Jump to content
PLC Forum


Modifica impianto fotovoltaico.


ale112002
 Share

Recommended Posts

Buonasera, attualmente ho un impianto fotovoltaico con scambio sul posto da 3kw, però mi sono reso conto di non avere un grosso risparmio. 

Preciso che come sistema di riscaldamento ho una pompa di calore che sicuramente non è stata programmata al meglio però è palese che l'impianto così come è non può essere sfruttato al meglio. 

Ora mi chiedo, si può modificarlo rendendolo ad accumulo? Ci potrebbero essere dei vantaggi in termini economici?

Link to comment
Share on other sites


Con soli 3 kw di impianto non credo ti rimanga molto da accumulare..concentra i consumi di giorno e vedrai che arriverai a consumarli tutti i kw prodotti..e ne dovrai aggiungere!

 

 

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Io ho impianto da 3 Kw di picco, con produzione annuale intorno ai 4500 Kwh.

Ho il sistema di accumulo preso fin da subito insieme all'impianto, all'inizio da 4,8 Kwh e poi ampliato a 7,2.

Le batterie aiutanto tantissimo, sono fondamentali, nell'uso della corrente prodotta. Basta pensare banalmente ad una lavatrice mentre passano delle nuvole : ecco che il FV non funge come deve e la lavatrice a prelevare dalla rete...e così via...

Con le batterie NO (entro i limiti delle batterie e della produzione ovviamente).

Io, alla fine della fiera, sono al 70% di autosufficienza energetica annua.

 

Certo che una pdc non aiuta : lavora quando gli impianti producono pochissimo, quindi non ti puoi aspettare chissà che cosa indipendentemente dalla sua programmazione. Nei mesi invernali la produzione è quello che è...e i consumi di una pdc sono alle stelle

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, mgaproduction ha scritto:

Io ho impianto da 3 Kw di picco, con produzione annuale intorno ai 4500 Kwh.

Ho il sistema di accumulo preso fin da subito insieme all'impianto, all'inizio da 4,8 Kwh e poi ampliato a 7,2.

Le batterie aiutanto tantissimo, sono fondamentali, nell'uso della corrente prodotta. Basta pensare banalmente ad una lavatrice mentre passano delle nuvole : ecco che il FV non funge come deve e la lavatrice a prelevare dalla rete...e così via...

Con le batterie NO (entro i limiti delle batterie e della produzione ovviamente).

Io, alla fine della fiera, sono al 70% di autosufficienza energetica annua.

 

Certo che una pdc non aiuta : lavora quando gli impianti producono pochissimo, quindi non ti puoi aspettare chissà che cosa indipendentemente dalla sua programmazione. Nei mesi invernali la produzione è quello che è...e i consumi di una pdc sono alle stelle

Ciao e grazie per aver condiviso la tua esperienza, aggiungo una cosa che non ho specificato prima, scrivo dal sud Italia ed in particolare subito vicino al mare quindi non ho temperature particolarmente basse, tranne per alcuni brevi periodi dell anno tipo in questi giorni. 

Tra l'altro ho il cappotto termico, infissi nuovi quindi in teoria non dovrei consumare tanto. Purtroppo la pompa di calore per come è concepita dovrebbe stare accesa in modo costante per mantenere in temperatura l'acqua, e di giorno (in una determinata fascia oraria) il fotovoltaico produce ma per la maggior parte del resto della giornata no. 

Quindi con un impianto ad accumulo potrei compensare, ovviamente in solo in parte, l' auto produzione di energia.  Tra l'altro devo "regalare" l'energia al gestore? Nel mio caso quindi dovrei acquistare solo le batterie e? E di che tipo?

Link to comment
Share on other sites

si ma il sistema di monitoraggio cosa dice?

un impianto da 3kWp in inverno credo che non basti nemmeno per i consumi normali senza averla la PdC.

 

in estate forse ma adesso secondo me non carichi nessuna batteria.. ma finchè non metti un po' di letture possiamo solo immaginare.

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, reka ha scritto:

si ma il sistema di monitoraggio cosa dice?

un impianto da 3kWp in inverno credo che non basti nemmeno per i consumi normali senza averla la PdC.

 

in estate forse ma adesso secondo me non carichi nessuna batteria.. ma finchè non metti un po' di letture possiamo solo immaginare.

