Jump to content
PLC Forum


Nhio

Consigli dimensionamento fotovoltaico: accumulo sì o no?

Recommended Posts

Nhio

Ciao a tutti, mi permetto di aprire questo thread per chiedere il vostro aiuto aal fine di dimensionare al meglio l'impianto fotovoltaico. Ho fatto diversi preventivi e ogni società mi dava un riscontro diverso... c'è chi mi ha proposto un 6kw, chi 3kw con accumulo ecc...
Non so esattamente quali siano i dati realmente utili per fare una stima corretta, ma posso dire che abito in questa casa da soli 4 mesi... quindi ho uno storico (bollette) di quanto consumavo in un'altra casa. Non ho invece idea dei consumi di metano per il riscaldamento (ho però le bollette del precedente inquilino).
Detto questo, di seguito alcune bollette recenti

15/04/2021    147,41 €    543 kWh

16/02/2021    172,00 €    734 kWh

16/12/2020    163,10 €    679 kWh

16/10/2020    167,39 €    640 kWh

07/08/2020    159,29 €    604 kWh

19/06/2020    141,09 €    635 kWh

Attualmente ho un contratto corrente a 4,5kw: questa è una delle informazioni che mi vengono sempre chieste anche se onestamente credo che questo dato sia totalmente inutile e fuori luogo per poter dimensionare un impianto fotovoltaico... 

I miei ragionamenti: facendo una media delle bollette viene 79€ ai quali tolgo il canone rai... e quindi 70€. 
Vorrei cercare di abbassare quei 70€ facendoli diventare 40€..con un risparmio di 30€/mese ovvero 360€/anno e 3200€ in 9 anni...diciamo che vorrei arrivare al decimo anno in positivo....
Se il mio ragionamento regge, non dovrei optare per soluzioni più costose, a meno di riuscire ad abbattere ulteriormente il costo in bolletta (cosa che vedo difficile, ma mi appello alla vostra esperienza).
Con questa cifra ho valutato 2 opzioni enelx (considero il prezzo scontato del 50% in fattura): (i) impianto 4kw da 3195€ (ii) impianto da 3kw con accumulo 4395€

E' evidente che con l'accumulo sarei fuori budget, quindi per recuperare quella cifra in 9 anni dovrei riuscire ad abbattere di ulteriori 10€/mese.

Come suppongo accada spesso, la scelta è molto borderline.. visto che non posso sapere quanto potrei essere bravo nello sfruttare i pannelli senza accumulo durante il giorno. L'unica cosa che ho pensato di fare, posto che al momento sarei più orientato per la scelta senza accumulo, è quella di sfruttare l'impianto anche per scaldare/refrigerare un pochino la casa con il condizionatore (pompa di calore) riducendo leggermente i consumi di metano (ho una normale caldaia a metano con pannello solare).

Non escludo nemmeno l'opzione (iii) cioè quella di non fare un tubo con il fotovoltaico e investire quei 3-4k€ in altro..... questo perchè se chiedo pareri a chi ha già messo un impianto fotovoltaico, sembra che sia solo un grande affare...ma io non riesco proprio a far quadrare i conti... certo che se mi spingo ad una proiezione ventennale allora il risparmio c'è...ma io vorrei recuperarli in almeno 10 anni... altrimenti chissà cosa succederà tra ben 10 anni!!!

Confido in qualche vostro consiglio.

Link to comment
Share on other sites


Alessio Menditto

Come ti dicevo nella scorsa discussione, secondo me manca il dato principale, ossia QUANTI watt servono, ad esempio, per raffrescare?

10 minuti fa, Nhio ha scritto:

per scaldare/refrigerare un pochino la casa

Cosa vuol dire “un pochino”?

E’ questo il punto, in piena estate con 40 gradi altro che un pochino deve stare acceso il clima (ma il discorso vale anche per il riscaldamento), perché se tu non hai una casa perfettamente isolata, le entrate o uscite di calore vanificano subito questo “pochino” che resta acceso.

Io i soldi che pensi di spendere, li userei per isolare il tuo appartamento con l’esterno, è questo il vero risparmio.

