Jump to content
PLC Forum


conversione energia elettrica in meccanica nei motori


plfrmcmp83
 Share

Recommended Posts

plfrmcmp83

Buongiorno, nei motori elettrici (siano essi asincroni, sincroni, dc, brushless,...) è possibile affermare che la velocità è legata (in modo più o meno lineare) alla tensione e che la coppia è legata (in modo più o meno lineare) alla corrente?
Se questo abbinamento è valido, perché un parametro elettrico di tipo potenziale (tensione) è legato ad un parametro meccanico cinetico (velocità) e viceversa un parametro elettrico cinetico (corrente) è legato ad un parametro meccanico potenziale (coppia) ?
Grazie.

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini
1 minuto fa, plfrmcmp83 ha scritto:

nei motori elettrici (siano essi asincroni, sincroni, dc, brushless,...) è possibile affermare che la velocità è legata (in modo più o meno lineare) alla tensione

 

Solo per motore in continua, se l'eccitazione rimane costante.

 

3 minuti fa, plfrmcmp83 ha scritto:

è possibile affermare che la velocità è legata (in modo più o meno lineare) alla tensione e che la coppia è legata (in modo più o meno lineare) alla corrente?

 

Nel motore in corrente continua, con eccitazione costante, vale la proporzionalità Cm = kc * IA , per gli altri tipi di macchine c'è comunque una propozionalità tra coppia erogata e corrente elettrica assorbita dal motore.

 

6 minuti fa, plfrmcmp83 ha scritto:

Se questo abbinamento è valido, perché un parametro elettrico di tipo potenziale (tensione) è legato ad un parametro meccanico cinetico (velocità) e viceversa un parametro elettrico cinetico (corrente) è legato ad un parametro meccanico potenziale (coppia) ?

 

Spiegati meglio perchè non riesco a comprendere il tuo ragionamento.

Link to comment
Share on other sites

plfrmcmp83
1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

Spiegati meglio perchè non riesco a comprendere il tuo ragionamento.

Da un punto di vista energetico sarebbe più intuitivo attendersi una relazione tensione-coppia e corrente-giri. Evidentemente non è così, ma non riesco a trovare una spiegazione semplice senza ricorrere a formule.

Link to comment
Share on other sites

Il campo magnetico (e quindi la "forza" o coppia motrice) è proporzionale alla corrente che scorre in un circuito, Nei motori asincroni trifase (ma anche nei brushless), la velocità è proporzionale alla frequenza.

I motori in continua la cosa dipende da più fattori (vedi risposta Livio)

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
3 ore fa, plfrmcmp83 ha scritto:

Da un punto di vista energetico sarebbe più intuitivo attendersi una relazione tensione-coppia e corrente-giri.

 

Perchè?

 

Banalizzando e semplificando.

Il motore elettrico è una macchina che trasforma energia elettrica in energia meccanica,per compiere questa trasformazione si basa sulle proprietà delmagnetismoe, come ha già scritto Andrea, la coppia motrice dipende dal campo magnetico, che a sua volta dipende dalla corrente circolante.

Per erogare più coppia il motore necessita di un campo magnetico maggiore, quindi assorbe più corrente.

Nei motori in alternata il rotore ruota in sincrono (meno uno scorrimento negli asincroni) con la rotazione del campo magnetico, rotazione che è sincrona con la frequenza; se varia la frequenza di alimentazione, varia anche la velocità del campo magnetico rotante, quindi anche la velocità angolare del motore.

Per il motore in cc, se vuoi approfondire un poco, leggi questa pagina.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...