5 ore fa, mgaproduction ha scritto:

 

In questo periodo ho la produzione massima intorno alle 12, arrivo a 2kw poi ovviamente scende gradualmente, poi dipende dalle giornate ma in ogni caso credo che, dovrei riuscire a ricaricare, però si dovrei approfondire meglio, che dati servirebbero?

Link to comment
Share on other sites

ma l'inverter non ha un sistema di monitoraggio?

 

2kWp per mezzora non dicono nulla, devi sapere nell'arco della giornata quanto produci, quanto autoconsumi e quanto immetti in rete, solo l'ultimo dato è quello che può farti capire se vale la pena mettere un accumulo.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Si ho le statistiche della produzione, purtroppo non ho quella dei consumi ma devo installare un misuratore di energia, comunque allego la statistica per il mese di gennaio e parte di febbraio 

 

Screenshot_20230207-144446_SOLARMAN Smart.jpg

Screenshot_20230207-144530_SOLARMAN Smart.jpg

Link to comment
Share on other sites

per avere un'idea puoi guardare la bolletta del fornitore, almeno la media giornaliera partendo dal consumo mensile la puoi fare.

 

 

 

ma non puoi implementare la lettura di consumo all'apparecchio che hai già?

Link to comment
Share on other sites

Non so se l inverter può fare anche la misura dei consumi,  poi a me interessa il consumo di energia prelevata dalla rete, comunque si dalla bolletta dovrei riuscire.

 

Link to comment
Share on other sites

per come è fatto il grafico parrebbe possibile una lettura di consumi, chiaramente andrà installato un TA immagino da mettere sulla linea dove serve.

 

se è così ti conviene usare questo, leggi le caratteristiche dell'inverte.

Link to comment
Share on other sites

L' inverter non l'ho installato io era già a corredo della casa quindi essendo ancora in garanzia non posso fare modifiche, in ogni caso posso chiedere al tecnico che l'ha installato. 

Però ovviamente andrebbe installato come dici tu un TA sulla linea tra il contatore e il centralino di casa e siccome è distante l' inverter non so se è fattibile. 

Comunque come dicevo è in previsione l'installazione di un misuratore bidirezionale che consente di leggere i dati anche da remoto, per ora faccio riferimento alla bolletta. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Da un calcolo ho rilevato i seguenti dati:

Mesi Novembre Dicembre consumo totale 434kwh

Energia prodotta nello stesso periodo 278kwh.

Poi bisogna vedere quanta energia ho immesso in rete.

 

 

Link to comment
Share on other sites

se hai il contatore a fasce conta solo i kWh nella fascia 1-2

 

se non sbaglio in bolletta mettono i kWh con la parte di immissione già detratta .

 

se è così vedi che in inverno non ricarichi nulla

Link to comment
Share on other sites

Ho la tariffa mono oraria, no ancora non c'è la parte immessa in rete perché il contratto con il gestore è stato attivato da poco e poi ho scelto il pagamento su conto corrente della parte eccedente.

Quindi 278 kwh è la quantità di energia prodotta, secondo te è poco? 

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao ale112002

 

2 ore fa, reka ha scritto:

se non sbaglio in bolletta mettono i kWh con la parte di immissione già detratta

 

reka si sbaglia. In Bolletta finiscono tutti i kWh che risultano conteggiati dal Contatore di Scambio come PRELIEVI.

Io ho 2 Impianti FV dalla fine del 2013 e direi che qualcosa ne so !

-----------------------------------------------------------

 

Per i tuoi CONSUMI che poi ti ritrovi in Bolletta e anche per i kWh che tu IMMETTI in Rete :

 

Non serve aspettare di vedere le Bollette !

 

Vai a leggere il tuo "Contatore di Scambio" dove potrai vedere, in qualsiasi momento e facilmente, sia i tuoi Consumi (PRELIEVI) che le tue IMMISSIONI (i kWh che tu non riesci a consumare nell'immediatezza della produzione da parte del tuo FV e che finiscono in Rete).

 

Mi chiedo sempre a che servono i "Super Smart" Contatori di ENEL se poi nessuno si ricorda nemmeno di averli, neppure si sogna di andarle a leggerli e aspetta le Bollette !