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

E' il caso di aspettare un anno per avere un'idea dei consumi. Tieni registrato mese per mese le letture dei contatori metano e di corrente per fascia.

Edited by Dumah Brazorf
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
23 minuti fa, Nhio ha scritto:

Detto questo, di seguito alcune bollette recenti

 

Scusa ma sei sicuro dei dati che hai riportato? I costi mi sembrano decisamente esagerati. Che fornitore hai e con quale contratto?

Link to comment
Share on other sites

Nhio

Intanto vi ringrazio delle celeri risposte...cerco di rispondere a tutti.

 

Alessio: la casa è in classe B, costruita nel 2015, riscaldamento a pavimento e caldaia gas con pannello solare. Questa estate nei giorni più caldi se accendevo il clima in modalità deumidificatore nel giro di poco dovevo spegnerlo perchè la casa era già abbastanza fredda. So bene che questi elementi non rispondono alla tua obiezione che comprendo e condivido, tuttavia vorrei concentrarmi sul fotovoltaico per ridurre i consumi elettrici e non per il condizionatore (in estate lo accendo veramente di rado)... quello che dicevo circa il riscaldamento/raffreddamento con condizionatore deve essere un di più e non voglio far leva su quello....per il semplice fatto che poi nell'equazione dovrei mettere troppe variabili e non ne vengo più a capo....

 

Dumah: sì potrebbe essere che sia la soluzione migliore. Tuttavia se escludo la questione riscaldamento/gas i consumi di corrente dovrebbero essere equivalenti... più o meno faccio le stesse lavatrici e uso gli stessi elettrodomestici. Oggi non ho il piano cottura ad induzione (che avevo prima) ma ho un frigorifero in più...ma credo che dovrei essere allineato alle bollette di prima.

Mi stavo chiedendo se potesse avere senso mettere un impianto fotovoltaico anche leggermente sottodimensionato e poi aggiungere in futuro qualche pannello o la batteria detraendoli...o se le detrazioni sono da intendersi per una e una sola volta....

 

Livio: bhe non saprei...io avevo (ho tutt'ora) iberdrola. Probabile che sia uno spendaccione...ma insomma... siamo in 4 in famiglia e 5 lavatrici alla settimana vanno sempre... e non abbiamo altri grandi consumi se non il forno e il phon ...e ogni tanto il condizionatore (ma poca roba)

Ti metto qui sotto qualche dato di una bolletta media (bimestrale)

 

image.thumb.png.226245065174617aea9ff83adc9a55b8.png

 

image.thumb.png.27e7544a05214dea2867bfefc0c0699b.png

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
5 minuti fa, Nhio ha scritto:

So bene che questi elementi non rispondono alla tua obiezione

No no anzi rispondono benissimo, hai un appartamento ben isolato

 

37 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

 

Io i soldi che pensi di spendere, li userei per isolare il tuo appartamento con l’esterno, è questo il vero risparmio.

 

Link to comment
Share on other sites

Marcello Mazzola

come detto da altri io aspetterei di avere in mano almeno le bollette reali di un anno.

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Inizia a tenere conto del fatto che se è vero, come dovrebbe esserlo, che le spese fisse in bolletta sono uguali per ogni gestore, allora tu non vai tanto lontano dalle mie spese fisse (io sono a 5 Kw di potenza).

Tali spese ammontano a 35€ a bimestre.

Ora provo a riportarti un estremo sunto delle mie bollette :

 

