Jump to content
PLC Forum


Documento "Messa in Sicurezza" richiesto dall'Enel


Antonionni
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti

 

      pongo questa domanda più che altro per curiosità: in azienda abbiamo chiesto una disalimentazione all'Enel della fornitura MT perchè dobbiamo fare dei lavori nella nostra cabina.

Noi abbiamo anche un piccolo impianto di produzione di energia elettrica, che immette l'energia in quella consegna MT.

 

Il tecnico dell'Enel prima di disalimentarci ci ha chiesto di firmare una carta, nella quale dichiariamo che la nostra sezione è regolarmente disalimentata: dice che gli serve, perchè se la nostra sezione non fosse disalimentata (per esempio il DG on fosse intervenuto), e lui chiude il suo sezionatore di terra, se abbiamo dei generatori sincroni (o forse asincroni?), la chiusura del sezionatore di terra comporterebbe il loro danneggiamento.

 

E' così?

 

O è forse perchè in caso il nostro impianto continui ad immettere energia, la chiusura di quel sezionatore, che cortocircuita il nostro cavo, potrebbe danneggiare il loro impianto?

(ma non credo, perchè se il generatore non sente carico, non produce ...)

 

Sapete darmi una piccola lezione di elettrotecnica in merito, che questa cosa mi sfugge ...

 

Grazie & buona domenica a tutti

 

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini

Questo è argomento da impiantistica elettrica industriale; questa volta sposto io la discussione.

Link to comment
Share on other sites

Marcello Mazzola

perchè faresti un corto circuito...quando l'enel vi stacca la fornitura, almeno in ambiti industriali se avete una vostra linea oltre che staccare la mettono a terra...vien da se che se hai una impianto di produzione ed il tuo generale non è sganciato vai a fare proprio un corto circuito. Lo fanno per tutelarsi da guasti e rivalse

Link to comment
Share on other sites

antonio1990

la chiusura del sezionatore di terra comporterebbe il loro danneggiamento.

 

danneggerebbe il sezionatore di terra nello scomparto di consegna.

Link to comment
Share on other sites

E-distribuzione Enel in base alla richiesta del cliente per la disalimentazione della cabina  richiede per certificare la messa in sicurezza la firma del Modello Ms al responsabile dell'impianto interconnesso ( autoproduttore) nel caso in cui i lavori di manutenzione siano nella cabina del cliente e non ci sia da sostituire i cavi dallo scomparto Mt del distributore allo scomparto del cliente, in quel caso viene fatto firmare anche il modello Ms terzo che certifica che l'impianto del cliente è sezionato e messo a terra per poter al personale del distributore  effettuare lo scollegamento dei terminali. Come prassi dove ci sono gli autoproduttori si richiede di disalimentare il proprio impianto prima di togliere la tensione dalla rete poi si procede con le messe a terra.

Spero di essere stato chiaro.

Saluti Federico.

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...