Jump to content
PLC Forum

pandorino

Alternativa alle fotocellule per un cancello a battente

Recommended Posts

pandorino

Buongiorno a tutti

Esigenza dettata da motivi triviali, ma piuttosto noiosi: ho un cancello a battente a due ante, con le fotocellule sistemate in modo classico: due sulle colonne del cancello, due su aste in mezzo al piazzale a circa 2m dalle colonne.

Mio figlio gioca a pallone e ha rotto già tre volte quelle nel piazzale, e vai lì a cambiarle spendendo soldi.

Ci sono delle alternative appunto alle fotocellule che non siano in mezzo al piazzale?

Tutto qui.

Grazie in anticipo

Mauro

 

Link to post
Share on other sites

Errevi76

Ciao . La puoi caricare una foto?.

Link to post
Share on other sites
padiego

proteggerle con robuste griglie oppure allontanarle ma si perde di precisione rischiando che intervengano senza motivo

 

Link to post
Share on other sites
pandorino

Se le allontano si andrebbero a trovare ancor di più in mezzo al piazzale. Dovrei in teoria avvicinare, ma poi a quel punto si avvicinerebbero a quelle attaccate alle colonne (a quel punto le toglierei, ma sembra che non sia giusto toglierle).

Proteggerle con delle griglie: ci avevo pensato ma sarebbe proprio brutto, e comunque avrei comunque paura che ci si fanno male.

12 hours ago, Errevi76 said:

Ciao . La puoi caricare una foto?.

Domani la faccio e la carico

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio
15 ore fa, pandorino ha scritto:

Ci sono delle alternative appunto alle fotocellule che non siano in mezzo al piazzale?

Puoi mettere una spira magnetica interrata.

Link to post
Share on other sites
pandorino

Ecco la foto del cancello... notare che la fotocellula a destra ha preso una pallonata 🙂

 

20200626_090640.jpg

Link to post
Share on other sites
Davide-SB

Si potrebbe mettere due vasi di fiori dietro alle fotocellule per proteggerle.

Link to post
Share on other sites
desperado74
On 6/25/2020 at 9:19 AM, pandorino said:

 

Ci sono delle alternative appunto alle fotocellule che non siano in mezzo al piazzale?

 

Pedane sensibili (rientrano nei dispositivi di Protezione E)

 

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Tirale via che non servono a nulla visto lo spazio che hai e non sei un condominio.

Link to post
Share on other sites
pandorino

Esistono sensori di movimento come quelli delle luci che si accendono al passaggio, ma ovviamente dedicati ai cancelli automatici?

Link to post
Share on other sites
Errevi76

Ciao , come pensavo ... il oroblema non è tanto la fotocellula , ma colonnetta in alluminio fissata al pavimento . Io toglierei la colonnetta e cementerei per bene uno scatolato in ferro bello robusto tipo 10x10 e metterei delle fotocellule ad incasso che sporgono poco dallo scatolato.... 

puoi anche toglierle come giustamente dice Roberto . Togliendole, abolirei  la chiusura automatica e controllerei  se il motore è dotato di un controllore di forza....

esistono anche fotocellule antivandalo 

Link to post
Share on other sites
desperado74
56 minutes ago, Roberto Garoscio said:

Tirale via che non servono a nulla visto lo spazio che hai e non sei un condominio.

Se ha accesso alla pubblica via e la chiusura è temporizzata mi sa che è prevista protezione C e D o, in alternativa, E.  

Edited by desperado74
Link to post
Share on other sites
pandorino

La chiusura è temporizzata, se non ricordo male impostata dopo 20 secondi.

Esco su una strada chiusa, tipo quelle che servono solo per raggiungere le case all'interno di un comprensorio privato, quindi niente da grande scorrimento o veloce,

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio
5 ore fa, desperado74 ha scritto:

Se ha accesso alla pubblica via e la chiusura è temporizzata mi sa che è prevista protezione C e D o, in alternativa, E.  

Le fotocellule sono considerate elementi di cortesia e non sono da intendersi come elementi di sicurezza alle persone.

Una vecchia disposizione (non normativa) raccomandava la coppia interna solo su ante superiori ai 2,50/3,00 mt. se la memoria non mi tradisce, in ogni caso, le cose non sono contemplate nelle norme di sicurezza che sono studiate solo per l incolumità delle persone.

Link to post
Share on other sites
desperado74
13 hours ago, Roberto Garoscio said:

Le fotocellule sono considerate elementi di cortesia e non sono da intendersi come elementi di sicurezza alle persone.