F1 F2 F3 KW TOTALI Kw medi giorno  EURO  Periodo  €/Tot Kwh   €/Netto Kwh   spese fisse   spese variabili   %Fisso   %Variabile 
159 197 194 623 10     154,11 GEN/FEB 2019            0,247                   -           
131 186 217 552 9     129,60 MAR/APR 2019            0,235             0,168             44,58                     92,88 32% 68%
149 191 203 543 9       99,86 MAG/GIU 2019            0,184             0,145             29,73                     78,83 27% 73%
107 109 116 332 11       73,90 LUGLIO 19            0,223             0,181             13,71                     60,19 19% 81%
127 146 185 458 8     100,01 AGO/SET 2019            0,218             0,159             27,41                     72,60 27% 73%
135 193 187 515 9     111,86 OTT/NOV 2019            0,217             0,164             27,41                     84,45 25% 75%
137 164 216 517 9     109,42 DIC/GEN 2020            0,212             0,159             27,28                     82,14 25% 75%
171 174 195 540 9     112,61 FEB/MAR 2020            0,209             0,158             27,17                     85,44 24% 76%
148 148 223 519 9     120,16 APR/MAG 2020            0,232             0,167             33,30                     86,87 28% 72%
49 49 118 216 4       69,91 GIU/LUG 2020            0,324             0,162             34,83                     35,08 50% 50%
36 43 94 173 3       62,91 AGO/SET 2020            0,364             0,163             34,83                     28,12 55% 45%
71 113 148 332 6       90,28 OTT/NOV 2020            0,272             0,167             34,83                     55,45 39% 61%
122 164 202 488 8     117,67 DIC/GEN 2021            0,241             0,169             35,04                     82,64 30% 70%
49 95 114 258 4       76,97 FEB/MAR 2021            0,298             0,162             35,23                     41,73 46% 54%
7 55 86 148 2       57,89 APR/MAG 2021            0,391             0,153             35,22                     22,67 61% 39%
6 20 62 88 1       46,24 GIU/LUG 2021            0,525             0,125             35,22                     11,02 76% 24%

 

Fino ad "APR/MAG 2020" compreso, l'impianto non esisteva.

Da "GIU/LUG 2020" fino a "DIC/GEN 2021" l'impianto era in funzione ma in modalità senza SSP per cui lo accendevo e spegnevo ogni volta che le batterie erano cariche per evitare immissione di corrente in rete (che avrei pagato io).

Da "FEB/MAR 2021" in avanti l'impianto è in funzione regolarmente con SSP attivo.

 

Come puoi vedere, le bollette sono calate di una cifra importante che però dipende ovviamente dal periodo : più si sta sui mesi freddi e quindi con minor produzione solare, e meno c'è risparmio.

 

Ci sono 2 colonne che indicano quanto costa 1 singolo Kwh compreso di spese fisse (cioè il totale bolletta diviso per i Kwh consumati) e al netto di queste ultime (cioè il costo del singolo Kwh al netto delle spese fisse che si avrebbero comunque).

 

Spero che questi dati ti possano aiutare nel capire meglio come poter valutare un eventuale acquisto di un sistema di accumulo.

Io non sono per la matematica perfetta, diciamo che ho la mia "finanza creativa" tale per cui non sto a badare al singolo euro speso se mi ritorna oppure no ed in quanti anni. Vedo che le bollette sono scese drasticamente grazie all'accumulo! Se poi l'accumulo non conviene realmente (nel senso che si ripaga in 15/20 anni), poco mi importa. Al punto che sto acquistando la terza batteria per arrivare a 7.2 Kwh totali di batterie.

 

Come vedi, da non meno di 100/110€ di bolletta, sono passato ad averne anche solo 46 nei mesi di maggior produzione solare.

 

 

               
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
Link to comment
Share on other sites

Nhio
23 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Scusa ma sei sicuro dei dati che hai riportato? I costi mi sembrano decisamente esagerati. Che fornitore hai e con quale contratto?

 

Livio posso chiederti come mai questa tua affermazione? Sono tanti 80€/mese? Decisamente esagerati in cosa? Quanto dovrebbe spendere una famiglia di 4 persone in media? Io pensavo che 70/80€/mese fossero il minimo per rendere profittevole un fotovoltaico... se spendessi di meno non riuscirei a recuperare le spese di un fotovoltaico!

Link to comment
Share on other sites

Nhio
13 ore fa, Marcello Mazzola ha scritto:

come detto da altri io aspetterei di avere in mano almeno le bollette reali di un anno.

