Calligaro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...