Jump to content
PLC Forum


Tribal85

Temperatura esterna salvamotore magnetotermico

Recommended Posts

Tribal85

Salve vorrei sapere se la temperatura esterna specialmente d' estate influisce sul corretto funzionamento di un salvamotore magnetotermico tipo lo schneider gv2me10? Cioè se il caldo o il sole se ci batte sopra lo fa scattare? Fatemi sapere grazie

Edited by Tribal85
Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini

Certo, la temperatura esterna influisce sulla soglia di intervento.

Se non ricordo male le curve vengono riferite ad una temperatura di 25°C.

Se sono in prossimità del motore, quindi hanno pressocchè la medesima temperatura ambiente, questo fatto migliora la protezione del motore.

Ricordo che solo le pastiglie termiche danno l'esatta temperatura degli avvolgimenti, quindi si può stabilire una reale soglia di allarme.

La protezione termica per immagine termica, come è quella effettuata dagli interruttori termici, non tiene conto di nessuna variabile tranne la corrente circolante nel motore. Ad esempio in motore autoventilante in caso di ostruzione parziale delle prese d'aria, o di temperatura ambiente particolarmente elevata, il otore può danneggiarsi senza che l'interruttore termico intervenga, perchè l'assorbimento di corrente rientra nei limiti della normalità.

Link to comment
Share on other sites

Tribal85

Il salvamotore è situato in una stanza chiusa dove di notte d'estate c'è una temperatura che oscilla sui 25 gradi invece di giorno c'è fresco e mi scatta quasi sempre di notte

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
16 minuti fa, Tribal85 ha scritto:

di notte d'estate c'è una temperatura che oscilla sui 25 gradi

 

Allora escluderei problemi di temperatura ambiente!

 

Che apparato sta proteggendo quel "salvamotere"? Poi sarebbe il caso di investigare sulle condizioni della linea.

Link to comment
Share on other sites

Tribal85

una pompa sommersa da 1.5cv

Link to comment
Share on other sites

reka

avete verificato l'effettivo assorbimento della pompa?

Link to comment
Share on other sites

Tribal85

sui 5a salvamotore tarato a 6 condensatore da 35

Link to comment
Share on other sites

reka

secondo me c'è qualcosa che di notte fa aumentare l'assorbimento, l'apparecchio può lavorare in ambiante fino a 60° .

 

sarebbero da fare verifiche più approfondite

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, reka ha scritto:

secondo me c'è qualcosa che di notte fa aumentare l'assorbimento,

 

Sarebbe da registrare li valori di tensione notturna, probabilmente il valore scende sino al limite di tolleranza, quindi la corrente assorbita aumenta;

puoi provare ad alzare un poco il valore di taratura della termica.

 

2 ore fa, reka ha scritto:

l'apparecchio può lavorare in ambiante fino a 60° .

 

Questo è il valore della massima temperatura di lavoro.

Bisogna sempre considerare 2 effetti: con valori di corrente vicini al massimo ammesso dal dispositivo la temperaura dello stesso aumenta, maggiore è la temperatura dell'apparecchio più veloce è l'intervento dello stesso.

Counque questo ha influenza quando la corrente è oltre i limiti, è come se la curva corrente/tempo di intervento si spostasse leggermente.

Non è sicuramente questo il caso, visto che gli interventi impropri avvengono durante il periodo pi fresco.

Link to comment
Share on other sites

Tribal85

ma a quanto va tarato il salvamotore se la corrente nominale della pompa è di 5,6a?

Link to comment
Share on other sites

reka

 

se fosse davvero 5,6A tenendolo a 6 forse in effetti sei un po' stretto, io alzerei un pelino.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
3 ore fa, Tribal85 ha scritto:

ma a quanto va tarato il salvamotore se la corrente nominale della pompa è di 5,6a?

 

Che salvamotore stai usando (marca e tipo)?

Link to comment
Share on other sites

Tribal85

schneider gv2me10

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Il motore è monofase, hai messo il terzo polo dell'nterruttore in serie con il secondo?

La causa più probabile è che, questi interruttori, sono previsti per un tempo di avviamento sino a 10". Se si abbassa la tensione il motore potrebbe impiegare un tempo maggiore, con conseguente intervento del protettore. Durante la fase di avviamento l'assorbimento di corrente è maggiore di alcune volte la corrente nominale.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

Tribal85

si, ho rimisurato con la pinza parte da 6a e scende fino a 5.77a

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
4 ore fa, Tribal85 ha scritto:

ho rimisurato con la pinza parte da 6a

 

Con la pinza non vedi la corrente vera di spunto, non riesce a misurarla se il tempo di avvio è normale. Di picco può arrivare ad oltre 10A.Se la tensione di rete cala al limite inferiore, il motore può anche faticare a partire e la corrente può salire ad oltre 10A senza che ilmotore si avvii, così interviene, dopo qualche secondo, la termica.

 

Questa è solo un'ipotesi che spiega l'intervento notturno della termica.

Comunque è da escludersi l'intervento causato da temperatura ambiente.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...