Jump to content
PLC Forum


Abbinamento pdc stufa a pellet pdc


dalesdavide
 Share

Recommended Posts

  • 2 weeks later...

dalesdavide

Infine , è tornato l'idraulico e ha detto che è necessario installare due elettrovalvole normalmente chiuse, una sulla mandata della stufa pellet , collegata in parallelo alla ventola fumi, l'altra sulla mandata dei termosifoni in parallelo al circolatore collegati a un flussostato che a richiesta di acs chiude la valvola e spegne il circolatore , oltre a una valvola di non ritorno sulla mandata della pompa di calore . Il tutto ovvviamente a mie spese , perchè fare la doccia senza scendere in cantina per chiudere i rubinetti e successivamente andare a riaprirli è un lusso che il progetto non prevede.

Se posso permettermi una considerazione finale : è paradossale che un progetto fatto per risparmiare energia e pagato al 50% dallo stato, preveda che una parte dell'energia sia sprecata per scaldare il cielo sopra il mio camino. Credo comunque che farò eseguire igli adeguamenti necessari

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, dalesdavide ha scritto:

 

Se posso permettermi una considerazione finale : è paradossale che un progetto fatto per risparmiare energia e pagato al 50% dallo stato, preveda che una parte dell'energia sia sprecata per scaldare il cielo sopra il mio camino. Credo comunque che farò eseguire igli adeguamenti necessari

io non sono un esperto del settore ma da un punto di vista di logico anche secondo me hai un gran spreco di energia,praticamente usi il puffer come un enorme collettore  fra PDC e stufa a pellet dovendo scaldare 300 lt di acqua in piú di quella dei termo e devi tenerli sempre caldi per fare acqua calda istantanea in una serpentina da 5 lt quando normalmente un bollitore da accumulo fa il contrario,si scalda l'acqua della serpentina per avere 300 lt di acqua sanitaria calda.detto questo visto che ormai l'impianto e'quello io valuterei alcune cose da sottoporre al tuo idraulico

-se la pompa della stufa parte quando l'acqua e'calda perche'non collegare l'elettrovalvola alla pompa di ricircolo anziche'alla ventola fumi?

-visto che la serpentina in basso non e'utilizzata non si potrebbe pensare di usarla come pre riscaldamento dell'acqua sanitaria? tipo:entrata acqua sanitaria in ingresso in basso della  serpentina inferiore,l'uscita in alto della serpentina inferiore va nell'ingresso della serpeninta superiore ?

-per quanto riguarda la valvola di non ritorno sulla PDC(non so'se e'posizionata piu'in alto del puffer) magari funziona bene ma allora non non sarebbe sufficiente una di quella valvole anche sulla stufa a pellet?

-ultima cosa come mio consiglio quando fai montare la valvole io metterei agli estremi 2 rubinetti a sfera poi 2 bocchettoni e nel mezzo la valvola,cosi in caso di manutenzione della valvola,chiudi i rubinetti,sviti i bocchettoni e togli la valvola senza dover svuotare nulla.

Link to comment
Share on other sites

dalesdavide

Grazie, merlino. Ottima idea quella di preriscalare l'acs attraverso il serpentino del solare . Il collegamento della valvola con la ventola fumi è progettato perchè il circolatore della stufa a pellet almeno in fase iniziale parte e si ferma più volte (per evitare la condensa in caldaia). mentre la ventola fumi è sempre attiva , quando la stufa è accesa e rimane attiva ancora qualche minuto dopo lo spegnimento. Pare che la valvola di non ritorno non funzionerebbe sulla stufa perchè trovandosi a un piano superiore al puffer il calore risalirebbe comunque lungo il ritorno ( però potrebbe anche funzionare). Ottmo il cosiglia dei rubinetti, in   effett con questo sistema potrei provare una valvola di non ritono e se non funzionasse sosituirla con l'elettrovalvola

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...