Jump to content
PLC Forum


g3g3

Banco test / formazione - AIUTO + CONSIGLI per aggiornamento componentistica (da r134 a r290) e cambio gas

Recommended Posts

DavidOne71
40 minuti fa, blueice ha scritto:

ma prima della pratica un pelino di teoria?

e cosa ti ho chiamato a fare? a scroccare il campari? dai muoviti, hai parlato tanto ma non ho visto ancora nessun contoūüė°

ūüėÄ

Link to post
Share on other sites

g3g3

ragazzi grazie a tutti !!!!!!!!

 

x Alessio: in effetti il mio obbiettivo è fare cosa semplice ma non riesco a trovare valvole che possano gestire soli 373 w (dati che possiedo della mia attuale unità condensante,   tc 54,4    te -10)......  OLTRE AD ESSERE UN IMPEDITO IO nel non conoscere quello che nel mercato si può trovare

 

quindi , ad ora, prenderò un compressore r600a tipo hpy14aaa da 1/5 hp che a -10 sviluppa 400 w + capillare da 3 mt con sezione 1,23 mm e una valvola solenoide (fino ad ora non ancora trovata per r600a ) che usero' aprendo e chiudendo ad intermittenza per ridurre il flusso di liquido che andrà al capillare

 

x Blueice; mi sa che hai proprio ragione comunque.......mettere i carro davanti ai buoi non sempre, anzi mai, porta a risultati. Mi regalerò un bel corso, ( ho già adocchiato i dvd del corso base proposto da uno storico formatore . Non volermene se alberga in me la voglia di bruciare un pò i tempi

 

x davide , mille grazie ancora per il tuo interesse e per aver incentivato l' operetta che vorrei portare a compimento. Probabilmente esordire di netto chiedendo tutto √® cosa articolata. E sono d' accordo. Cercher√≤ di approfondire gli argomenti teorici e portare pi√Ļ semplicemente alla vs. attenzione scelte a priori gi√† ponderate per avere pi√Ļ o meno il vostro consiglio sulla possibile fattibilit√† delle cose.

Mille grazie ancora e, per cortesia, aiutatemi nei prossimi "passi" futuri

 

 

Link to post
Share on other sites
DavidOne71
12 minuti fa, g3g3 ha scritto:

per cortesia, aiutatemi nei prossimi "passi" futuri

se sono in grado, ben volentieri

 

meglio lavorare con temperature di evaporazione positive, direi 5¬įC vanno bene, si evita la brina

Link to post
Share on other sites
DavidOne71
15 minuti fa, g3g3 ha scritto:

hpy14aaa

questo non va bene è un LBP tu devi stare su un HBP

Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Comunque se vuoi giocare un po’, sostituisci la termostatica con un semplice rubinetto, che apri e chiudi lentamente e fai tutte le temperature di evaporazione che desideri, ti manca solo il surriscaldamento, oppure metti un Tee, da una parte lasci la termostatica attuale con un rubinetto prima e dopo, in modo che ci puoi cambiare gli orifizi di tutte le grandezze e per vedere cosa fa girando la vite del surriscaldamento, giusto per curiosità, e dall altra lasci il rubinetto che ti fa le evaporazioni che vuoi, ovviamente o uno o l’altra.

Per me questo √® un banco di prova, almeno io lo farei cos√¨, mettendo anche un wattmetro al compressore cos√¨ vedi come variano gli assorbimenti al variare di tutte le variabili, poi se in assoluto i dati non saranno congrui perch√© non trovi la termostatica adatta ( anche se non ho capito perch√©), ma ti avvicini molto ai valori reali, sapessi i banchi frigo che ho visto io composti con i componenti pi√Ļ svariati e diversi possibili che Frankenstein levati, ma il principio di funzionamento si capisce lo stesso.

Link to post
Share on other sites
g3g3

ragazze !!!! siete una forza !!!!!!!!!!