Non mi risulta siano elementi di cortesia, ma sono, in accordo alla EN 12453, dispositivi di protezione di tipo D. Poi che siano o meno da impiegare dipende da quanto stabilito dalla normativa stessa ( e dalla Direttiva Macchine), in relazione tra la tipologia di utilizzo e il tipo di attivazione della porta. In questo specifico caso puo ometterle solo se  l'attivazione avviene a uomo presente e la chiusura automatica è disabilitata (e che vi sia la limitazione delle forze di impatto "misurata con l'impattometro"), diversamente dovrebbe, in alternativa montare o le barriere immetrali oppure la pedana. Poi resta inteso che ognuno a casa propria decide di fare come vuole.

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Questa la valutazione dei rischi ufficiale, ho evidenziato la parte interessata.

81ADE78C-2238-48AE-A87E-3258BCCB31A3.jpeg

Link to post
Share on other sites
desperado74
2 hours ago, Roberto Garoscio said:

Questa la valutazione dei rischi ufficiale, ho evidenziato la parte interessata.

81ADE78C-2238-48AE-A87E-3258BCCB31A3.jpeg

Questa è UNA valutazione dei rischi, ma non E' la valutazione dei rischi perche non esiste una valurtazione dei rischi universale, ma va contestualizzata all'ambiente di installazione, alle interferenze interne ed esterne etc etc.  Inolte, quella che hai posteto correttamente EVIDENZIA "in caso di rischi maggiori". Nel caso di @pandorino il cancello viene automatizzato anche a uomo non presente, la chiusura è temporizzata, presenza di bambini, richio di impatto in apertura(costa pneumatica assente, ma il motore ha il controllo amperometrico?? chi lo sa), rischio di trascinamento nel raggio si azione dell'anta. Quindi per me la fotocellula in questione non è un semplice dispositivo di cortesia ma un dispositivo necessario in questo caso, sostituibile, come ho gia scritto.

http://www.elektro.it/cancelli_motorizzati/cancelli_motorizzati.pdf

 

 

 

image.png

Edited by desperado74
Link to post
Share on other sites
bumbo

Ma avete visto la foto?

Se le fotocellule  in questa situazione, le considerate una sicurezza aggiuntiva  allora bisogna metterne altre due coppie tra i pilastri e le colonnine interne esistenti.

Perche quelle interne esistenti si possono eludere passandogli dietro lateralmente.

E così le cose si complicano.0

Link to post
Share on other sites
desperado74
53 minutes ago, bumbo said:

Ma avete visto la foto?

Se le fotocellule  in questa situazione, le considerate una sicurezza aggiuntiva  allora bisogna metterne altre due coppie tra i pilastri e le colonnine interne esistenti.

Perche quelle interne esistenti si possono eludere passandogli dietro lateralmente.

Il campione di rilevazione presenza, come postato in foto da @Roberto Garoscio, va posizionato di fronte l' automazione. Le eventuali protezioni laterali(utile la costa resistiva) sono previste quando l'anta aperta possa essere parallela ad una parete e la distanza tra l'anta aperta e la parete è inferiore a 50cm (per evitare lo schiacciamento di chi si trova di lato. Comunque cio che dici è comunque una protezione in piu, sicuramente utile, ma non obbligatoria. Anche installandola, per esempio,  se un bambino si trova all'interno del recinto di fotocellule e l'anta viene azionata dal citofono (uomo non prersente) l'automazione comunque parte, motivo per cui le fotocellule devono essere in abbinata (protezione supplementare) alla limitazione delle forze di impatto.

Edited by desperado74
Link to post
Share on other sites
rfabri

Io in un caso simile ma non perché la fotocellula veniva rotta ma perché messa in quel modo/posto era pericolosa più di quello che dovrebbe servire e creava problemi a chi ci abitava sopratutto nelle ore serali o giorni con poca visibilità (tipo pioggia nebbia ecc.) creando anche degli infortuni gravi.

l'automazione non era un mio lavoro mi avevano solo chiesto come risolvere in qualche modo, Ho risolto facendo mettere come se fosse nella foto più fioriere a sinistra partendo dal muretto con finestra per contatori gas credo, fino a poco dopo la foto, mentre a destra partendo dalla siepe fino a poco dopo la foto, cosi la vista delle fioriere era sicura e non ha causato più nessun tipo di problema, le fotocellule sono rimaste protette e continuavano a fare il loro lavoro di  cortesia/sicurezza, anche se i clienti non ne volevano sapere hanno provato e poi hanno capito in pochissimi giorni che funzionava e alla fine due fioriere per parte non portavano via nessun spazio.

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Che la fotocellula possa essere un elemento di sicurezza per le auto è fuori di dubbio, che lo sia anche per le persone assolutamente no, il sottile fascio di luce infrarossa non copre la superficie di movimentazione, anche se le metti tra pilastri e colonnette interne, potrebbe sempre trovarsi una persona nell’area di movimentazione e non essere intercettata, poi dovresti avere il doppio effetto apertura/chiusura su quelle interne, tutto questo non ne garantisce la sicurezza che nei casi previsti deve essere ricercata in altri modi e oltre alla curva di impatto che io conosca non esistono.