 

Mi è arrivata la prima bolletta bimestrale... 163€.... alla fine credo che non abbia senso aspettare un anno... la cifra è sempre quella.... in ogni caso anche volendo aspettare un anno, vorrei lavorare per ipotesi in anticipo e cercare di capire quale possa essere la scelta migliore... perchè mi pare che tutti siano convinti di aver capito tutto (non parlo di voi ma di amici/colleghi che hanno messo un impianto secondo me sovradimensionato) convinti di aver fatto un affare...ma al contrario sto verificando che dimensionare "sartorialmente" un impianto è tutt'altro che semplice e soprattutto è molto più facile rischiare di buttare via soldi piuttosto che recuperarli in breve tempo! 

Link to comment
Share on other sites

Nhio
11 ore fa, mgaproduction ha scritto:

Inizia a tenere conto del fatto che se è vero, come dovrebbe esserlo, che le spese fisse in bolletta sono uguali per ogni gestore, allora tu non vai tanto lontano dalle mie spese fisse (io sono a 5 Kw di potenza).

Tali spese ammontano a 35€ a bimestre.

Ora provo a riportarti un estremo sunto delle mie bollette :

 

F1 F2 F3 KW TOTALI Kw medi giorno  EURO  Periodo  €/Tot Kwh   €/Netto Kwh   spese fisse   spese variabili   %Fisso   %Variabile 
159 197 194 623 10     154,11 GEN/FEB 2019            0,247                   -           
131 186 217 552 9     129,60 MAR/APR 2019            0,235             0,168             44,58                     92,88 32% 68%
149 191 203 543 9       99,86 MAG/GIU 2019            0,184             0,145             29,73                     78,83 27% 73%
107 109 116 332 11       73,90 LUGLIO 19            0,223             0,181             13,71                     60,19 19% 81%
127 146 185 458 8     100,01 AGO/SET 2019            0,218             0,159             27,41                     72,60 27% 73%
135 193 187 515 9     111,86 OTT/NOV 2019            0,217             0,164             27,41                     84,45 25% 75%
137 164 216 517 9     109,42 DIC/GEN 2020            0,212             0,159             27,28                     82,14 25% 75%
171 174 195 540 9     112,61 FEB/MAR 2020            0,209             0,158             27,17                     85,44 24% 76%
148 148 223 519 9     120,16 APR/MAG 2020            0,232             0,167             33,30                     86,87 28% 72%
49 49 118 216 4       69,91 GIU/LUG 2020            0,324             0,162             34,83                     35,08 50% 50%
36 43 94 173 3       62,91 AGO/SET 2020            0,364             0,163             34,83                     28,12 55% 45%
71 113 148 332 6       90,28 OTT/NOV 2020            0,272             0,167             34,83                     55,45 39% 61%
122 164 202 488 8     117,67 DIC/GEN 2021            0,241             0,169             35,04                     82,64 30% 70%
49 95 114 258 4       76,97 FEB/MAR 2021            0,298             0,162             35,23                     41,73 46% 54%
7 55 86 148 2       57,89 APR/MAG 2021            0,391             0,153             35,22                     22,67 61% 39%
6 20 62 88 1       46,24 GIU/LUG 2021            0,525             0,125             35,22                     11,02 76% 24%

 

Fino ad "APR/MAG 2020" compreso, l'impianto non esisteva.

Da "GIU/LUG 2020" fino a "DIC/GEN 2021" l'impianto era in funzione ma in modalità senza SSP per cui lo accendevo e spegnevo ogni volta che le batterie erano cariche per evitare immissione di corrente in rete (che avrei pagato io).

Da "FEB/MAR 2021" in avanti l'impianto è in funzione regolarmente con SSP attivo.

 

Come puoi vedere, le bollette sono calate di una cifra importante che però dipende ovviamente dal periodo : più si sta sui mesi freddi e quindi con minor produzione solare, e meno c'è risparmio.

 

Ci sono 2 colonne che indicano quanto costa 1 singolo Kwh compreso di spese fisse (cioè il totale bolletta diviso per i Kwh consumati) e al netto di queste ultime (cioè il costo del singolo Kwh al netto delle spese fisse che si avrebbero comunque).

 

Spero che questi dati ti possano aiutare nel capire meglio come poter valutare un eventuale acquisto di un sistema di accumulo.