Davide, vorrei ragionare con t positive ma le caratteristiche sui compressori a r600a li leggo tutti a max -10 ta e quindi mi vien da confrontarli per quello che le mie conoscenze riescono a valutare

poi cerchero in pratica di farli lavorare a temperatura superiore, rinunciando a rendimento......e vedendo a che cinema verrà fuori (sarà anche da ridere.....)

già ho cambiato idea, il compressore sarà un hmk12aa, sempre -10    55   350w 

 

alessio: ottimo !!!!!!  allora in parallelo da una parte la valvola e dall' altra  per non farla proprio "vigliacca" un rubinetto con subito dopo un capillare sovradimensionato tipo mm 1,24 x 3000

che ne dite ?

 

ps, il wattmetro c'è !!! (oltre a voltmetro e amperometro )

Edited by g3g3
Link to post
Share on other sites
g3g3

anzi, prima il filtro poi subito il capillare e poi il rubinetto (come elemento di laminazione)

piuttosto che

rubinetto - capillare (si evita che dopo il rubinetto inizi l' evaporazione avendo aria e liquido nel capillare )

Edited by g3g3
Link to post
Share on other sites
DavidOne71
7 minuti fa, g3g3 ha scritto:

avendo aria

se ci fosse aria saremmo rovinati

Link to post
Share on other sites
g3g3

.......pensavo all' ultimo dell' anno e quindi già immaginavo i botti (......e mia moglie che riscuoteva la polizza vita....)

........volevo scrivere gas e liquido........

paura ahhhhh?!?!?!?!?!?!

Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto
4 ore fa, g3g3 ha scritto:

un rubinetto con subito dopo un capillare sovradimensionato tipo mm 1,24 x 3000

 

No, un rubinetto è basta, senza capillare, è il rubinetto che lo puoi fungere da capillare di tutte le sezioni, solo che come i capillari non controlla il surriscaldamento.

Un rubinetto (via via sempre pi√Ļ chiuso ovviamente)¬†√® una semplice¬†strozzatura esattamente come lo √® il capillare o l‚Äôorifizio della termostatica, ha il pregio che puoi fare tutto il campo di pressioni di evaporazione.

5 ore fa, g3g3 ha scritto:

mm e una valvola solenoide (fino ad ora non ancora trovata per r600a ) che usero' aprendo e chiudendo ad intermittenza per ridurre il flusso di liquido che andrà al capillare

il rubinetto di cui parlo NON è una solenoide , è proprio un rubinetto che si gira come i vecchi rubinetti dell acqua di casa (a parte che non ho capito perché dovresti usare un solenoide per mandare il flusso al capillare).

 

Il 290 (come gli altri gas) non è che lavora solo a -10, i -10 identificano una temperatura da frigo classica ad esempio, per far funzionare un frigo a +4 gradi, ma cambiando il capillare, l’orifizio o girando il rubinetto, lo puoi far evaporare a -22 per far funzionare un Freezer, oppure a +5 di evaporazione per far funzionare un clima e così via.

Il 290,¬†da tabella caratteristica,¬†puoi farlo¬†lavorare da -60 a +90, non √® un problema per lui, diventa un problema per√≤ per i componenti del frigo se non sono adatti alle determinate temperature/pressioni di lavoro che TU SCEGLI, ad esempio¬†il condensatore, che man mano la temperatura di evaporazione si alza, diventa sempre ‚Äúpi√Ļ piccolo‚ÄĚ perch√© la resa aumenta¬†(cio√® in pratica si scalda troppo e non cede pi√Ļ calore all ambiente¬†con tutto quello che ne consegue‚ÄĚ, cos√¨ come¬†le varie rese alle varie temperature di lavoro.

Per  quello ci sono tanti diversi gas per LE STESSE TEMPERATURE DI LAVORO (+4 di un frigo, -20 di un freezer, +15 di un clima) perché ognuno rende in modo diverso alle temperature di evaporazione e condensazione che potrebbero essere diverse di caso in caso pur ottenendo lo stesso risultato finale.

 

Idem per il compressori, a loro non interessa tanto che gas spostano e a che pressioni, se nel compressore per 134 gli metti il 290, il 410 ecc, lui non è che si offende e si rifiuta di pompare, lui come un soldatino pompa disciplinatamente, però siccome ogni gas è diverso dall’altro, un compressore creato apposta per quel gas lo sposta in modo da non fare sballare le sue rese termiche alle varie temperature di evaporazione, ma in generale al compressore basta che gli garantisci alcune condizioni per non farlo rompere, che lui sposta qualunque gas, sempre purché sia gas e non liquido, e sempre s nel suo limite di temperatura di funzionamento.