----------------------------------------------------------

 

Comunque sia, visto che l'Impianto FV te lo sei già trovato fatto nella casa che hai acquistata, non dici però se l'Impianto è di tua reale proprietà (o forse no) e, se sei il proprietario, sembra che non consideri nulla di come funziona il "Rapporto Economico" tra il tuo Impianto e il GSE.

 

Si suppone che il tuo Impianto possa essere in "Convenzione SSP" (se risale pochi anni addietro), oppure, se è nuovissimo e realizzato con il "Bonus 110%", in "Convenzione RID".

In tutti i casi, se l'Impianto è registrato presso il GSE e risulta essere di tua proprietà, allora tu percepirai dal GSE sempre un qualcosa (€) che riconoscerà il valore commerciale dell'Energia (kWh) che hai prodotta e riversata in Rete.

 

Ora non è possibile spiegare qui tutto il complesso funzionamento del Sistema GSE (valorizzazione delle tue IMMISSIONI, relativi importi valoriali () e pagamenti degli stessi...

-----------------------------------------------------------

 

Per l'utilità reale di installare anche le Battere di Accumulo ci sono due TIFOSERIE contrapposte. 

Io sono un "NO BATTERY" e sarebbe lungo ed inutile parlarne (come già fatto molte volte nel Forum) dato che non si arriverebbe a nessuna conclusione che possa piegare la Fede Indiscutibile ed Incrollabile dei "PRO BATTERY" !

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao ale112002

 

4 ore fa, ale112002 ha scritto:

Ho la tariffa mono oraria, no ancora non c'è la parte immessa in rete perché il contratto con il gestore è stato attivato da poco e poi ho scelto il pagamento su conto corrente della parte eccedente.

Quindi 278 kwh è la quantità di energia prodotta, secondo te è poco? 

 

Quando ho scritto non avevo visto il tuo ultimo intervento di precisazione di cui sopra.

Comunque non cambia nulla salvo il fatto che tu, almeno a grandi linee, ora pare che dovresti sapere almeno alcuni aspetti principali del "contratto" che lega il tuo Impianto FV al GSE.

Link to comment
Share on other sites

L'impianto è di mia proprietà ma è nuovo in quanto l'immobile è di nuova costruzione, si so che dal contatore posso leggere tutto ma in questo momento io mi trovo fuori  a casa ci sono i miei che non hanno molta dimestichezza con queste cose.

Il contratto con il GSE l'abbiamo fatto ma ancora è presto per ricevere qualche rimborso, non so se bisogna aspettare giugno.

Per il resto non saprei cosa sia meglio se accumulo o meno sicuramente ci saranno vari parametri da considerare. 

 

Link to comment
Share on other sites

Mancano alcuni punti... pompa di calore quale? Aria aria? Aria acqua abbinata ad un impianto radiante?? Di che potenza è la PDC?? Per il fotovoltaico c'è da capire se l'inverter è già predisposto per l'accumulo. 

Link to comment
Share on other sites

La pompa di calore è la daikin altherma 3 aria acqua con fan voil (split), la potenza non la conosco ma dovendo alimentare 6 split credo sia almeno da 10kw.

Per linverter non saprei se è predisposto, ma questo poi lo posso verificare. 

Secondo me la PDC è programmata male, non c'è ad esempio una curva climatica, io ho abbassato un po le temperature sia dell acqua sanitaria che del riscaldamento, ma se si accende quando il fotovoltaico non produce ovviamente i consumi aumentano. 

 

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction
Il 7/2/2023 alle 12:35 , ale112002 ha scritto:

Ciao e grazie per aver condiviso la tua esperienza, aggiungo una cosa che non ho specificato prima, scrivo dal sud Italia ed in particolare subito vicino al mare quindi non ho temperature particolarmente basse, tranne per alcuni brevi periodi dell anno tipo in questi giorni. 

Tra l'altro ho il cappotto termico, infissi nuovi quindi in teoria non dovrei consumare tanto. Purtroppo la pompa di calore per come è concepita dovrebbe stare accesa in modo costante per mantenere in temperatura l'acqua, e di giorno (in una determinata fascia oraria) il fotovoltaico produce ma per la maggior parte del resto della giornata no. 