Io non sono per la matematica perfetta, diciamo che ho la mia "finanza creativa" tale per cui non sto a badare al singolo euro speso se mi ritorna oppure no ed in quanti anni. Vedo che le bollette sono scese drasticamente grazie all'accumulo! Se poi l'accumulo non conviene realmente (nel senso che si ripaga in 15/20 anni), poco mi importa. Al punto che sto acquistando la terza batteria per arrivare a 7.2 Kwh totali di batterie.

 

Come vedi, da non meno di 100/110€ di bolletta, sono passato ad averne anche solo 46 nei mesi di maggior produzione solare.

 

 

               
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 

 

Decisamente molto utile...però ti chiederei di dirmi che tipo di impianto hai messo e quanto hai speso... e poi ti chiederei se usi il fotovoltaico anche per il riscaldamento (vedo un aumento nei mesi invernali)... ho fatto una media fino alla bolletta di aprile/maggio: 122€ per poi passare ad una media di 73 .... quindi al mese si passa da 60 a 35 euro... con un risparmio di 25€/mese.... non proprio tantissimi... ma comunque interessanti.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, Nhio ha scritto:

Livio posso chiederti come mai questa tua affermazione?

 

No, non è per la cifra in se stessa; avevo fatto una valutazione di costo per kW errata e mi sembrava un costo esagerato, invece ho ricontrollato ed è un costo ababstanza allineato, anche se si può avere, forse, qualche cent in meno sulla materia prima.

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction
5 ore fa, Nhio ha scritto:

 

Decisamente molto utile...però ti chiederei di dirmi che tipo di impianto hai messo e quanto hai speso... e poi ti chiederei se usi il fotovoltaico anche per il riscaldamento (vedo un aumento nei mesi invernali)... ho fatto una media fino alla bolletta di aprile/maggio: 122€ per poi passare ad una media di 73 .... quindi al mese si passa da 60 a 35 euro... con un risparmio di 25€/mese.... non proprio tantissimi... ma comunque interessanti.

 

Ho messo un impianto da 3 Kwp con sistema di accumulo da 4,8 Kwh al costo di 5.500€ al netto delle detrazioni. Comprato da enel x.

Tieni conto che prima di acquistare il FV, avevo già cambiato TUTTI gli elettrodomestici di casa mettendoli TUTTI nella miglior classe energetica possibile. Quindi frigo, forno, lavatrice, lastoviglie e asciugatrice. E i consumi si erano già abbassati.

 

Quanto al riscaldamento, ce l'ho autonomo a gas quindi quello rimane anche perchè ho cambiato la caldaia circa 7/8 anni fa con una a condensazione.

Ora sto aspettando gli eventi per il 110% per vedere se per caso riesco a farmi rientrare la possibilità di condizionare tutta casa con quei sistemi che fanno condizionatore e riscaldamento. Tanto a giugno e luglio ho eccedenza da vendere di produzione di corrente ed i questi periodi userei ancora loro per dare le prime riscaldate in casa ma fino ad un certo punto perchè i sistemi ad aria calda non mi piacciono proprio

Edited by mgaproduction
Link to comment
Share on other sites

Nhio

Peeerfetto. Direi che il tuo "case history" è un ottimo spunto per me. Faccio fatica a immaginare come tu possa recuperare facilmente quei 5500€ in breve tempo... diciamo che 5500 in 10 anni sono 45€ al mese.... però dopo i 10 anni....se siamo ottimisti e va tutto bene sei in discesa... però ecco... per come viene solitamente venduto il fotovoltaico ho la riprova che il recupero dell'investimento non è cosa da dare per scontata e così facile.

Hai mai provato a pensare a come andrebbero le cose se tu non avessi la batteria? Ad esempio a parte frigo/freezer che chiaramente vanno anche di notte.... tutti gli altri elettrodomestici potresti farli andare di giorno. Magari non avresti questo risparmio....ma un impianto 3kwp di enelx lo avresti pagato meno della metà!!!!

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Innanzitutto dimentichi che il FV non si ammortizza solo con il risparmio ma ANCHE con il guadagno dello SSP. Per carità, poca roba di sicuro ma contribuisce ad arrotondare il risparmio.