 

Cos√¨ come puoi benissimo usare (anzi praticamente si usa sempre, vedi banchi a +4 nei supermercati)¬†un frigo ‚Äúper bassa‚ÄĚ temperatura (ossia usati in freezer) in frigo a +4 o per un clima a +15, semplicemente perch√© spostano¬†pi√Ļ volume, cio√® non √® che un frigo ‚Äúper bassa‚ÄĚ lo puoi usare solo nei freezer, anzi.

Cos√¨¬†come a fatica puoi usare un compressore ‚Äúper alta‚ÄĚ in un congelatore a-20, ma con problemi, perch√© un compressore per alta sposta meno gas e oltretutto il gas freddo √® meno denso e gli d√† problemi sia di resa che di funzionamento, idem per le valvole¬†ecc ecc.

 

Tutto questo per dire che la materia √® estremamente complessa e prescinde dalla Teoria, non si scappa,¬†¬†da qui¬†la domanda di Blueice, ‚Äúa cosa serve‚ÄĚ il tuo banco prova, il banco √® utilissimo se sai ‚Äúcosa‚ÄĚ vuoi cercare, ma se non sai esattamente ‚Äúcosa‚ÄĚ vuoi cercare, non serve a niente.

 

in altre parole non √® che se i¬†componenti¬†del tuo impianto (o di un frigo reale) sono tutti scompaginati (ad esempio¬†compressore per 134, valvola per R22,¬†gas R410 ecc ecc) lui non funziona,¬†con un po‚Äô di abilit√† lo puoi far lavorare a -20, a -10, a +5, a + 12 e via cos√¨, √®¬†solo che non funziona come dovrebbe, e alla fine in soldoni, perch√© √® sempre una questione di soldi, ti consuma di pi√Ļ che se i componenti fossero ‚Äúgiusti‚ÄĚ, insomma¬†devi sapere COSA vuoi¬†cercare.

Edited by Alessio Menditto
Link to post
Share on other sites
g3g3

super !!!!!! 

Mille Grazie Alessio !!!!!!¬† ¬†mi rilegger√≤ con calma tutti i concetti e cercher√≤ di comprenderli pi√Ļ nell' "intimo" nel week, fino al 24 sono al lavoro e rientro in tarda serata.

Siete un "pozzo senza fondo"..................(nel senso positivo e benevolo !!!!!!!!!! )

 

Link to post
Share on other sites
DavidOne71
16 ore fa, g3g3 ha scritto:

rubinetto con subito dopo un capillare sovradimensionato tipo mm 1,24 x 3000

che ne dite ?

Ottima idea, non saprei però per il dimensionamento

Link to post
Share on other sites
g3g3

ragazze, pazienza!!!!!!

 

vediamo se inizio a capire da che parte andare :

 

lista della spesa 

 

- r600a per acquistarlo senza patentino e non avere remore nel doverlo liberare in caso di apertura-perdita del circuito

 

- realizzare un circuito che evapori a ca  0 / -5   (per avere sull'evaporatore anche un piccolo effetto brina che simula un problema che può succedere su una cella positiva tipo rottura della resistenza di sbrinamento o rottura della ventola dell' evaporatore............) ma per poter lavorare anche al limite della brina per fare delle rilevazioni continue senza dovermi fermare per sbrinare

 

- compressore tipo acc-hxk55aa (leggo da -5 la te ma forzandolo anche 0¬į non dovrebbero fargli troppo male e il condensatore che ho dovrebbe farcela), in pi√Ļ costa poco (se mi scivola qualcosa e lo distruggo...... )

 

- usare con tranquillit√†¬†l' aerocondensatore che ho da 370 w (il compressore a -5¬į di te mi da 224 w di resa ashare e 84 w di potenza elettrica assorbita

 

- come elemento di espansione un rubinetto a spillo (in modo da poterlo aprire e chiudere lentamente)

 

vi arrabbiate se cerco di creare pi√Ļ raccordi possibili al posto di brasare tutto ?

ha senso utilizzare il visualizzatore del liquido che ho ? (con poco r600 si vede ?)

