Jump to content
PLC Forum

REDCAT2

Generatore UNAOHM EP115 - Aggiunta Marker

Recommended Posts

REDCAT2

Buonasera a tutti,

ho da diversi anni un generatore di segnali AM / FM UNAOHM EP115  che ha anche la modalità SWEEP ma che purtroppo non ha un generatore ausiliario con almeno un marker  in modo da poter vedere sull'oscilloscopio un "bip" in corrispondenza della frequenza del marker sulla forma d'onda relativa alla risposta in frequenza del circuito in prova (solitamente amplificatori di media frequenza o filtri).

Mi sono sempre arrangiato calcolando la frequenza per cm sull'asse orizzontale dell'oscilloscopio ma avere un marker sarebbe più comodo.

Ho tentato più volte di accoppiare l'uscita del generatore EP115 con un altro generatore con funzione di marcatore, ma senza risultati soddisfacenti.

Ho anche ricevuto da UNAOHM uno schemino che avrebbe dovuto permettere di inserire il segnale marker sul segnale del generatore EP115, con dei diodi HP5082, ma non sono riuscito a farlo funzionare.

Chiedo se avete uno schema di un circuito allo scopo di visualizzare il "bip" del marker sull'oscilloscopio o un sistema per accoppiare i generatori.

 

Grazie, ciao

Attilio

 

 

Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Se guardi nell'elenco delle discussioni, c'è una bella discussione recente in cui dott. cicala presenta una sua realizzazione che è appunto uno sweep marker.

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Il mio è un "piccolino" e ha una ristretta gamma di frequenze. L' Unahom EP115 è un "cassettone" con una banda 10 volte tanto.

 

Non è difficile:

 

1) Se chiedi aiuto devi anche condividere/fornire tutte le indicazioni e gli schemi. 

2) Avendo la fortuna di essere in possesso di un'indicazione direttamente dal costruttore, sarebbe il caso di capire perché non riesci a metterla in pratica.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
REDCAT2
1 ora fa, dott.cicala ha scritto:

1) Se chiedi aiuto devi anche condividere/fornire tutte le indicazioni e gli schemi. 

2) Avendo la fortuna di essere in possesso di un'indicazione direttamente dal costruttore, sarebbe il caso di capire perché non riesci a metterla in pratica.

 

1) OK, appena riesco carico lo schema dell' EP115 e dello schemino che mi ha mandato la UNAOHM, magari mi saprete dire come  collegare il tutto e farlo funzionare.

 

2) Non lo so, UNAOHM non mi ha voluto fornire ulteriori indicazioni, magari se vedete lo schemino potete capire meglio di me come funziona, io l'ho costruito come indicato utilizzando i diodi HP5082-2835 appositamente acquistati e tenuto i collegamenti il più corti possibile racchiudendo il tutto in un contenitore metallico corredato di tre connettori BNC femmina.

 

L' EP115, considerato l'età che ha è un buon generatore, funziona bene è un pò scomodo se si deve continuare a cambiare frequenza e avendo l'attenuatore a pulsanti bisogna fare i conti dell'attenuazione inserita (non per niente viene fornito assieme al generatore una specie di regolo che permette di convertire i dB microVolt in microVolt) ma alla fine ci si abitua.

 

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Buongiorno a tutti,

ho caricato nella sezione download (Elettronica) i file dell' EP115 e del sommatore marker.

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Chi ho guardato

 

una.JPG.3e40ca171b2b09fd8d1cc557c4026952.JPG

 

Con questo circuito non puoi ottenere un "pip" . Serve solo per accoppiare due generatori.

Quando la frequenza del generatore usato come marker è all'interno dello sweep allora il suo segnale viene visualizzato come picco che si sovrappone alla curva, ma solo se l'ampiezza del segnale marker è maggiore di quello del segnale misurato alla corrispondente  frequenza, altrimenti viene "assorbito" e non vedi nulla.

 

 

Edited by dott.cicala
Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Già è proprio quello che succede e immettendo un segnale marker più alto non ho il "pip" ma si "incasina" la forma d'onda.

Come potrei fare per ottenere il "pip" sulla forma d'onda ?

Avreste uno schema di un circuito che posso costruire allo scopo ?

Ho pensato anche di inserire un segnale sul collegamento tra l'uscita del generatore "Horizontal Axis" e l'ingresso dell'amplificatore orizzontale dell'oscilloscopio ma non so come fare poi a sincronizzarlo (?).

 

 

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

In pratica vorresti usare un generatore esterno come marker ed avere il pip come marcatore?

Non è difficile. C'è già tutto in quello scatolone

image.png.0791b991ddb53e4ebee114155147dc66.png

Non ti serve un sommatore ma un multiplexer. Devi solo alternare il segnale di marker con quello del generatore sweep

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Grazie dott. cicala, mi puoi dare uno schema applicabile per il mio problema, i segnali che hai evidenziato in giallo so dove sono ma non saprei come utilizzarli / combinarli e dove inserire il segnale del generatore marker e con che ampiezza.

Che tipo di multiplexer dovrei usare ?

 

 

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Uno semplice

MUX.thumb.JPG.3d50669f8adce9c7eb2cb630d268c257.JPG

Così non massacri il generatore e recuperi i diodi di lusso.

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Grazie mille dott. cicala, se ho capito bene il CD4011 genera la frequenza di commutazione tra i due generatori (G1 e G2) verso l'uscita (J3), lo realizzerò sicuramente, volevo solo chiedere queste quattro cose:

1) Come +VDC va bene 12 Vdc ?

