Jump to content
PLC Forum


Scuola Parrucchiere phon che si bruciano.


Nicolaxxx
 Share

Recommended Posts

Salve mi servirebbero dei consigli riguardo alla selettività di alcuni Magnetotermici allora spiego. In una scuola per Parrucchieri abbiamo una fornitura Enel da 15kw "ovviamente impianto Trifase" nel quadro ho trovato  un Generale c32 successivamente un Diff.Puro da 40A/ 30mA che alimenta a monte tre Magnetotermici 3P+N da 16A curva C. 
L'uscita va ad alimentare direttamente le prese nell'aula Parrucchiere dividendo le linee su piú prese.Adesso il proprietario ha chiesto una revisione dell'impianto visto che nei giorni scorsi  un phon si è bruciato e nessun dispositivo di sicurezza è intervenuto. Ho verificato L'impianto la messa a terra è presente e cn apposito strumento ho visto anche se il differenziale interveniva e fin qui tutto ok vorrei sapere da voi piú esperti cosa altro potrei verificare visto che sicuramente doveva scattare penso il Magnetotermico se il guasto fosse stato un corto io sinceramente avevo pensato di mettere a valle dei Magnetotermici tutti M/D a 220v quindi prendere la trifase dividerla e sezionarla voi cosa ne dite grazie in anticipo per le risposte.

Edited by Nicolaxxx
Link to comment
Share on other sites


da quanti anni va avanti così? secondo me  il problema non è necessariamente nell'impianto.

 

va indagato meglio il guasto, magari si è surriscaldato senza avere avuto un guasto elettrico in principio, se lo hanno staccato prima che andasse qualcosa in corto è normale che non salti il magnetotermico.

 

per quanto riguarda la maggior sicurezza credo che, visto l'ambiente, debbeno passare prima dal progettista.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Mi diceva la Professoressa che negli anni passati quando succedeva un fatto del genere i dispositivi di sicurezza "anche se non so quali visto che non si ricordava scattavano"mi chiedevo se una disposizione del genere quadripolare in uscita và direttamente sulle prese può andare bene nel senso sia sufficiente o meglio sezionarlo e per ogni fase fare il suo MT e portarli al gruppo presa.Spero di essere stato chiaro nel spiegarmi.

Link to comment
Share on other sites

voglio sperare che abbiano seguito un progetto quindi va benissimo così, dividere su più bipolari non fa nulla di più a livello di sicurezza.

magari ha preso fuoco solo perchè è andato qualcosa sulle resistenze.. in questo caso prima di intervenire la protezione possono passare minuti in attesa che si crei un corto

 

hai provato terra e differenziale, ma il magnetotermico in questione?

Link to comment
Share on other sites

del_user_155042
Quote

orrei sapere da voi piú esperti cosa altro potrei verificare visto che sicuramente doveva scattare penso il Magnetotermico

nulla, 

Se il fon si fonde , non neccesaariamente deve intervenire il magnetotermico o il differenziale .

I pfhon non hanno la messa a terra quindi , scodati un intervento differenziale per fusione del phon., almeo che non lo lanci dentro un lavandino pieno d'acqua, allora il diff interviene.

I phon hanno protezioni interne , quindi sonde termostatiche  che  interrompono alimetazione a sovvratemperatura , comunque per fare intervenire la parte magnetica (perche quella termica non interrverrà per un phon che scalda e si fonde dal calore)   , si deve creare un corto circuito fase neutro , quindi i cavi  dentro il  phon , devono sciogliersi , prima che intervine la parte termostatica del phon ,  per poi unirsi tra di loro il rame ,per creare un corto circuito . qundi sono dinamiche rare .

Se proprio vuoi fare qualcosa  verifica i serraggi del conduttore  di neutro ovunque , e basta .

Magari di non comprare phon Cinesi per uso proffessionale

 

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

del_user_231807
4 minuti fa, bypass ha scritto:

Se proprio vuoi fare qualcosa  verifica i serraggi del conduttore  di neutro ovunque

E direi anche quelli della fase, poverini si sentono abbandonati 😁

Meglio controllare i serraggi.

Per l'asciugacapelli che si brucia sentirei il fornitore o se esiste un assistenza tecnica, per capire cosa ha fatto bruciare il phon, per aumentare la sicurezza, mi ricordo che nei laboratori scolastici dell'istituto tecnico dove andavo ... Era presente sulle prese un interruttore magnetotermico termico da usare in caso di emergenza, io penso che in certi casi è più sicuro staccare un interruttore che prendere in mano una presa attaccata al cavo dell asciugacapelli che fuma!

