Jump to content
PLC Forum


Scelta alimentatore per antenna


antoniob
 Share

Recommended Posts

Salve, si parla della classica antenna condominiale utilizzata da due inquilini. Alcuni giorni fa, in seguito a temporale, l'alimentatore si è bruciato e la TV non si vedeva più nello stabile: è bastato sostituirlo per risolvere.

 

Volevo chiedere (visto che altri vicini non hanno avuto lo stesso problema) se ci sono degli alimentatori più robusti/affidabili ... o se è solo una questione di fortuna a non essere beccati dal fulmine.

 

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Domenico Maschio

Ciao , non credo sia stato un fulmine , altrimenti ti si sarebbe scoppiato antenna,palo , cavo ,Tv e anche qualche pezzo di parete 🤣.

Potrebbe essere stato una extratensione arrivata o sul cavo antenna o su cavo elettrico .

Penso sia solo questione di fortuna . Se l'alimentatore è di dimensione = potenza sufficiente va bene cosi .

Aspettiamo anche i pareri di qualche altro esperto 

Link to comment
Share on other sites

La regola nr. 1 è sempre quella di non essere "tirchi nel dimensionamento degli alimentatori.

Non sappiamo di che alimentatore stai parlando, se si tratta di uno switching oppure un lineare, e nemmeno sappiamo quanti mA erogava e quanto assorbe l'amplificatore.

Hai qualche info in più da fornirci, onde evitare di tirare ad indovinare?

Fornendo altre eventuali info, oltre a quanto già richiesto, dicci anche che prodotto hai montato in sostituzione di quello guasto.

 

Da quanto tempo quel componente era installato?

Era nel sottotetto oppure in un vano scale o, ancora, in un appartamento?

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

Un fulmine e' un evento con conseguenze assolutamente imprevedibili.

A volte sembra non causare danni, ma se "entra" fonde tutto.

Abito in un palazzo di 10 piani, abbastanza isolato, e quindi ogni anno 4/5  fulmini, se non di più, sono garantiti.

Per anni, il centralino non ha mai subito danni, ma ad un certo punto la qualità della ricezione in UHF e' calata notevolmente.

Salgo sul tetto e trovo quello che era un'antenna UHF con tutti i dipoli "evaporati" , rimaneva solo il boom.

Colgo l'occasione per rifare tutto, sostegno, palo e antenna nuova. In cima, sopra la nuova antenna UHF, ho rimontato il vecchio boom.

L'idea mi e' venuta dalle corde di terra sui tralicci per alta tensione.

Fa da parafulmine preservando le antenne sotto e....  sembra funzionare. Meglio prevenire che curare.

Edited by Peper
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Peper ha scritto:

In cima, sopra la nuova antenna UHF, ho rimontato il vecchio boom.

L'idea mi e' venuta dalle corde di terra sui tralicci per alta tensione.

Fa da parafulmine preservando le antenne sotto e....  sembra funzionare. Meglio prevenire che curare.

Mi riesce difficile capire come farebbe a proteggere ma spero che tu sia fortunato.

https://www.google.com/search?q=come+funziona+il+parafulmine&oq=&aqs=chrome.0.69i59i450l5.-1j0j7&sourceid=chrome-mobile&ie=UTF-8

 

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, felix54 ha scritto:

Mi riesce difficile capire come farebbe a proteggere ma spero che tu sia fortunato.

Da wiki:

Protezione[modifica | modifica wikitesto]

Sulla parte più alta degli elettrodotti sono poste una o due corde metalliche, le funi di guardia, che fungono da parafulmini per i sottostanti conduttori di energia e che sono collegate meccanicamente ed elettricamente ai sostegni, che sono a loro volta singolarmente messi a terra. Le funi di guardia quindi, oltre a costituire una protezione diretta dalla fulminazione, mettono in parallelo elettrico i sostegni dell'elettrodotto, riducendo la resistenza di terra globale della linea.

Gli elettrodotti non attirano i fulmini. Rilevazioni in mappa dei punti di caduta dei fulmini, infatti, non mostrano particolari "addensamenti" in corrispondenza del tracciato di elettrodotti (dotati o meno di fune di guardia).

Link to comment
Share on other sites

Continuo a non capire il paragone, soprattutto leggendo ai link che ti avevo segnalato e nemmeno mi sembra che tu abbia realizzato una struttura simile a quella da te riportata a mo' di esempio.

Non proseguirò oltre, se non nel contesto del titolo della discussione.

Buona fortuna 😉

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, felix54 ha scritto:

soprattutto leggendo ai link che ti avevo segnalato.

Se ti attieni al senso stretto della definizione di parafulmine ( come nel link) non comprenderai mai 😀

Se invece constati che un fulmine si abbatte preferibilmente su qualsiasi struttura a potenziale di terra che emerge dal profilo planimetrico, forse si.

Edited by Peper
Link to comment
Share on other sites

snipermosin
Il 15/6/2022 alle 13:44 , Peper ha scritto:

Un fulmine e' un evento con conseguenze assolutamente imprevedibili.

A volte sembra non causare danni, ma se "entra" fonde tutto.

Abito in un palazzo di 10 piani, abbastanza isolato, e quindi ogni anno 4/5  fulmini, se non di più, sono garantiti.

Per anni, il centralino non ha mai subito danni, ma ad un certo punto la qualità della ricezione in UHF e' calata notevolmente.

Salgo sul tetto e trovo quello che era un'antenna UHF con tutti i dipoli "evaporati" , rimaneva solo il boom.

Colgo l'occasione per rifare tutto, sostegno, palo e antenna nuova. In cima, sopra la nuova antenna UHF, ho rimontato il vecchio boom.

L'idea mi e' venuta dalle corde di terra sui tralicci per alta tensione.

Fa da parafulmine preservando le antenne sotto e....  sembra funzionare. Meglio prevenire che curare.

Forse ti riferisci alla fune di guardia delle linee ad alta ed altissima tensione. Nulla a che vedere con quello che hai realizzato.

Secondo me sei stato fortunato, non sarà certo un pezzo di alluminio a proteggerti da certe sberle...... La protezione, quando e se serve (deve stabilirlo e progettarla un professionista) và fatta con apposita corda di giusto spessore e dispersori interrati.

 

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
Il 15/6/2022 alle 13:44 , Peper ha scritto:

Fa da parafulmine preservando le antenne sotto e....  sembra funzionare

almeno fino alla prossima scarica

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Riccardo Ottaviucci ha scritto:

almeno fino alla prossima scarica

Sono più di 10 anni che sta su, hai voglia di fulmini che sono caduti e l'antenna e' ancora  come nuova,

Non e' una cosa che mi  sono inventato io.

 

image.thumb.jpeg.f7e03cde75e7d77b0c6994c922418b17.jpeg

Link to comment
Share on other sites

L'autore del thread è passato a leggere senza lasciare commenti; speriamo i possa ritornare "in topic" con il titolo della discussione che è:

 

Scelta alimentatore per antenna

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...