2) Per le impedenze da 100 uH quali devo usare ?

3) Considerato che il generatore che fa lo sweep avrà un livello di uscita che potrà andare ad esempio da pochi microvolt a 200 mV, il 

    generatore che fa da marker che livello di uscita dovrà avere (penso dovrà essere in accordo con il livello generato dal 

    generatore sweep EP115)  ? 

4) Per i condensatori da 1 nF utilizzo dei ceramici ?

 

Ciao

Attilio

 

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

1) Sì

2) Non sono critiche. Servono da blocco RF

3) Quanto basta per vedere il marker sullo schermo dell'oscilloscopio

4) Sì, con tensione di lavoro adeguata al punto di misura

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Grazie,

nei prossimi giorni recupero il materiale e poi lo realizzo.

Pensavo di mettere nell' EP115 la parte di circuito con il CD4011 fino alle resistenze R2 e R3 alimentandolo con una tensione prelevata dall'alimentatore dell'EP115 e per la parte ad alta frequenza riutilizzo il contenitore metallico con i tre BNC femmina del sommatore. Poi collego tramite connettori RCA le uscite di R2 e R3 dall' EP115 alla parte ad alta frequenza.

Vi tengo aggiornati, ciao

Attilio

 

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Ti conviene realizzare un prototipo prima della versione definitiva. 

Teoricamente funziona ma non l'ho realizzato e può essere che serva qualche miglioramento. Inoltre io lo realizzerei esterno, in uno scatolino alimentato con una piletta a 9v,  visto l'esiguo assorbimento durerà mesi.

Cattura.JPG.5a7f153a763434d8a2341cafb2e65dc7.JPG

 

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Si, in ogni caso farei prima un prototipo "volante" per appunto inserire eventuali modifiche / migliorie.

 

Ma forse non avevo capito come collegarlo, pensavo che un ingresso del circuito "COSO" andasse inserito all'uscita del generatore EP115 e l'altro ingresso al generatore Marker e l'uscita verso l' "Equipment Under Test", invece devo collegarlo tra l'uscita dell' "Equipment Under Test " e l'ingresso verticale dell'oscilloscopio. Così in pratica su un'ingresso del "COSO" ci sarebbe il segnale presente all'uscita dell' "Equipment Under Test" che sarebbe commutato con il segnale proveniente dal generatore Marker alla frequenza di commutazione del CD4011 (che se non ho sbagliato i conti è sui 300 Hz).

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Mi è scappato uno zero.  C1 è da 10u e la frequenza è di circa 43Hz.

Per il collegamento puoi provare prima del DUT o dopo come ho disegnato e verificare dove lavora meglio.

Link to post
Share on other sites
REDCAT2
Posted (edited)

OK, grazie dott. cicala, infatti mi sembrava un pò alta la frequenza di commutazione.

Proverò prima o dopo il "Device Under Test".

A voler fare lo spacca zebedei, ci sarebbero anche i numeri dei pin del CD4011 da sistemare nello schema e il CD4011 dovrebbe essere U1A, U1B, U1C e U1D.

 

 

Edited by REDCAT2
Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Trova le differenze

MUX.thumb.JPG.ac175236aca340ef3e52fb454151ece8.JPG

Con il 4011 non avrebbe funzionato

Link to post
Share on other sites
REDCAT2
28 minuti fa, dott.cicala ha scritto:

Trova le differenze

Con il 4011 non avrebbe funzionato

La differenza a parte il condensatore da 10 uF al posto di quello da 1 uF sta nell'integrato HEF4093B invece del CD4011BE che avrei messo. L'HEF4093B è uno Schmitt-Trigger, ma perché il CD4011 non avrebbe funzionato ?

 

Ciao

Attilio

 

 

Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Perché manca il trigger di Schmitt

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Grazie dott.cicala, pensavo che funzionasse ugualmente, ma del resto l'elettronica digitale non è il mio forte.

 

Ciao

Attilio

Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Buongiorno a tutti,

dott. cicala avrei una domanda,forse banale: posso usare un CD 40106 BE al posto del HEF4093B (ovviamente rivedendone le connessioni) ?

Link to post
Share on other sites
gabri-z

E ne avanzi pure due, metti l'ingressi non utilizzati a massa. 

Adesso si che mi manda il dott ''.... 

Edited by gabri-z
Link to post
Share on other sites
REDCAT2

Buonasera a tutti,

ho finalmente realizzato il progetto del dott.cicala, utilizzando il circuito integrato 4093B ma ho qualche problema di funzionamento.

Per iniziare ho un problema sul passaggio del segnale tra ingresso (G1) e uscita (OUT), cioè entrando con un segnale fisso da 100 KHz a 70 MHz l'uscita non è costante ma a circa 700 kHz il segnale di uscita è più elevato di quello di ingresso e a 100 kHz il segnale è attenuato di 10 volte.

Di seguito i valori d'uscita con ingresso a 100 mVpp a diverse frequenze:

100 kHz    9 mVpp

400 kHz    50 mVpp

500 kHz    100 mVpp

600 kHz    200 mVpp

700 kHz    350 mVpp

800 kHz    250 mVpp

1 MHz       150 mVpp

1,5 MHz    100 mVpp

3 MHZ       80 mVpp

10 MHz      80 mVpp

 

Sopra i 10 MHz fino a circa 70 MHz il segnale in uscita rimane sugli 80 mVpp.

Le onde quadre in uscita al 4093B sono presenti e complementari.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...