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Nicolaxxx ha scritto:

L'uscita va ad alimentare direttamente le prese nell'aula Parrucchiere dividendo le linee su piu prese. Adesso il proprietario ha chiesto una revisione dell'impianto visto che nei giorni scorsi  un phon si è bruciato e nessun dispositivo di sicurezza è intervenuto.

cosa si è bruciato del phon? cosa gli è successo?

il carico principale sarà costituito dal "blocco" delle resistenze, poi ci sarà un motore, poi ci sarà un sistema più o meno complesso per il cambio di velocita/potenza

se brucia (va in corto) il motore da 10w (ipotetici) come speri di poterlo proteggere...??

 

comunque, volendo "fare di più", si potrebbero inserire, con un cambio interruttori, degli AFDD (che io sappia siemens)

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Nicolaxxx ha scritto:

Salve mi servirebbero dei consigli riguardo alla selettività di alcuni Magnetotermici allora spiego. In una scuola per Parrucchieri abbiamo una fornitura Enel da 15kw "ovviamente impianto Trifase" nel quadro ho trovato  un Generale c32 successivamente un Diff.Puro da 40A/ 30mA che alimenta a monte tre Magnetotermici 3P+N da 16A curva C. 
L'uscita va ad alimentare direttamente le prese nell'aula Parrucchiere dividendo le linee su piú prese.Adesso il proprietario ha chiesto una revisione dell'impianto visto che nei giorni scorsi  un phon si è bruciato e nessun dispositivo di sicurezza è intervenuto. Ho verificato L'impianto la messa a terra è presente e cn apposito strumento ho visto anche se il differenziale interveniva e fin qui tutto ok vorrei sapere da voi piú esperti cosa altro potrei verificare visto che sicuramente doveva scattare penso il Magnetotermico se il guasto fosse stato un corto io sinceramente avevo pensato di mettere a valle dei Magnetotermici tutti M/D a 220v quindi prendere la trifase dividerla e sezionarla voi cosa ne dite grazie in anticipo per le risposte.

 

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per i consigli io già ero sicuro che tutto l'impianto andava bene però per scrupolo ho chiesto aiuto a voi per cercare una soluzione migliore. Comunque ascolterò il vostro consiglio un bel serraggio fa sempre bene. 

Mettere dei Magnetotermici AFDD potrebbe essere anche una buona idea per rafforzare la sicurezza dell'impianto ma così facendo dovrei rifare la FM da capo.

Edited by Nicolaxxx
Aggiunto appunto
Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, Nicolaxxx ha scritto:

Mettere dei Magnetotermici AFDD potrebbe essere anche una buona idea per rafforzare la sicurezza dell'impianto ma così facendo dovrei rifare la FM da capo.

non ti seguo...

non basta che sostituisci quelli esistenti...

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Nicolaxxx ha scritto:

Salve mi servirebbero dei consigli riguardo alla selettività di alcuni

26 minuti fa, Nicolaxxx ha scritto:

Grazie a tutti per i consigli io già ero sicuro che tutto l'impianto andava bene però per scrupolo ho chiesto aiuto a voi per cercare una soluzione migliore. Comunque ascolterò il vostro consiglio un bel serraggio fa sempre bene.

Magnetotermici allora spiego. In una scuola per Parrucchieri abbiamo una fornitura Enel da 15kw "ovviamente impianto Trifase" nel quadro ho trovato  un Generale c32 successivamente un Diff.Puro da 40A/ 30mA che alimenta a monte tre Magnetotermici 3P+N da 16A curva C. 
L'uscita va ad alimentare direttamente le prese nell'aula Parrucchiere dividendo le linee su piú prese.Adesso il proprietario ha chiesto una revisione dell'impianto visto che nei giorni scorsi  un phon si è bruciato e nessun dispositivo di sicurezza è intervenuto. Ho verificato L'impianto la messa a terra è presente e cn apposito strumento ho visto anche se il differenziale interveniva e fin qui tutto ok vorrei sapere da voi piú esperti cosa altro potrei verificare visto che sicuramente doveva scattare penso il Magnetotermico se il guasto fosse stato un corto io sinceramente avevo pensato di mettere a valle dei Magnetotermici tutti M/D a 220v quindi prendere la trifase dividerla e sezionarla voi cosa ne dite grazie in anticipo per le risposte.

Le linee che escono dal Quadripolare vanno direttamente sulle prese quindi per mettere a valle gli AFDD devi risezionare l'impianto.

Link to comment
Share on other sites

del_user_155042

Prima di  inserire   la protezione da arco elettrico , va valutato quanto questa  va ad incidere sula continuità di servizio .

 

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...