Discorso diverso se si utilizzano le fotocellule per proteggere spazzi che vengono chiusi contro un muro all’apertura.

Link to post
Share on other sites
desperado74

La Tabella con il livello MINIMO  di protezione, in aderenza alla Normativa parla chiaro: nel suo caso "Protezioni C+D (Limitazione delle forze e Fotocellule), oppure E Rilevatori di presenza. Quindi rimuoverle è un errore. @Roberto Garoscio anche la slide che hai postato evidenzia che in CASO DI RISCHI MAGGIORI (PRESENZA DI BAMBINI INCUSTODITI) sono necessarie.

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio
7 ore fa, desperado74 ha scritto:

CASO DI RISCHI MAGGIORI (PRESENZA DI BAMBINI INCUSTODITI) sono necessarie.

 

Il 26/6/2020 alle 13:51 , Roberto Garoscio ha scritto:

Tirale via che non servono a nulla visto lo spazio che hai e non sei un condominio.

Cito da un blog che tratta automazioni e la pensa come me😉:

 

“Le fotocellule sono dispositivi di sicurezza?

Ottima domanda! La comune fotocellula è da considerarsi un dispositivo di cortesia in grado di gestire, come un vigile, il traffico sul cancello consentendo tempi di pausa del movimento e la richiusura automatica. Possono essere definite dispositivi di sicurezza solo quelle fotocellule certificate conformi alla norma UNI 12978 che presentano requisiti anche di resistenza al guasto.

Quante fotocellule bisogna installare perché in cancello sia a norma?

Il cancello motorizzato non è definito a norma in base al numero di fotocellule installate bensì in base all’esistenza di dispositivi di protezione delle aree critiche. Sarà l’installatore in sede di sopralluogo, a verificare le necessità del singolo cancello ai fini della rispondenza normativa.”Questo blog

Edited by Roberto Garoscio
Link to post
Share on other sites
desperado74
3 hours ago, Roberto Garoscio said:

 

Cito da un blog che tratta automazioni e la pensa come me😉:

Il blog non dice nulla in contrasto con quanto scritto precedentemente. Se la fotocellula, in base al tipo di installazione, è necessaria deve essere conforme come dispositivo di sicurezza. Se invece non rientra nella protezione MINIMA da garantire , è un di piu e puo anche essere una qualsiasi fotocella non necessariamente "progettata per l'automazione". Se devo accendere la luce di un giardino al passaggio, o se la fotocellula interna non è obbligatoria (perche non ci sono bambini, il cancello non è temporizzato, il comando è a uomo presente) puo non è necessario che abbia requisiti di sicurezza. Ma l'articolo non dice assolutamente che la fotocellula in esame è di cortesia perche non è un condominio e quindi si puo rimuovere. Questa è tutt'altra cosa ed interpretazione personale.

Inoltre i produttori seri di dispositivi di automazione (non acquisti su ebay made in china di bassa lega) specifiano nei loro cataloghi e nelle loro schede tecniche che il propdotto E' CONFORME COME DISPOSITIVI DI TIPO D ALLA EN 12453 (o dicitura similare facendo sempre riferimento alla EN) Perche se un prodotto e' destinato all'automazione deve essere idoneo all'automazione (puo sembrare superfluo dirlo....), e chi la installa ha la responsabilità di scegliere materiali idonei all'uso sulla base delle dichiarazioni del costruttore.

le uniche cose che fanno fede sono la EN e la Direttiva Macchine. Tornando al caso in esame, ripeto , che la FOtocellula (o un dispositivo alternativo) non puo essere rimossa a meno che non venga installato un dispositivo di tipo E. Al massimo un suggerimento corretto quello di dire di verificare se quella che ha montato è idonea. Ma non va rimossa.

 

 

conformita Bft.JPG

Edited by desperado74
Link to post
Share on other sites
ElettrOil

Roberto ha ragione in pieno... Le fotocellule non proteggono assolutamente la persona... immaginiamo uno degli infortuni più frequenti: bambino appoggiato, o aggrappato all’anta a cancello chiuso, il cancello inizia la manovra e trascina il bambino, parlo di impianto senza encoder e con forza eccessiva.... mi spiegate che utilità possono avere le fotocellule? Il bambino non andrà mai ad oscurare il raggio delle fotocellule, perché esse sono poste al di fuori dello spazio di manovra delle ante, e non può essere diversamente. Ovvio che sia buona norma installarle, ma solo per protezione veicolare.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...