Se risparmi 45€ al mese, magari altri 5 li guadagni dalla rivendita e vai a 50 e abbrevi i tempi...Su questo aspetto non ti so fornire dati in quanto sto aspettando le prime fatture del GSE. Ma credo di aver capito che ci deve passare 1 anno quindi io sono ancora lontano perchè il mio impianto è partito in via ufficiale soltanto a gennaio.

Ci impiego 10 anni ad ammortizzarlo? Ok, da li avanti tutto quello che mi fornisce è puro guadagno...

Per il resto, per me e per come viviamo in famiglia (fuori tutti di giorno, week end a parte), era assolutamente impensabile concepire un impianto senza accumulo. Piuttosto non lo facevo.

Io ho fatto un conto del tipo : 5.500€ li posso spendere senza grossa fatica, quindi considero il tutto come un investimento che so già che è a lungo termine.

Pensa che insieme al FV ho cambiato anche gli infissi ed ho calcolato che mi ci vogliono circa 20 anni per ripagarmi l'investimento!!!! Altro che 10 del FV....

 

Ma l'ho fatto lo stesso per diversi  motivi : dare maggior valore alla casa, avere un comfort cimatico maggiore, poter consumare quello che voglio quando ne ho bisogno e non quando mi conviene accendere gli elettrodomestici, ecc ecc

Credo molto in questo genere di "investimenti/spese" per cui non mi formalizzo se non titorno appieno dei soldi spesi.

Un'ottica non puramente matematica, come vedi

 

 

Edited by mgaproduction
Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Anzi, a proposito di SSP, all'incirca il GSE ti paga 11 centesimi al Kwh venduto.

Da inizio anno ad oggi sono a 1600 Kwh immessi che corrispondono quindi (arrotondato...) a 176€ in 9 mesi. Diciamo circa 200€ all'anno? Vuol dire 16€ al mese mediamente. Aggiungili ai 45 di risparmio e vedi che riduci abbastanza il tempo di ammortamento

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Finchè esiste lo SSP non vedo molto economico l'accumulo.

Link to comment
Share on other sites

Nhio

Giusto MGA, è un aspetto importante quello dello SSP. Ero convinto che il credito SSP fosse già contabilizzato e stornato in bolletta, invece da quel che dici viene reso tutto insieme a fine anno. 

Ciò che dice Dumah non fa altro che avvalorare la tesi che oramai c'è una grande confusione e ognuno ha la propria opinione. 

Il ragionamento di MGA non fa una piega... io stesso non sto considerando gli aspetti "etici" del fotovoltaico a me cari. Ma un po' per andare controcorrente e un po' perchè nelle cose voglio sempre andare a fondo, la mia analisi è di carattere esclusivamente economico e con un tempo limite di 10 anni. Il perchè 10 anni e non di più.... è una questione che possiamo discutere a margine....ma questo è uno dei "coefficienti" che non vorrei modificare. In 10 anni ho un ritorno dell'investimento.... da lì in avanti avrò un reale risparmio. 

Se vogliamo aggiungere un altro elemento spesso sottovalutato: spesso chi mette questi soldi per il fotovoltaico non considera che magari sta anche pagando un mutuo e quei soldi potrebbe metterli nel mutuo abbassando il capitale...e dovrebbe fare il calcolo di quanti interessi di mutuo gli costano quei soldi nel caso dovesse investirli in altro.

 

A prescindere dalla scelta che farò e che sarà anche "viziata" da fattori etici e ambientali... io ho riflettuto parecchio e sono giusto a questa riflessione finale:

al momento gli incentivi del 50% non sono una spinta al fotovoltaico, ma sono un elemento imprescindibile.... nel senso che si fa fatica a "starci dentro" con questo 50%....se lo stato dovesse toglierlo allora tutto l'indotto commerciale/economico del fotovoltaico si fermerebbe immediatamente perchè sarebbe impossibile trovare una convenienza... quindi ho pensato che è MOOOOOLTO improbabile che con la prossima finanziaria lo toglieranno....ma.... ma è possibile che addirittura, soprattutto allo scadere del 110% (giugno 2022) possano aumentare gli incentivi su fotovoltaico e magari anche termico.... a questo punto potrebbe avere senso aspettare di vedere cosa accadrà con la prossima finanziaria ed eventualmente valutare anche il cambio della calda con una elettrica....e allora sì che cambia tutto e la cosa potrebbe farsi realmente conveniente! 