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
DavidOne71

io aspetterei un parere pi√Ļ autorevole, a me l'R600 non convince, poi continui ad usare compressori¬†per congelatori

Link to post
Share on other sites
g3g3

news...........

 

Se trovo un installatore nella mia zona che, dietro compenso, mi fa il test perdite e  una mezza carica, sostituisco il compressore con uno uguale e via andare con 134

 

Successivamente se dovrò  intervenire, farò prima recuperare e poi caricare sempre dal professionista 

 

(Chissà che mi diranno quando andrò a chiedere........)

Link to post
Share on other sites
g3g3

troppa la voglia di fare.......

 

appena portato a casa il compressorio nuovo a r134 (emt 6160z) IMG_20201222_182838.thumb.jpg.27f395dc8eee67bd9952b85713912e6a.jpg+ il rubinettino ( che metterò al posto della termostatica)

 

giovedi mi dedicherò a ripristinare il circuito......poi per la carica qualche santo sarà........

 

Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto
1 ora fa, g3g3 ha scritto:

che metterò al posto della termostatica

 

Non della termostatica, del capillare.... la differenza tra capillare e termostatica é che il capillare NON controlla il surriscaldamento, per quello ti ho detto di mettere un TEE dopo  il filtro, con un rubinetto per ogni diramazione, da una parte lasci la termostatica attuale e dall altra metti il rubinetto in foto che ti fa da capillare universale, in modo che vedi le differenze tra impianto a capillare e termostatica.

Devi mettere anche due rubinetti immediatamente prima e dopo la termostatica, così che puoi cambiare gli orifizi di ogni misura, così vedi cosa succede cambiandoli SENZA vuotare ogni volta il circuito.

Link to post
Share on other sites
g3g3

Super !!!!!!!!  Ok !!!!!!!

 

il negozio dove sono andato a prendere il compressore stasera non era proprio per niente fornito.......... miracolo che di compressori ne aveva 2......

 

ordino in rete tutto quello che mi occorre per fare la "diramazione a 2 vie ma le merci mi arriveranno sicuramente dopo le feste

 

intanto realizzo " con raccordi a cartelle "  la unica espansione che userò nel frattempo , ossia il rubinettino (da quì a dopo le feste sai che cinema riuscirò a fare......)

 

DOMANDONE : la mia unità condensante ha 2 rubinetti propri .....POSSO IMMAGAZZINARE IL GAS CONDENSATO NEL RICEVITORE SUO ORIGINALE  con la tecnica che ho visto fare a un mio vicino di casa con i climatizzatori prima di spostarli , ossia hanno chiuso il rubinetto di uscita e fatto funzionare fino a che non hanno sentito il compressore fare un certo rumore e il manometro segnare una certa.........) ?

 

dalla foto si riesce a vedere i rubinetti , uno bianco e uno nero e di che tipo di "ricevitore si tratta, quello montato di serie sulla motocondensante ?

 

Link to post
Share on other sites
g3g3

oggi sostituita la valvole di espansione termostatica con il rubinetto per poter modulare a piacimento 

 

espansione con rubinetto.jpg

Edited by g3g3
Link to post
Share on other sites
g3g3

.....ho sostituito oggi anche il vecchio compressore bloccato con quello nuovo + ho verificato con aria compressa (non mettetevi le mani nei capelli.........) e schiuma tutte le saldature e le connessioni a cartella

niovo compressore.jpg

Link to post
Share on other sites
g3g3

.....e per finire ho realizzato questo blocchetto a sgancio rapido per poter agevolmente staccare il piano, dove è realizzato il circuito, dalle quattro gambe in modo da poterlo agevolmente trasportare per recarmi da chi mi effettuerà un "primo" inserimento

 

Appena lo trovo e mi faccio fare una "mezza carica", vi faccio sapere

blocchetto contatti sgnacio rapido.jpg

Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

A parte l’aria compressa, perché non hai tenuto anche la termostatica?

Link to post
Share on other sites
g3g3

appena mi arrivano rubinetti, raccordi e ossigeno x saldare, realizzo il collettore per rubinetto & termostatica ( tra i due rubinetti metterò in mezzo la termostatica e anche una presa per ri-effettuare in quel tratto, il vuoto )

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...