Quindi con un impianto ad accumulo potrei compensare, ovviamente in solo in parte, l' auto produzione di energia.  Tra l'altro devo "regalare" l'energia al gestore? Nel mio caso quindi dovrei acquistare solo le batterie e? E di che tipo?

 

Ok, la situazione cambia non poco rispetto a qui da me in PIemonte. Ovviamente cambia a tutto tuo favore in quanto la produzione del tuo impianto (se ben orientati ed esposti i pannelli) è sicuramente maggiore dello stesso impianto qui al nord. Le temperature esterne fanno il resto.

Di sicuro un  buon investimento in ujn sistema di accumulo non può che far bene in quanto ti dà la possibilità di goderti TUTTA la tua corrente prodotta a tuo vantaggio.

Economicamente conveniente? Chi lo sa...di quale capacità? Di quale costruttore? Di quale costo? Di sicuro oggi ci sono sistemi di accumulo non particolarmente esosi economicamente, seppur molto performanti.

Un esempio è da enelxstore : un impianto da 9,6 Kwh di capacità ti costa 4000€ già al netto delle detrazioni fiscali. Se giri tra le "grandi aziende", vedrai che i prezzi si somigliano...

Come avrai capito, sono un sostenitore dell'accumulo, non l'ho mai nascosto.

Se poi convenga o meno rispetto a vendere la corrente (NON a regalarla) al GSE, credo sia molto difficile stabilirlo. Se il pun tornerà a scendere, allora i Kwh immessi verranno remunerati molto poco.

In ogni caso, vuoi mettere la soddisfazione di vedere tutta la corrente che puoi produrre sfruttata da te grazie all'accumulo e agli altri (GSE) le briciole ?

Link to comment
Share on other sites

Quindi solo le batterie vengono circa 4000€? Possibile? Se il mio inverter è adatto per l'accumulo dovrei spendere meno, altrimenti è un po tanto ed è da valutare bene se si hanno dei reali benefici perché purtroppo l'impianto installato è di solo 3 kw.

 

Link to comment
Share on other sites

mgaproduction

Non fare confusione. Il tuo impianto è da 3 Kw...di PICCO ovvero di potenza istantanea.

Le batterie (quelle prese a puro titolo di esempio) sono da 9,6 KwH (kilowatt ORA) ovvero energia che sono capaci di immagazzinare e quindi restituire.

Un impianto da 3 Kw di PICCO può tranquillamente riempire i 9,6 KwH. Il mio è da 3 KwP e l'accumulo (per adesso) è di 7,2 KwH e ci sono già in questo mese giornate in cui la produzione è stata superiore ai 14 KwH.

Da te al sud, 9,6 li riempi quindi comodo comodo.

 

Secondo punto : nell'impianto preso ad esempio c'è già anche l'inverter che gestisce le batterie. Nel tuo caso SE il tuo inverter può gestire direttamente delle batterie, devi secondo me chiedere a qualche installatore locale (o se sai chi ha installato il tuo impianto) il preventivo per le sole batterie. Ricordandoti che è una spesa che puoi detrarre al 50%

 

Sempre a puro titolo di esempio, le batterie che uso io sono delle Pylontech US2000 da 48V e 2,4 Kwh che costano mediamente 1000€ quindi se il tuo impianto potesse gestirle, mettendone 4 per un totale di 9,6 KwH, andresti incontro ad una spesa di LISTINO di CIRCA 4000€ per le batterie, a cui aggiungere un pò di mano d'opera e pratiche verso GSE/TERNA/ecc ecc...diciamo CIRCA 4500€ da portare in detrazione del 50% ovvero 2.250€

 

Spesa affrontabile tranquillamente come vedi e direi non troppo difficle da ammortizzare soprattutto per chi come te sta al sud ovvero gode di produzione energetica abbondante

Link to comment
Share on other sites

Si, devo valutare bene e capire se posso farlo perché l'impianto è nuovo e ho da pochi mesi attivato il contratto con il gse per avere il rimborso dell energia immessa in rete.

Si la cifra è fattibile ma tieni conto che ho una pompa di calore quindi devo capire se l'impianto   gestire batterie e assorbimento di casa, soprattutto nei mesi invernali.

Comunque si intanto chiederò al tecnico la fattibilità, ma l'idea mi stuzzica molto.

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...