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction
49 minuti fa, Nhio ha scritto:

, la mia analisi è di carattere esclusivamente economico e con un tempo limite di 10 anni. Il perchè 10 anni e non di più.... è una questione che possiamo discutere a margine....ma questo è uno dei "coefficienti" che non vorrei modificare. In 10 anni ho un ritorno dell'investimento.... da lì in avanti avrò un reale risparmio. 
 

 

Se al risparmio che vedi dalle mie bollette aggiungi il guadagno dello SSP, vedrai che nei 10 anni di ammortamento ci stai CON sistema di accumulo spendendo la cifra che ho speso io.

Chiaro che se non prendi il sistema di accumulo, il risparmio diventa molto più risicato per via degli orari ma aumenta il guadagno dello SSP.

Il mio impianto, a pari pannelli e inverter e potenza nominale di picco, costa 3.800€ senza accumulo. Ci sono quindi 1.700€ di differenza per l'accumulo.

Quale sia il risparmio senza accumulo non lo so; sicuramente è decisamente minore visto che in genere in casa NON ci si vive di giorno perchè si va a lavorare.

Quale sia il guadagno derivante dallo SSP senza accumulo, anche qui, non lo so.

So solo che 1.700€ sono una cifra che è sicuramente alla portata di molti tra quelli che decidono di acquistare un FV senza il 110%...

 

Tieni ancora conto di una cosa : 1.700€ li paghi per l'accumulo se compri in bundle con il FV (parliamo sempre dei prezzi di enel x, da usare come punto di riferimento ovviamente). Se lo metti dopo, ti costa di sicuro molto di più perchè non ti fanno i vari bundle. Il mio sistema di accumulo, infatti, costa 1.700 in bundle oppure ben 2.500 se acquistato dopo.

Qindi, nei conteggi che ti starai facendo, tieni conto anche di questo aspetto ...

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Che capacità ha l'accumulo da 1700euro? 

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Beh solo 4-5anni fa mio cognato l'ha pagato più del doppio. L'avevo sconsigliato.

 

Dunque per ripagarlo dovresti autoconsumare energia per:

- facciamo 30c/kWh con le tasse

- efficienza di conversione in-out 95%

1700 / 0,3 = 5666kWh * 1/0,95 = 5965kWh ---> 5965 / 4.8 = 1240cicli

 

Se si installa l'impianto col 110% non si può avere SSP ma solo RID che paga 3c/kWh per i kWh immessi. Se installiamo la batteria non andremo ad immettere quei kWh quindi perdiamo quei 3c. Calcolo quindi quanti cicli mi costa recuperare il mancato ricavo.

5965kWh * 0,03 = 179euro ---> 179 / 0,3 = 596kWh * 1/0.95 = 627kWh --> 627 / 4.8 = 130cicli

 

Se invece abbiamo l'SSP possiamo calcolare 10c/kWh di ristoro per i kWh immessi fino a coprire i kWh prelevati e i 3c/kWh per quelli surplus (ecco perchè occorre dimensionare correttamente l'impianto). Considero il caso migliore.

5965kWh * 0,1 = 596euro --> 569 / 0,3 = 1898kWh * 1/0,95 = 1998kWh --> 1998 / 4.8 = 416cicli

 

Secondo quello che ho calcolato per ammortare l'acquisto occorrono dai 1370 ai 1640cicli completi carica/scarica della batteria. In che stato saranno le celle a quel punto è da vedere.

Mio cognato, che l'avevo sconsigliato, dovrà farne almeno il doppio...

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Sono quelle da 1700euro? Sono LiFePo4, decisamente più durature delle classiche litio.

Edited by Dumah Brazorf
Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Ovviamente la tecnologia sta avanzando, e direi anche molto velocemente, anche nel settore delle batterie

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...