Jump to content
PLC Forum


Frequenti sbalzi di tensione.


giua
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, nel mese di Dicembre ho acquistato un UPS idoneo per la stufa a pellet.Tutto bene fino a un certo punto, quando il filtro AVR entrava (ed entra) spesso in funzione e la tensione in uscita risulta più bassa di quella in entrata. Io da ignorante in materia pensai che il problema fosse solo temporaneo dovuto magari a lavori nel mio paese, cosa che in effetti facevano ma col passare della settimane, il problema di presentava comunque e pure a tarda notte e anche di Domenica. Non era normale. Il produttore del gruppo mi consiglia di contattare il gestore della rete elettrica per anomalie alla tensione in ingresso. Vi chiedo: In questi casi cosa succede? Faccio segnalazione e poi vengono tecnici in casa per verificare oppure è un controllo alla rete di zona? Ci sarebbero anche delle eventuali spese? Grazie, attendo.

Edited by giua
Link to comment
Share on other sites


Maurizio Colombi
9 minuti fa, giua ha scritto:

In questi casi cosa succede?

In caso di  utilizzo del sistema di comunicazione con l'ente distributore, generalmente il tutto inizia con una serie di consigli tra cui: "potrebbe trattarsi di un malfunzionamento del suo impianto, lo faccia controllare da un elettricista".

Prosegue con un: "dai nostri sistemi non rileviamo malfunzionamenti, interruzioni o segnalazioni nella sua zona" e si conclude con un "informiamo il nostro settore tecnico di zona, le faremo sapere".

Tra un "consiglio" e l'altro, possono passare anche diverse settimane.

Purtroppo siamo messi così.

 

 

 

Edited by Maurizio Colombi
Link to comment
Share on other sites

Quindi sarebbe consigliabile spegnere l'ups per non stressare l'AVR, in attesa di....?

La stagione della stufa ovviamente è terminata ma ho spostato il gruppo in camera mia e lascio acceso, come consigliato, per non perderci le batterie.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
24 minuti fa, giua ha scritto:

La stagione della stufa ovviamente è terminata ma ho spostato il gruppo in camera mia e lascio acceso, come consigliato, per non perderci le batterie.

 

Per tenere le batterie in buono stato è suffciente portarle al 100% di carica, poi rinfrescare la carica, empiricamente, ogni 15 - 20 giorni; in genere bastano < 2 ore per riportarle al 100%.

 

Riprendendo il problema iniziale.

Per prima cosa il sistema AVR (Regolatore automatico di tensione <==> Automatic Voltage Regulator), non dovrebbe "stressarsi" quando entra in funzione, perchè deve essere completamente statico.

Secondariamente anche se l'UPS è acceso in assenza di carico, per mantenere in efficienza le batterie, il sistema AVR deve entrare in funzione comunque perchè agisce quando al linea elettrica eccede il +/- 10% di variazione, ovvero la tensione è minore di 207V o maggiore di 253V.

 

Se tu avessi adottato un UPS del tipo a doppia conversione non avresti necessità alcuna di un regolatore AVR, perchè la linea serve solo per mantenere in carica lla batteria, mentre l'uscita dell'ups è rigorosamente costante in tensione e frequenza

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Per tenere le batterie in buono stato è suffciente portarle al 100% di carica, poi rinfrescare la carica, empiricamente, ogni 15 - 20 giorni; in genere bastano < 2 ore per riportarle al 100%.

 

Quindi sarebbe sufficiente accendere l'ups per quelle 2 ore (circa), ogni 15-20 giorni, ho capito bene? Anche perchè lo ritengo uno "spreco" lasciandolo acceso tutti i giorni e non avendo attualmente dispositivi collegati.
 

Quote

Per prima cosa il sistema AVR (Regolatore automatico di tensione <==> Automatic Voltage Regulator), non dovrebbe "stressarsi" quando entra in funzione, perchè deve essere completamente statico.

Quindi non dovrei avere problemi? Sono ignorante in materia..
 

Quote

Se tu avessi adottato un UPS del tipo a doppia conversione non avresti necessità alcuna di un regolatore AVR, perchè la linea serve solo per mantenere in carica lla batteria, mentre l'uscita dell'ups è rigorosamente costante in tensione e frequenza


A doppia conversione sarebbero gli "online"? Se così fosse, ero interessato proprio all'acquisto di quella tipologia ma non risultava ordinabile in tempi brevi e io per urgenza avevo bisogno di coprire la stufa nel giro di pochi giorni. Comunque quando la stufa era accesa e si attivava l'AVR anche la stufa calava di regime di funzionamento e tornava normale con AVR "fermo". Vi ringrazio per i chiarimenti.

Edited by giua
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
12 ore fa, giua ha scritto:

Quindi non dovrei avere problemi?

 

Se l'UPS che hai acquistato è di qualità almeno decente non dovresti avere problemi. (Marca e modello?)

 

12 ore fa, giua ha scritto:

A doppia conversione sarebbero gli "online"?

 

Tanto per darti un'idea un doppia convenrsione h aun fuzionamento analogo a quello di un inverter per pannelli solari, solo ha batterie in luogo dei pannelli.

Il principio di funzionamento è questo:

  • La rete tiene sempre in carica le batterie in modalità detta "in tampone"
  • L'inverter si alimenta dalle batterie e genera la tensione di 230 V - 50Hz, sincronizzata con la rete.
  • Nelmomento in cui viene a mancare la tensione di rete, l'inverter continua a generare sino a quando la carica delle batterie lo consente. Un apposito circuito di controllo stacca l'inverter quando la tensione delle betterie raggiunge la soglia minima.

Con questa architettura se anche a tensiuone di rete scendesse al di sotto del 10%, il carica batterie riesce comunque a caricare l'accumulatore; in genre riescono a funzionare egragiamente con tensioni di ingresso comprese tra 160V e 260V. L'uscita vien mantenuta rigorosamente costante a 230V, 50Hz a sinusoide pura.

 

13 ore fa, giua ha scritto:

Comunque quando la stufa era accesa e si attivava l'AVR anche la stufa calava di regime di funzionamento e tornava normale con AVR "fermo".

 

Gli inverter con circuiti AVR sulla rete sono un povero surrogato, se fatti bene; se sono mal fatti sono praticamente inutili come sembra sia nel tuo caso.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...